Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Italia
× Data 2014
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Soggetto Sec. 20.
× Paese Svizzera

Trovati 519 documenti.

Mostra parametri
Golem
0 0 0
Materiale linguistico moderno

LRNZ

Golem / [LRNZ]

Milano : BAO, 2014

Tutti i giorni sono dispari
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baccalario, Pierdomenico

Tutti i giorni sono dispari / Pierdomenico Baccalario

[Milano] : Sperling & Kupfer, 2014

Abstract: Certe volte, in Afghanistan, il cielo è talmente limpido che se alzi la testa hai la sensazione di poter assaggiare il gusto delle stelle. E ci sono laghi così trasparenti che persino l'aria sembra riflettersi dentro. È il mondo dove è cresciuto Hazrat, che lui conosce da sempre. Ma è anche il mondo dove resta l'odore della guerra, che ti impregna i vestiti e nella mente ti gioca terribili scherzi. E così, quando a casa arriva un brutto incantesimo, e il sorriso di suo padre scompare, Hazrat sa che qualcosa sta per accadere. Quando arriva la follia, di notte, della famiglia di Hazrat non restano che macerie. Niente è più come prima, il mondo gli ha girato le spalle. E lui avrebbe potuto restare lì, a piangere, oppure fare la stessa cosa: girarsi, e scappare dalla parte opposta, il più lontano possibile. Gli basta uno zaino con lo stretto indispensabile, un paio di scarpe da ginnastica per quando bisognerà correre veloce, e una sola idea chiara in testa: vivere. Anche quando incontrerà i vigliacchi che gli insegneranno una parola, kamikaze, che ora non riesce nemmeno a sussurrare. Hazrat viaggia e scappa per migliaia di chilometri, attraversa confini che mai avrebbe pensato di valicare, con persone che barattano la vita con tutto quello che trovano, e altre che mai avrebbe pensato esistessero. E alla fine arriva in Italia, un paese che è quasi un miraggio, dove le persone sembrano sempre ballare e dove, ne è sicuro, tutti i giorni sono dispari.

Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Italia : la guida Michelin 2015 : alberghi & ristoranti

[Parigi] : Michelin, 2014

Guida al fumetto italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Prandi, Marco - Ferrari, Paolo <1960- >

Guida al fumetto italiano : autori personaggi storie / Marco Prandi, Paolo Ferrari ; introduzione Luca Raffaelli

Bologna : Odoya, 2014

Abstract: Seguire Corto Maltese nei suoi viaggi avventurosi, entrare a far parte del Gruppo TNT, combattere le Giubbe rosse insieme al Comandante Mark, cavalcare nel Far West a fianco di Tex Willer o Cocco Bill, risolvere enigmi come Martin Mystère o vivere nella Fattoria McKenzie con Lupo Alberto... La lettura di un fumetto ha accompagnato la crescita di ognuno di noi grazie a un personaggio, a un racconto, che ci hanno fatto entrare in un mondo avventuroso, divertente, esotico, misterioso o fantastico. Dietro alle decine di personaggi e alle loro appassionanti storie, ci sono gli autori, spesso invisibili, come nascosti dietro la quinta di un palcoscenico da cui danno vita alle loro creature e immagini alle parole. Questa Guida al fumetto italiano porta in scena 30 tra i più importanti fumettisti e illustratori nostrani, mettendoli sotto la luce di un riflettore per raccontarne le tappe del percorso artistico ed evidenziarne le influenze che attingono alla letteratura, al cinema, alla storia. Considerato per molto tempo un genere minore di pura evasione, il fumetto ha saputo col tempo acquisire la dignità di letteratura disegnata. Scopriamo così l'antimilitarismo dissacrante delle Sturmtruppen di Bonvi, le avventure de Lo Sconosciuto di Magnus che ci aprono gli occhi sui traffici e le guerriglie di mezzo mondo, la Milano degli anni di piombo del Commissario Spada di De Luca o la Bologna del movimento del '77 che fa da sfondo alle storie di Andrea Pazienza...

