Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Castelli di rabbia - Alessandro Baricco

La prima opera dell'autore, datata 1991 che lo ha consacrato al successo; la sua narrativa è letta in tutto il mondo, poliedrico, annoverato nella schiera degli autori classici contemporanei. La scrittura non è semplice, la storia è basata sull'attesa, sull'ingegno umano che si sforza di creare l'impossibile nella realtà e di dargli una forma possibile. Ci sono vari protagonisti le cui vite si intrecciano, ci sono anche amori che si mancano, amori che si proibiscono; libro apparentemente privo di trama che invece segue un filo conduttore, un viaggio.

Amabili resti - Alice Sebold

La storia narra di Susie Salmon negli anni '70, una ragazzina di quattordici anni che viene brutalmente uccisa da un vicino di casa che già ha commesso delitti in passato. Per tutto il libro vedremo la storia delle persone vicine alla scomparsa, viste dal suo Cielo; la scrittura è scorrevole nonostante il tema duro, i personaggi sono delineati bene, ma, forse, si dilunga un pò troppo ed il finale, lascia l'amaro in bocca.

I figli di Dio - Glenn Cooper

Tre ragazzine di 15 anni di nome"Maria", in tre parti del mondo diverse, hanno la stessa esperienza. Una sera vedono una luce abbagliante, sentono una voce che dice:"Sei stata scelta" e poi non ricordano più nulla. Dopo qualche settimana, scoprono tutte e tre di essere in stato interessante nonostante siano vergini; Cal Donovan sarà coinvolto da Papa Celestino e dovrà svelare il mistero delle tre vergini Maria. Purtroppo si fa leggere ma è a chilometri di distanza dai suoi capolavori!

Asimmetria - Lisa Halliday

Lisa Halliday lavora nell'editoria americana e questo romanzo ha fatto parlare di sè soprattutto perchè è fuoriuscito un gossip per cui Lisa avrebbe avuto una relazione, diverso tempo fa, con Philip Roth e la trama di questo testo (almeno inizialmente) racconta proprio di una giovane donna aspirante scrittrice che ha una relazione con un importante scrittore premio Pulitzer molto in là con gli anni. Leggendola così potremmo dire che è un romanzo dalla trama già sentita, in realtà la parte geniale è la seconda, che spiega il significato del titolo, ribalta le carte in gioco raccontando la storia di un uomo che è bloccato all'aeroporto di Heathrow alla sezioni controlli.

Lacci - Domenico Starnone

Estrema bravura dello scrittore; in ogni pagina, questo testo, ti pugnala. E' un libro che racconta la famiglia senza alcun tipo di buonismo indagando a fondo certe dinamiche tra genitori e figli e tra coniugi. La storia è raccontata da tre punti di vista nell'arco di quarant'anni, Vanda (la moglie) Aldo (il marito) e Anna (la figlia). Romanzo potente con un finale a sorpresa..... impossibile da dimenticare.

L'amico ritrovato - Fred Uhlman

Letteratura sull'olocausto il libro narra dell'amicizia che nasce tra due ragazzi intorno agli anni '30. Il primo è di origine ebraica, il secondo ha una famiglia tedesca alle spalle; è una storia commovente, racconto breve ma intenso.

Uomini e topi - John Steinbeck

Libro intenso, la prosa di Steinbeck è eccelsa sia per come indaga le psicologie dei personaggi, che per la scelta del lessico. Nonostante la sintesi, c'è molta profondità, molte tematiche affrontate senza superficialità. Pubblicato nel 1937 è un ritratto sconcertante, una forte denuncia all'incapacità di comunicare, alla solitudine; Steinbeck parla anche di pregiudizi. Il finale è devastante.

La scomparsa di Majorana - Leonardo Sciascia

Il 26 Marzo 1938 Ettore Majorana, un fisico siciliano appena trentunenne, durante il viaggio verso Napoli, scompare e partono le indagini. Il risultato sarà suicidio, ma il caso risulta ad oggi irrisolto; Sciascia pensa che il fisico sia fuggito e su questa ipotesi costruisce il romanzo. Purtroppo non mi ha entusiasmato come credevo.

24 ore nella vita di una donna - Stefan Zweig

In questa novella l'autore austriaco Zweig riesce, in qualche modo, a svelare i sentimenti più intimi di una persona in maniera straordinariamente delicata, descrizioni dettagliate di tutti i personaggi e delle loro relazioni vi faranno sembrare di conoscere davvero queste persone come se vivessero le loro vite accanto a voi.

Tre volte noi - Laura Barnett

Romanzo d'esordio di Laura Barnett è un'alternarsi di versioni di due personaggi (Eva e Jim) e la loro storia. Vediamo i protagonisti in tre possibili vite: in una si sposano, nella seconda no,nella terza si ritrovano più tardi nella vita. Libro fantastico, scritto in modo magistrale "un racconto di possibilità che scorre dagli anni sessanta ad oggi e ci dice che anche le scelte più insignificanti possono cambiare il corso della nostra vita".

Fame - Roxane Gay

Libro che affronta molte tematiche interessanti attraverso il corpo dell'autrice, un corpo che è una scena del crimine. Lettura semplice ma difficile da digerire. Il percorso di accettazione è tutt' altro che facile, storia angosciante, storia di grosse sconfitte, una bella fotografia dei tempi di oggi, una lettura dolorosa sulla difficoltà di essere in uno standard e con molte riflessioni sulla violenza.

Théodore e Dorothée - Alexandre Postel

Un romanzo borghese che parla di una coppia perfetta, una coppia legata a doppio filo anche dal punto di vista dei nomi (il nome dell'uno è l'anagramma del nome dell'altra). E' un resoconto della loro vita insieme raccontato con una lucidità incredibile e senza eccedere nelle esagerazioni. Gioca con il tono della commedia e satira sociale, racconta anche PARIGI attraverso la coppia, è un romanzo da camera, di interni, di situazioni, di dialoghi.

Un giorno questo dolore ti sarà utile - Peter Cameron

Il libro è stato presentato come Il giovane Holden del XXI secolo, in realtà ci sono molte differenze. I protagonisti delle storie, non hanno trovato il loro posto nel mondo e si sentono persi, ma Holden è fragile e sensibile sotto strati di strafottenza, James invece è insicuro sin dal primo sguardo, in cerca di se stesso. La prosa è coinvolgente, il focus centrale è il senso di smarrimento del diciottenne che deve fare il passo verso l'età adulta. Questo romanzo convince perchè è lo studio di un momento preciso della vita, momento breve che sembra devastante. Consigliato.

Anna dai capelli rossi - Lucy Maud Montgomery

E' una storia composta un secolo fa che tutti conosciamo per l'anime che abbiamo visto da bambini. Uno dei temi principali del testo è l'amicizia, si parla poi di rivalità, di ambizione, di bellezza e difficoltà di accettazione di sè. La dote più grande di Anne è quella dell'immaginazione, è una via di fuga meravigliosa, è un insegnamento anche per gli adulti, è un'arma di sopravvivenza personale che crescendo perdiamo. Lettura consigliata ai ragazzi ma anche ai più grandi per il piacere di tornare in quella dimensione.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate