Logo del progetto LeggoFacile    

Il Progetto LeggoFacile ha come obiettivo garantire l'uguaglianza di accesso all’informazione e alla lettura, fornendo informazioni aggiornate su spazi, servizi e strumenti per la lettura accessibile.

Tutti gli utenti devono avere la possibilità di usufruire dei servizi della biblioteca attraverso molteplici supporti, scegliendo sulla base delle proprie preferenze.  Tra le azioni del progetto Leggo Facile è prevista la promozione di documenti specifici sulle differenti disabilità e la diffusione di testi ad alta leggibilità.  

Di seguito troverete: bibliografie di approfondimento sulle varie disabilità, comprendenti saggistica e manuali per genitori e operatori; bibliografie di testi ad alta leggibilità per adulti e bambini; racconti di vita sulla "quotidiana disabilità".

Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Materiale Registrazioni musicali
Includi: tutti i seguenti filtri
× Livello Monografie
× Data 2008

Trovati 9 documenti.

Detective in bicicletta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carioli, Janna

Detective in bicicletta / Janna Carioli ; illustrazioni di Maurizio Santucci

Roma : Biancoenero : Sinnos, c2008

Abstract: Martina e Marco sono amici per la pelle, sempre in sella alle loro bici seguiti da Bullo: un terranova gigantesco, con una testa così grande che sembra un aereoporto per le pulci! Un giorno però Bullo si ammala misteriosamente e i detective in bicicletta vogliono capire perché... Età di lettura: da 8 anni.

Quattro casi per Minna Levi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Messi, Daniela

Quattro casi per Minna Levi / Daniela Messi ; collage di pizzo su carta dell'autrice

Torino : Angolo Manzoni, 2008

Abstract: Minna Miriam Levi è un'investigatrice sui generis, una signora di mezza età dal sorriso luminoso, che ama il lato in penombra della vita: piccoli, affascinanti misteri, domestici o poco oltre, tuttavia mai banali. Ciò che l'attira, non è la soluzione, per questo non possiede un vero e proprio metodo: si limita a meditare sulle cose e a ricavarne impressioni, senza mai forzarle. Età di lettura: da 10 anni.

Neri Marcorè legge Il trattamento Ridarelli
0 0 0
Disco (CD)

Doyle, Roddy

Neri Marcorè legge Il trattamento Ridarelli / di Roddy Doyle ; [musiche a cura di Giovanna Natalini]

Roma : Emons Italia, c2008

Abstract: Il signor Mack fa un lavoro davvero interessante: l'assaggiatore di biscotti. Ma una mattina, sulla strada per la fabbrica di biscotti, lo aspetta un destino davvero ingrato (e puzzolente): è sul punto di sperimentare il trattamento Ridarelli. A chi tocca il trattamento Ridarelli? Agli adulti che sono cattivi coi bambini, che raccontano che una cosa sa di pollo quando non è così, che fanno le puzze e incolpano i figli, che mangiano l'ultima fetta di pizza senza nemmeno offrirne un po' agli altri. Età di lettura: da 8 anni.

Dopo il ponte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertotti, Marzio

Dopo il ponte / Marzio Bertotti

Torino : Angolo Manzoni, 2008

Abstract: L'altra Torino, lotte feroci per il controllo del mercato di esseri umani, prostituzione, droga, rapine... Un noir che è un pugno nello stomaco: seppure ricostruiti e romanzati, sono pur sempre fatti di cronaca vera.Gente senza speranza, senz'anima, braccata da poliziotti idealisti a volte, cinici altre. Per l'Autore solo nel peggio di ciascuno è possibile scorgere il lato più sincero e forse più umano di noi. Il resto è crosta, tanto ipocrita quanto fittizia.- E chi parla di inchieste? - la interruppe Michele. - Guarda che è sempre stato tutto lì. Davanti agli occhi. E così evidente , altro che inchiesta ! Non e ' è niente di misterioso. Vedi quel ponte ? Per pochi metri di marciapiede dopo il ponte sono morte... quante persone ? Cinque? Sei? Otto? Undici! Tutto 'sto casino, undici morti e tutto il resto quando sapevamo già che in ballo c'era la conquista di uno spazio da sfruttare. Tutto lì. Banale no?...

Andrea Vitali legge Un amore di zitella
0 0 0
Disco (CD)

Vitali, Andrea

Andrea Vitali legge Un amore di zitella / di Andrea Vitali

Versione integrale

Roma : Emons Italia, c2008

Abstract: Iole Vergara è la zitella del paese. Lavora come dattilografa presso il Comune, abita in un condominio affacciato sul lago e la sera cena con una tazza di caffellatte. È un'esistenza fatta di abitudini, grigia e monotona, se non fosse per le chiacchiere con la collega Iride sulla prostata del segretario comunale, o per i mille pettegolezzi che s'inseguono in paese. Ma persino la timida e solitaria Iole ha un segreto, come scoprirà Iride nel ricevere il regalo di nozze della collega: si chiama Dante, e per qualche tempo al centro dei pettegolezzi ci sarà proprio il misterioso amico della dattilografa comunale.

