Storia della pala d'altare italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chastel, Andrè

Storia della pala d'altare italiana

Abstract: «"Un crocifisso romanico non era in origine una scultura né la Madonna di Duccio un dipinto...", osservava André Malraux. Ci proponiamo di capire cosa fossero, prima di divenire "dipinti", i pannelli assemblati nei polittici dell'Europa meridionale, e più precisamente italiani, del Quattrocento e degli inizi del Cinquecento, cui può convenire il termine generico di "pala". Quel che ci attrae è la qualità essenziale della pittura, quel che ci affascina sono l'autorevolezza dei grandi stili, il prestigio dei grandi nomi. Un'interpretazione puramente formale non basta tuttavia a soddisfare le nostre attese. Ci si trova dinanzi a continui interrogativi: a cosa corrisponde la distribuzione dei pannelli? Cosa si cela dietro la rappresentazione? Cambiamenti spettacolari scandiscono la storia del Quattrocento, ma chi ne è l'artefice? A quali esigenze rispondono dunque tali e tante peculiarità? È a questi quesiti che cercheremo di rispondere. Sono la filigrana del nostro lavoro»


Titolo e contributi: Storia della pala d'altare italiana : dalle origini al Rinascimento / André Chastel ; traduzione di Filippo Arturi

Pubblicazione: Milano : Abscondita, 2020

Descrizione fisica: 232 p. : ill. ; 23 cm

EAN: 9788884165978

Data:2020

Lingua: Italiano (lingua del testo, colonna sonora, ecc.)

Paese: Italia

Serie: Aesthetica ; 65

Nomi: (Traduttore) (Autore)

Soggetti:

Classi: 755 RELIGIONE NELLA PITTURA (14)

Dati generali (100)
  • Tipo di data: monografia edita in un solo anno
  • Data di pubblicazione: 2020
  • Target: adulti, generale
Testi (105)
  • Genere: saggi

Sono presenti 2 copie, di cui 0 in prestito.

Biblioteca Collocazione Inventario Stato Prestabilità Rientra
SCANZOROSCIATE 755 CHA SCA-93840 Su scaffale Prestabile
CLUSONE 755 CHA CLU-106040 Su scaffale Prestabile
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.