Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Italia
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Tedesco
× Lingue Italiano

Trovati 2665 documenti.

Mostra parametri
[Kuluhum ʻalá ḥaqq]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sorrentino, Paolo

[Kuluhum ʻalá ḥaqq] / Paolo Sorrentino

Milano : Manshūrāt al-Mutawassiṭ, [2016]

Russian tourism in Italy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tonini, Giovanni

Russian tourism in Italy : features, dynamics, and opinions / edited by Giovanni Tonini

Milano : McGraw-Hill, 2016

Abstract: Russian tourists in Italy play an increasingly significant role as a new international segment in the Italian tourist market, in particular, given their considerable spending power and high level of satisfaction with Italy. This collection of studies on Russian tourism in Italy is of undoubted interest because it is the first Italian scientific volume that provides as complete a vision as possible of this interesting phenomenon. In particular, the volume takes into consideration various aspects of Russian tourism in Italy from different points of views, with special reference to: dimensions and characteristics of tourist flow; tourism dynamics and outliers; forecasting as a means to update data; Russian opinions about Italy and Italian opinions about Russian tourists; and, tourist spending. The data cover the period before 2015 for two reasons: first, because official statistics are generally published after a considerable delay, and second, we decided to assess the situation on Russian tourism in Italy before the 2015 debacle. In that year, the flow of Russian tourists was deeply affected by the crisis Russia went through both economically and politically with the fall of the rouble, the persistent drop in oil and gas prices, the conflict with the Ukraine, and the consequent international sanctions. However, it is too soon to say if a new trend of Russian tourism in Italy has started, a phase in which a sharp decline replaces the previous strong growth. Certainly, what has happened is further proof that economic and political instability leads to a sharp fall in tourist demand that disrupts the preceding growth. In conclusion, what emerges from the studies in this volume is that, in the different contexts and points of view considered, Russian tourism is important to Italy and deserves increased attention. Therefore, it is to be hoped that this tourist segment can overcome the severe crisis it faced in 2015 and return to the sustained growth of the past.

Plastic object in italian design (1950-1973)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Plastic object in italian design (1950-1973) / edited by Cecilia Cecchini

Ed. in inglese

[S.l.] : Roma Design Più, [2016?]

Italian masculinity as queer melodrama
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Champagne, John

Italian masculinity as queer melodrama : Caravaggio, Puccini, contemporary cinema / John Champagne

New York : Palgrave Macmillan, 2015

Abstract: Offering queer analyses of paintings by Caravaggio and Puccini and films by Ozpetek, Amelio, and Grimaldi, John Champagne argues that Italian masculinity has often been articulated through melodrama. Reading the melodramatic sensibility across three different periods in Italian history and three different media, this book sheds light on Italy's contribution to the development of the melodramatic sensibility. Wide in scope and multidisciplinary in approach, this much-needed study shows the vital role of affect for both Italian history and masculinity studies

The path of humility
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Muraoka, Anne H.

The path of humility : Caravaggio and Carlo Borromeo / Anne H. Muraoka.

New York : Lang, 2015

Abstract: The Path of Humility: Caravaggio and Carlo Borromeo establishes a fundamental relationship between the Franciscan humility of Archbishop of Milan Carlo Borromeo and the Roman sacred works of Caravaggio. This is the first book to consider and focus entirely upon these two seemingly anomalous personalities of the Counter-Reformation. The import of Caravaggio's Lombard artistic heritage has long been seen as pivotal to the development of his sacred style, but it was not his only source of inspiration. This book seeks to enlarge the discourse surrounding Caravaggio's style by placing him firmly in the environment of Borromean Milan, a city whose urban fabric was transformed into a metaphorical Via Crucis. This book departs from the prevailing preoccupation - the artist's experience in Rome as fundamental to his formulation of sacred style - and toward his formative years in Borromeo's Milan, where humility reigned supreme. This book is intended for a broad, yet specialized readership interested in Counter-Reformation art and devotion. It serves as a critical text for undergraduate and graduate art history courses on Baroque art, Caravaggio, and Counter-Reformation art

Kitchens & invaders
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kitchens & invaders / organized by Germano Celant