Non passa lo straniero?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ambrosini, Maurizio

Non passa lo straniero? : le politiche migratorie tra sovranità nazionale e diritti umani / Maurizio Ambrosini

Assisi : Cittadella, 2014

Campioni d'Italia?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tailmoun, Mohamed Abdalla - Valeri, Mauro - Tesfaye, Isaac

Campioni d'Italia? : le seconde generazioni e lo sport / di Mohamed Abdalla Tailmoun, Mauro Valeri, Isaac Tesfaye ; prefazione di Graziano Delrio

Roma : Sinnos, 2014

Abstract: In Italia lo sport, specie nella sua dimensione calcistica, ha un peso sociale enorme. Ma nelle diverse discipline, dal calcio appunto all'atletica, fino ad arrivare al tennis tavolo e a sport apparentemente minori, è particolarmente evidente il problema di ragazzi e atleti cresciuti in Italia ma che, almeno per la burocrazia, ancora italiani non sono. La questione, centrale per il nostro paese, e non solo in ambito sportivo, è qui affrontata da diversi punti di vista: dalla situazione legislativa, apparentemente in movimento, ma sempre immobile su posizioni ormai antiquate, al ruolo delle diverse federazioni sportive, che propongono soluzioni differenti e a volte sorprendenti, fino ad arrivare alle storie degli atleti, forti e fortissimi, a volte campioni veri, costretti ad affrontare e vincere, oltre alle consuete prove e rivalità sportive, sfide di tutt'altro genere.

Islam e integrazione in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Islam e integrazione in Italia / a cura di Antonio Angelucci, Maria Bombardieri e Davide Tacchin

Venezia : Marsilio, 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il testo prende vita dall'esperienza del corso Nuove presenze religiose in Italia. Un percorso di integrazione, promosso dal Forum internazionale democrazia e religioni (FIDR) con il patrocinio del Ministero dell'interno nel triennio 2010-2013: iniziativa di formazione per esponenti dell'associazionismo islamico, tra cui guide religiose, organizzata in Italia. Viene pubblicata, in questo volume, la bozza dello statuto di associazioni religiose che gestiscono moschee e per la prima volta imam e presidenti di comunità islamiche di ogni orientamento affrontano, nel rispondere alle domande degli autori, temi quali il ruolo della donna e il rapporto fra islam e democrazia. Nel testo sono poi approfonditi argomenti quali le moschee e la formazione degli imam, il dialogo interreligioso e i matrimoni misti, le seconde generazioni e la cittadinanza, l'assistenza spirituale nelle carceri.

L'arte di spostarsi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'arte di spostarsi : rapporto 2014 sulle migrazioni interne in Italia / a cura di Michele Colucci e Stefano Gallo

Roma : Donzelli, 2014

Abstract: Operai, studenti, badanti, braccianti, insegnanti, impiegati: sono solo alcune delle categorie che ogni anno si muovono in lungo e in largo attraversando l'Italia. Si spostano per cercare un lavoro o per lavorare, per studiare o per formarsi, per trovare un'occasione o per inseguire un progetto. Sono i protagonisti delle migrazioni interne del Duemila, un fenomeno che ha qualche punto in comune con quello del passato più recente, ma che si presenta in forma nuova e in genere poco visibile, soprattutto al grande pubblico. Michele Colucci e Stefano Gallo, in collaborazione con il Cnr, hanno elaborato uno strumento fondamentale per tirare questa realtà fuori dall'ombra: Il Rapporto sulle migrazioni interne, infatti, si propone di presentare ogni anno la consistenza, l'evoluzione e le trasformazioni nella mobilità territoriale all'interno dell'Italia. Il quadro che emerge è quello di una società in continuo movimento, nella quale la variabile della mobilità diventa la chiave di lettura per ripensare i rapporti tra le aree regionali del paese, i concetti di sviluppo e arretratezza, l'evoluzione del mercato del lavoro, il ruolo delle classi dirigenti e le stesse specificità del territorio urbano e rurale.

Eia eia alalà
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pansa, Giampaolo

