Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Italia
× Data 2010
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Tedesco

Trovati 633 documenti.

Mostra parametri
Parchi e CAI
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Parchi e CAI : oltre le convenzioni : atti Corso nazionale aggiornamento TAM, 2009-2. : Pietracamela-Prati di Tivo (CE), 25-26-27 settembre 2009, Parco nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga, CAI Abruzzo, Federparchi

Milano : Club alpino italiano, Commissione centrale per la tutela dell'ambiente montano, 2010

Voi li chiamate clandestini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Galesi, Laura - Mangano, Antonello

Voi li chiamate clandestini / Laura Galesi, Antonello Mangano

Roma : Manifestolibri, 2010

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Un'inchiesta da Castel Volturno a Foggia, da Rosarno a Cassibile, sulle terribili condizioni di vita e di lavoro dei migranti. Un viaggio nel Sud invisibile, nelle campagne degli stagionali, dei rumeni, dei maghrebini, degli africani, degli imprenditori senza scrupoli, della 'ndrangheta e della camorra. Cosa sappiamo della produzione dei pomodori, dei vini doc, delle arance? Questi tradizionali prodotti italiani sono spesso il frutto di lavoro nero, malpagato e ricattato. Il libro smonta uno dopo l'altro i pregiudizi e i luoghi comuni veicolati dalla retorica della clandestinità, smaschera quella filiera lunga dei prodotti agricoli meridionali fatta di passaggi inutili, mediazioni estorsive e caporalato, un'economia dell'assurdo i cui costi sono pagati dagli anelli più deboli della catena, i lavoratori stranieri e i consumatori finali. Un'inchiesta che vuole ristabilire la verità sulla situazione di lavoratori stretti tra uno Stato sempre più pressante e razzista e una criminalità organizzata violenta e feroce.

Vietato ai minori
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Veronica Q.

Vietato ai minori / Veronica Q

Roma : Newton Compton, 2010

Abstract: Con fredda naturalezza e senza ombra di compiacimento, Veronica ripercorre, in una sorta di diario inquietante e distaccato, le sue esperienze estreme. Quelle di un'adolescente che ha divorato tutto vivendo con frenesia e incoscienza, ma che non ha ancora incontrato l'amore vero, quello che fa battere forte il cuore... Veronica sta per compiere quattordici anni. La sua vita ordinaria e tranquilla, da brava ragazza cresciuta in una famiglia alto borghese, da alcuni mesi non è più come prima. Durante un viaggio in Inghilterra conosce per la prima volta il sesso estremo e comincia a guardare se stessa e la realtà con occhi diversi. D'un tratto il suo mondo familiare e dorato, ma anche distratto e sordo di fronte ai suoi disagi, le sta stretto: regole e limiti esistono per essere trasgrediti, il desiderio di entrare nell'universo dei grandi si fa irresistibile. Affascinata e succube di Viola, che fa del sesso senza limiti il suo stile di vita, Veronica non esita a farsi trascinare in un vortice di esperienze dove tutto sembra elettrizzante, facile e indolore. Trascura la scuola, spende senza controllo, vive di notte, fuma, beve, si droga, non mangia. Ma soprattutto lascia che chiunque, amici, sconosciuti, uomini di ogni tipo e di ogni età, abusino del suo corpo, vendend al migliore offerente. Ma l'illusione di sentirsi grande e forte si trasforma ben presto in un profondo senso di vuoto, senza che lei sia in grado di opporr resistenza, o cambiare vita.

Non solo chador
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Non solo chador / interventi di Cecilia Malmström ... [et al.]

Milano : F. Angeli, 2010

La realtà e la percezione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La realtà e la percezione / interventi di Sergio Zavoli ... [et al.]

Milano : F. Angeli, 2010

Immigrati e lavoro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Immigrati e lavoro / interventi di Isabella Bertolini ... [et al.]

