Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Livello bibliografico Monografie
× Target di lettura Adulti, generale
× Nomi Pirandello, Luigi
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Dickens, Charles
× Soggetto Società

Trovati 703 documenti.

Risultati da altre ricerche: Rete Bibliotecaria Bresciana

La rallegrata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

La rallegrata ; L'uomo solo ; La mosca / Luigi Pirandello ; introduzione di Nino Borsellino ; prefazione e note di Luigi Sedita

3. ed.

Milano : Garzanti, 2020

Abstract: Le tre raccolte qui riunite - La rallegrata; L'uomo solo; La mosca - danno voce a temi che attraversano l'intera opera dello scrittore siciliano: l'esistenza come trappola da cui i personaggi tentano di divincolarsi attraverso soluzioni paradossali oppure cercando scampo nella morte; la solitudine alimentata sia dalle occasioni negative del quotidiano sia dagli inganni che ciascun uomo si crea inconsapevolmente a proprio danno; l'estraneazione dalla realtà e l'esilio come condizione esistenziale di chi si sente un «forestiere della vita». Introduzione Nino Borsellino. Prefazione Luigi Sedita

Sei personaggi in cerca d'autore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Sei personaggi in cerca d'autore / Luigi Pirandello ; a cura di Annamaria Andreoli ; in appendice gli adattamenti per il cinema

Milano : Mondadori, 2019

Abstract: Sei personaggi, componenti di una famiglia, si presentano a un Capocomico lamentando di essere stati abbandonati dall'Autore che li ha inventati. Non ha voluto concludere il racconto delle loro vicende, così scabrose e drammatiche da meritare il palcoscenico. Ed eccoli che provano a esibirsi in uno spettacolo spudorato e spietato, dove genitori e figli si accusano a vicenda, senza rispettare né le convenzioni sociali né, tanto meno, quelle teatrali. Culmine della vocazione al teatro che Pirandello coltivò sin dall'adolescenza, strettamente connesso al vissuto personale (la crisi famigliare che Annamaria Andreoli ricostruisce nell'introduzione), Sei personaggi è un testo capitale della drammaturgia universale, per l'ardita tecnica scenica e lo scavo desolato dell'animo umano.

Enrico 4.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Enrico 4. / Luigi Pirandello ; a cura di Annamaria Andreoli

Milano : Mondadori, 2019

Abstract: Carnevale 1901. Alcuni rampolli dell'alta società mettono in scena una cavalcata in costume medievale. Il giovane che impersona Enrico IV di Franconia cade e batte la testa: «la maschera, - è lo stesso Pirandello a raccontare la vicenda - diventò in lui la persona». Vivrà vent'anni convinto di essere l'imperatore di Germania penitente a Canossa ai piedi della contessa Matilde e di papa Gregorio VII. Fino a quando lo psichiatra che lo ha in cura non ricorrerà a una terapia d'urto per metterlo di fronte alla sua stessa pazzia e farlo così rinsavire. Ragione e follia, arte e vita, realtà e finzione: le lacerazioni dell'uomo novecentesco tornano a essere indagate da Pirandello, che compone, insieme con la tragedia, una sua teoria del dramma moderno

Vestire gli ignudi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Vestire gli ignudi : con espansione online / Luigi Pirandello

[Firenze] : Edimedia, 2019

Sei personaggi in cerca d'autore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Sei personaggi in cerca d'autore / Luigi Pirandello ; a cura di Beniamino Mirisola

