Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Eroi senza nome - Maurizio Lorenzi

   Ho letto molti libri, e finora non mi era mai capitato di piangere mentre leggevo. Questo è uno di quei libri che ti entra nel cuore e lì rimane, sia per i temi trattati, sia per il modo in cui vengono descritti. Maurizio Lorenzi mi ha fatto rivivere i tragici fatti di Capaci e di Via D'Amelio visti dalla parte di chi era nel servizio scorta, Antonio Montinaro per Giovanni Falcone, e Emanuela Loi per Paolo Borsellino, eroi senza nome come dice il titolo ma eroi con la E maiuscola, carichi di umanità e coraggio celati sotto una divisa. Sarà che il mio miglior amico porta una divisa, sarà che grazie a lui ho conosciuto persone con un cuore grande quasi come il suo, sarà che porto massimo rispetto per chi indossa l'uniforme e si prodiga per gli altri, ma tutte le storie riportate in questo libro sono veramente cariche di sentimenti, anche se purtroppo molto brutte e molto vere... E, come dice giustamente l'autore, teniamoci stretti quello che ci sta a cuore, e teniamoci stretti. Tra di noi. Tutti insieme. Per quello che possiamo.
Non meno importanti delle storie di mafia, molto belli anche i racconti degli agenti in pattuglia sulle strade e quello sui vigili del fuoco impegnati dopo i terremoti.
Bravo Maurizio Lorenzi, poliziotto che sa anche scrivere molto bene.

E tu splendi - Giuseppe Catozzella

Letti i precedenti dell'autore, che mi sono piaciuti parecchio, questo mi ha lasciato un poco di amaro in bocca per l'epilogo (anche se purtroppo molto veritiero attualmente) della storia raccontata. Nulla da dire invece sulla vena narrativa di Catozzella, sempre coinvolgente.

Resto qui - Marco Balzano

Curon è tornato ad essere territorio italiano e il cantiere della diga riapre. Il paese si avvia al suo destino programmato in nome del progresso: essere raso al suolo e ricostruito sulle sponde del bacino artificiale di cui diventa il fondale. Quella di Trina ed Erich è una storia di resilienza. Non ci sono azioni violente né cambiamenti radicali. Si prende in mano una pistola o si fugge solo se non c'è alternativa. Per lo più si osserva, si chiede e si ascolta per capire quel che succede. E ci si rende conto che per restare si deve imparare.
Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/resto-qui-di-marco-balzano/

L'aroma nascosto del tè - Jamie Ford

Motivo principale che mi ha spinta a leggere questo libro la data impressa nella seconda di copertina, 1962, anno della mia nascita. Sembra abbastanza banale, ma sono quelle piccole cose che senti a pelle, quei piccoli indizi che dicono: "Fidati e non resterai delusa!"...e così è stato. Questo libro è, nello stesso tempo, delicato, intenso, storico, pieno di vita, pieno d'amore, è povertà, è amicizia, è peccato, è malattia, è gioia e tragedia insieme. Una storia che si snoda tra due fiere espositive di Seattle, 1909 e 1962, una storia ricca di emozioni vissuta da un ragazzino di 12 anni, Ernest, e due ragazzine, Maisie e Fahn. Una pagina di storia quasi dimenticata e sconosciuta che l'autore ha voluto riportare a galla, una pagina di storia molto dolorosa ma non per questo meno avvincente e degna di essere conosciuta e ricordata. Bello e ben scritto, con particolare attenzione ai sentimenti e ai caratteri delle persone coinvolte, lettura consigliata a tutti.

Erba volant - Renato Bruni

Ottimo ed insolito excursus sul mondo delle piante e il loro rapporto con l'evoluzione umana. L'autore fa parlare le piante con dialoghi botta e risposta, il che fa risultare il tutto davvero scorrevole e creativo. Peccato che mentre l'autore cita il nome latino delle piante non aggiunga anche il nome "volgare" conosciuto dalla massa.

Kafka sulla spiaggia - Murakami Haruki

Uno dei più grandi capolavori di Murakami, genio indiscusso del nostro secolo. Unisce sogno e realtà con il suo doppio mondo, trasforma i sentimenti e le emozioni in creature fantasiose in un mondo immaginifico di reali possibilità. L'ho letto mooolto lentamente, per assaporare ogni passo. Consiglio a tutti, nel leggerlo, una continua ricerca di più significati, un'interpretazione ragionata, magari come seconda lettura, se ci si vuole rilassare nella prima.