Milano : Electa : Triennale Design Museum, 2015

Abstract: L'ottava edizione del triennale design museum s'ispira, sin dal titolo, al libro di fantascienza l'invasione degli ultracorpi scritto da Jack Finney nel 1955 e all'omonimo film di Don Siegel, che si sono imposti come opere di rottura e cambiamento nell'immaginario collettivo. Nella narrazione gli alieni divengono cospiratori capaci di confondersi e insinuarsi tra gli abitanti della terra. Analogamente, cucine & ultracorpi vuole raccontare la lenta quanto inesorabile trasformazione degli utensili da cucina in invasori. L'intento è di tracciare l'evoluzione in Italia degli ultracorpi, quali cucine ed elettrodomestici, dalla prima emergenza documentabile fino a oggi. La pubblicazione è composta da una serie di saggi redatti da critici, studiosi e specialisti, che sviluppano e approfondiscono i temi affrontati nell'edizione del museo da diverse prospettive disciplinari e da un dizionario illustrato degli elettrodomestici, dal frigorifero al microonde, dalla caffettiera al tostapane, dal tritarifiuti alle cappe assorbenti, dai bollitori al mixer, dalle friggitrici alle gelatiere

Italian wines 2016
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Italian wines 2016

Roma : Gambero Rosso, 2015

Abstract: - 2400 producers - 22000 wines - 421 Tre bicchieri - 80 Tre bicchieri verdi

Food design in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bassi, Alberto

Food design in Italia : progetto e comunicazione del prodotto alimentare / Alberto Bassi

Milano : Electa, 2015

Abstract: L'obiettivo del libro è analizzare l'artefatto alimentare come un progetto integrale: dai caratteri organolettici alla sua forma, dai sistemi tecnologici e organizzativi per la produzione a come si colloca in un contesto di valorizzazione, comunicazione e consumo, fino alla gestione completa del ciclo di vita. Si tratta, in sostanza, degli stessi elementi che segnano nascita, vita e fine ciclo di qualunque altra merce (prodotto / oggetto / artefatto, sistema o servizio). Il libro affronta gli aspetti produttivi, ma anche le necessarie componenti e dinamiche riguardanti fattori funzionali, estetici, simbolici legati all'immaginario collettivo che si affiancano al produrre.

Food design in Italy
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bassi, Alberto

Food design in Italy : product development and communication / Alberto Bassi

Milano : Electa, 2015

Abstract: L'obiettivo del libro è analizzare l'artefatto alimentare come un progetto integrale: dai caratteri organolettici alla sua forma, dai sistemi tecnologici e organizzativi per la produzione a come si colloca in un contesto di valorizzazione, comunicazione e consumo, fino alla gestione completa del ciclo di vita. Si tratta, in sostanza, degli stessi elementi che segnano nascita, vita e fine ciclo di qualunque altra merce (prodotto / oggetto / artefatto, sistema o servizio). Il libro affronta gli aspetti produttivi, ma anche le necessarie componenti e dinamiche riguardanti fattori funzionali, estetici, simbolici legati all'immaginario collettivo che si affiancano al produrre.

Diario di guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bissolati, Leonida

Diario di guerra : i taccuini del soldato-ministro 1915-1918 / Leonida Bissolati ; a cura di Alessandro Tortato

Milano : Mursia, 2014

Abstract: Leonida Bissolati soldato-ministro, ma anche socialista-riformista, interventista-democratico, anti o filo-cadorniano, wilsoniano, massone: un personaggio complesso, talora apparentemente contraddittorio se non ambiguo (basti pensare al rapporto con il generale Luigi Cadorna). Volontario alpino nel 1915 a 58 anni, ferito gravemente e nominato ministro l'anno seguente, annotò la sua straordinaria Grande Guerra su undici taccuini di formato tascabile, ora proposti per la prima volta in edizione integrale, senza censure, e completati in Appendice dalle lettere alla moglie, da alcuni discorsi e dai carteggi con i principali attori della scena politica e militare nazionale. La cronaca quotidiana è ripetutamente interrotta e ripresa, in concomitanza con le vicende che videro protagonista il ministro-soldato che portò la politica in trincea e la trincea nella politica. Con la sua varietà stilistica, dalla sintesi della cronaca ai toni poetici alpini, alla polemica politica appassionata, il diario di Bissolati è uno dei documenti più importanti per aiutarci a comprendere quali potenti tensioni e pulsioni la Grande Guerra abbia acceso nell'umanità mondiale e nel panorama politico italiano.