Milano : Rizzoli, 2018

Abstract: "Questa mia servetta Fantasia ebbe la cattiva ispirazione di condurmi in casa tutta una famiglia, non saprei dir dove né come ripescata, ma da cui, a suo credere, avrei potuto cavare il soggetto per un magnifico romanzo. Insomma quei sei personaggi, nati vivi, volevano vivere." Così scrive Pirandello nel 1925, nella premessa aggiunta alla terza edizione dei "Sei personaggi in cerca d'autore". Rappresentata per la prima volta al Teatro Valle di Roma nel 1921, la pièce aveva ottenuto un'accoglienza tempestosa, con il pubblico che urlava "Manicomio!" dalla platea. Né poteva essere diversamente, vista la portata rivoluzionaria di quei sei personaggi senza nome che irrompono per declamare la propria catastrofe. Espressione del disordine incoercibile che li ha generati, essi sono l'inizio di una rivoluzione che ha cambiato la storia del teatro e spalancato allo spettatore la dimensione straniante del luogo in cui finzione e realtà si fronteggiano in un abbraccio impossibile.

I vecchi e i giovani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

I vecchi e i giovani : edizione 1913 / Luigi Pirandello ; a cura di Aldo Maria Morace

Milano : Mondadori, 2018

Abstract: "Vasto e complesso", il romanzo "I vecchi e i giovani" ha accompagnato il suo autore dal 1893-96 (quando cominciò a idearlo) al 1931 (quando ne curò l'ultima edizione). Dolorosamente anticipatore, narra la delusione storica per il Risorgimento tradito, sommerso dagli scandali bancari e dalla corruzione politica; e contiene un'acre denunzia meridionalistica, contro la gestione colonizzante dell'Unità da parte del Piemonte sabaudo. La redazione del 1913, qui proposta, rappresenta la conclusione del lungo e tormentato processo creativo, prima che gli eventi della Grande Guerra e del fascismo, la diversa temperie culturale e la mutata posizione ideologica dell'autore lo spingessero alla profonda revisione da cui è scaturita l'edizione definitiva.

Il fu Mattia Pascal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Il fu Mattia Pascal / Luigi Pirandello ; introduzione di Matteo Veronesi

[S.l.] : Rusconi, 2018

Abstract: Il fu Mattia Pascal rappresenta una delle tappe fondamentali del complesso percorso compiuto da Pirandello nell'àmbito dell'introspezione e della rottura degli schemi narrativi del Verismo. Mattia Pascal, il protagonista, stanco e deluso dalla vita oppressiva che è costretto a condurre in famiglia, si allontana dalla sua piccola città di provincia e, approdato a Montecarlo, vince al gioco una somma considerevole. Gli si presenta inoltre l'opportunità di evadere dal mondo di false relazioni familiari e sociali: legge infatti, in un trafiletto di cronaca, che è stato ritrovato e identificato il suo cadavere. Superato l'iniziale sbalordimento, decide di approfittare delle circostanze per cominciare un'esistenza diversa; con una nuova identità, dunque, si trasferisce a Roma, alla ricerca di una vita solitaria. A dispetto delle sue modeste aspirazioni, però, le cose si complicano e la sua finzione si trasforma ben presto in un'altra forma di oppressione

Diana e la tuda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Diana e la tuda / Luigi Pirandello ; a cura di Annamaria Andreoli

Milano : Mondadori, 2018

Abstract: "In 'Diana e la Tuda' ho voluto riprendere gli elementi fondamentali del mio teatro: la vita è una tragedia immanente in quanto deve ubbidire a due necessità opposte, quella del movimento e quella della forma. Questa tragedia immanente della vita io ho voluto rendere attraverso la vicenda di due scultori e di una modella, la Tuda". Così nel 1926 Pirandello presentava la tragedia dedicata a Marta Abba, sua prima interprete. Segnata fin dalla genesi dal rapporto del Maestro con la giovane attrice, "Diana e la Tuda" reinterpreta e rovescia il mito di Pigmalione: al centro della vicenda c'è l'ossessione di un artista che sta scolpendo una Diana cacciatrice, e la sua folle ricerca della perfezione artistica. Ma il sogno della perfezione, irraggiungibile nella vita come nell'arte, si infrangerà contro un tragico destino...

