Trovati 2676 documenti.

L'arte di comandare in 32 regole semplici ed efficaci. Tutto quello che devi sapere per avere successo nella vita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Bartlett, Steven

L'arte di comandare in 32 regole semplici ed efficaci. Tutto quello che devi sapere per avere successo nella vita

Newton Compton Editori, 27/02/2024

Abstract: Tutto quello che devi sapere per avere successo nella vitaBestseller del New York TimesDa uno dei giovani imprenditori di maggior successo al mondo, una guida pratica per trionfare in qualunque attività.Nella sua carriera, Steven Bartlett ha vissuto molti momenti di trionfo e altrettanti di cocente fallimento. Ha lavorato con le più importanti aziende del mondo, e nel suo podcast The Diary of a CEO ha intervistato imprenditori, amministratori delegati e miliardari. Da questo eccezionale insieme di esperienze, ha tratto una serie di preziosissime regole, di vita e di lavoro, che indicano la via da seguire per assicurarsi il successo. Niente banalità e frasi fatte, né strategie preconfezionate destinate a diventare obsolete nel giro di poco tempo: i principi esposti in questo libro sono universali, radicati nella psicologia e nelle scienze comportamentali, validi ieri, oggi e per sempre.Un libro fondamentale per chi aspira a dare una svolta alla propria vita lavorativa, e non solo, scritto da uno degli imprenditori più apprezzati degli ultimi anni.32 regole sempre efficaci per chiedere e ottenere ciò che ti spettaChiedi invece di affermareNon scendere mai a compromessi sulla tua storiaSgobba sulle piccole coseImpara a perdere meglio dei tuoi concorrentiPensa solo al piano A"Basandosi sugli ultimi studi scientifici, sulla sua esperienza personale e su avvincenti storie, Bartlett guida il lettore verso il raggiungimento del suo pieno potenziale."Jay Shetty, autore di Pensa come un monaco"Uno strumento indispensabile per tutti i leader che aspirano a condurre il mondo nel futuro."Simon Sinek, autore di Partire dal perchéSteven BartlettÈ un imprenditore inglese vincitore di numerosi premi, oltre che speaker, scrittore e content creator. Ha investito in oltre 40 aziende, e il suo podcast, The Diary of a CEO, è il più seguito d'Europa. Esperto di marketing, ha fornito consulenze ad aziende come Uber, Apple e Nike. Le quattro compagnie da lui fondate raggiungono insieme un valore di mercato di quasi un miliardo di dollari.

Non siamo brave ragazze
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Douglas, Penelope

Non siamo brave ragazze

Newton Compton Editori, 27/02/2024

Abstract: Autrice bestseller del New York TimesTryst Six VenomForte e determinata, Liv ha imparato dalla vita a non sprecare nessuna occasione perché tutto può esserti portato via in un attimo. Per questo, ogni mattina, si presenta al Marymount, un istituto elitario, decisa ad approfittare al massimo della sua borsa di studio per diplomarsi e accedere a un college prestigioso. Ma lì deve fare anche i conti con Clay, la reginetta della scuola: popolare, intelligente, bellissima e riverita da tutti.Le due ragazze all'apparenza non potrebbero essere più diverse e si tormentano di continuo: nei corridoi, a lezione, agli allenamenti di lacrosse e ogni volta che ne hanno la possibilità. Un giorno, però, dopo l'ennesimo scontro, Liv scopre che la maschera di perfezione di Clay nasconde una miriade di segreti dai quali è irrimediabilmente attratta. E Clay, dal canto suo, non è immune al fascino della sua nemesi. Travolte da un turbine di passione irrefrenabile, Liv e Clay scoprono lati di loro stesse sconosciuti e inesplorati. E si rendono ben presto conto che essere brave ragazze è sopravvalutato…Un romanzo piccante e coinvolgente, da leggere d'un fiato.Una storia d'amore con una chimica esplosiva, sexy e affascinante."I romanzi di Penelope Douglas hanno una trama da batticuore."Corriere della Sera"Con questo libro Penelope Douglas si è superata. Amore, sfide, incomprensioni, rivalsa: c'è tutto!"Penelope DouglasÈ un'autrice bestseller di "New York Times", "USA Today" e "Wall Street Journal". Vive e insegna a Las Vegas. Oltre ai romanzi Punk 57. Insieme siamo perfetti, L'amore sbagliato. Misconduct, Birthday Girl, Io ti proteggerò. Credence, Falls Boys e Non siamo brave ragazze. Tryst Six Venom, la Newton Compton ha pubblicato la Devil's Night Series (Il mio sbaglio più grande. Corrupt, Mille ragioni per odiarti. Hideaway, L'errore che rifarei. Kill Switch, Mille ragioni per sfuggirti. Nightfall) e la Fall Away series (Mai per amore. Bully, Da quando ci sei tu. Until You, La mia meravigliosa rivincita. Rival, Non riesco a dimenticarti. Falling Away, Odiami come io ti amo. Aflame e Mai e poi mai. Next to Never).