Caravaggio unleashed
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Valentino, Nanci

Caravaggio unleashed / by Nanci Valentino

Monroe : True color press, 2014

Lavorare manca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Polo, Gabriele - Boursier, Giovanna

Lavorare manca : la crisi vista dal basso / Gabriele Polo, Giovanna Boursier

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Cosa succede se proviamo a osservare la crisi rinunciando al consueto punto di vista, se proviamo a inquadrarla ad altezza di sguardo? Succede che ai flussi della finanza si sostituiscono le storie, alle manovre economiche le persone. Spariscono le oscillazioni dei mercati e dello spread, appaiono volti, voci in protesta. A quest'altezza, crisi vuol dire soprattutto lavoro che manca. A raccontarcelo sono due giornalisti d'inchiesta, in un reportage che ha come sfondo le fabbriche simbolo della grande trasformazione italiana, le stesse che oggi sono simbolo del grande collasso. I protagonisti, invece, sono le donne e gli uomini che in quelle fabbriche non possono lavorarci o rischiano di non poterlo più fare: precari, disoccupati, cassaintegrati, esodati. I nuovi poveri italiani. Giovanna Boursier e Gabriele Polo hanno raccolto le loro storie di rabbia, lotta, disillusione, speranza e le hanno cucite insieme sul tessuto di una storia più grande: quella di un paese al quale manca la terra sotto i piedi, ma che si ostina a tenere gli occhi puntati verso il cielo.

Pax mafiosa or war
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scotti, Vincenzo

Pax mafiosa or war : twenty years after the Palermo massacres / Vincenzo Scotti ; traslation by Lila Di Caprio

Roma : Eurilink ; [New York] : Bordighera press, 2014

Abstract: Fin dall'Unificazione le strategie dello Stato Italiano per combattere la mafia hanno oscillato tra il convivere e la messa in campo di azioni di guerra, mirate a combattere Cosa Nostra e a estirpare la cultura mafiosa diffusa in vaste aree del Mezzogiorno d'Italia. Al di là delle due condizioni estreme, si è determinata, spesso, una zona grigia nella quale si esprimeva l'intensità dello scambio tra mafia, società e politica. Oggi si parla sempre più insistentemente della possibilità che, agli inizi degli anni novanta e nel pieno di una guerra contro la mafia, vi sarebbero stati tentativi di una vera e propria trattativa tra rappresentanti dello Stato e la mafia. E il tema dei rapporti tra Stato e mafia è diventato, alla luce delle inchieste della Magistratura, di nuova stringente attualità. Con il suo libro, Vincenzo Scotti, che è stato uno dei protagonisti della politica italiana nella stagione segnata dalle stragi di mafia, cerca di far comprendere quello che ha conosciuto e ha fatto nell'esercizio delle proprie responsabilità, interpretando, in modo rigoroso, i fatti accaduti attraverso documenti, analisi e valutazioni riferite a quel preciso periodo storico. Si confrontano, oggi, due possibili letture: quella giudiziaria e quella storico-politica. Il libro di Vincenzo Scotti, lasciando alle indagini dei giudici la responsabilità della prima, affronta la lettura storico-politica e il conseguente giudizio sul comportamento delle Istituzioni e della politica.