Eia eia alalà : controstoria del fascismo / Giampaolo Pansa

Milano : Rizzoli, 2014

Abstract: Nell'Italia del Duemila può presentarsi l'avventura autoritaria di un nuovo Benito Mussolini? Anche oggi siamo un paese strozzato da una crisi pesante, con una casta di partiti imbelli e un possibile conflitto tra ceti diversi. Sono queste assonanze con gli anni Venti del Novecento che hanno spinto Giampaolo Pansa a scrivere Eia eia alalà, un antico grido di vittoria riesumato dallo squadrismo fascista. Il racconto inizia con la lotta di classe esplosa tra il 1919 e il 1922, guidata dai socialisti e sconfitta dall'inevitabile reazione della borghesia. Il nero nacque dal rosso: l'estremismo violento delle sinistre non poteva che sfociare nella marcia su Roma di Mussolini, il primo passo di una dittatura ventennale. La ricostruzione di Pansa ruota attorno a un personaggio esemplare anche se immaginario: Edoardo Magni, un agrario padrone di una tenuta tra il Monferrato e la Lomellina. Coraggioso ufficiale nella Prima guerra mondiale, finanziatore delle squadre in camicia nera, all'inizio convinto della necessità di una rivoluzione fascista ma via via sempre più disincantato. Sino a diventare un sostenitore del leader squadrista dissidente Cesare Forni, ritenuto da Mussolini un nemico da sopprimere. Magni è il protagonista di un dramma a metà tra il romanzo e la rievocazione storica, gremito delle tante figure che attorniano il Duce, una nomenclatura potente descritta con realismo...

Il conte di Montecristo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dumas, Alexandre <père>

Il conte di Montecristo / Alexandre Dumas ; con una prefazione e un dizionario dei personaggi di Claude Schopp ; edizione italiana a cura di Gaia Panfili, condotta sul testo francese stabilito da Claude Schopp

2. ed.

Milano : Feltrinelli, 2014

Abstract: Da capolavoro del romanzo popolare a capolavoro del romanzo: la storia della fortuna de Il conte di Montecristo si potrebbe condensare nella lenta caduta di un aggettivo. Fin dal suo primo apparire, in quella Francia degli anni Quaranta dell'Ottocento che era il più fervido e convulso laboratorio delle rivoluzioni europee, la storia dell'eroe borghese Edmond Dantès, eponimo della sfortuna e dell'ingiustizia, che si trasforma in spietato giustiziere, fu accolta dalle migliaia di avidi lettori di feuilleton come la più iperbolica incarnazione dello spirito del tempo. Un successo fulmineo, sancito dall'immediato passaggio all'edizione in volume e da un incredibile numero di ristampe e traduzioni. Ma fin da subito, quell'aggettivo, popolare, suonò, in tutta una parte della critica colta, come una netta discriminazione, se non come una condanna. Al contrario, il Montecristo deve oggi essere situato nel posto che merita: all'apice della più felice stagione del romanzo europeo. Condotta sul testo francese meticolosamente stabilito da Claude Schopp, questa edizione comprende, oltre alla prefazione di Schopp, un apparato di note al testo, nonché un dizionario dei personaggi e delle persone storiche e un Indice dei luoghi.

Campanacci, fantocci e falò
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Campanacci, fantocci e falò : riti agro-pastorali di risveglio della natura

[Ardesio : s.n.], 2014

La Costituzione spiegata a mia figlia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ambrosini, Giangiulio

La Costituzione spiegata a mia figlia / Giangiulio Ambrosini

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Una lettura che aiuta a comprendere la Costituzione e il modo in cui le sue norme influiscono sulla vita quotidiana, dal principio dell'uguaglianza al diritto del lavoro, alla libertà sindacale. Utilizzando la forma del dialogo fra padre e figlia, Ambrosini getta le prime basi di una partecipazione costruttiva alla vita civile. Da un lato, considera l'esperienza storica nei suoi vari sviluppi - dallo Statuto albertino al 1948 - dall'altro valuta l'attualità critica, attraverso la disamina dei principi che hanno ispirato il dettato costituzionale e che fondano lo Stato di diritto.

Ammazziamo il Gattopardo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Friedman, Alan

Ammazziamo il Gattopardo / Alan Friedman

Milano : Rizzoli, 2014

Abstract: Perché l'Italia è precipitata nella crisi peggiore degli ultimi trent'anni? La colpa è della Germania, dell'austerity imposta dall'Europa, della moneta unica? O della mediocrità della classe dirigente? Esiste una via d'uscita, una ricetta per rifare il Paese? Per rispondere a queste domande, Alan Friedman, forse il giornalista straniero che conosce meglio la realtà italiana, parte da quegli anni Ottanta in cui l'Italia era la quinta potenza economica del mondo e pareva avviata verso una vera modernizzazione per arrivare fino alle drammatiche vicende degli ultimi anni. Attraverso conversazioni con i protagonisti dell'economia e della politica, da cinque ex presidenti del Consiglio (Giuliano Amato, Romano Prodi, Silvio Berlusconi, Massimo D'Alema, Mario Monti) a Matteo Renzi, Friedman fa luce su retroscena che nessuno ha finora raccontato. Il racconto delle vicende politiche degli ultimi anni assume una nuova luce, rivelando ciò che spesso è stato omesso o taciuto. E si combina con un ambizioso e sorprendente programma in dieci punti per rimettere il Paese sul binario della crescita e dell'occupazione. Il tempo delle mezze misure è finito, e Friedman, in questo libro coraggioso, offre una ricetta di riforme di vasta portata.

