Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Italia
× Lingue Italiano
× Soggetto Condizioni economiche e sociali
× Data 2007
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Belgio

Trovati 20 documenti.

Mostra parametri
L'esercito degli invisibili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiuri, Maria Concetta - Ferri, Giovanni - Coniglio, Nicola

L'esercito degli invisibili : aspetti economici dell'immigrazione clandestina / Maria Concetta Chiuri, Nicola Coniglio, Giovanni Ferri

Bologna : Il mulino, 2007

Abstract: La migrazione genera forti cambiamenti nella società, soprattutto quando assume dimensioni rilevanti come negli ultimi decenni. Si tratta di un fenomeno che modifica profondamente gli equilibri economici, la cultura e la stessa identità dei paesi d'origine dei migranti e anche di quelli di destinazione. I governi hanno risposto a questi cambiamenti con l'imposizione di politiche sempre più restrittive. Ma tali politiche sono risultate efficaci? Il numero di migranti regolari si è ridotto e al contempo è cresciuto l'esercito degli invisibili, i migranti clandestini. Gli autori affrontano questi temi con gli strumenti dell'analisi economica, avvalendosi di indagini originali svolte sul campo in Italia, con l'intento di capire meglio il fenomeno della clandestinità. Sfuggendo alle statistiche ufficiali esso lascia infatti aperti importanti interrogativi. In particolare, discutono le politiche migratorie che potrebbero ridurre l'entità degli irregolari e accrescere così il potenziale contributo economico dei migranti ai paesi ospitanti e a quelli d'origine.

Immigrazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caritas italiana - Fondazione Migrantes

Immigrazione : dossier statistico 2007 : 17. rapporto sull'immigrazione / Caritas e Migrantes

Roma : Centro studi e ricerche IDOS, stampa 2007

Famiglie migranti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Famiglie migranti : primo rapporto nazionale sui processi d'integrazione sociale delle famiglie immigrate in Italia / a cura di Marta Simoni e Gianfranco Zucca ; indagine promossa dal Patronato Acli Nazionale

Milano : F. Angeli, 2007

Abstract: Famiglie migranti è la prima edizione di un'indagine sulle famiglie immigrate in Italia, promossa dal Patronato Nazionale delle Acli. Il principale obiettivo della ricerca è tracciare un quadro generale dei processi di stabilizzazione delle famiglie straniere in Italia. Queste ultime costituiscono, infatti, un osservatorio privilegiato per comprendere il fenomeno dell'immigrazione nel nostro paese. Gli studi sui fenomeni migratori spesso si focalizzano sugli individui e su aspetti circoscritti (lavoro, devianza, fabbisogni assistenziali, ecc.). Al contrario, porre l'attenzione sulle famiglie significa ribaltare la prospettiva. Famiglie migranti si propone di analizzare le esperienze migratorie mature secondo un approccio ad ampio spettro. Infatti, l'indagine, basata su mille interviste ad un campione di famiglie immigrate, affronta vari temi: dall'esplorazione dell'interno familiare all'inserimento nel mercato del lavoro, passando per il ruolo delle reti etniche e i rapporti con l'esterno sociale. L'auspicio è che la ricerca possa contribuire a superare la prospettiva secondo la quale l'immigrazione rappresenta un fenomeno transitorio da gestire secondo la logica dell'emergenza.

Hermanitos
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hermanitos : vita e politica di strada tra i giovani latinos in Italia / a cura di Massimo Cannarella, Francesca Lagomarsino, Luca Queirolo Palmas

