Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Il grande peccatore - Ferruccio Parazzoli

Catapultato nella vita dello scrittore russo, Vrazumichin assume il ruolo oscuro del personaggio fondamentale che non deve mai comparire ufficialmente. Trascorre intere notti ad ascoltarlo, gli allunga soldi e si immischia nelle sue incomprensioni amorose. L’ambiguo fascino di Dostoevskij riesce a condurlo fino al ...

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/il-grande-peccatore-di-ferruccio-parazzoli/

Le luci di settembre - Carlos Ruiz Zafón

Vabbè che, come dice l'autore, è una storia per ragazzi ma pensavo fosse meno irreale. Troppo fantasiosa e anche campata per aria, mi ha tenuto legato alla sua lettura giusto per sapere il destino dei personaggi ma ad un certo punto avrei interrotto senza rimpianti.

La vita senza pannolini - Sandrine Monrocher-Zaffrano

LA VITA SENZA PANNOLINI: L'IGIENE NATURALE DEL BAMBINO - Sandrine Monrocher-Zaffrano

"Questi sono pazzi!" Ho pensato quando ho sentito una coppia che voleva tenere il bimbo di pochi mesi senza pannolino.
Poi un po' per curiosità, un po' perché in vari gruppi di mamme su FB continuavo a sentir parlare di EC senza riuscire a capire bene di cosa si trattasse, ho deciso di approfondire l'argomento attraverso questo libro di Sandrine Monrocher-Zaffrano, che insieme a."Senza pannolino" di Laurie Bucke, rappresenta una delle poche risorse in italiano sull'argomento.

Attraverso il testo, si scopre che questa pratica non mira tanto a spannolinare prima i bambini, ma soprattutto a creare un rapporto di fiducia e una migliore comunicazione tra genitori e figli: prestando attenzione ai segnali che il bambino dà quando ha bisogno di fare i propri bisogni, si impara innanzitutto a considerare il bimbo come un essere capace di comunicare fin dai primissimi mesi e a capire il suo linguaggio fatto di gesti e di suoni.
Inoltre questa pratica permette un ridotto o nullo utilizzo di pannolini usa e getta, con indiscutibili vantaggi per l'ambiente.

Consiglio la lettura a tutti i genitori curiosi, che possono scoprire che ci sono altri modi possibili di trattare il tema dell'igiene infantile oltre a quello considerato normale in occidente, che diamo per scontato e immutabile ma che è frutto di precise condizioni storiche, sociali e culturali risalenti a un'epoca relativamente recente (anni '60).

Sogni e favole - Emanuele Trevi

Nelle vie e piazze del centro di Roma si respira ancora il prepotente entusiasmo di Arturo e quel suo particolare modo di comprendere e assimilare il mondo esterno. In Piazza Navona c’è la Panchina di Arturo dove un pomeriggio è rimasto seduto per un tempo indefinito catturato dalla lettura di un libro. Vicino al palazzo del Senato c’è la fontana che un giorno Arturo ha voluto abbracciare. In via del Corallo la casa dove ha abitato. Trevi scarpina per Roma e camminando riflette sul senso narrativo dell’esistenza, è così che emergono le altre storie che ...

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/sogni-e-favole-di-emanuele-trevi/

La casa verde - Mario Vargas Llosa

LA CASA VERDE - Mario Vargas Llosas

Libro scelto quasi per caso tra i molti offerti dal servizio di prestito online, si è rivelato una piacevole sorpresa. Molto interessante il taglio stilistico di una scrittura che fa largo ricorso al discorso indiretto libero - che regala vividezza alla narrazione e permette di osservare la stessa scena dalle differenti prospettive dei personaggi coinvolti nell'azione, le cui voci si accavallano e rincorrono - e che gioca sulla frammentazione dei piani temporali, delle vicende e delle relazioni tra i personaggi, che il lettore riesce a ricostruire pian piano nel corso della lettura.
Dalle pagine di Vargas Llosas emerge la descrizione di un mondo fatto di contrapposizioni, che a spesso diventano violente, tra cristiani e chunchos (indigeni), uomini e donne, ricchi e poveri, città e selva. Un mondo in cui il bene e il male non hanno contorni nettamente definiti e il bene si trova dove meno te lo aspetti - nel gesto di pietà di una "selvatica" nei confronti di due sorelline rapite alla loro famiglia o nell'amore fuori dai canoni di un magnaccia per una giovane disabile. Un mondo dove nulla è immobile - non i capricciosi fiumi e cieli del Perù, non le persone, non le città - ma tutto cambia. E non sempre per il meglio. Ma, come sembra suggerire un personaggio alla fine del romanzo "così è la vita".

Re: riviste e e-book da poter leggere gratuitamente da scaricare sul PC o sul cellulare

Buongiorno Valentina,

se non ho capito male la tua richiesta, ti posso dire che questo servizio...l'abbiamo già!

Con le stesse credenziali che usi su www.rbbg.it, puoi andare sul portale della biblioteca digitale Medialibrary: https://bergamo.medialibrary.it/home/cover.aspx: da lì si può navigare in Medialibrary liberamente e cercare ebook, riviste o altre risorse usando i filtri sulla colonna di sinistra.

Oppure ci si può informare precedentemente sul funzionamento della biblioteca digitale con le brevi guide "Per Cominciare": https://www.rbbg.it/home/mlol-la-nostra-biblioteca-digitale/ nelle sezioni LEGGO, ASCOLTO, MI INFORMO, ESPLORO, a seconda che si sia interessati agli ebook, audiolibri, edicola virtuale o altri materiali.

Se hai bisogno di altre informazioni, siamo a disposizione!
Luana Varalta (Biblioteca di Pontirolo Nuovo)

Olive comprese - Andrea Vitali

Leggero, un sacco di personaggi che compaiono e scompaiono nel "romanzo" (parola un po grossa per questo libro) senza capire il collegamento che c'è tra di loro salvo quello di abitare nello stesso paese. Più che altro mi sembra una raccolta dei pettegolezzi di Bellano messi su carta stampata.

Una finestra vistalago - Andrea Vitali

Un libro leggero senza troppe pretese e di facile lettura, l'ho divorato si in poche ore ma a pensarci bene non ha una gran morale ne lascia un "insegnamento" o come dir si voglia. In poche parole una storia di intrattenimento senza eccessivi slanci emotivi.

Il dono di saper vivere - Tommaso Pincio

Il carcerato e lo scrittore, trovandosi entrambi in un limbo di stagnazione, guardano con un senso di fallimento al tempo trascorso tra malinconia e noia in luoghi non molto distanti da quelli del Caravaggio. Eppure il tempo che scorre da sé e gli indizi che trascinano con insistenza verso l’artista ...

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/il-dono-di-saper-vivere-di-tommaso-pincio/