Milano : F. Angeli, 2010

Legami di nuova generazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Legami di nuova generazione : relazioni familiari e pratiche di consumo tra i giovani discendenti di migranti / a cura di Luisa Leonini e Paola Rebughini

Bologna : Il mulino, 2010

Abstract: Nel nostro paese la presenza dei discendenti dei migranti nello spazio pubblico è ormai diventata familiare e lo studio della cosiddetta seconda generazione rappresenta un campo di analisi in piena espansione, di cui si è appena iniziato a comprendere le caratteristiche. In questo volume vengono presentati i risultati di due ricerche, realizzate tra il 2006 e il 2008, centrate rispettivamente sul tema dei rapporti familiari e delle pratiche di consumo dei figli dei migranti e sul tema delle loro identificazioni e appartenenze. L'obiettivo era quello di approfondire alcuni aspetti specifici della vita quotidiana e degli stili di vita di questa nuova generazione di italiani, in particolare: la relazione con la memoria e le tradizioni, il rapporto domestico con i genitori all'interno di famiglie spesso frammentate e transnazionali, le pratiche di consumo e i loro legami con i modelli di identificazione, con un approfondimento dedicato al ruolo che internet detiene nel quotidiano e nella vita relazionale di questi giovani.

I ricercatori non crescono sugli alberi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sylos Labini, Francesco - Zapperi, Stefano

I ricercatori non crescono sugli alberi / Francesco Sylos Labini, Stefano Zapperi

Roma [etc.] : GLF Editori Laterza, 2010

Abstract: Le nuove leve non riescono a entrare nel mondo della ricerca, l'università è dominata dalle baronie, i concorsi sono truccati, i ricercatori sono pagati poco: casi isolati o problemi strutturali? È possibile riformare il sistema della ricerca e dell'università? Queste le domande cui questo libro risponde, descrivendo lo stato dell'università e della ricerca in Italia: dalla forma barocca dei bandi per i posti da ricercatore alle carriere basate sull'anzianità e il conseguente invecchiamento dei docenti universitari, fino alla proverbiale inamovibilità di chi dirige la ricerca. Si passano in rassegna i punti su cui politiche responsabili dovrebbero intervenire per iniziare un percorso verso un sistema meritocratico invocato a gran voce da tutti, ma da nessuno realmente messo in pratica. Cambiare le cose non sarà facile perché sono tanti i piccoli interessi che gravano sulla ricerca e sull'università. Eppure la situazione è talmente degenerata da rendere un intervento necessario e improrogabile.

L'evasione fiscale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Santoro, Alessandro

L'evasione fiscale / Alessandro Santoro

Bologna : Il mulino, 2010

Abstract: Un'economia sommersa che secondo le stime Istat assorbe circa 250 miliardi di euro, ovvero il 17% della ricchezza nazionale, un fenomeno di massa legato anche alle disfunzioni dell'amministrazione pubblica e alla struttura del nostro sistema produttivo, nonché alla cultura e alla storia del nostro paese. Il volume espone tutto quello che si sa su un secolo di evasione fiscale in Italia: chi, come, quanto, perché, e indica i possibili rimedi a questo grave problema economico e sociale.

Assalto al pm
0 0 0
Materiale linguistico moderno

De Magistris, Luigi

Assalto al pm / Luigi de Magistris

Milano : Chiarelettere, 2010

Abstract: Le sue indagini: legittime e fondate. La sua cacciata: illecita. Lo ha stabilito la Procura di Salerno: in questo libro dolente e appassionato, per la prima volta, de Magistris racconta tutto. Gli sgambetti dei superiori, come sono nate le inchieste, da quelle meno note ma importantissime (Shock, Artemide, Splendor) fino alle più conosciute Why not, Poseidone e Toghe lucane. Ecco come opera la nuova P2, nella complicità tra insospettabili e criminali. 'Ndrangheta, colletti bianchi e borghesia mafiosa. Oggi tanto si parla di riforma della giustizia, di durata dei processi, di stop alle intercettazioni. Questa storia esemplare dimostra cosa c'è dietro: la volontà politica di avere una magistratura programmata per servire. Conclude il testo la postfazione di Antonio Ingroia, procuratore aggiunto a Palermo. In Appendice tutte le lettere e i documenti del caso de Magistris. (Prefazione di Marco Travaglio)

Diritti negati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Agostini, Francesco - Vandone, Luca

Diritti negati : le leggi razziali dell'Italia fascista / Francesco Agostini, Luca Vandone

[S. l.] : Modern publishing house, c2010

Abstract: Il volume offre una documentata panoramica sul contesto nel quale, a seguito dell'avvento del fascismo al potere, fecero la loro comparsa in Italia le prime avvisaglie di antisemitismo, che si trasformarono, fra il 1938 e il 1939, in uno stillicidio di provvedimenti legislativi antiebraici, le cosiddette leggi razziali, la cui promulgazione si protrasse fino ali inizio del 45. Tutti i principali documenti vengono riprodotti nella loro versione integrale e puntualmente commentati, al fine di farne capire la terribile portata e di lare comprendere quanto capillarmente e odiosamente queste leggi riuscirono a incidere sulla vita di migliaia di Ebrei italiani, che vennero privati dei loro diritti, perseguitati, deportati e uccisi.