L'esclusa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

L'esclusa : 1901 : romanzo / Luigi Pirandello

Loreto : Tombolini, 2018

Abstract: La prima versione de "L'esclusa", primo romanzo di Luigi Pirandello. Testo importante, dedicato alla condizione della donna e alla sua lotta per l'emancipazione. Apparso a puntate su un quotidiano nel 1901, questa versione del romanzo presenta numerose e rilevanti differenze da quella che sarà l'edizione definitiva (universalmente datata 1908).

Questa sera si recita a soggetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Questa sera si recita a soggetto / Luigi Pirandello ; a cura di Beniamino Mirisola

Milano : Rizzoli, 2018

Abstract: Terza della Trilogia del teatro nel teatro, rappresenta i contrasti tra attori e regista, con il coinvolgimento del pubblico, durante la rappresentazione della novella di Pirandello "Leonora addio!", messa in scena come spettacolo a soggetto, cioè senza copione prestabilito. Il regista Hinktuss la traduce in quadri e scene di smaccato gusto spettacolare, ma gli attori rifiutano di assoggettarsi a lui e reclamano il primato della spontaneità sul freddo gioco scenico. Si sviluppa così una fitta polemica sulla regia del Novecento. Il dramma può procedere solo quando gli attori possono recitare liberamente, facendosi interpreti appassionati della drammatica trama che, oltre che con l'arte drammatica, ha a che fare con la natura umana. (Presentato da Fulvio Abbate e curato da Italo Borzi e Maria Argenziano)

Quaderni di Serafino Gubbio operatore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Quaderni di Serafino Gubbio operatore / Luigi Pirandello ; a cura di Simone Costa

Milano : Mondadori, 2017

Abstract: Nei "Quaderni dì Serafino Gubbio operatore" Pirandello si misura con le rivoluzionarie innovazioni tecnologiche dei suoi tempi raccontando la storia della star cinematografica russa Varia Nestoroff, crudele seduttrice di uomini. La vicenda è narrata dal punto di vista del cineoperatore Serafino Gubbio, alienato da un'industria culturale sempre più asservita alle pure logiche del guadagno. Romanzo polemico e controcorrente nel clima di una modernolatria dannunziana e futurista, i Quaderni si propongono a difesa di un teatro "vitale" (crocevia di partecipazioni emotive fra attori e pubblico) contro un cinema "formale" (frigido ripetitore di stereotipati fotogrammi)

Uno, nessuno e centomila
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Uno, nessuno e centomila / Luigi Pirandello ; a cura di Matteo Veronesi

Ed. integrale

[Santarcangelo di Romagna] : Rusconi, 2017

Abstract: Uno, nessuno e centomila (1926) è il romanzo in cui appare in modo più articolato e coerente il pensiero pirandelliano circa la vita e la società, quello cioè che ispira tutta quanta la sua opera, costituendo altresì un'esemplare e attualissima riflessione sulla complessità e sulla drammaticità della condizione umana. Il protagonista, Vitangelo Moscarda, esprime nel suo lungo e talora umoristico monologo la propria tragica vicenda: egli ha infatti scoperto di essere estraneo a se stesso, in quanto viene visto e costruito dagli altri a modo loro, in "centomila" modi; prende così coscienza di non possedere una personalità, bensì tante quante gli altri gliene attribuiscono. Ma chi arriva a scoprire questo, diviene in realtà "nessuno"!