Semiologia del paesaggio italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Turri, Eugenio

Semiologia del paesaggio italiano / Eugenio Turri ; introduzione di Francesco Vallerani

Venezia : Marsilio, 2014

La musica al tempo dell'aereo e della radio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casella, Alfredo

La musica al tempo dell'aereo e della radio : cronache musicali 1925-46 / Alfredo Casella ; a cura di Francesco Lombardi

[Roma] : CIDIM ; Torino : EDT, 2014

Abstract: Alfredo Casella (1883-1947) è stato uno dei compositori più significativi e interessanti nel panorama musicale del Novecento storico. L'aspetto ancora oggi parzialmente inesplorato della sua intensissima attività è quello che lo vede nelle vesti di intellettuale totale, impegnato come organizzatore, didatta, musicologo, interprete e critico musicale. In quest'ultimo ambito, gli articoli scritti fra il 1925 e il 1946 per il quotidiano di Boston The Christian Science Monitor possono essere considerati al pari di una vera e propria scoperta. In queste ampie cronache, che si distendono su un periodo praticamente coincidente con il ventennio fascista e i suoi tragici esiti, viene affrontato ogni aspetto della vita musicale italiana del tempo, con frequenti digressioni sul dibattito estetico che animava le avanguardie europee. In maniera quasi speculare, il volume riporta all'attenzione del lettore anche un lungo reportage in sei parti dedicato alla vita musicale americana, frutto di dieci anni di assidue tournée di Casella negli Stati Uniti, e pubblicato originariamente nel 1929 sulla rivista L'Italia letteraria. Ne deriva un panorama originalissimo di anni decisivi per la vita musicale dell'Occidente, raccontato in prima persona da una fra le poche figure artistiche e intellettuali di respiro realmente internazionale che l'Italia della prima metà del ventesimo secolo abbia potuto vantare.

Gli italiani in Africa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bandini, Franco

Gli italiani in Africa : storia delle guerre coloniali 1882-1943 / Franco Bandini

Milano : Res Gestae, 2014

Abstract: Giornalista e inviato, Franco Bandini racconta la storia dei fatti, snocciola la narrazione del presente, in un libro che penetra le trame dei servizi segreti. Un libro che va a caccia delle conseguenze lunghe delle malefatte degli italiani in Africa, nella grottesca costruzione dell'impero mussoliniano. Tra documenti e capacità di cogliere le grandi e piccole architetture dello spionaggio, Bandini restituisce in presa viva tutta la tragicità dell'avventura fascista in Africa.

Diario di un anno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonomi, Ivanoe

Diario di un anno : (2 giugno 1943-10 giugno 1944) / Ivanoe Bonomi ; introduzione di Umberto Gentiloni Silveri

Roma : Castelvecchi, 2014

Abstract: Pubblicato nel 1947, il Diario è una ricostruzione lucida e appassionata di un anno decisivo della storia italiana che, tra il 2 giugno 1943 e il 10 giugno 1944, ha segnato il passaggio definitivo dal fascismo alla democrazia. Il racconto è diviso in tre momenti principali: la pressione antifascista svolta da Bonomi sulla Corona, per attuare un colpo di Stato che poi non si realizzerà; il travaglio per uscire dall'alleanza tedesca, incentrato sui primi quarantacinque giorni del Governo Badoglio e conclusosi con la proclamazione dell'armistizio, l'8 settembre 1943; e, in ultimo, la lotta clandestina del Comitato di Liberazione Nazionale, fino all'ingresso degli Alleati a Roma il 4 giugno 1944 e la successiva formazione del primo Governo composto da tutte le forze antifasciste e guidato da Bonomi stesso. Il Diario si chiude con la costituzione del suo primo Gabinetto, perché da quel momento in poi la sua attività, diventata pubblica, non aveva più alcuna necessità di essere annotata. Con un mirabile equilibrio tra resoconto storico e valutazioni personali, Bonomi riesce a restituirci una delle immagini più autentiche di un periodo cruciale della nostra storia recente.

Nomenklatura
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mania, Roberto - Panara, Marco