1, 2, 3, Costituzione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carzan, Carlo - Scalco, Sonia

1, 2, 3, Costituzione : percorsi lucidi e creativi per una cittadinanza attiva : 40 giochi sui diritti e i doveri / Carlo Carzan, Sonia Scalco

Molfetta : La meridiana, 2010

Abstract: Categoria terapeuticaAttività ad alto contenuto di cittadinanza e partecipazione attiva. Indicazioni terapeuticheStati inerti di cittadinanza, poca condivisione delle regole, mancanza di conoscenza della Costituzione Italiana, scarsità di stimoli alla partecipazione attiva. ControindicazioniNon sono state riscontrate controindicazioni nella somministrazione continua delle attività. PrecauzioniÈ importante lavorare sulla formazione del gruppo prima ancora di somministrare le attività.In alternativa si possono scegliere alcuni dei giochi proposti per sviluppare un elevato livello di socializzazione.Questa precauzione è importante in tutti i casi di azione educativa, ma ancora di più quando si decide d’intraprendere un percorso alternativo e innovativo di educazione alla cittadinanza. Dose, modo e tempo di somministrazioneLe pillole di cittadinanza non hanno un tempo definito di somministrazione, è molto riduttivo racchiudere un percorso di cittadinanza e Costituzione in un orario definito e limitato.Allo stesso tempo non è utile affidare ad un solo docente, nel caso della scuola, lo sviluppo di queste attività. Effetti indesideratiAttenzione, il giusto modo di somministrazione può favorire la crescita di persone equilibrate e dotate di spirito critico e di rispetto per lo Stato.

Tecniche di moderazione del traffico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tecniche di moderazione del traffico : linee guida per l'applicazione in Italia / a cura di Giulio Maternini e Silvia Foini

Forlì : Egaf, 2010

Abstract: Il concetto di moderazione del traffico (traffic calming), la cui nascita risale alla fine degli anni Sessanta, comprende un insieme di tecniche di progettazione e gestione della circolazione che consente la promiscuità in sicurezza delle diverse componenti di traffico, soprattutto in ambiente urbano. Viene lasciata in gran parte ai progettisti la responsabilità di coordinare quanto contenuto nella disciplina esistente e gestire efficacemente il problema della sicurezza stradale con la propria sensibilità. Questa pubblicazione tenta di riepilogare sia le indicazioni teoriche contenute nelle norme nazionali sia i suggerimenti operativi di tecnici con esperienze nel settore sia infine le normative, tradotte in italiano, di alcuni Stati europei che hanno una più lunga tradizione nel settore avendo ritenuto di disciplinare specificamente la materia.

Viva l'Italia!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cazzullo, Aldo

Viva l'Italia! : Risorgimento e Resistenza : perché dobbiamo essere orgogliosi della nostra nazione / Aldo Cazzullo

Milano : Mondadori, 2010

Abstract: La Resistenza non è di moda. È considerata una cosa di sinistra. Si dimentica il sangue dei sacerdoti come don Ferrante Bagiardi, che volle morire con i parrocchiani dicendo vi accompagno io davanti al Signore, e dei militari come il colonnello Montezemolo, cui i nazifascisti cavarono i denti e le unghie, non i nomi dei compagni. Si dimentica che i partigiani non furono tutti sanguinari vendicatori ma anzi vennero braccati, torturati, impiccati ed esposti per terrorizzare i civili; e che i vinti, i ragazzi di Salò, per venti mesi ebbero il coltello dalla parte del manico, e lo usarono. Neppure il Risorgimento è di moda. Lo si considera una cosa da liberali. Si dimentica che nel 1848 insorse l'Italia intera. Oggi è l'ora della Lega e dei neoborbonici. L'Italia la si vorrebbe divisa o ridotta a Belpaese: non una nazione, ma un posto in cui non si vive poi così male. Invece l'Italia è una cosa seria. È molto più antica di 150 anni; è nata nei versi di Dante e Petrarca, nella pittura di Piero della Francesca e di Tiziano. Ed è diventata una nazione grazie a eroi spesso dimenticati. Aldo Cazzullo ne racconta la storia. Respinge l'idea leghista e la retorica del Belpaese. Prefigura la nascita di un partito della nazione. E avanza un'ipotesi: che in fondo gli italiani siano intimamente legati all'Italia più di quanto loro stessi pensino. Prefazione di Francesco De Gregori.