I prigionieri della fortezza nazista. La storia vera e mai raccontata dell'uomo che impedì alle spie naziste di vincere la guerra
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Verkaik, Robert

I prigionieri della fortezza nazista. La storia vera e mai raccontata dell'uomo che impedì alle spie naziste di vincere la guerra

Newton Compton Editori, 27/02/2024

Abstract: La storia vera e mai raccontata dell'uomo che impedì alle spie naziste di vincere la guerraLa fortezza di Colditz, stando a quanto affermano i tedeschi, è inespugnabile. Il carcere più sicuro d'Europa, perfetto per rinchiudere i nemici. Ma, nel pieno della seconda guerra mondiale,la posta in gioco è ogni giorno più alta e gli ufficiali inglesi sono pronti a tutto per proteggere i loro segreti. Hanno messo a punto un piano di evasione ingegnoso e rocambolesco per salvarsi da quell'inferno senza uscita, e per metterlo in atto possono contare sull'aiuto prezioso dei due agenti più brillanti dell'MI9: il capitano Julius Green e il sergente John "Busty" Brown. Proprio quando sono pronti a entrare in azione la Gestapo, nel tentativo di ottenere informazioni preziose e arginare qualsiasi iniziativa, piazza una spia tra i detenuti. È l'infiltrato perfetto: così insospettabile da mettere a repentaglio la riuscita dell'intera missione...Una storia straordinaria e mai raccontata, che accende una luce inedita sugli sviluppi della seconda guerra mondiale.Evasioni, tradimenti e spionaggio internazionale.Il racconto dell'impresa eroica che ha permesso agli alleati di affrontare e smascherare il doppio gioco nazista."La migliore storia vera di spionaggio che abbia mai letto."John le Carré"Un racconto sorprendente con personaggi straordinari. Molte cose suoneranno nuove anche per gli appassionati del genere... Verkaik ha fatto un ottimo lavoro scavando negli archivi dei servizi segreti e portando alla luce oro narrativo..."Sunday Telegraph"Una lettura affascinante.""Ti tiene incollato fino all'ultima pagina.""Si legge come un romanzo."Robert VerkaikÈ un giornalista. Scrive per i più importanti quotidiani inglesi, tra cui "Independent", "Times", "Observer" e "Guardian". Già autore di diversi libri d'inchiesta, i suoi reportage sono stati inseriti nella lista dei vincitori del Premio Orwell e del Premio Paul Foot. Si è classificato secondo nella categoria giornalisti specializzati ai National Press Awards 2013.

Cose che avrei voluto dire ma non ho mai detto
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Murphy, Monica

