Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Temi: Bergamo e provincia

Trovati 9966 documenti.

Mostra parametri
Tra 'l gnach e 'l pitàch
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Foresti, Ezio

Tra 'l gnach e 'l pitàch : divagazioni sul bergamasco / Ezio Foresti (Vecchio Daino) ; illustrazioni di Emanuele Tomasi (Il Toma)

Bergamo : Sestante, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Abbiamo una lingua madre brusca, scontrosa e laconica. Le sue parole spesso tronche sanno d’infanzia, di calore e di casa. E abbiamo una lingua padre più elegante, scorrevole e levigata. Che ci ricorda la scuola, il servizio militare e il mondo del lavoro. Siamo cresciuti così, con i suoni aspri e dolci che ci chiamavano al cibo, al sonno, allo studio. E gli altri suoni più neutri scambiati con la maestra, il commilitone e il collega. Càpita di dimenticarla, la lingua madre, di trascurarla per lungo tempo. Ma tornare a Bergamo e ricominciare a parlarla, dopo un viaggio per dovere o per piacere, è come rimettersi una vecchia e comoda tuta, calzare le pantofole e togliersi le scarpe che fanno male. E ci sembra di poter dire più cose, e a volte dirle meglio, perché smicià, per fare un esempio, non è semplicemente sbirciare, ma è farlo di sottecchi, socchiudendo gli occhi, e la smorfia che si fa pronunciandola è la stessa che si assume nell’atto stesso. Il codeghì è molto più buono del cotechino, forse perché è nostrano, e quando dici föch ti sembra di sentirlo scoppiettare. Per le cose che contano davvero ci bastano due sillabe, e spesso ne serve una sola. La cà, òl pà. L’essenziale per la vita è l’essenziale per la lingua. Nostra madre così ci ha educati, a pretendere poco e di quel poco farne tesoro. Nemmeno il fiato va sprecato, perché la nostra non è una terra generosa. E non importa se non coltiviamo più i campi e la miseria l’abbiamo dimenticata. Il nostro animo contadino pensa ancora a tutti gli inverni che verranno. Ma che supereremo, come abbiamo superato tutti gli altri. Perché è nel nostro carattere, che magari non ha fiammate, ma ha la brasca. E la brasca, lo sanno tutti, non la spegni mai

Il volo del corvo timido
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Meroi, Nives

Il volo del corvo timido : l'Annapurna e una scalata d'altri tempi / Nives Meroi

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: «Con quest'ultima perla abbiamo chiuso la nostra collana» scrive Nives Meroi tornando a Kathmandu dopo aver completato con l'Annapurna la salita di tutti e quattordici gli ottomila della Terra. Sempre in cordata con il marito Romano, sempre con uno stile leggero ed essenziale, senza bombole d'ossigeno né climbing sherpa. Il loro percorso non è stato solo un inno alla bellezza dei paesaggi sconfinati, ma anche un itinerario di crescita e consapevolezza. Ogni cima ha segnato un passaggio - soprattutto il Kangchendzonga, con la malattia e la guarigione di Romano - e ha portato un insegnamento, come quest'ultima, l'Annapurna. Nives e Romano sono partiti senza sapere che avrebbero affrontato un cammino di cambiamento: pensavano di escludere l'elicottero ma ne hanno fatto uso, credevano di salire solo in coppia e hanno dovuto aprirsi a una cordata allargata, con due cileni e due spagnoli, molto diversi da loro. Eppure, «proprio lì dove gli opposti si sono incontrati, si è sprigionata l'energia per resistere insieme alle bufere, agli ostacoli, fino a sparigliare le carte di una partita che sembrava persa». Solo mettendosi ciascuno in gioco con la propria esperienza (Romano a ricercare il tracciato ideale, i cileni con la forza gagliarda della giovinezza...), e ponendo tutti quanti in dubbio le proprie presunte certezze (cosa è essenziale? cosa superfluo?), hanno potuto compiere un'impresa che altrimenti sarebbe stata impossibile. Una scalata d'altri tempi, fatta di rispetto per la montagna e fiducia negli altri, a dimostrazione che in natura non esiste forza più formidabile dell'alleanza tra persone, della solidarietà e della collaborazione. Un atto di ribellione all'individualismo del nostro tempo cinico. Quasi un'utopia che prende forma.