La guerra dei nostri nonni
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Cazzullo, Aldo

La guerra dei nostri nonni : 1915-1918 : storie di uomini, donne, famiglie / Aldo Cazzullo

Milano : Mondadori, 2014

Abstract: La Grande Guerra non ha eroi. I protagonisti non sono re, imperatori, generali. Sono fanti contadini: i nostri nonni. Aldo Cazzullo racconta il conflitto '15-18 sul fronte italiano, alternando storie di uomini e di donne: le storie delle nostre famiglie. Perché la guerra è l'inizio della libertà per le donne, che dimostrano di poter fare le stesse cose degli uomini: lavorare in fabbrica, guidare i tram, laurearsi, insegnare. Le vicende di crocerossine, prostitute, portatrici, spie, inviate di guerra, persino soldatesse in incognito, incrociano quelle di alpini, arditi, prigionieri, poeti in armi, grandi personaggi e altri sconosciuti. Attraverso lettere, diari di guerra, testimonianze anche inedite, La guerra dei nostri nonni conduce nell'abisso del dolore. Ma sia le testimonianze di una sofferenza che oggi non riusciamo neppure a immaginare, sia le tante storie a lieto fine, come quelle raccolte dall'autore su Facebook, restituiscono la stessa idea di fondo: la Grande Guerra fu la prima sfida dell'Italia unita; e fu vinta. L'Italia poteva essere spazzata via; dimostrò di non essere più un nome geografico, ma una nazione. Questo non toglie nulla alle gravissime responsabilità, che il libro denuncia con forza, di politici, generali, affaristi, intellettuali, a cominciare da D'Annunzio, che trascinarono il Paese nel grande massacro. Ma può aiutarci a ricordare chi erano i nostri nonni, di quale forza morale furono capaci, e quale patrimonio portiamo dentro di noi.

Mi si è fermato il cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chamed

Mi si è fermato il cuore / Chamed

Roma : Newton Compton, 2014

Abstract: Chamed ha avuto sfortuna nella vita. Ancora bambina, le viene diagnosticata una poliomielite incurabile. E invece, forte del suo coraggio e dell'affetto del padre, riesce a guarire e camminare di nuovo. Ma la cattiva stella sotto cui è nata pare non volerla abbandonare: a soli quattordici perde i genitori in un incidente d'auto. Essere affidata a una zia coincide con l'inizio del suo incubo: oggetto di odio, disprezzo e maltrattamenti da parte di chi dovrebbe amarla, Chamed tenta il suicidio e subito dopo viene internata in manicomio. La legge Basaglia non è ancora entrata in vigore, e la ragazza va incontro all'inferno vero e proprio: violenze, abusi e l'immancabile elettroshock. Eppure, nonostante tutto, Chamed riesce a trovare il modo per denunciare i suoi aguzzini, grazie all'aiuto di un medico illuminato che la adotterà e le darà modo di ricominciai a vivere. Una storia vera, una testimonianza toccante della fragilità insieme della forza dell'animo umano.

I cartelloni drammatici del primo Ottocento italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cambiaghi, Mariagabriella

I cartelloni drammatici del primo Ottocento italiano / Mariagabriella Cambiaghi

Milano : Guerini scientifica, 2014

Italiani voltagabbana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vespa, Bruno

Italiani voltagabbana : dalla prima guerra mondiale alla Terza Repubblica sempre sul carro dei vincitori / Bruno Vespa