La suburra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La suburra : sesso e potere : storia breve di due anni indecenti / Filippo Ceccarelli

Milano : Feltrinelli, 2010

Abstract: Ministre sexy, telefoni bollenti e debitamente intercettati, immondizia programmatica, ciarpame elettorale. Dal compleanno della vergine di Casoria ai massaggi del Salaria Sport Village è come se un ridicolo e osceno diavolaccio avesse piantato i suoi artigli sull'agenda d'Italia. Maiali e farfalline, coca e complotti, tatuaggi, prostata, carne fresca e chirurgia estetica. Non c'è scandalo, ormai, che non se ne trascini dietro un altro peggiore. Addio paese tollerante e disincantato. Tra le macerie della politica e i relitti del buonsenso, il casting nazionale mette in fila aspiranti imperatori della decadenza, cortigiani velenosi, teledivi capricciosi, e poi lolite, paparazzi, papponi, carabinieri marci e trans dell'altro mondo. Due anni appena e in sconsiderata allegria il Palazzo trasloca alla Suburra, destinazione malfamata per eccellenza. E qui Veronica rompe, Zappadu scatta, Gianpi procura, D'Addario registra, Repubblica domanda, Feltri spara, Boffo cade, in Vaticano giocano a moscacieca, Marrazzo s'inoltra nella notte infernale, Brenda va a morire ammazzata, Bologna è espugnata dal Cinziagate e tra un appalto e l'altro la Cricca codifica il tariffario della tangente sessuale. Con ironico sgomento Filippo Ceccarelli delinea i moduli della pornocrazia senza alzare il ditino del moralista; si diverte piuttosto a interpretarne segni, presagi e risonanze con l'ausilio di oroscopi, pitture, mitologia, videogiochi frammenti di diario e di poesia, da Esiodo a Novella 2000.

Per un'integrazione possibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Per un'integrazione possibile : processi migratori in sei aree urbane / Paolo Parra Saiani ... [et al.]

Milano : F. Angeli, 2010

Abstract: Disagio sociale, abitativo e scolastico, insicurezza e degrado urbano, problemi culturali e comunicativi, carenza di politiche sociali per le aree a rischio. Ma anche convivenza, integrazione - o voglia di integrarsi -, reciproca stima. O, spesso, indifferenza. Sono questi gli aspetti più rilevanti emersi dalla ricerca Processi migratori e integrazione nelle periferie urbane promossa dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno italiano e coordinata dall'Università Cattolica di Milano. Il volume riporta i casi di studio condotti in sei diversi territori di quattro realtà metropolitane e cittadine: Roma (Municipio 6, Torpignattara e Municipio XV, Trullo), Milano (zona 2 e zona 7), Acerra (provincia di Napoli) e Chieri (provincia di Torino). Gli ambiti territoriali selezionati sono dei veri e propri laboratori di intervento sociale nei quali elaborare buone pratiche di integrazione e di sicurezza urbana. Solo attraverso l'approfondita conoscenza dei meccanismi che agiscono a livello locale sarà possibile intervenire per prevenire e contrastare le dinamiche di produzione del disagio sociale.

Per un'integrazione possibile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Per un'integrazione possibile : periferie urbane e processi migratori / a cura di Vincenzo Cesareo e Rita Bichi

