Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

La ragazza del convenience store

La ragazza del convenience store è una storia di ribellione silenziosa, di un voler semplicemente restare dove ci si trova meglio, senza necessariamente stravolgere la propria vita. Perché, magari, il cambiamento non è sempre la soluzione migliore: forse è solo un passo per capire meglio ciò che fa per noi. Per trovare il nostro konbini e viverci felici.

https://justanotherpoint.wordpress.com/2019/03/18/leggendo-189-la-ragazza-del-convenience-store/

Cosa diremo agli angeli - Franco Stelzer

La sua attenzione si focalizza in particolare su un viaggiatore di buon gusto e dai tratti gentili che ogni settimana viene da un paese lontano e, dopo un volo di tre ore, porge documenti e valigia con l’aria più tranquilla del mondo. Le porte, oltre cui si intravede chi aspetta i passeggeri all’uscita, sono la soglia di quel che il doganiere può realmente osservare, da lì in poi prende forma l’immaginaria esistenza del viaggiatore.
Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/cosa-diremo-agli-angeli-di-franco-stelzer/

Asimmetria - Lisa Halliday

Lisa Halliday lavora nell'editoria americana e questo romanzo ha fatto parlare di sè soprattutto perchè è fuoriuscito un gossip per cui Lisa avrebbe avuto una relazione, diverso tempo fa, con Philip Roth e la trama di questo testo (almeno inizialmente) racconta proprio di una giovane donna aspirante scrittrice che ha una relazione con un importante scrittore premio Pulitzer molto in là con gli anni. Leggendola così potremmo dire che è un romanzo dalla trama già sentita, in realtà la parte geniale è la seconda, che spiega il significato del titolo, ribalta le carte in gioco raccontando la storia di un uomo che è bloccato all'aeroporto di Heathrow alla sezioni controlli.

La lettrice di Cechov - Giulia Corsalini

Tra le pieghe della nostalgia e del senso di impotenza nel rapporto con Kàtja che si sta sfilacciando, Nina respira nitidamente, sin dai primi giorni della sua permanenza in Italia, un senso di libertà e un bisogno di riconoscimento che con timidezza insegue, sperimentando così la possibilità di intraprendere una nuova vita in un Paese che non è il suo.

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/la-lettrice-di-cechov-di-giulia-corsalini/

L'età dei bulli - Luca Bernardo e Francesca Maisano

Bello davvero questo libro. Utilissimo per capire e per poter davvero aiutare i ragazzi, bulli e vittime di bullismo. Scritto molto bene, affronta il tema in modo schietto e reale, portando esempi pratici di bullismo vissuto. Riporta l'importanza vitale della collaborazione della famiglia, dei fratelli, degli insegnanti, degli amici, delle forze di polizia, degli psicologi. Solo la sinergia di tutti gli "attori" può contrastare il dilagare di questo fenomeno preoccupante in continuo aumento. Leggendo ho imparato il significato di parole come sexting, revengeporn, grooming, haters e altri termini inerenti al problema. Ho scoperto quanto può essere utile il krav maga, pratica di autodifesa che punta molto sull'autostima, la pet terapy, la peer education, educazione tra pari, per rendere consapevoli tutti. Ho apprezzato ancor di più il lavoro di amici poliziotti che ogni giorno vanno nelle scuole per discutere di questo tema con i ragazzi e ci mettono veramente l'anima. Consiglio vivamente la lettura a tutti i genitori, che necessitano di stare al passo con la tecnologia moderna, per aiutare i figli a capire che la rete è utile ma pericolosa, e quindi da usare con consapevolezza, piena com'è di tranelli e falsi amici, per capire che bullismo e cyberbullismo sono purtroppo attuali e reali.

Lacci - Domenico Starnone

Estrema bravura dello scrittore; in ogni pagina, questo testo, ti pugnala. E' un libro che racconta la famiglia senza alcun tipo di buonismo indagando a fondo certe dinamiche tra genitori e figli e tra coniugi. La storia è raccontata da tre punti di vista nell'arco di quarant'anni, Vanda (la moglie) Aldo (il marito) e Anna (la figlia). Romanzo potente con un finale a sorpresa..... impossibile da dimenticare.

I vivi e i morti - Andrea Gentile

La narrazione è un cammino che inizia nelle case di due famiglie: Assuntina, figlia di Berberto il cantoniere, è scomparsa e la piccola Italia ha ucciso il padre Tebaldo in uno strano incidente. Questi due accadimenti mettono in moto l’intero paese: chi per scappare, chi per cercare risposte o giustizia e chi per espiare la pena. Tutti sono in cammino verso la città sotterranea, dimora del Sacerdote e sede del Carcere. Tutti resteranno coinvolti nella guerra civile delle tre fazioni di Masserie di Cristo.

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/i-vivi-e-i-morti-di-andrea-gentile/

Il Generale

Incredibile storia che si basa su di un clamoroso equivoco che vede coinvolto un povero ragazzo Eritreo. Il racconto mi ha commosso e fatto parecchio incazzare ! Non conoscevo la vicenda, pagina dopo pagina mi cresceva la speranza che la storia avesse un buon fine. Purtroppo non è stato e sopratutto "non è" così perché rimane ancora aperta. Scrittura comunque bella con taglio, che mi piace, sopratutto giornalistico.

L'amico ritrovato - Fred Uhlman

Letteratura sull'olocausto il libro narra dell'amicizia che nasce tra due ragazzi intorno agli anni '30. Il primo è di origine ebraica, il secondo ha una famiglia tedesca alle spalle; è una storia commovente, racconto breve ma intenso.

Uomini e topi - John Steinbeck

Libro intenso, la prosa di Steinbeck è eccelsa sia per come indaga le psicologie dei personaggi, che per la scelta del lessico. Nonostante la sintesi, c'è molta profondità, molte tematiche affrontate senza superficialità. Pubblicato nel 1937 è un ritratto sconcertante, una forte denuncia all'incapacità di comunicare, alla solitudine; Steinbeck parla anche di pregiudizi. Il finale è devastante.

La scomparsa di Majorana - Leonardo Sciascia

Il 26 Marzo 1938 Ettore Majorana, un fisico siciliano appena trentunenne, durante il viaggio verso Napoli, scompare e partono le indagini. Il risultato sarà suicidio, ma il caso risulta ad oggi irrisolto; Sciascia pensa che il fisico sia fuggito e su questa ipotesi costruisce il romanzo. Purtroppo non mi ha entusiasmato come credevo.

Le vite potenziali - Francesco Targhetta

Albecom è il gioco in cui ognuno dei tre sa giocare bene le sue carte: Giorgio viene mandato in giro per l’Europa a chiudere le trattative con i clienti, Alberto finalizza l’azione mettendo a punto gli aspetti contrattuali, e poi c’è Luciano il "mastro programmatore" che preserva da qualsiasi minaccia la piena operatività dei sistemi tecnici.
Tutto sembra funzionare finché...

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/la-vite-potenziali-di-francesco-targhetta/