ANTONELLA MONTESANTI

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

La pattinatrice sul mare - Paolo Foschi

Il commissario Igor Attila e i suoi colleghi, cavalieri della tavola ikea, sono chiamati sulla piattaforma petrolifera Sirio 82, per risolvere un caso di minacce ad una ballerina. Tra le cose frivole come può essere un reality, in questo libro incrociamo problemi molto seri come quello attualissimo sullo sbarco di migranti, inquinamento atmosferico e marino, problema energetico, problemi di etnie e odio razzista, rivalità ecc. Il tutto raccontato con la maestri e l'ironia a cui Paolo Foschi ci ha abituati nei suoi precedenti romanzi. Il personaggio del commissario è bellissimo per me, con i suoi eterni problemi affettivi,sportivi ed esistenziali, con il soldatino che non fa giudizio ma che si fa sentire nei momenti meno opportuni. A tratti esilarante, a tratti avvincente come un giallo, a tratti reale come i tempi in cui stiamo vivendo. Bravo Paolo Foschi che ancora una volta mi ha regalato qualche ora di buona lettura e che consiglio sicuramente.

La vita inizia quando trovi il libro giusto - Ali Berg, Michelle Kalus

Ma quanto è bello questo libro! Indicatissimo per chi, come me, ama leggere, è un libro che racchiude un sacco di libri, un libro che è un inno alla vita, un inno all'amore, un inno alla lettura e all'amicizia. Un libro che fa riflettere molto sul fatto che a volte quello che cerchiamo già lo abbiamo ma ce ne accorgiamo solo quando lo perdiamo. Una continua ricerca della felicità e dell'amore e quando li troviamo non sappiamo riconoscerli. Letto tutto d'un fiato e alla fine mi sono ripromessa di riuscire a leggere tutti, o quasi, tutti i libri citati dentro questa meraviglia.

Il signor Cravatta - Milena Michiko Flasar

ibro molto intenso e incisivo, scritto in modo sottile e mai strombazzato, ma con parole e fatti che vanno direttamente al cuore. Si parla di un tema molto attuale in Giappone e che sta prendendo piede anche da noi, il fenomeno degli hikikomori, persone, per lo più giovani, che stanno rinchiusi in casa, senza mai uscire dalla loro stanza, per svariati motivi. Dietro a queste decisioni drastiche a volte si nascondono episodi di bullismo, di gravi perdite, di amicizie e affetti delusi o persi. Nel libro c'è l'incontro di due persone chiuse in se stesse o in casa, per motivi diversi, un ragazzo ed un uomo maturo che s'incontrano per caso e ...Da leggere per capire e per sapere.

La babysitter perfetta - Sheryl Browne

Libro bello ma molto inquietante. All'inizio ero indecisa se continuare la lettura,poi piano piano mi ha coinvolta così tanto che l'ho finito in un pomeriggio! A dir la verità a volte mi è sembrato troppo di tutto, troppo cattivo, troppo irreale, troppa follia...poi i capitoli corti ed incisivi quasi costringono ad arrivare alla fine, proprio per vedere fino a che punto l'autrice si sia spinta. Consigliato agli amanti del genere psicologico fortemente emotivo.

Le regole del tè e dell'amore - Roberta Marasco

Beh che dire se non che questo è uno di quei libri che fanno bene al cuore? Adoro spaziare fra vari generi, ma quando ho bisogno di una carezza mi rifugio in libri che già dal titolo mi prendono e incantano. La descrizione dei vari tipi di te esistenti al mondo, e la descrizione dei colori delle camelie che riempiono il piccolo borgo di Roccamori, addolciscono pagine a volte tristi e dolorose Le regole per fare un buon te sono le stesse che fanno di un bellissimo sentimento come l'amore qualcosa di unico. L'amore, come il te, può anche finire, ma se era autentico rimane sempre addosso, lascia qualcosa di buono che difficilmente ci abbandona. Significative alcune frasi, una su tutte: "Il cuore non si spezza mai. Siamo noi che ci spezziamo, lui continua ad amare come se niente fosse..."
E ancora : "Cerchiamo tutti le risposte, ma sono le domande a tenerci in vita, non le risposte."
E la lezione che questa bellissima storia mi lascia è che il senso di colpa, come il nero, sta su tutto. Ma se continuiamo a sentirci in colpa anche quando potremmo essere felici, felici non lo saremo mai.