Verona : Ombre corte, 2007

Abstract: Un fantasma si aggira per l'Italia: il fantasma delle bande. A Genova, a Milano e in altre città, i giovani migranti latinos, spesso senza documenti e con la pelle morena, sono divenuti il capro espiatorio del panico e dell'allarme sicuritario. Di loro e per loro hanno parlato stampa, televisioni, esperti, funzionari di polizia e magistrati, riducendo così il fenomeno a una semplice questione di ordine pubblico. Il libro racconta il viaggio di un collettivo di sociologi dentro le organizzazioni della strada così le chiamano le ragazze e i ragazzi protagonisti di queste esperienze - e traccia i contorni di un mondo fatto di identità diasporiche e pratiche transnazionali, di comunità virtuali, di conflitti e rivendicazioni di rispetto, di violenze subite e di violenze agite, di solidarietà materiale e di fratellanza. Hermanitos (fratelli appunto), banditi in quanto messi al bando, ma non subalterni, anzi alla ricerca di un'affermazione di dignità collettiva nella sfera pubblica. Questa ricerca-azione ha permesso da un lato di interrompere la spirale di violenze fra i gruppi, dall'altro di rendere visibili questi territori delle culture giovanili riassegnando parola e capacità di voce ai soggetti.

Quando nasci è una roulette
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quando nasci è una roulette : giovani figli di migranti si raccontano / a cura di Ingy Mubiayi e Igiaba Scego

Milano : Terre di mezzo, 2007

Abstract: Sette ragazzi e ragazze di origine africana spiegano cosa significa essere nati a Roma da genitori stranieri (o esserci arrivati da piccoli): la scuola, il rapporto con la famiglia e con i coetanei, la religione, il razzismo, i sogni. Il futuro dell'Italia sarà sempre più disegnato da storie come quella di Adil, che vorrebbe fare il giornalista, di George e del suo gruppo rap o, ancora, come quella di Iman, attiva nell'associazione dei Giovani musulmani d'Italia.

Evasioni e rivolte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quadrelli, Emilio

Evasioni e rivolte : migranti cpt resistenze / Emilio Quadrelli

Milano : Agenzia X, 2007

Abstract: Le lotte e le resistenze dei migranti sono sistematicamente eluse da tutti gli studi e le riflessioni sui Centri di permanenza temporanea. Un rom, un sudamericano, un africano e un arabo raccontano in presa diretta la fuga dai Cpt. Testimonianze drammatiche e avvincenti che rivelano un lato sconosciuto della condizione dei clandestini in Italia e pongono domande inedite: il loro limite di sopportazione è già stato superato? Quali sono le ricadute sociali di tale esasperazione? Esiste una pratica comune tra i migranti? Evasioni e rivolte traccia un percorso che varca i confini del nostro paese, grazie alle agghiaccianti parole di una donna internata nei campi di lavoro albanesi e di uomini che stanno dall'altra parte della barricata, i militari e i contractor. Un volume che prova a ragionare sugli scenari del conflitto globale, su una guerra che ha ormai raggiunto e aggredito le nostre metropoli.

Le tre società
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ricolfi, Luca

Le tre società : è ancora possibile salvare l'unità dell'Italia? : Italia 2006 : terzo rapporto sul cambiamento sociale / Luca Ricolfi

Milano : Guerini e associati, 2007

Abstract: Oggi l'Italia sembra sempre più la risultante dell'intreccio e dello scontro fra tre modelli sociali e territoriali radicalmente diversi: la prima società, o delle garanzie; la seconda società, o del rischio; la terza società, o della forza. La politica del centro-sinistra tutela la società delle garanzie, lascia sopravvivere la società della forza, ma è fondamentalmente sorda alle richieste liberiste della società del rischio. Una sordità che sta mettendo a repentaglio l'unità del Paese. Questo terzo Rapporto sul cambiamento sociale fornisce i dati più aggiornati di cui si dispone sull'Italia del 2006: andamento dell'economia, conti pubblici, stato sociale, squilibri territoriali, criminalità, immigrazione, preferenze politiche, atteggiamenti morali. Non solo dati e tendenze, però. Nel resoconto di Luca Ricolfi si prospetta anche un'ipotesi sulla congiuntura che il Paese sta attraversando. L'idea centrale è che la vittoria di Prodi e il varo della Finanziaria 2007 stiano producendo l'esatto contrario di ciò che l'Unione si proponeva di ottenere: non una maggiore coesione, ma la progressiva separazione - come in una reazione chimica, in una sorta di elettrolisi sociale - delle componenti di base della società italiana.

Nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cocco, Francesco

Nero / Francesco Cocco

Modena : Logos, c2007

In questo momento sta nascendo un bambino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Letta, Enrico

In questo momento sta nascendo un bambino / Enrico Letta

Milano : Rizzoli, 2007

Abstract: In questo momento, in un ospedale italiano sta nascendo un bambino. Quale scuola lo accoglierà nel 2013 ? Quali possibilità gli aprirà l'università nel 2025? Troverà un lavoro che gli consentirà di affrontare serenamente le responsabilità di una famiglia, o sarà costretto a restare troppo a lungo nella casa dei genitori, per mancanza di alternative? La sua vita adulta sarà gravata dalla montagna di debiti accumulati dalla generazione precedente, come accade agli italiani di oggi? Se è una bambina, avrà uguali opportunità di realizzazione? Sono alcune delle domande che una politica degna di questo nome dovrebbe mettere al centro della sua attenzione, invece di accontentarsi di navigare a vista tra gli egoismi personali e il bisogno di mantenere il potere conquistato. Lo scopo di una politica che può ancora appassionare i cittadini deve essere la costruzione del futuro. È per questo che Enrico Letta - partendo dalle tre parole chiave: libertà, mobilità, natalità - sceglie di raccontare l'Italia attraverso la prospettiva del bambino che nasce oggi. Solo pensando al futuro è possibile cogliere il senso delle trasformazioni del presente: come quella - epocale, eppure poco compresa in tutte le sue devastanti conseguenze - che ha portato l'Italia a essere uno dei paesi al mondo in cui si vive più a lungo e si fanno meno figli. Così, il libro di Letta diventa un'analisi dei limiti della politica attuale, e una visione dell'Italia come potrebbe, e dovrebbe, essere.

Le famiglie possibili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sgritta, Giovanni B.

Le famiglie possibili : reti di aiuto e solidarietà in età anziana / Giovanni B. Sgritta

Roma : Lavoro, 2007

Abstract: Negli ultimi decenni il Paese è invecchiato. La vita si è allungata. È un dato positivo, ma non mancano i risvolti problematici. Gli aiuti su cui gli anziani potevano contare, in famiglia e fuori, si sono indeboliti, rendendo la vita quotidiana degli anziani più difficile e portando, nei casi estremi, alla solitudine e all'isolamento. Come reagiscono gli anziani a questi cambiamenti? Come fanno fronte ai rapporti e agli aiuti che vengono a mancare? Il volume riporta i risultati di un'indagine nazionale su un campione di ultrasettantenni che ha rilevato come, accanto ai legami coniugali e di parentela, spesso deboli o assenti, sono presenti una varietà di nuove figure - esterne ma non estranee - sulle quali gli anziani sanno di poter concretamente contare al momento del bisogno: i vicini, gli amici, la badante, la solidarietà volontaria... Figure significative della realtà del quotidiano e dell'immaginario, che gli anziani finiscono per assimilare in tutto e per tutto ai loro familiari.

I dannati del lavoro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

I dannati del lavoro : vita e lavoro dei migranti tra sospensione del diritto e razzismo culturale / a cura di Renato Curcio ; prefazione di Abdou ... [et al.]

[Dogliani] : Sensibili alle foglie, 2007

Abstract: I migranti fanno parte di quelle moltitudini di esclusi che Frantz Fanon definì i 'dannati della terra' e che in quest'epoca sono i nuovi 'dannati del lavoro'. Questa ricerca, svolta con lavoratrici e lavoratori migranti, mette in luce le discriminazioni che i migranti subiscono nel mondo del lavoro, i dispositivi del razzismo culturale e quelli delle leggi che regolano il 'circuito di Schengen'. E mette in dubbio le 'certezze' sulla nostra 'identità europea' e le pigre complicità intellettuali con cui le accogliamo senza neppure accorgerci di diventare così sempre più stranieri a noi stessi.