Milano : Mondadori ; Roma : Rai-Eri, 2014

Abstract: Già alla vigilia della Prima guerra mondiale la reputazione degli italiani non era delle migliori. Tutti erano convinti che nella Grande Guerra avremmo cambiato di nuovo bandiera, cosa poi puntualmente avvenuta. E questa nostra attitudine a correre in soccorso dei vincitori, come disse Flaiano, si manifesta con desolante regolarità da oltre un secolo. Le migliaia di camicie nere indossate solo dopo il successo della marcia su Roma. I fascisti diventati antifascisti nell'arco di una notte (25 luglio 1943). Il brusco voltafaccia di Casa Savoia, prima alleata e poi nemica dei tedeschi nel corso dello stesso conflitto. I partigiani dell'ultima ora. Gli intellettuali passati, dopo il 25 aprile 1945, dalla corte di Bottai a quella di Togliatti. Il viavai tra le porte girevoli delle correnti democristiane. La corsa in massa alle sezioni del Pci nel momento del sorpasso sulla Dc (1976). Craxi che, divenuto segretario del Psi, fu idolatrato come una divinità egizia e alla fine mollato in un nanosecondo. Berlusconi che, trasformatosi da ragazzo coccodè a eminente statista (1994), fu corteggiatissimo da ex supponenti rivali. Dirigenti d'azienda e giornalisti Rai che, dopo l'affermazione elettorale di Alleanza nazionale (1996), scoprirono di essere di destra, salvo poi dire, quando il leader cadde in disgrazia: Fini chi?. Fino a Renzi, snobbato da tutti dopo la sconfitta subita da Bersani alle primarie del 2012 e oggi inseguito da uno stuolo di zelanti e insospettabili ammiratori.

Storie di uomini e libri
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferretti, Gian Carlo - Iannuzzi, Giulia

Storie di uomini e libri : l'editoria letteraria italiana attraverso le sue collane / Gian Carlo Ferretti, Giulia Iannuzzi

Roma : Minimum fax, 2014

Abstract: In questo volume gli studiosi di editoria Gian Carlo Ferretti e Giulia Iannuzzi ricostruiscono attraverso 45 profili un esaustivo panorama delle collane che hanno espresso il meglio dell'offerta letteraria nel nostro paese, dal Novecento a oggi. Dalle collane più celebri e ormai storiche - come Lo specchio e i Gialli di Mondadori, I coralli e I gettoni di Einaudi, I Narratori di Feltrinelli, la Biblioteca Adelphi, la BUR di Rizzoli - fino alle tendenze più recenti e innovative dell'editoria, Storie di uomini e libri ci accompagna in un percorso affascinante e spesso sorprendente tra le politiche, le pratiche, gli orientamenti delle case editrici che maggiormente hanno contribuito a plasmare la nostra identità culturale e il nostro immaginario collettivo. Un prezioso strumento di lavoro per studenti e cultori della materia, ma anche una guida per chi desidera affacciarsi, da lettore curioso, nel dietro le quinte della letteratura, dove accanto a chi i libri li scrive c'è anche chi li fa: progettandoli e curandoli, con passione, coraggio, talvolta persino con un po' di sana incoscienza.

L'arte negli anni 60/70
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'arte negli anni 60/70 : [Bergamo, Galleria Colleoni, 2014] / [testi antologici Selene Carboni ; fotografie Alberto Merisio, Giacomo Colleoni

Bergamo : Colleoni arte, 2014 (Bergamo : Novecento Grafico])

La pizza per autodidatti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cavina, Cristiano

La pizza per autodidatti / Cristiano Cavina

Milano : Marcos y Marcos, 2014

Abstract: Non l'ha scelto lui, il mestiere del pizzaiolo. È stato un matrimonio combinato e all'inizio eran dolori: gli venivano le pizze con gli spigoli e niente discoteca il sabato sera. Dopo vent'anni, con un forno e una pallina di impasto può fare quello che vuole, anche bendato. Sforna pizze buone e leggere come uno sbuffo di farina. Con quattro o cinque foglie di tarassaco e altrettante fette di pancetta. Con santoreggia e salame piccante, topinambur e salsiccia, squacquerane e rosmarino. Alla Pizzeria Il Farro di Casola Valsenio, Cristiano è il 'pizzaiolo quando c'è'. I giorni che non scarica la legna, magari va a Roma per lo Strega, o incontra Doris Lessing davanti a un buffet. Questo libro è come la sua vita, unisce mondi che sembrano lontani, tra consigli preziosi sulla pizza e racconti esaltanti. Ha il calore del suo sangue romagnolo, lo slancio delle sue avventure senza rete. Ha il gusto del lavoro ben fatto. E fa venire l'acquolina in bocca. Per chi ama la pizza e chi la vuol fare.