Cose che avrei voluto dire ma non ho mai detto

Newton Compton Editori, 27/02/2024

Abstract: Things I Wanted To Say But Never DidSexy e spietato, Whit Lancaster è ammirato e rispettato da tutti. Il campus porta il suo nome; la scuola è il suo regno. Ogni volta che Summer incontra il suo sguardo, prova un'attrazione pericolosa. Per questo si tiene sempre a debita distanza da lui, almeno fino a quando il destino le sconvolge i piani. Una sera Whit accorre in soccorso di Summer e rimane ferito. L'istinto urla alla ragazza di andarsene senza preoccuparsi di lui, ma il buon senso prevale. E così decide di aiutarlo. Durante la notte, però, Whit sottrae a Summer qualcosa di molto prezioso: un diario con un segreto che, se rivelato, potrebbe rovinarla. È allora che Summer accetta di stringere un patto dannato: lascerà che lui faccia di lei quello che vuole, purché non riveli a nessuno quello che ha scoperto. Summer sa di essere entrata in un circolo oscuro, di essere in balia della passione. Dovrebbe scappare, ma non ci riesce. E se l'oscurità di Whit finisse per rapirle il cuore?Segreti, bugie, passione. Benvenuti alla Lancaster Prep.Una storia di mistero e seduzione, a cui è impossibile resistere."Se sei un fan dei dark romance, devi leggere questo libro. Ecco un'altra grande lettura di Monica Murphy."Siobhan Davis"Non ero pronta per tutto questo fuoco, ma mi è piaciuta ogni singola pagina. Le descrizioni mi hanno fatto infiammare."Monica MurphyÈ un'autrice bestseller di "New York Times" e "USA Today". Scrive romanzi New Adult, Young Adult e contemporanei. Con la Newton Compton ha pubblicato la Private Club Series, la Reverie Series, la One Week Girlfriend Series, la Fowler Sisters Series e i primi due titoli della Lancaster Prep Series (Un milione di baci e Cose che avrei voluto dire ma non ho mai detto). Vive in California con i tre figli e il marito.

Non ci hanno visto arrivare
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Levenstein, Lisa

Non ci hanno visto arrivare

Mondadori, 27/02/2024

Abstract: Con l'avvento del #MeToo, il movimento per i diritti delle donne sembra essere riemerso con forza dal nulla, risvegliando all'improvviso i ricordi di un passato lontano. Un passato da molti creduto sepolto e rimasto fermo, nell'immaginario collettivo, alle immagini iconiche quanto stereotipate delle ragazze che negli anni Sessanta e Settanta alzavano cartelli inneggianti alla pace e alla libertà sessuale.Ma davvero, dopo aver vissuto i suoi anni di gloria, il movimento aveva perso vigore, rinunciando alle proprie battaglie e accettando passivamente che economia e politica decidessero della vita di milioni di donne?Ricostruendo la storia recente del movimento femminista, in particolare degli anni Novanta, Lisa Levenstein dimostra che non è affatto così.Sebbene scomparso dalle prime pagine dei giornali, il movimento infatti non ha mai smesso di organizzarsi ed evolvere. Attraverso storie, personaggi, battaglie e innumerevoli testimonianze dirette, Lisa Levenstein ci restituisce in queste belle pagine l'energia che ha animato le lotte degli ultimi decenni. Dal celebre discorso di Hillary Clinton alla conferenza mondiale sulle donne a Pechino nel 1995, alle audaci attiviste che hanno perseverato di fronte all'ostilità e alla mancanza di riconoscimento, questo libro dimostra che, ben prima che ce ne accorgessimo, si stava affermando una coscienza nata dal basso in cui si intersecavano voci e rivendicazioni diverse.Non ci hanno visto arrivare racconta la determinazione e l'impegno delle donne che hanno lavorato instancabilmente per gettare le fondamenta del femminismo contemporaneo. Perché nessuno le ha viste arrivare, ma a loro va riconosciuto il merito di aver plasmato le coscienze e promosso reti di relazioni destinate a modellare il futuro del movimento progressista.

Un filo d'anima
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Goffredo, Antonio

Un filo d'anima

Booksprint, 24/02/2024

Abstract: La scrittura, che magico potere di bloccare il tempo. Un'idea, un pensiero, una foto immaginaria che planano leggeri nella nostra testa e vanno a depositarsi su un foglio, come se lasciassero un'impronta d'inchiostro. Quel favoloso potere di rendere concreto qualcosa di talmente intimo, personale e condividerlo con tutti coloro che vogliano vivere tale emozione. Quante canzoni, invenzioni, storie, amori sono nate da un'idea posata su carta? Senza questo semplice gesto, non ci sarebbe la memoria del passato, ma soprattutto, non ci sarebbe un futuro.

La scuola dei talenti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Valditara, Giuseppe

La scuola dei talenti

EDIZIONI PIEMME, 27/02/2024

Abstract: "Sono profondamente convinto che ogni giovane è come una lucerna ricca di olio che attende solo il fuoco per accendersi. E la scuola costituzionale, la scuola dei talenti, deve essere il fuoco". Giuseppe Valditara, attuale ministro dell'Istruzione e del Merito, riflette sul ruolo della scuola nella società di oggi e su quelli che dovrebbero essere gli obiettivi fondamentali di un'istituzione che guarda al futuro consapevole delle nostre radici storiche e culturali. Persona, Costituzione, libertà, talento, sapere, autorevolezza, merito, rispetto, impegno, responsabilità, lavoro sono le parole chiave su cui deve poggiare la scuola, i cardini di uno sforzo educativo collettivo e di una didattica nuova. La scuola deve saper svolgere certamente un'azione maieutica, con al centro lo studente, le sue inclinazioni e passioni, affinché possa costruirsi come persona nella comunità, e allo stesso tempo ribadire l'autorevolezza dell'insegnante e la sua funzione pedagogica. Con un'analisi molto attenta dei dati a disposizione, il ministro analizza le virtù della scuola italiana, ma anche le molte criticità, i problemi legati alla dispersione scolastica, al perduto prestigio sociale ed economico del corpo docente, evidenziando le riforme attuate e quelle future. Un libro necessario e utile per tutti, docenti, studenti, cittadini, perché la scuola dà un futuro ai nostri giovani, forza e prosperità al nostro Paese.

La battaglia di Anzio
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Fehrenbach, T. R.

La battaglia di Anzio

Res Gestae, 23/02/2024

Abstract: La battaglia di Anzio è stata una delle più sanguinose del secondo conflitto mondiale. L'accurato resoconto di Fehrenbach, vero e drammatico in quanto rappresenta l'ottica di un soldato, descrive in modo sorprendente la realtà della lotta per la sopravvivenza delle forze alleate su una spiaggia italiana, mentre prendono d'assalto quello che Winston Churchill definì "il ventre molle delle potenze dell'Asse". In uno dei momenti di svolta della guerra, gli Alleati si aggrapparono a una stretta striscia di sabbia, mentre gli aerei tedeschi piombavano dall'alto e i colpi, di artiglieria e di mortaio, li inchiodavano a terra. Una narrazione ricca di orgoglio, compassione e spirito, che conduce letteralmente nel vivo dell'azione, senza alcuna necessità di ornamenti stilistici.

Braci
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Petroni, Giuseppe

Braci

Booksprint, 23/02/2024

Abstract: Più di cinquant'anni sono passati da quando Karl e Christine hanno messo fine alla loro relazione, in maniera turbolenta e non del tutto chiara. Ora, ormai anziani, si ritrovano uno di fronte all'altra, a risvegliare ricordi che sembravano scomparsi ma che invece erano solo sopiti, a cercare spiegazioni che per tanti, troppi anni non sono mai state date, a tentare di capire cosa possa averli spinti ad allontanarsi e a trascorrere due vite distanti e sconosciute l'una all'altra. Hanno adesso l'occasione per guardarsi negli occhi e confessarsi tutto quello che non si sono mai detti prima, anche se questo potrebbe riportare a galla il passato mettendo in pericolo il presente, rischiare di mettere in dubbio le risposte che entrambi si sono dati tanto tempo fa e, di quel fuoco lontano, ravvivare le braci che non si sono ancora del tutto spente. Ma questo potrebbe significare anche chiudere un cerchio che per più di mezzo secolo è rimasto aperto, che con le sue zone d'ombra e i suoi punti interrogativi senza risposte ha lasciato il suo segno intangibile sulla pelle di entrambi. Il dialogo tra i due vecchi amanti ha così lo scopo di togliere quelle "piccole spine che ci si sono piantate dentro nella vita, che continuano a pungere" e di provare a mettere un punto a una storia rimasta sospesa per troppo tempo. In questo dialogo, sempre teso, i rimpianti del passato si scontrano con le consapevolezze del presente, e nei loro pensieri rimane la speranza di poter vivere, anche solo per un minuto, un brandello di vita passata, che non c'è più, o di potere, con la fantasia, volare per un attimo in un'esistenza che non c'è, ma che avrebbe potuto essere.

Figli a vita
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Magnotti, Roberta

Figli a vita

Booksprint, 23/02/2024

Abstract: Consigliato ad un pubblico 14+Grazie ai progressi della medicina, la popolazione italiana ha visto aumentare esponenzialmente l'età, ma non ugualmente la qualità della vita. Questo scritto è rivolto ai numerosi baby boomers che si trovano, già anziani, ad accudire genitori ultra ottuagenari, con le enormi difficoltà psicologiche ed economiche che il fenomeno comporta e che è destinato ad aumentare nei prossimi anni.

L'Iran in fiamme. Donne, vita, libertà
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Azizi, Arash - Cardone, Raffaele

L'Iran in fiamme. Donne, vita, libertà

Solferino, 23/02/2024

Abstract: Mahsa Amini non era andata a Teheran per diventare una martire. Arrivava da Saqqez, una città dell'Iran occidentale, come una qualsiasi ragazza, per fare shopping, divertirsi e festeggiare così il suo ventiduesimo compleanno. Eppure, quel 13 settembre le sarebbe stato fatale. Arrestata dalla Polizia Morale per "hijab non conforme", fa resistenza e viene picchiata fino alla morte.Le donne iraniane lo sanno: chiunque di loro poteva essere Mahsa Amini. In migliaia sono scese in strada, hanno bruciato i loro foulard e mostrato il dito medio al Leader Supremo. Dal Kurdistan a Teheran, i lavoratori hanno incrociato le braccia e i negozi abbassato le saracinesche. Il grido di battaglia ha risuonato ovunque: Donne, Vita, Libertà. Era iniziata come un'onda di protesta, ed è diventata un urlo, una sfida, una rivoluzione. Arash Azizi ci guida attraverso l'Iran in fiamme, mentre la storia di questo Paese si fa giorno per giorno, in tempo reale. Dalle manifestazioni per la Giornata Internazionale della Donna agli scioperi di massa in Kurdistan, il popolo iraniano sta correndo rischi enormi per conquistare un futuro migliore, nonostante la vendetta del regime si abbatta su di lui reclamando il suo prezzo in termini di repressione, violenza, sangue.Una cosa è chiara: è successo qualcosa di decisivo, e il Leader Supremo non può spostare indietro le lancette dell'orologio. Esiste un altro Iran, all'orizzonte, e Azizi ce ne mostra, con precisione storica e chiarezza di visione, il profilo.

Il nemico di Mussolini. Giacomo Matteotti, storia di un eroe dimenticato
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Breda, Marzio - Caretti, Stefano

Il nemico di Mussolini. Giacomo Matteotti, storia di un eroe dimenticato

Solferino, 23/02/2024

Abstract: L'assassinio di Giacomo Matteotti il 10 giugno 1924 segna l'inizio della parabola più sanguinosa e totalitaria del fascismo eppure, a cento anni di distanza dai fatti, il caso non appare chiuso in modo definitivo. Tanto che sono nate contese su chi avesse diritto di commemorarlo e fiorite ipotesi revisioniste che hanno relativizzato il ruolo di Mussolini come mandante dell'omicidio, avallando tesi come quella di una Tangentopoli in camicia nera che viene ridimensionata in queste pagine. Il risultato è che sappiamo molto della leggenda di Matteotti ma poco della sua breve eppure intensa parabola di vita: le origini e la famiglia di agrari, la formazione intellettuale, l'imprinting europeo maturato in viaggi di studio (da Vienna a Berlino, da Oxford a Parigi), le sue idee per un socialismo riformista, l'intransigenza e l'integrità etica. E pure il carattere, che fece di lui l'avversario più pericoloso per il duce, come dimostrò la sua denuncia in Parlamento dei brogli elettorali e delle violenze compiute dai fascisti.A ricostruirne la figura a tutto tondo mira questa biografia che, anche sulla scorta di documenti inediti, mette in luce due cose essenziali: com'era l'uomo prima di diventare un martire, nei 39 anni che ha vissuto in maniera appassionata, e come è diventato un simbolo dell'antifascismo. Perché come è stato scritto: "Prima di lui c'era stata l'opposizione al fascismo, ma l'antifascismo come valore, come scelta consapevole e prioritaria nasce solo con l'estate del 1924, nel suo nome".

Skye. The dragon kings
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Loth, Kimberly - Ravallese, Francesca Rosa

Skye. The dragon kings

Queen Edizioni, 23/02/2024

Abstract: Rowan Winters si è perdutamente innamorato di un drago, ma la magnifica Skye lo considera soltanto il suo migliore amico. Una notte, mentre lei si presenta da lui in lacrime, Rowan fa una promessa solenne: sarà disposto a fare qualsiasi cosa pur di aiutarla, anche se ciò comporta la fuga e l'inganno nei confronti della sua stessa famiglia, facendo credere che sia morto.Tuttavia, la fuga con Skye si rivela essere molto più pericolosa di quanto Rowan avesse mai immaginato. Insieme, affrontano draghi assassini e svelano intricati piani malvagi. Ma nonostante tutto, c'è solo una cosa che Rowan desidera ardentemente: conquistare il cuore di Skye. È l'unica meta per la quale è disposto a sacrificare ogni cosa.

I tre moschettieri. Milady
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Tchao, Cédric - Tchao, Cédric - Zucca, Giovanni

I tre moschettieri. Milady

Gallucci, 23/02/2024

Abstract: Francia, 1627 Re Luigi XIII ha dichiarato guerra ai protestanti, asserragliati dentro le mura di La Rochelle.D'Artagnan, però, non partecipa alle manovre dell'esercito: qualcuno ha rapito la sua amata Constance e per ritrovarla è costretto ad allearsi con l'infida e seducente Milady de Winter. Tra nuovi complotti, duelli all'arma bianca e lettere in codice da decifrare, per i Moschettieri ha inizio una lotta contro il tempo.È in gioco il destino del Regno di Francia…Il manga ufficiale del film con Vincent Cassel, Louis Garrel e Eva Green, tratto dal romanzo di Alexandre Dumas

L'illusione meritocratica
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Codello, Francesco

L'illusione meritocratica

Eleuthera, 23/02/2024

Abstract: Suadente e accattivante, la parola meritocrazia pervade ormai ogni discorso. Ripetuta come un mantra salvifico in ogni contesto sociale e professionale, oggi appare come l'unica opzione che possa affrancarci dal clientelismo e dalle sue disastrose conseguenze. Ma davvero il merito (termine quanto mai ambiguo) e l'ossessione valutativa che comporta ci offrono una via d'uscita? Nient'affatto, risponde Codello, perché la visione meritocratica è non solo irrealizzabile, in quanto basata su premesse false (la parità delle condizioni di partenza), ma anche indesiderabile, in quanto trasforma la disuguaglianza da fatto sociale a dato naturale. L'idea di fondo è infatti che ognuno di noi – chi ce la fa e chi non ce la fa – occupi nella piramide sociale il posto che "si merita": un riconoscimento inappellabile e interiorizzato che porta i "vincenti" a ritenere giustificato il proprio potere e i "perdenti" ad accettare la propria discriminazione. L'idea meritocratica si configura dunque come il trionfo del "governo dei migliori" da un lato e della "servitù volontaria" dall'altro. In definitiva, una sofisticata riproposizione del principio di disuguaglianza.

L'invasione
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Piccirillo, Paolo

L'invasione

Fandango Libri, 23/02/2024

Abstract: Nicola Fortore, detto Barracuda (perché dicono che abbia i molari così appuntiti da poter spezzare i nervi della carne), è il capo di Ferrazzano, un paese di niente sperso nella campagna casertana, è un capo riconosciuto, anche se non dalla legge. Oltre il fiume che lambisce il paese, c'è Sant'Elpidio, un centro più ricco, con il suo capo Tiziano Bianco, che è anche il datore di lavoro di Nicola. Tra i due paesi e i due capi c'è un accordo di non belligeranza molto fragile, che per un nulla rischia di incrinarsi, e il ritrovamento del cadavere di una ragazza violentata sull'argine del fiume sembra a tutti gli effetti l'innesco di una bomba e di una caccia all'uomo. Mentre i due cercano di venire a capo, ognuno tra le proprie vie, dell'omicidio, un vecchio amico di Barracuda torna a bussare alla sua porta dopo averlo tradito: Ernesto Foglia arriva dal Sudafrica per proporre a Nicola un affare che non potrà rifiutare, che riguarda una nuova specie di api che sta per passare proprio a Ferrazzano. Con un romanzo che attinge alle radici della sua scrittura, Paolo Piccirillo torna a raccontare il male negli uomini e degli uomini, dipingendo un paesaggio in cui la vita e la sua rovina cedono il passo alla vendetta.

Art e Dossier N. 415 dicembre 2023
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

AA.VV.