Sei personaggi in cerca d'autore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Sei personaggi in cerca d'autore ; Enrico 4. / Luigi Pirandello ; a cura di Roberto Alonge

Milano : Oscar Mondadori, 2017

Abstract: Nel più celebre dramma di Luigi Pirandello, rappresentato per la prima volta nel 1921, sei personaggi si presentano a un Capocomico e raccontano di essere stati inventati da un autore che li ha abbandonati senza risolvere la loro storia nelle forme dell'arte. Creature vive e autonome quali ormai sono, essi soffrono il fatto di dover imprigionare negli schemi generici e convenzionali del linguaggio scenico le proprie vicende, pur avendo nella finzione teatrale l'unica fonte di salvezza. Lo stesso motivo, ricco di pathos, del contrasto tra arte e vita, anima l'Enrico IV, scritto nel 1921 e rappresentato l'anno seguente: la tragedia del giovane improvvisamente impazzito che crede di essere l'imperatore di Germania ed è costretto a fingersi tale anche dopo aver riacquistato la ragione. Due classici del teatro universale, dall'altissima significazione poetica, caratterizzati da un'ardita tecnica scenica e da un desolato scavo dell'animo umano

Suo marito
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Suo marito / Luigi Pirandello ; a cura di Michele Roessner

Milano : Mondadori, 2017

Abstract: Il ruolo sociale dei sessi, tema della narrativa pirandelliana fin da "L'esclusa", diventa in "Suo marito" centrale e ricco di sfaccettature. Giustino Boggiolo, modesto impiegato piemontese, sposa la giovane scrittrice tarantina Silvia Roncella (nella quale alcuni hanno visto Grazia Deledda) e, quando lei arriva al successo, ne diventa l'agente, accettando il ruolo subalterno di "suo marito" che lo espone al dileggio generale. Attraverso questi due personaggi Pirandello mette in scena l'eterno gioco dei sessi, ma anche il conflitto tra Nord e Sud, tra razionale e irrazionale, tra piccolezza borghese e aspirazioni artistiche: un testo di estrema modernità che già denuncia gli abusi di un utilizzo spudorato e voyeuristico della cultura e dei mass media.

Il turno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Il turno / Luigi Pirandello ; a cura di Marziano Guglielmimetti ; cronologia di Simona Costa

Milano : Mondadori, 2017

Abstract: Un padre previdente, don Ravì; una figlia senza dote; e un potenziale spasimante, brillante ma povero. Nasce, così, un'oculata pianificazione alle successioni nel ruolo coniugale: prima un marito vecchio e ricco e poi, alla sua morte (prevedibilmente prossima), il giovane innamorato. Siamo nella Sicilia ottocentesca dei matrimoni combinati e, apparentemente, in una narrativa di costume regolata da naturalistiche leggi di causa-effetto. Ma ecco irrompere l'imprevisto, il Caso. Così la razionale programmazione paterna sarà scompaginata, sotto lo sguardo ironico di un narratore che, al suo secondo romanzo, ha già pienamente acquisito quel gusto del sovvertimento e del caos che si ritroverà in tutte le sue opere successive

I vecchi e i giovani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

I vecchi e i giovani / Luigi Pirandello ; a cura di Anna Nozzoli ; cronologia di Simona Costa

Milano : Mondadori, 2017

Abstract: Sono gli anni Novanta dell'Ottocento e nella famiglia Laurentano due generazioni misurano i reciproci fallimenti: i vecchi responsabili di un mancato rinnovamento civile promosso dagli ideali risorgimentali, i giovani costretti nelle pastoie di una squallida eredità. Solo don Cosmo riesce a darci, di tali delusioni storiche, la chiave esistenziale, svelando come ciò che appare reale sia solo illusione. Il personaggio pirandelliano mette così ugualmente a tacere le ambizioni di potere e le passioni generose, siano d'amore o patriottiche, e trova sulla scena storica l'amara conferma della sua impotente ricerca d'identità

Quaderni di Serafino Gubbio operatore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Quaderni di Serafino Gubbio operatore / Luigi Pirandello ; a cura di Simone Micali

