La gogna. Hotel Champagne, la notte della giustizia italiana
0 0 0
Risorsa locale

Barbano, Alessandro

La gogna. Hotel Champagne, la notte della giustizia italiana

Abstract: Perché le intercettazioni continuano a essere la lingua della democrazia? Perché la distruzione di tante vite e reputazioni non basta a fermare la gogna? Alessandro Barbano risponde a queste domande con l'analisi del più disastroso terremoto giudiziario della storia repubblicana: lo scandalo del Consiglio superiore della magistratura. Attraverso documenti, testimonianze e indizi inediti, o fin qui ignorati, l'autore torna "sulla scena del delitto", nella hall dell'Hotel Champagne, dove, secondo la versione ufficiale, nella notte tra l'8 e il 9 maggio 2019, un gruppo di politici e magistrati congiurava per mettere le mani sulla procura di Roma. Un'indagine li ha smascherati, un processo rigoroso li ha espulsi. Barbano spiega perché questo racconto non sta in piedi: troppe incompiutezze legislative, azzardi investigativi, forzature istituzionali e ipocrisie giudiziarie mostrano che, con una scientifica diffusione di intercettazioni e con una narrazione rovesciata dello scandalo, si è compiuto un cambio di potere. Si aprono inquietanti interrogativi sul nostro futuro: quale democrazia può ancora esserci, se dietro l'inganno di una verità a tutti i costi si alimenta la potestà di spiare la vita altrui e di farne l'autobiografia del Paese?


Titolo e contributi: La gogna. Hotel Champagne, la notte della giustizia italiana

Pubblicazione: MARSILIO, 05/12/2023

EAN: 9788829719631

Data:05-12-2023

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 05-12-2023

Perché le intercettazioni continuano a essere la lingua della democrazia? Perché la distruzione di tante vite e reputazioni non basta a fermare la gogna? Alessandro Barbano risponde a queste domande con l'analisi del più disastroso terremoto giudiziario della storia repubblicana: lo scandalo del Consiglio superiore della magistratura. Attraverso documenti, testimonianze e indizi inediti, o fin qui ignorati, l'autore torna "sulla scena del delitto", nella hall dell'Hotel Champagne, dove, secondo la versione ufficiale, nella notte tra l'8 e il 9 maggio 2019, un gruppo di politici e magistrati congiurava per mettere le mani sulla procura di Roma. Un'indagine li ha smascherati, un processo rigoroso li ha espulsi. Barbano spiega perché questo racconto non sta in piedi: troppe incompiutezze legislative, azzardi investigativi, forzature istituzionali e ipocrisie giudiziarie mostrano che, con una scientifica diffusione di intercettazioni e con una narrazione rovesciata dello scandalo, si è compiuto un cambio di potere. Si aprono inquietanti interrogativi sul nostro futuro: quale democrazia può ancora esserci, se dietro l'inganno di una verità a tutti i costi si alimenta la potestà di spiare la vita altrui e di farne l'autobiografia del Paese?

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.