Le trame di Bea. [3]: Il segreto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bozzolan, Mara - Nozza, Annalisa

Le trame di Bea. [3]: Il segreto / Mara Bozzolan, Annalisa Nozza ; prefazione di Gabriele Medolago

Viterbo : Scatole parlanti, 2019

Abstract: Archiviata l'incredibile scoperta delle lacrime della Madonna, per Bea è tempo di pensare alle nozze con il suo bel principe Andrea. Malgrado ciò, il profumo dei fiori d'arancio non la distoglie dalle consuete attività, ovvero far riaffiorare delle storie perdute, seguendo la pista di Aldobrando, Ermes e del mito dei cavalieri templari. Il castello di Urgnano è solo il punto di partenza di una nuova avventura, in cui Bea decide di affrontare più a fondo un tema straordinariamente suggestivo: la presunta presenza di Leonardo da Vinci nella bergamasca. Una prospettiva capace di rimettere in discussione ad ampio spettro non solo la storia locale ma anche molti dubbi che hanno da sempre accompagnato la figura del geniale inventore, artista e scienziato, andando a ripercorrere persino le sue passioni personali. Inizialmente Bea deve fare a meno del suo principe, in Francia per questioni di lavoro, ma può contare sugli amici di sempre, ben disposti ad assecondare il suo... imprevedibile intuito. Prefazione di Gabriele Medolago.

Le mie comunità medievali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zonca, Andrea

Le mie comunità medievali : uomini, terre, edifici e istituzioni del bergamasco dall'alto Medioevo all'età comunale / Andrea Zonca

Bergamo : Archivio bergamasco centro studi e ricerche, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il volume raccoglie una trentina di saggi di Andrea Zonca, storico, paleografo ed archivista, socio di Archivio Bergamasco dal 1982 e poi presidente dal 1987 al 1996. Nella scelta dei saggi da inserire in volume, operata tra una ricca bibliografia composta da più di settanta titoli, testimonianza di un prezioso lascito intellettuale per la storiografia medievale bergamasca, si è data priorità agli inediti e a quei saggi che, se pure editi, per essere apparsi in sedi editoriali pressoché sconosciute o su testate di non facile reperibilità, non hanno goduto della meritata attenzione. Si è anche voluto offrire ai lettori una selezione che fosse rappresentativa dei multiformi interessi storiografici di Zonca, nonché della loro varia tipologia e destinazione. I saggi sono pubblicati secondo l’ordine cronologico dei temi svolti. Si configura così un volume in cui lavori di diversa provenienza si dispongono come capitoli di una lunga ricerca, che dalla romanizzazione del territorio bergamasco, passando per l’età longobarda e carolingia giunge sino alla nascita dei Comuni con l’emancipazione dai poteri signorili delle popolazioni rurali. Ne risulta un originale e per molti versi inedito affresco del Medioevo a Bergamo, frutto di studi rigorosamente condotti sulle fonti. Il volume è corredato di cinque Indici: nomi di persona/ nomi di luogo/istituzioni / soggetti / fonti.

L'assoluzione dell'uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'assoluzione dell'uomo : opere di Gianni Grimaldi : [Bergamo, Palazzo storico Credito bergamasco, dal 1 al 29 marzo 2019] / [curatori Marcella Cattaneo, Angelo Piazzoli]

[Bergamo] : Fondazione Credito Bergamasco, 2019 (Bergamo : Grafica & Arte)

Mamme con bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mamme con bambini : l'allattamento tra gesti intimi e sguardi pubblici / a cura di Monica Guerra ; fotografie di Maria Zanchi

Bergamo : Junior, 2019

Abstract: Il testo restituisce gli esiti della ricerca nata intorno al progetto fotografico Mamma con Bambino 2018 promosso dalla Direzione Servizi Sociali e Educativi del Comune di Bergamo e propone, a partire da interviste alle mamme ritratte negli scatti della fotografa Maria Zanchi, una riflessione sull'essere madre oggi, in particolare affrontando il tema dell'allattamento non solo nelle sue dimensioni intime ma anche nei suoi aspetti sociali. L'allattamento in pubblico, focus specifico della ricerca, appare infatti come opportunità per indagare le rappresentazioni della maternità una volta che essa si manifesta portandosi all'interno delle comunità, registrando i vissuti delle neomadri da un lato e dall'altro, attraverso loro, rilevando atteggiamenti culturali che si esprimono negli sguardi e nei comportamenti sociali circostanti. In questo senso, il lavoro non si limita a osservare il tema dell'allattamento in pubblico, ma tramite l'analisi di esperienze e vissuti intorno ad esso, permette di aprire una finestra per comprendere meglio come la presenza di madri e neonati sia oggi accolta all'interno dei nostri contesti sociali e sollecita riflessioni in ambito sia educativo che politico.