Nomenklatura : chi comanda davvero in Italia / Roberto Mania, Marco Panara

Roma ; Bari : Laterza, 2014

Abstract: Sono i consiglieri di Stato, i capi di gabinetto, i responsabili degli uffici legislativi dei ministeri, i tecnocrati della Ragioneria generale, alcuni alti dirigenti. Sono sconosciuti ai cittadini. Sono potenti, silenziosi, intoccabili. Scrivono le leggi e autorizzano gli emendamenti in Parlamento. Producono gli atti del governo e li giudicano nelle aule dei Tar e del Consiglio di Stato. Perfino la legge di Stabilità passa prima dalle loro mani e poi arriva sul tavolo del Consiglio dei ministri. Sono conservatori per definizione. Se le riforme restano al palo è anche per questo. Alla Nomenklatura non conviene cambiare nulla di quel che c'è. È vero, i tecnici ci sono sempre stati. Ma - e questa è la novità - a partire dal progressivo declino dei partiti, la politica si è ritirata lasciando libero un campo d'intervento sempre più ampio. Quando c'è stato da decidere, da agire, incapace di assumersi responsabilità e timorosa di perdere il consenso, ha abdicato in favore dei tecnici, dei consulenti, dei consiglieri. L'inchiesta di Mania e Panara parte da Palazzo Spada sede del Consiglio di Stato, e arriva a Palazzo Chigi passando per via XX Settembre, nel gigantesco ministero dell'Economia: è il triangolo romano di chi decide davvero.

Novanta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ottone, Piero

Novanta : (quasi) un secolo per chiedersi chi siamo e dove andiamo noi italiani / di Piero Ottone ; prefazione di Eugenio Scalfari

Milano : Longanesi, 2014

Abstract: Cuore antichissimo di un Occidente che pare sfumare sempre più nei colori morbidi e caldi delle civiltà al tramonto, che cos'è oggi l'Italia, per molti già nazione europea di seconda fila la cui unificazione fu certo un azzardo se non addirittura un errore? Qual è il suo posto in un domani più ricco d'incognite che di certezze? Né autobiografia né libro di memorie, queste pagine hanno qualcosa dell'una e dell'altro, ma non sono ascrivibili a nessuno dei due generi letterari. Con una modestia, bonariamente rimproveratagli da Eugenio Scalfari nella sua prefazione e che in realtà è misura della sua arguzia, Ottone, da spettatore del proprio tempo, traccia, con il disincanto della lunga esperienza umana e professionale, un bilancio non solo della propria vita, ma della complessità nella quale è immerso il nostro paese, stretto tra antichi vizi e sollecitazioni contemporanee. Dagli anni di scuola durante il fascismo alle svariate letture giovanili e più tardi agli incontri da giornalista con i protagonisti della storia politico-economica italiana e internazionale (Krusciov, Adenauer, Mattei, Cuccia, Agnelli, De Benedetti, Berlusconi, Montanelli), Ottone racconta così il Belpaese cercando di coglierne il carattere e il destino. Con un occhio proteso alle profondità della Storia e un altro al curvo orizzonte del mare, seconda casa di qualunque spirito libero.

Storia dell'architettura italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Biraghi, Marco - Micheli, Silvia

Storia dell'architettura italiana : 1985-2015 / Marco Biraghi, Silvia Micheli

Torino : Einaudi, 2013

Abstract: Cos'è successo all'architettura italiana dal 1985 a oggi? In questo libro Marco Biraghi e Silvia Micheli delineano un quadro storico e forniscono un bilancio dello stato della disciplina nell'Italia degli ultimi tre decenni sulla scorta di presupposti politici, economici e culturali ampiamente rinnovati rispetto al passato: sullo sfondo la cultura dell'eccesso degli anni ottanta, la vicenda di Tangentopoli, gli anni del berlusconismo, l'epoca della crisi finanziaria. Tale lettura prende in considerazione, oltre all'opera dei maestri Vittorio Gregotti, Aldo Rossi e Renzo Piano, quella dei nuovi protagonisti della cultura architettonica italiana, tra cui Massimiliano Fuksas, Italo Rota, Cino Zucchi, Mario Cucinella, Stefano Boeri e Pier Vittorio Aureli. L'analisi procede per temi e problemi, quali la presenza degli architetti italiani nel mondo, il contributo degli architetti stranieri in Italia, il ruolo dei concorsi, la trasformazione della professione, il ritorno della teoria e il senso dell'insegnamento della progettazione. Inoltre, un'imprevedibile costellazione di casi virtuosi si rivela a un'osservazione attenta del nostro Paese: edifici spesso marginali e in apparenza minori, che tuttavia mostrano di saper interpretare responsabilmente il proprio ruolo.