L'assassinio del Commendatore. 1: Idee che affiorano - Murakami Haruki

Difficile essere imparziale quando si tratta del mio autore preferito in assoluto, ma ci provo. Questa solo la prima parte del suo ultimo scritto, ma ci ho ritrovato tutto Murakami. C'è la parte onirica che ti porta in una realtà fantastica, c'è la parte artistica, dove parla di pittura e di scuola di pittura, c'è la parte sentimentale, con gioie e dolori dell'amore in tutte le sue sfumature, c'è la parte religiosa, c'è la parte storica, c'è la parte scenica, con la descrizione del paesaggi in cui è ambientato il romanzo, c'è la parte viaggio, inteso come spostamento vero e proprio, ma anche viaggio temporale, indietro nel tempo. Insomma un autore a 360 gradi, incompreso e odiato da molti, amato da molti. Perché lo dico sempre., Haruki Murakami è un autore che o si odia o si ama, non esistono mezze misure in lui e nei suoi libri. Ed io lo amo al punto da centellinare la lettura dei suoi romanzi, pur di non finirli subito e rimanere quasi orfana...

Addio fantasmi - Nadia Terranova

Libro molto bello e dai risvolti psicologici interessanti.La protagonista, Ida, parte alla volta della sua Messina, terra natia, per aiutare la madre a vendere la casa. e si perde in un mare di ricordi. In sostanza un viaggio retrospettivo e introspettivo, dove pian piano affiorano sentimenti tenuti a freno, sentimenti nascosti, sentimenti sbagliati.Un libro che porta a galla una sorta di egoismo rispetto al dolore altrui, sempre ritenuto meno importante del nostro. Un libro che definirei tagliente, in cui manca il sentimento principale di tutta la vita: l'amore.

A libro aperto - Massimo Recalcati

Un libro sui libri che si leggono nella vita e sul piacere della lettura. Un libro che spiega il perché una lettura ci prende più di un'altra. Un insieme di spunti e riflessioni, però, a mio parere un po' troppo profonde. Un libro non per tutti, o perlomeno non per me. Letto un pochino a fatica, forse dovuto al fatto che io alcuni classici non li ho letti e quindi ho lacune nonostante la mia passione per la lettura.

L'età dei bulli - Luca Bernardo e Francesca Maisano

Bello davvero questo libro. Utilissimo per capire e per poter davvero aiutare i ragazzi, bulli e vittime di bullismo. Scritto molto bene, affronta il tema in modo schietto e reale, portando esempi pratici di bullismo vissuto. Riporta l'importanza vitale della collaborazione della famiglia, dei fratelli, degli insegnanti, degli amici, delle forze di polizia, degli psicologi. Solo la sinergia di tutti gli "attori" può contrastare il dilagare di questo fenomeno preoccupante in continuo aumento. Leggendo ho imparato il significato di parole come sexting, revengeporn, grooming, haters e altri termini inerenti al problema. Ho scoperto quanto può essere utile il krav maga, pratica di autodifesa che punta molto sull'autostima, la pet terapy, la peer education, educazione tra pari, per rendere consapevoli tutti. Ho apprezzato ancor di più il lavoro di amici poliziotti che ogni giorno vanno nelle scuole per discutere di questo tema con i ragazzi e ci mettono veramente l'anima. Consiglio vivamente la lettura a tutti i genitori, che necessitano di stare al passo con la tecnologia moderna, per aiutare i figli a capire che la rete è utile ma pericolosa, e quindi da usare con consapevolezza, piena com'è di tranelli e falsi amici, per capire che bullismo e cyberbullismo sono purtroppo attuali e reali.

