Juventus segreta
0 0 0
Risorsa locale

Moncalvo, Luigi

Juventus segreta

Abstract: Chi ha "ucciso" la Juventus. Chi si aspettasse un punto interrogativo si sbaglia: non è necessario. Qui, infatti, vengono scritti nomi e cognomi di chi si è macchiato di questo "delitto", non solo sportivo. Così come vengono ricostruite dettagliatamente le responsabilità di coloro, in primis John Elkann, che hanno mandato la Juve in serie B nel 2006 dopo le vicende di Calciopoli o Farsopoli. Proprio nell'anno in cui erano in programma i festeggiamenti per il centenario dell'ingresso della famiglia Agnelli nella Juventus (luglio 1923 con l'avvento alla presidenza di Edoardo Agnelli) il club bianconero ha conosciuto la più grave crisi della sua storia. L'indagine contenuta in questo libro si svolge su due piani. Il primo è quello finanziario e societario legato alle pesanti accuse, e alle relative inchieste che, dopo le frettolose e altalenanti decisioni della cosiddetta giustizia sportiva, riguardano l'aspetto penale di cui ora si occupa la Procura della Repubblica di Roma (dopo la pronuncia della Cassazione che ha sottratto l'inchiesta ai magistrati di Torino che hanno lavorato per più di due anni su questo caso). Il secondo piano riguarda i retroscena, i rapporti personali, le gelosie, le dinamiche famigliari, le battaglie di potere all'interno di quel poco che resta della ex Royal Family. Con un'avvertenza: anche se il primo "imputato", il "colpevole", il principale responsabile di questo tracollo dell'immagine del club bianconero si è rivelato proprio un Agnelli, Andrea, non bisogna dimenticare il recente passato in cui ci sono molti punti in comune tra il "complotto" di allora – la serie B, l'onta più grave nella storia della Juventus – e le circostanze che hanno portato all'attuale e ancora misteriosa situazione. Quella in cui il "colpevole" di ieri si erge a "salvatore di oggi": John Elkann.


Titolo e contributi: Juventus segreta

Pubblicazione: VALLECCHI-FIRENZE, 28/11/2023

EAN: 9788882521974

Data:28-11-2023

Nota:
  • Lingua: italiano
  • Formato: EPUB con DRM Adobe

Nomi:

Dati generali (100)
  • Tipo di data: data di dettaglio
  • Data di pubblicazione: 28-11-2023

Chi ha "ucciso" la Juventus. Chi si aspettasse un punto interrogativo si sbaglia: non è necessario. Qui, infatti, vengono scritti nomi e cognomi di chi si è macchiato di questo "delitto", non solo sportivo. Così come vengono ricostruite dettagliatamente le responsabilità di coloro, in primis John Elkann, che hanno mandato la Juve in serie B nel 2006 dopo le vicende di Calciopoli o Farsopoli. Proprio nell'anno in cui erano in programma i festeggiamenti per il centenario dell'ingresso della famiglia Agnelli nella Juventus (luglio 1923 con l'avvento alla presidenza di Edoardo Agnelli) il club bianconero ha conosciuto la più grave crisi della sua storia. L'indagine contenuta in questo libro si svolge su due piani. Il primo è quello finanziario e societario legato alle pesanti accuse, e alle relative inchieste che, dopo le frettolose e altalenanti decisioni della cosiddetta giustizia sportiva, riguardano l'aspetto penale di cui ora si occupa la Procura della Repubblica di Roma (dopo la pronuncia della Cassazione che ha sottratto l'inchiesta ai magistrati di Torino che hanno lavorato per più di due anni su questo caso). Il secondo piano riguarda i retroscena, i rapporti personali, le gelosie, le dinamiche famigliari, le battaglie di potere all'interno di quel poco che resta della ex Royal Family. Con un'avvertenza: anche se il primo "imputato", il "colpevole", il principale responsabile di questo tracollo dell'immagine del club bianconero si è rivelato proprio un Agnelli, Andrea, non bisogna dimenticare il recente passato in cui ci sono molti punti in comune tra il "complotto" di allora – la serie B, l'onta più grave nella storia della Juventus – e le circostanze che hanno portato all'attuale e ancora misteriosa situazione. Quella in cui il "colpevole" di ieri si erge a "salvatore di oggi": John Elkann.

Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Nessuna recensione

Codice da incorporare

Copia e incolla sul tuo sito il codice HTML qui sotto.