La vita finora - Raul Montanari

Punteggio pieno per questo libro, scritto veramente bene.
I personaggi ben descritti, ma soprattutto la trama, tremendamente attuale, trascinano il lettore dall'inizio alla fine, quasi come fosse un giallo quando invece è realtà modernissima.
Si parla di bullismo e cyberbullismo, argomento che mi sta veramente a cuore e per cui spero si riesca a trovare , se non una soluzione, almeno a contenere e arginare questa piaga dilagante nelle scuole.
Nel professore protagonista, nel prete del piccolo paesino di montagna, mi è sembrato di riconoscere amici carissimi, che si battono molto per questo problema, e vanno nelle scuole ad incontrare i ragazzi e a metterli in guardia sull'uso spropositato di internet, smartphone e tablet, su come una foto rubata e poi messa in rete possa portare una persona a reazioni imprevedibili e a conseguenze a volte irreparabili.
Più marginali, ma non meno importanti, altri personaggi, come la sorella del protagonista, un punto fermo nella sua strana famiglia che non gli ha mai voluto bene, la collega professoressa, l'ex maggiore con il suo passato carico di crudeltà e atti efferati.
In tutto questo a farla da padrone in tutto il libro ovviamente i ragazzi e le ragazze della classe, tanto variegata quanto complessa e impegnativa in tutte le sfaccettature dell'adolescenza.
Libro consigliatissimo a tutti.

Camminare - Erling Kagge

Dopo aver letto il libro sul silenzio, dello stesso autore, incuriosita dal titolo ho letto pure questo.
Bel libro, incentrato come dice il titolo, sul gesto del camminare, che nella vita frenetica di oggi, può essere preso davvero per un gesto sovversivo. Oltre ai lati benefici sulla salute, camminare può apportare benefici alla mente e ai pensieri a volte troppo pesanti che riempiono la vita quotidiana. Prestando attenzione ad ogni singolo passo, a dove camminiamo e dove andiamo, possiamo scoprire molto di noi stessi, degli altri e di tutto ciò che ci sta intorno.
Consigliato a chi ama camminare, e vuole farlo in modo "utile".

Il gusto proibito dello zenzero - Jamie Ford

Il libro alterna presente e passato, il passato è durante la seconda guerra mondiale quando il Giappone era in guerra (Pearl Harbor).
Interessante perchè racconta dei campi di rastrellamento per giapponesi negli USA.
Tutti i giapponesi erano considerati potenziali spie, quindi rinchiusi in campi costruiti per loro.
In tutto questo contesto c'è la storia di amicizia e amore di Henry e Keiko.

La vita fino a te - Matteo Bussola

   La vita fino a te è un inno all'amore, un inno alla vita, un inno all'ordinario che diventa straordinario a seconda di come lo guardi.
E' una raccolta di pezzi di vita dell'autore, una raccolta di aneddoti e momenti quotidiani, passati e presenti, in cui ognuno di noi può ritrovarsi.
Piccole perle ricche di significato e di vita vissuta, pensata, immaginata, sperata.
Matteo Bussola sa scrivere in un modo che ti prende e ti trascina nel suo racconto, ti fa vedere quel che lui vede e ricorda, ti fa essere i suoi occhi.
Se dovessi scegliere fra tutti, bellissimi ognuno a modo suo, il miglior racconto, a parer mio, è -In mezzo scorre il fiume-, c'è tanta di quella poesia e di quell'amore dentro da far palpitare anche i cuori più duri, tanti silenzi che valgono più di mille parole, tanti sguardi che racchiudono tutto nei minimi particolari, e, davvero, alla fine del racconto mi è parso di vedere la casa dall'altra parte del fiume con la tendina scostata...
Consigliatissimo e inimitabile Matteo Bussola.

1492 - un film di Ridley Scott

Purtroppo si tratta di un'edizione in dvd alquanto stronza: segnala la presenza dell'audio inglese ma invece le due tracce sonore sono entrambe doppiate.