Milano : Feltrinelli, 2017

Abstract: Chi volesse riassumere in due parole la trama si troverebbe certo in imbarazzo: il nucleo della storia è infatti una storiaccia passionale, che rimanda ai modelli del melodramma e del romanzo tardo-romantico replicati in tutte le possibili varianti dal romanzo d'appendice. Abbiamo un perfetto esemplare di femme fatale, slava, bellissima, tormentata e crudele, la solita donna "più tigre della tigre", il cui fascino funesto causa la morte di due uomini... Il punto è che quella fabula è assunta da Pirandello come una materia romanzesca da rielaborare in una direzione completamente diversa: la storiaccia c'è, con tutti i suoi stereotipi, ma è assunta come una materia grezza che il romanzo si incarica di anatomizzare, straniare, ridicolizzare, reinterpretare. In altre parole, Pirandello ci racconta una storia e contemporaneamente sviluppa una riflessione sulle possibilità della scrittura narrativa, conducendo a compimento la dissoluzione dei modelli romanzeschi tradizionali

Tutti i romanzi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Tutti i romanzi / Luigi Pirandello ; a cura di Sergio Campailla

Ed. integrali

Roma : Newton Compton, 2016

Abstract: Fin dal primo romanzo "L'esclusa" (1901), i personaggi della narrativa pirandelliana tracciano il grafico della solitudine e dell'alienazione dell'individuo di fronte a una realtà contraddittoria, inafferrabile, inconoscibile, priva di punti di riferimento. Ciscuno a suo modo esemplifica o denuncia la sconcertante inquietudine, lo scacco, la sconfitta che nascono dall'impossibilità di sapere, di prevedere, di dominare. E l'autore delinea questa accidentata geografia di naufragi esistenziali con quella "pietà spietata" che rappresenta l'ingrata ricchezza della sua visione umoristica, in cui convivono dolore e riso, partecipazione e distacco

Il meglio del teatro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Il meglio del teatro : drammi scelti / Luigi Pirandello ; a cura di Pietro Gibellini ; contributi di Beniamino Mirisola, Elena Sbrojavacca, Veronica Tabaglio

Milano : BUR Rizzoli, 2016

Abstract: "Sei personaggi in cerca d'autore" e "Così è (se vi pare)", "La giara" e "Ciascuno a suo modo", ma anche "Enrico IV" e "Il berretto a sonagli", fino a "Questa sera si recita a soggetto" e "I giganti della montagna": questo volume raccoglie i più importanti - e amati - drammi di Pirandello annotati e commentati da un'équipe accademica multidisciplinare composta da Beniamino Mirisola, Elena Sbrojavacca, Veronica Tabaglio. Dirige l'edizione il professor Pietro Gibellini, tra i massimi conoscitori dell'autore siciliano. I testi qui riuniti non solo documentano lo sviluppo della produzione drammaturgica pirandelliana dagli esordi alla maturità, ma ne restituiscono anche la varietà dei temi e dei modi teatrali e le svolte decisive impresse al teatro novecentesco.

Il Fu Mattia Pascal
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pirandello, Luigi

Il Fu Mattia Pascal / Luigi Pirandello

Milano : Mondadori, 2016

Abstract: Scritto nel 1904, pietra miliare della narrativa del XX secolo, "Il fu Mattia Pascal" narra la vicenda di Mattia, sfaccendato bibliotecario di un ipotetico paesino della Liguria, odiato da moglie e suocera e connotato da un occhio strabico, simbolo inequivocabile di uno sguardo deformante sul reale. La vicenda si svolge tutta sotto il segno del fortuito e dell'imprevisto. Imprevisto è il suo stesso matrimonio, cui finisce obbligato dalla sua eccessiva disponibilità alle occorrenze del caso. Ma sarà ancora il caso (o il diavolo?) a sottrarre Mattia alle infelici conseguenze dei suoi atti fortuiti: un'eccezionale vincita al gioco e un provvido sbaglio di persona (o meglio, di cadavere) lo renderanno improvvisamente ricco e libero. A completare questo bagno nell'irrazionale e nel fantastico, la rinascita di Mattia si snoda lungo una dimensione esoterica che lo porterà a vivere un universo misterico popolato da ombre e forze occulte.