Diario della felicità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Diario della felicità : storie di giovani in ricerca : un viaggio al centro del cuore umano / a cura di sr. Dolore Boitor e cecilia Galatolo

Pessano con Bornago : Mimep-Docete, 2019

Abstract: Quattro storie di giovani che, di fronte all' insorgere di malattie mortali hanno saputo offrire la loro vita e le loro sofferenze a Gesù: Beata Chiara Luce Badano di Sassello (SV), Carlo Acutis di Milano, Angelica Tiraboschi di Treviglio (BG), Matteo Farina di Avellino. Il libro contiene una breve biografia di ciascuno e una selezione di brani dei loro scritti a modo di diario. Seguono testimonianze e rimandi a siti di approfondimento. Il libro è la testimonianza di come la fede abbia trasformato in questi quattro giovani una tragedia che sembra inspiegabile in una offerta di sé che diventa fecondità di vita. Per tutti e quattro sono aperte le cause di beatificazione o canonizzazione.

Terre indiane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Burini, Emanuela

Terre indiane : Giacomo Costantino Beltrami nel Nuovo Mondo (1823-1830) / Emanuela Burini

Verona : Ombre corte, 2019

Abstract: Terra di esuli politici e cercatori d'oro, l'America dei primi dell'Ottocento attirò diverse categorie di migranti che vi approdarono in cerca di nuove opportunità. In fuga dalla Polizia pontificia perché accusato di massoneria e di aver partecipato ai moti marchigiani del 1817, Giacomo Costantino Beltrami (1779-1855) scelse il Nuovo Mondo come terra da esplorare, in senso romantico, ma anche come meta politica, guardando con ammirazione al neonato modello federale di democrazia. Viaggiatore italiano pressoché solitario, Beltrami lasciò tracce significative sia nei territori del Nord Ovest americano (Minnesota, Dakota) sia, in senso figurato, nella letteratura epistolare del tempo e nei romanzi con protagonisti indiani (Le Voyage en Amérique, The Last of the Mohicans). Tra i primi viaggiatori a osservare con curiosità le usanze di altri popoli, in particolare dei nativi americani, Beltrami consegnò, al suo rientro in Europa nel 1830, trenta bauli di oggetti amerindiani, pensando con lungimiranza alla loro utilità per gli scienziati e gli etnologi del tempo. Filantropo e scrittore moderno, Beltrami fu inoltre difensore dei nativi contro la conquista spagnola, nonché antirazzista nel periodo in cui gli enciclopedisti e i filosofi, a eccezione di Rousseau, nutrivano preconcetti razziali e discriminavano i popoli extraeuropei.

Bergomum
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bergomum : un colle che divenne città : [Bergamo, Palazzo della Ragione, 16 febbraio-19 maggio 2019] / [mostra a cura di Stefania Casini, Maria Fortunati]

Bergamo : Lubrina Bramani, 2019

Abstract: Bergomum è la prima, grande mostra che ricompone in un racconto complessivo le tracce di una storia millenaria che l’archeologia ha riportato in luce sotto la pelle della città. Il visitatore, come un antico romano, percorre il tragitto che conduce nel cuore di Bergomum, con i suoi suoni e i suoi abitanti, il foro monumentale, l’anfiteatro per i giochi gladiatori, il teatro, le botteghe, le terme pubbliche e le ricche domus. Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e dalla Soprintendenza Archeologia di Bergamo e Brescia,e curata da Stefania Casini e Maria Fortunati, Bergomum è una mostra diffusa che dal Palazzo della Ragione prosegue nelle aree archeologiche urbane.