Milano : F. Angeli, 2010

Abstract: Disagio sociale, abitativo e scolastico, insicurezza e degrado urbano, problemi culturali e comunicativi, carenza di politiche sociali per le aree a rischio. Sono questi gli aspetti maggiormente rilevanti emersi dalla ricerca Processi migratori e integrazione nelle periferie urbane - promossa dal Dipartimento per le libertà civili e l'immigrazione del Ministero dell'Interno italiano - i cui risultati sono qui presentati. L'indagine ha preso in esame sei territori in quattro differenti realtà metropolitane e cittadine ad alta densità di presenza di stranieri: Roma (Municipio 6, Torpignattara e Municipio XV, Trullo), Milano (zona 2 e zona 7), Acerra (provincia di Napoli) e Chieri (provincia di Torino). La ricerca ha preso le mosse dalla raccolta e dall'analisi di testimonianze di esperti e studiosi di differenti discipline: dalla sociologia alla demografia, dalla giurisprudenza alla psicologia, dalla statistica alla criminologia. Sulla scorta dei riscontri empirici, frutto di un approfondito studio sul campo nei territori studiati, emergono e vengono illustrate molteplici proposte di intervento atte a favorire i processi di integrazione tra la popolazione italiana e le popolazioni provenienti dai Paesi ad alta pressione migratoria: dalle misure a sostegno della famiglia e dei minori a quelle relative alla sicurezza urbana, dalle azioni a favore della partecipazione sociale alle strategie di riqualificazione territoriale.

Simboli e pratiche religiose nell'Italia multiculturale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simboli e pratiche religiose nell'Italia multiculturale : quale riconoscimento per i migranti? / a cura di Antonello De Oto ; prefazione Walter Citti

Roma : Ediesse, 2010

Abstract: Il datore di lavoro può proibire ad un'impiegata di fede islamica di indossare il velo nell'ambiente lavorativo? Può un ente locale tramite ordinanza imporre obbligatoriamente l'esposizione di un simbolo religioso nei suoi locali? Fino a che punto i lavoratori appartenenti a fedi minoritarie nel paese possono rivendicare orari di lavoro compatibili con le proprie esigenze di culto e festività religiose? Quali sono i precetti dell'Islam e quali le richieste che i suoi fedeli pongono alla società italiana? Quale modello di società e di relazione tra cittadini e migranti stiamo costruendo in Italia e in Europa? Come reagire giuridicamente alle discriminazioni per motivi religiosi? Sono queste solo alcune delle molte domande che con sempre maggiore frequenza emergono a fronte della trasformazione della società italiana in senso multiculturale e multireligioso. I saggi raccolti nel volume affrontano in maniera interdisciplinare questa complessa sfida posta al mondo del lavoro e alla società italiana nel suo divenire. Con la prefazione di Walter Citti.

Ritrovarsi altrove
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ambrosini, Maurizio - Bonizzoni, Paola - Caneva, Elena

Ritrovarsi altrove : famiglie ricongiunte e adolescenti di origine immigrata : rapporto 2009 / di Maurizio Ambrosini, Paola Bonizzoni, Elena Caneva

Milano : Fondazione ISMU, c2010

Liberate il duce!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Patricelli, Marco

Liberate il duce! : Gran Sasso 1943 : la vera storia dell'Operazione Quercia / Marco Patricelli ; introduzione di Giordano Bruno Guerri

[S. l.] : Hobby & Work, 2010

Abstract: La mia fuga dal Gran Sasso fu la più audace e moderna di tutte.... Così Mussolini nel suo Storia di un anno. A distanza di molti decenni da quei fatti è ancora difficile dargli torto. L'Operazione Quercia, il blitz che nel 1943 liberò il Duce da Campo Imperatore, non fu soltanto un esempio perfetto di assalto su microscala, ma rappresentò anche la premessa politica alla nascita della R.S.I. Eppure molte ombre gravano ancora sui retroscena dell'operazione, a partire dal ruolo truffaldino giocatovi dalI'SS Otto Skorzeny, che si unì al salvataggio solo all'ultimo istante, rischiò di farlo fallire e, a cose fatte, scippò il successo al vero protagonista del raid, il maggiore Harald Mors, ufficiale competente e modesto il cui futuro immediato contemplerà, come premio, un trasferimento sul fronte orientale. Forte di acquisizioni e testimonianze inedite, Liberate il Duce! di Marco Patricelli torna in libreria con una nuova edizione riveduta e ampliata. Il saggio ricostruisce ogni dettaglio dell'Operazione Quercia, dall'arresto del Duce alle affannose ricerche tedesche per individuarne il luogo di prigionia, dai concitati preparativi del blitz al suo fulmineo svolgimento, fino all'arrivo nel Reich di un frastornato Mussolini. Introduzione di Giordano Bruno Guerri.