Che vergogna!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Johnson, Pete

Che vergogna! / Pete Johnson ; illustrazioni di Marianna Mengarelli

Roma : Biancoenero : Sinnos, 2008

Abstract: Ci sono genitori davvero imbarazzanti. Quelli di Amy li battono tutti. La madre pensa di essere la sua migliore amica e suo padre racconta orribili barzellette. E ora hanno anche deciso di cantare nel teatro della scuola! Devono essere fermati ad ogni costo. Una esilarante commedia di Pete Johnson, un maestro dell'umorismo inglese. Età di lettura: da 8 anni.

Il gioco della mosca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea

Il gioco della mosca / Andrea Camilleri

Torino : Angolo Manzoni, stampa 2008

Abstract: Camilleri raccoglie alcune microstorie - anzi, storie cellulari le definisce - che hanno generato sentenze, proverbi, detti...Così recupera parole, mimi, giochi della sua infanzia, del suo paese di terra e di mare, e li ferma sul foglio non per suscitare rimpianti, ma perché ciò che è cambiato non svanisca nella memoria.«Il gioco della mosca lo si praticava da maggio a settembre, quando il sole asciugava la spiaggia inumidita dalle piogge d ' autunno... Sono fermamente persuaso che nel corso di questo gioco, durato anni, si sono decisi i nostri destini individuali : troppo tempo impegnavamo nella pura meditazione su noi stessi e il mondo. E così qualcuno divenne gangster, un altro ammiraglio, un terzo uomo politico. Per parte mia, a forza di raccontarmi storie vere o inventate in attesa della mosca, diventai regista e scrittore».Andrea Camilleri è nato a Porto Empedocle nel 1925 ma attualmente risiede a Roma. Regista teatrale, giornalista e scrittore, ha creato il personaggio del commissario Montai -bano e 1 ' immaginaria cittadina siciliana di Vigàta.Il gioco della mosca viene pubblicato nella collana CORPO 16 GRANDI CARATTERI per gentile concessione dell'Autore e della Sellerio Editore.

Kin dei monti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burzio, Piero

Kin dei monti / Piero Burzio

Torino : Angolo Manzoni, 2008

Abstract: Il 25 aprile del I945, in quel di Viù, Kin compie dieci anni... Questa è la storia del piccolo Kin e di nonno Kin, dedicata a tutti coloro che hanno avuto dieci anni, e non se li sono dimenticati.Racconto storico della Liberazione e fiaba filosofica, che dal buio di una cantina ci fa salire alla luce libera della montagna, dove 1 ' impulso appassionato dell'infanzia - come scrive Georges Bataille - si inebria di nuovo di libertà inutile . Forse...« Kin stette un pò ' sovrappensiero. - E tu, Pietro, che finale gli hai dato ? - II vecchio non se 1 ' aspettava quella domanda... Poteva dirgli il suo finale ? Quell ' uomo uscito dalla caverna era tornato indietro per raccontare la sua avventura ai compagni... Aveva parlato e spiegato che bisognava uscire di lì, che occorreva andare a vedere il sole vero, fuori della caverna. Ma quelli non lo avevano ascoltato... E un malaugurato giorno, uno di essi lo aveva colpito mortalmente; e lui, cadendo, aveva ancora visto la luce delle lanterne poco più in alto e aveva pensato che, chissà, forse è tutto una grande caverna e i soli che vi risplendono sono soltanto soli di cartapesta».Piero Burzio, filosofo, saggista e romanziere, nasce nel 1964 a Torino dove vive e lavora. È autore di saggi su Hegel, Girard, Marion e Klossowski. Per i tipi della Edizioni Angolo Manzoni ha pubblicato II pensiero delle origini. Da Talete ai sofisti; attualmente sta lavorando a un saggio su Georges Bataille. Ha soggiornato a lungo in Brasile, esperienza da cui è nato il romanzo II flauto d'acqua dolce ( Edizioni Angolo Manzoni, 2007), con il quale ha esordito nella narrativa. E professore di Storia e Filosofia nei Licei e docente collaboratore all'Università di Torino. Promotore di un «Salotto eno-gastro-letterario», dal 2000 tiene corsi all'Università Popolare di Torino. Le sue passioni sono la musica e lo sci - alpinismo.

Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scalia, Gianpietro

Brevissima storia di una bambina e di una gatta che volevano vivere aggrappate alla luna / Giampietro Scalia

Torino : Angolo Manzoni, 2008

Abstract: Il romanzo affronta la malattia di una bambina di otto anni con toni tenui, incruenti, che ne fanno una favola moderna, un libro che si può leggere con i figli per affrontare argomenti immensi. Con il nuovo font ad alta leggibilità EasyReading (brevettato dalla Edizioni Angolo Manzoni e mirato alla dislessia). In un universo a dimensione di una stanza con vista sulla luna, una Bambina si confronta con la vita: i medici, il padre, due innamorati rivali, il burattinaio Erik, la bellissima infermiera Sasha, la Gatta Anemica come compagna di avventura. Alla fine della storia Erik si è rimesso in piedi e si è esibito in un profondo inchino. Io gli ho fatto un lungo applauso e gli ho detto che anche se la sua storia m'aveva fatto ridere tantissimo, mi era sembrata ugualmente una storia triste. - Tutte le storie sono tristi. Anche quando fanno ridere, - mi ha risposto Erik mentre mi veniva vicino. Si è sfilato la marionetta del gatto dalla mano e l'ha adagiata sul mio cuscino.