Scolpitelo nel vostro cuore - Liliana Segre

   Libro piccolo ma grande nel contenuto. Liliana Segre parla della sua esperienza terribile ad Auschwitz e del compito che si è assunta dopo esserne uscita: dare voce a chi non ce l'ha fatta, date voce alle persone la cui cenere si è persa nel vento. Ogni ulteriore mio commento è inutile rispetto alla grandezza di questa Donna.

Morte a San Siro - Alessandro Bastasi

Molto bello questo giallo di Alessandro Bastasi. Bello perché scritto bene e bello perché, purtroppo, tristemente attuale.
Il rinvenimento di un corpo sepolto durante alcuni scavi riporta indietro nel tempo, alla scomparsa di una giovane ragazza, un caso irrisolto che pian piano si scopre collegato a questo ritrovamento. In mezzo una serie di fatti e colpi di scena che inducono a riflettere e portano comunque alla tragica attualità di processi e indagini spettacolarizzati allo stremo. E, volendo scavare nei risvolti psicologici dei personaggi coinvolti, si arriva anche alla constatazione, triste, che la verità è quasi sempre sofferenza, che i rapporti umani sono difficili e per niente scontati.

Il diario segreto del cuore - Francesco Recami

Insomma, l'argomento sarebbe anche molto attuale, ma è trattato in modo troppo artificioso secondo me. si parla di bullismo, di rete usata in modo sconsiderato, di rapporti tra genitori e figli e di rapporti tra amiche e compagni di scuola. Il tutto troppo esagerato, raccontato a mo' di farsa, per niente coinvolgente.
In mezzo, quasi a riprendere il libro Cuore, pagine di diario della ragazzina, che a volte non centrano quasi nulla con la storia.
Peccato, perché il tema trattato è uno di quelli che mi sta molto a cuore in questo periodo, il bullismo e l'uso di internet da parte dei giovani.

L'ultima volta che siamo stati bambini - Fabio Bartolomei

La guerra vista dai bambini. In questo libro possiamo vedere tutti i sentimenti che passano nella mente di un bambino, tutta l'ingenuità, l'amore, la tenerezza, la caparbietà, l'ostinazione, lo sconforto, il desiderio di diventare grandi e quindi di essere riconosciuti "grandi", il senso di ribellione, la voglia di giustizia, la voglia di giocare ma nello stesso tempo di compiere qualcosa di eroico.Sullo sfondo la tragedia dei campi di deportazione e la tristezza di chi sa cosa c'è dietro.
Emozioni e amicizie che nascono o si rinsaldano la fanno da padrone in tutto il libro, consigliatissimo a tutte le età.

Una ladra in biblioteca - Sue Halpern

   Letto questo libro perché molto incuriosita dal titolo, io adoro le biblioteche!
E non sono rimasta per niente delusa!
Molto bella la trama, molto interessanti i personaggi, ognuno con un passato più o meno pesante ma diverso uno dall'altro.
Punto di convergenza di ogni persona coinvolta la biblioteca, già altrettanto ricca di personaggi variegati tra loro.
Un libro scritto veramente bene, che trasmette empatia fin da subito, con risvolti psicologici e anche umoristici, che fa rivalutare la possibilità di una seconda chance nella vita di ognuno.

Il comunicatore - Maurizio Lorenzi

Bello bello bello. Un libro in cui mi sono ritrovata a casa, nella mia splendida Bergamo, ma nello stesso tempo in giro per il mondo.Bravo Maurizio Lorenzi a trasmettere la sensazione di essere cittadini del mondo, attraverso i continui viaggi del poliziotto facente parte della scorta addetta al rimpatrio di pericolosi malviventi stranieri. Poliziotto che si ritrova a fare non solo quello, ma anche altro, da qui il titolo, poliziotto che attraverso le pagine del libro fa scoprire profumi, colori e storia di paesi stranieri, fa riscoprire la magia di Bergamo Alta e Bassa con le sue mille sfumature e usanze, fa conoscere e amare i poliziotti e la loro vita in questura e fuori e...fa quasi dimenticare che in questo libro si parla anche di droga e altri reati. Veramente una lettura emozionante, come tutti i libri letti finora di questo autore, che si definisce poliziotto-scrittore o scrittore-poliziotto.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate