Community » Forum » Recensioni

L'inganno della morte
0 1 0
Scilla, Guglielmo

L'inganno della morte

Milano : Kowalski, 2013

Abstract: Daniel è un ragazzo di sedici anni. Nel suo paese ogni estate si tiene un evento speciale, la Festa delle Fiamme. Nove ragazzi prescelti, che indossano ciascuno un costume diverso, si sfidano nel superare prove e ostacoli di ogni genere. Uno solo è il vincitore, acclamato e osannato da tutti. Daniel è uno dei prescelti. Dopo una lunga preparazione, il giovane vince: è lui l'eroe della Festa delle Fiamme. La vita però sa riservare sorprese e imprevisti. E così, proprio la notte della vittoria, Daniel muore. Forse ucciso, forse no. Catapultato in un mondo nuovo, l'Oltretomba, e guidato da tre Maestri, Daniel cercherà di ricostruire il mistero della sua morte. Nel frattempo, una bambina dal nome armonioso, Cybele, lo accompagnerà alla scoperta di uno dei viaggi più entusiasmanti che si possono fare. Da vivi o da morti. Il viaggio alla scoperta dell'amicizia. Ricreando perfettamente un mondo altro e misterioso come l'Oltretomba, Guglielmo Scilla crea un romanzo fantastico e fantasioso.

30 Visite, 1 Messaggi

Mi dispiace dare un voto basso a questo libro. Ho conosciuto Guglielmo (come tutti, immagino) attraverso Youtube, è stato il primo che mi ha introdotto al mondo di Youtube Italia e che tutt'ora seguo. Pensavo che essendo capace di scrivere video accattivanti, fosse altrettanto capace di scrivere un romanzo che tenesse l'attenzione del lettore.

Purtroppo non è stato così. Sono andata alla presentazione di questo libro e ne sono uscita entusiasta, sono un'appassionata di urban-fantasy, molti aspetti di questa storia sono originali ed interessanti per cui ero convinta che letto in un attimo e mi sarebbe piaciuto molto.
Il problema è che è stata sorprendentemente una lettura lenta e difficile. C'è una scarsissima introspezione psicologica, sappiamo così poco delle emozioni dei personaggi e del loro vissuto che non riusciamo ad affezionarci per cui non siamo interessati a sapere che cosa ne sarà di loro, inoltre le scarse descrizioni non ci fanno immedesimare abbastanza nei luoghi presentati. Praticamente mi sono forzata ad andare avanti e terminarlo, mettendolo giù parecchie volte in questi mesi.

Quel che ho da dire è: gran bella idea Gu, mantieni questa fantasia ma al prossimo tentativo (perché spero comunque che ci riprovi), approfondisci di più, così la prossima volta vorrò davvero sapere come andrà a finire. Non spero però in un seguito di questo libro perché la storia mi ha davvero stancato

  • «
  • 1
  • »

627 Messaggi in 608 Discussioni di 162 utenti

Attualmente online: Ci sono 47 utenti online