Restare tornare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Restare tornare : nuova vita per le montagne / [a cura di Davide Torri]

Bergamo : Associazione Gente di montagna, c2007

La questione settentrionale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La questione settentrionale : economia e società in trasformazione / a cura di Giuseppe Berta

Milano : Feltrinelli, 2007

Abstract: Al passaggio del secolo, la questione settentrionale si è imposta come un tema ricorrente e centrale dell'agenda politica italiana. Attualizzata periodicamente come un'emergenza nazionale, essa affonda le proprie radici in una diversificazione territoriale sedimentatasi nei secoli, che ha reso il Nord Italia l'area del paese più strettamente integrata con l'Europa e ne ha fatto il maggiore protagonista del processo di sviluppo. Questo Annale raccoglie una serie di saggi, studi e interpretazioni del sistema economico e sociale dell'Italia settentrionale: dalle specificità del territorio alle dinamiche evolutive che ne hanno determinato la crescita, fino all'analisi della fase più recente di una trasformazione tuttora in atto.

Otto milioni di biciclette
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bracalini, Romano

Otto milioni di biciclette : la vita degli italiani nel Ventennio / Romano Bracalini

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Romano Bracalini accompagna il lettore attraverso la società del Ventennio fascista, supportato dall'attenta lettura di documenti, testimonianze e soprattutto di giornali dell'epoca. Il suo racconto prende le mosse da come il fascismo mutò faccia al paese con un ambizioso programma di ristrutturazione: la bonifica delle paludi pontine, la costruzione di strade, autostrade, stazioni ferroviarie, porti, aeroporti, scuole, ospedali, acquedotti. Le città furono ampliate e nuovi centri urbani arricchirono la geografia. A Firenze vennero abbattuti interi rioni popolari definiti dal Duce un pittoresco sudicio da affidarsi a Sua Maestà il piccone, come il quartiere di Santa Croce, e Milano vide sparire la fossa interna del Naviglio. La velleità del regime di fare ordine e rendere l'Italia più efficiente ebbe ripercussioni anche sulla vita sociale, che ne fu condizionata in tutti gli aspetti, dalla dimensione lavorativa a quella scolastica e famigliare, dalla sfera sessuale, politico-culturale a quella dei divertimenti. Così fiorivano le associazioni, si moltiplicavano le attività dei dopolavoro, si epurava la lingua dalle parole straniere, si premiavano le donne più prolifiche, madri dei soldati di domani, mentre chi non procreava veniva ritenuto un traditore della patria e sul lavoro non faceva carriera, al pari dei celibi impenitenti, puniti con la tassa sul celibato.

Il naufragio e la notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di_Benedetto, Giovanni

Il naufragio e la notte : la questione migrante tra accoglienza, indifferenza ed ostilità / Giovanni Di Benedetto

Milano : Mimesis, c2007

La Città abbandonata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La Città abbandonata : dove sono e come cambiano le periferie italiane / a cura di Mauro Magatti

Bologna : Il mulino, 2007

Abstract: Dopo i fatti di Parigi, le periferie sono improvvisamente tornate al centro dell'attenzione della pubblica opinione. Non si tratta di un fenomeno superficiale: al di là della cronaca, molti dei quartieri delle nostre città stanno rapidamente cambiando volto, sotto la pressione della globalizzazione. Questo volume presenta i risultati di una ricerca, durata due anni, in 10 quartieri di altrettante città italiane - Milano, Torino, Genova, Bologna, Firenze, Roma, Napoli, Bari, Catania, Palermo - con l'intento di cogliere non solo i problemi ma anche le risorse presenti. Per far questo, i ricercatori hanno attraversato a piedi le strade, sono entrati nelle case e si sono calati nella vita quotidiana di chi troppo spesso si sente abbandonato. Ne esce un quadro inedito e ricco, che tiene insieme l'esperienza umana di chi abita nei quartieri sensibili e le trasformazioni strutturali che stanno cambiando le nostre città. Su questa base è così possibile ripensare le modalità di intervento che devono essere rivolte a contrastare le spirali di abbandono che il nostro tempo tende a generare.