Attraverso queste mie parole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Attraverso queste mie parole : leggere il Giorno della Memoria / Gabriella Cremaschi (ed.) ; prefazione di Liliana Segre

[Brescia] : Scholé, 2019

Abstract: Auschwitz, la memoria, le leggi razziali, il Diario di Anna Frank, le opere di Primo Levi, il problema di Dio: sei percorsi che raccolgono le voci di oltre 20 testimoni. Una proposta di esplorazione nell'immenso patrimonio che la letteratura della testimonianza ci ha consegnato dopo il secondo conflitto mondiale. I testi sono di persone scomparse nei campi di sterminio (come Etty Hillesum e Anne Frank), scrittori che hanno narrato la loro esperienza nell'immediato dopoguerra (Primo Levi, Elie Wiesel, Liana Millu...), autori di romanzi che, a distanza di anni, rielaborano la memoria personale (Jorge Semprún, Imre Kertész, Natalia Ginzburg, Giorgio Bassani...), testimoni che in occasioni diverse hanno raccontato la loro storia (come Liliana Segre). Le pagine scelte sono inviti, spunti per informare e sensibilizzare in ambito scolastico, sociale e familiare.

Economia degli strumenti finanziari e assicurativi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gibilaro, Lucia

Economia degli strumenti finanziari e assicurativi / Lucia Gibilaro

[Milano] : McGraw-Hill education create, 2019

Abstract: Il Custom Publishing di McGraw-Hill Education. In cosa consiste il Custom Publishing? McGraw-Hill dispone di un vasto database, "Create", in cui sono contenuti in forma digitale i propri volumi, sia italiani sia stranieri. Con un semplice clic del mouse, il docente può creare il testo per il proprio corso attingendo a singoli capitoli dai più disparati volumi, in modo da realizzare un libro personalizzato che risponda al meglio alle esigenze del proprio corso, con la possibilità di aggiungere anche materiale originale scritto dal docente stesso. Quali sono i vantaggi del Custom Publishing? Per i docenti: I materiali didattici sono ritagliati su misura del corso. Il docente può controllarne i contenuti così come la struttura. È possibile includere materiale proprio, in qualunque lingua. La copertina è personalizzabile con i dettagli del corso, il nome del docente, il logo dell'istituzione ecc. Per gli studenti: Il testo contiene esattamente i contenuti utili per il corso. Gli studenti in un unico volume trovano tutti i materiali necessari e risparmiano tempo, non dovendo raccogliere testi da diverse fonti. Il testo contiene solo ed esclusivamente i materiali del corso, pertanto gli studenti risparmiano sull'acquisto non dovendo pagare per contenuti non utilizzati.

Il barcaiolo del lago
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paris, Alessandro <1945- >

Il barcaiolo del lago / Alessandro Paris

Bergamo : Silele, 2019

Abstract: Il lago d'Iseo incastonato, come un diamante, tra montagne verdeggianti, Sarnico, dove il lago ridiventa fiume, la perla del Sebino, fanno da sfondo alla storia di Marco Augusto, figlio di Fino il costruttore di barche. Lo scoppio della Seconda Guerra Mondiale e soprattutto la successiva entrata in guerra dell'Italia sconvolgono la vita di coloro che lavorano presso il cantiere e allontanano Marco Augusto dal suo amato lago. Dopo la liberazione è tempo di ricostruire ciò che è andato distrutto. Anche il cantiere nautico viene man mano riparato fino a riprendere la sua regolare attività. Marco Augusto, tornato a Sarnico, conosce il grande amore e nel frattempo continua a perseguire il suo ambizioso progetto lavorativo.

130 messe su 130 cime
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bertasa, Eleuterio

130 messe su 130 cime / padre Eleuterio Bertasa

[S. l. : s. n., 2018]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Arte e architettura nel cimitero di Bergamo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Raimondo, Valentina

Arte e architettura nel cimitero di Bergamo / Valentina Raimondo

[Bergamo] : Lubrina Bramani, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Simone Morelli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Morelli, Simone

Simone Morelli : l'Arte in Baracca : [Bergamo, 8-23 settembre 2018 e Verdello, 9-30 settembre 2018] / a cura di Riccardo Scotti

Bergamo : Grafica e Arte, 2018

Note insolite e notizie storiche della bergamasca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiodi, Luigi