Art e Dossier N. 415 dicembre 2023

Giunti, 23/02/2024

Abstract: NON DISPONIBILE PER KINDLE E-INK, PAPERWHITE, OASIS. Art e Dossier è l'appuntamento fisso con Pittura, Scultura, Design, Cinema, Fotografia, Mostre, Mercato... Le mostre e i musei più importanti, le tendenze e le innovazioni più originali, l'arte spiegata, commentata e raccontata dai migliori critici e storici. In più, ogni mese insieme alla rivista, il dossier da collezionare: la preziosa monografia dedicata a un artista o a un movimento artistico che, nel tempo, dà vita a una vera e propria biblioteca d'arte. Dossier del mese: Lorenzo MonacoRivista mensile

Libera dai fantasmi
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Leozappa, Clelia

Libera dai fantasmi

Booksprint, 22/02/2024

Abstract: È la storia di una giovane cresciuta in una famiglia numerosa in cui fatica a trovare i suoi spazi. Costretta a rivolgersi altrove incontra e identifica, lungo la via dell'autoanalisi, i fantasmi che hanno contribuito alle sue diverse cadute, alla sua crescita e rivincita.

L'oppio in Epoca Vittoriana
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Lentinello, Giorgio

L'oppio in Epoca Vittoriana

Booksprint, 22/02/2024

Abstract: Consigliato ad un pubblico  14+L'epoca vittoriana ha ispirato l'immaginazione di molti studiosi e artisti; quando si pensa ad essa salta subito alla memoria la bellezza un po' barocca di quell'atmosfera un po' dark. Dai romanzi di Scherlock Holmes, ai delitti irrisolti di "Jack the Ripper" a Whitechapel, ai poeti decadenti, tutto in una magnifica Londra, cuore pulsante di un vastissimo Impero. Dal punto di vista storico questo periodo fu protagonista di uno dei più importanti scontri: le Guerre dell'oppio. Si tratta di un conflitto che, come vedremo, ebbe implicazioni irreversibili per la società inglese e cinese del tempo e che ha influenzato anche le epoche successive. Con questo scritto si cercherà di mettere in luce i suddetti aspetti dell'epoca vittoriana; pertanto verrà approfondito il contesto storico-sociale nonché i primi rapporti che Cina e Gran Bretagna instaurarono ai fini della commercializzazione dell'oppio e che causarono lo scoppio delle ostilità. Più specificatamente, verrà ricostruito il processo di espansione e di sviluppo della Gran Bretagna, a partire dalla rivoluzione industriale, per poi guardare alla posizione di supremazia e dominio che si consolidò in epoca vittoriana; basti pensare a tal proposito al suo controllo sull'India, cuore nevralgico della famosa Compagnie delle Indie, e che ben presto si estese anche in Cina con la quale l'Inghilterra cominciò a coltivare l'oppio del Bengala e cercò di rimediare agli squilibri commerciali risultanti dalle sue importazioni, motivo per il quale, successivamente, si sfocerà nelle due guerre dell'oppio. Infine ci si calerà ovviamente nei meandri della "City", dove l'oppio faceva bella mostra di sé il sabato pomeriggio, sui banchi delle drogherie, negli squallidi sobborghi industriali e veniva venduto a prezzi dalle cinque alle dieci volte più bassi di quelli della birra e dell'alcool.

La rana e lo scorpione: ripensare il Sud per non essere né emigranti né briganti
0 0 0
Logo MediaLibraryOnline Risorsa locale

Busetta, Pietro Massimo

La rana e lo scorpione: ripensare il Sud per non essere né emigranti né briganti

Rubbettino Editore, 21/02/2024

Abstract: Un appello alla mobilitazione civile e democratica per evitare che il Paese si spacchi. La metafora dantesca dei gironi infernali usata per classificare le responsabilità o irresponsabilità di Enti e persone. Senza sconti per nessuno e senza peli sulla lingua si chiamano in causa i tanti che a voce si dichiarano a favore del Mezzogiorno. Tra passato, presente e futuro si mette in evidenza come l'approccio verso le problematiche del Mezzogiorno sia stato sempre "leggero". Sotto la lente il Governo Draghi e le ultime elezioni, parlando di quello che viene definito lo scippo del Recovery Plan, non dimenticando il fallimento della Lega, della "rivoluzione" dei Cinque stelle e il fenomeno "Reddito di cittadinanza". Uno sguardo alla prospettiva del Mediterraneo, una forte critica a una pubblicistica nazionale mirata a far sentire i meridionali inferiori. Infine, l'appello ai liberi e forti per evitare l'ipotesi Cecoslovacchia, o l'ipotesi Jugoslavia. O peggio l'ipotesi Catalogna.