L'Italia spiegata a mio nonno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mello, Federico

L'Italia spiegata a mio nonno : lavoro, pensioni e famiglia : un paese che ha rinunciato al futuro / Federico Mello

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Dal 1997 a oggi il mondo del lavoro italiano ha subito una delle trasformazioni più profonde che l'Italia del dopoguerra ricordi. La cosiddetta riforma Treu e tutta una serie di modifiche legislative che arrivano via via fino alla riforma che prende il nome da Marco Biagi, il professore bolognese ucciso dalle Brigate rosse nel 2002, hanno fatto sì che il mercato del lavoro si sia trasformato fino a perdere molte delle sue caratteristiche tradizionali. Le conseguenze di queste scelte politiche sono state molte, alcune positive e altre meno: se infatti l'Italia ha conosciuto in questi ultimi anni una netta riduzione della disoccupazione, soprattutto giovanile, sono stati proprio i giovani e i più deboli a pagare le amare conseguenze di tanto riformismo praticato solo sulla pelle di fasce minoritarie e marginali della popolazione. Federico Mello, in modo acuto e divertente, attraverso una brillante e scanzonata lettera a suo nonno prova a spiegare, senza moralismi e dati alla mano, che cosa sia diventata l'Italia. Lo fa raccontando come e quando si è smantellato il posto fisso, ma solo per alcuni, i più giovani. E di come, nel frattempo, l'Italia sia diventata il paese con la classe dirigente più anziana d'occidente. Un paese in cui sembra impossibile concepire qualsiasi ricambio generazionale e qualsiasi riforma delle pensioni o del welfare che non sia un puro e semplice debito lasciato da pagare alle generazioni che verranno.

Fabbriche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galdo, Antonio

Fabbriche : storie, personaggi e luoghi di una passione italiana / Antonio Galdo

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Sono state le fabbriche della follia. Di una lucida, accecante pazzia che ha stravolto i connotati dell'Italia, fino a trasformare un Paese di agricoltori e di mezzadri in una opulenta potenza industriale. Una generazione di imprenditori si è tuffata a capofitto nel vortice della produzione in serie, delle catene di montaggio, delle ciminiere. Non avevano soldi, e sono andati a prenderli ovunque: anche sotto i materassi dei contadini che nascondevano i risparmi di un raccolto generoso, di una buona vendemmia. Serviva spazio, e lo hanno trovato ingoiando le campagne, avvicinandole ai centri urbani, e attrezzando delle gigantesche company town. È un viaggio nell'Italia di ieri e di oggi, quello attraverso il quale ci conduce Antonio Galdo. Una galleria di luoghi e personaggi nei quali riconosciamo i segni di un Paese in perenne trasformazione lungo il filo di una stessa passione oggi quasi dimenticata. Da Sesto San Giovanni a Borgo Panigale, da Alberto Pirelli a Pietro Barilla, da Aristide Merloni a Pilade Riello, dai primi capannoni della Fiat alla Technogym. Fino ai call center dell'Atesia, regno metafisico del post-operaio.

L'economia della pigrizia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Petrini, Roberto

L'economia della pigrizia : inchiesta su un vizio italiano / Roberto Petrini

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2007

Abstract: Si respira un'aria al cloroformio in giro per il paese. È come se la gente si alzasse tardi, crescesse di peso, indugiasse con il naso all'aria in vaghi pensieri. Molti cominciano a convincersi che sia inutile darsi da fare e guardare al futuro, molto meglio rimanere immobili e conservare il passato. Che cos'è che non funziona? Quale malattia ha colto i nostri connazionali? Perché le riforme trovano una sempre maggior schiera di accaniti oppositori? Si è messo in moto un meccanismo che può andare tranquillamente sotto il nome di 'economia della pigrizia'. Gli italiani hanno un alibi per chiamarsi fuori dall'interesse generale?

Italia in frantumi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gallino, Luciano

Italia in frantumi / Luciano Gallino

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2007

Abstract: Flessibilità, modernizzazione dell'industria e del sistema educativo, riforma di tasse e pensioni, globalizzazione. Tradotte vogliono dire precarietà, crisi, estensione delle disuguaglianze su scala planetaria: Luciano Gallino passa in rassegna i tasti più dolenti nell'Italia del Ventunesimo secolo.