Note insolite e notizie storiche della bergamasca : gli articoli de «L'Eco di Bergamo» e di altre testate giornalistiche / Luigi Chiodi ; a cura di Riccardo Scotti ; introduzione di Alberto Sana

Bergamo : Grafica & Arte, 2018

Il tesoro della basilica di Santa Maria Maggiore in Bergamo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sessantini, Gilberto

Il tesoro della basilica di Santa Maria Maggiore in Bergamo : storia e significati / Gilberto Sessantini

Gorle : Velar, 2018

Abstract: Una guida al Tesoro della Basilica di Santa Maria Maggiore in Bergamo, che ne spiega passo passo la formazione lungo i secoli e ne illustra agilmente i significati anche a chi, non addetto ai lavori, è desideroso di comprendere le ricchezze spirituali dell'arte sacra.

Quel giorno che l'Atalanta conquistò lo scudetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ravanelli, Renato

Quel giorno che l'Atalanta conquistò lo scudetto : quando la fantascienza diventa realtà / Renato Ravanelli ; a cura di Igor Acerbis

Bergamo : Lubrina Bramani, 2018

Abstract: Non ha una data precisa il «miracolo» atalantino. Chissà mai quando è successo? Nel sogno dell'autore che tanto ha amato la squadra bergamasca emergono la storia di questa straordinaria società, le vicende dimenticate, i suoi protagonisti e le curiosità meno note. Nelle pagine affiorano il grande amore dei bergamaschi per la compagine calcistica e il fiero attaccamento per la città. Un rapporto, quello fra l'Atalanta e Bergamo, che va al di là delle dimensioni sportive. L'Atalanta è la squadra di calcio di una piccola città, tra le più belle e caratteristiche d'Italia: un gioiello di squadra per una meraviglia di città! Secondo la mitologia greca, Atalanta era una splendida principessa, un'eroina, una ninfa,: troppo poco per i tifosi bergamaschi, che con fervida fantasia l'hanno trasformata in una dea. L'Atalanta è «la Dea».

Giallo bergamasco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carminati, Marco

Giallo bergamasco : intrighi e spie in terra orobica nella Belle Époque : romanzo / Marco Carminati

Bergamo : Grafica & arte, 2018

Abstract: C’è un fil rouge, anzi più propriamente un fil noir, che unisce le Crociate in Terra Santa alla soppressione violenta dei Templari; la “cattività avignonese” del papato al Petrarca ospite dei Visconti nel Castello di Pagazzano; le spregiudicate ambizioni dinastiche di Casa Savoia ai misfatti giacobini e alle trame massoniche internazionali, alla vigilia della Grande Guerra? Parrebbe di sì da quanto emerge dalle indagini sugli omicidi avvenuti durante le seicentenarie celebrazioni petrarchesche nei saloni delle Terme di San Pellegrino, meta mondana delle più raffinate nella Belle Époque, che si spiegano solo alla luce di fatti ed intrecci svoltisi tra le fertili pianure di Damasco, le quinte silenziose del Castello di Pagazzano, nella dolce campagna bergamasca, le pietre gloriose, grondanti di storia, dell’abbazia di Altacomba e molti altri luoghi, fra cui non poteva ovviamente mancare la città santuario delle spie di tutti i tempi, Istanbul, leggendario ponte fra l’Asia e l’Europa. Ma la verità riportata alla luce dagli investigatori è particolarmente imbarazzante in giorni che vedono ammassarsi sul capo di gran parte dell’umanità i terribili venti di guerra e molti vorrebbero poterla cancellare, insieme con le gravi responsabilità personali e collettive, con un colpo di spugna. E in effetti l’eco degli spari registrati in una Valle Brembana sino ad un attimo prima sonnacchiosa e tranquilla, rivelatasi invece a sorpresa uno scrigno di inquietanti misteri ed efferati delitti, non sarà sufficiente ad evitare o sovrastare il fragore di un mondo che di lì a poco si sarebbe scientemente precipitato nel baratro.

Palazzo Comi a Trescore 1908-2018
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Palazzo Comi a Trescore 1908-2018 : un municipio tra storia e futuro / a cura di Mario Sigismondi ; testi di Donatella Colombi ... [et. al]

Bergamo : Grafica Monti, 2018

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0