Includi: tutti i seguenti filtri
× Materiale A stampa
× Livello Monografie
× Genere Fiction
× Risorse Catalogo
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Ebraico

Trovati 176517 documenti.

Mostra parametri
Il nostro futuro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Amamiya

Il nostro futuro = Bokura no tsuzuki / Amamiya

Milano : J-Pop, [2022]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dopo un incidente accaduto da bambini, Yousuke e Shuu si sono persi di vista. Anni dopo, Shuu si trasferisce nel quartiere dello shopping, a casa della nonna, e con sua grande sorpresa scopre che il suo vicino di casa è proprio Shuu. All'inizio, per colpa del trauma subìto, la ripresa dei rapporti tra i due ex amici appare difficile, soprattutto a causa della scontrosità di Shuu. Trascorrere tempo insieme, però, lenisce le ferite e risolve le incomprensioni, riportando alla luce, tra i due ragazzi, un sentimento profondo ma non ancora del tutto sopito.

Chouquette
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frèche, Emilie

Chouquette / Émilie Frèche ; traduzione di Marina Karam

Bari : LiberAria, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Catherine ha sessantaquattro anni, un bell'aspetto e molta voglia di godersi la vita, ma ha anche un ex marito che l'ha sempre tradita e di cui aspetta ancora il ritorno, una figlia in missione umanitaria in Africa e un nipote, Lucas, a cui non ha nessuna intenzione di fare da nonna, tanto da farsi chiamare da lui con il soprannome di gioventù: Chouquette. Quando però Lucas prende la varicella e viene allontanato dal campo estivo in cui i suoi genitori lo hanno lasciato prima di partire, Chouguette è costretta a portarlo con sé a Saint Tropez e reinventarsi nonna per scoprire, insieme a lui, l'importanza degli affetti e di ciò che tramandiamo. In "Chouguette" Émilie Frèche ci trascina per tre giorni in una Saint Tropez scintillante nonostante la grave crisi economica sulle sfondo, tra party della lurex e feste in yacht, tratteggiando con grazia e ironia un personaggio irresistibile, quello di una nonna sull'orlo di una crisi di nervi che finirà per ritrovare sé stessa nei piccoli, preziosi gesti quotidiani e nell'amore di Lucas.

Poeticamente
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Colli, Cecilia

Poeticamente / Cecilia Colli

[S.l.] : Astragalo, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Cosa hanno in comune gli haiku giapponesi con l'ermetismo italiano? Quali sono i legami esistenti tra autori di culture profondamente diverse e vissuti a secoli di distanza? E perché la poesia può diventare la cura per restituire dignità alle parole? Un libro di haiku occidentali e rime ermetiche da leggere senza fretta e da rileggere infinite volte.

Il grande sonnellino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rich, Simon

Il grande sonnellino / Simon Rich ; traduzione di Alessandra Castellazzi

Milano : Nottetempo, 2022

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Due spietati pirati prendono possesso di una nave, vorrebbero seminare morte e distruzione ma trovano a bordo una bambina adorabile e sono costretti a conciliare la ricerca del tesoro con i dilemmi della genitorialità. Uno sceneggiatore di successo, vanesio ed egoista, viene risucchiato, come per contrappasso, nel vortice dell'ossessione di sua figlia per "La Bella e la Bestia". In un'esilarante reinvenzione del racconto noir, un detective di due anni si fa commuovere da una femme fatale (la sorellina) e si mette sulle tracce di un prezioso oggetto smarrito, scoprendo così i loschi intrighi di una banda capitanata dalla Mamma. Strappandoci a ogni frase una risata, queste storie raffinate e irresistibili raccontano l'approdo alla vita adulta, i cambiamenti di sensibilità del mondo che ci circonda e le assurdità che caratterizzano ogni famiglia. Definito "lo Stephen King della scrittura umoristica", Simon Rich compone con la sua arte comica un indimenticabile mosaico della società contemporanea.

M. Il figlio del secolo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scurati, Antonio

M. Il figlio del secolo / Antonio Scurati

Milano ; Firenze : Bompiani, 2020

Abstract: Lui è come una bestia: sente il tempo che viene. Lo fiuta. E quel che fiuta è un'Italia sfinita, stanca della casta politica, della democrazia in agonia, dei moderati inetti e complici. Allora lui si mette a capo degli irregolari, dei delinquenti, degli incendiari e anche dei "puri", i più fessi e i più feroci. Lui, invece, in un rapporto di Pubblica Sicurezza del 1919 è descritto come "intelligente, di forte costituzione, benché sifilitico, sensuale, emotivo, audace, facile alle pronte simpatie e antipatie, ambiziosissimo, al fondo sentimentale". Lui è Benito Mussolini, ex leader socialista cacciato dal partito, agitatore politico indefesso, direttore di un piccolo giornale di opposizione. Sarebbe un personaggio da romanzo se non fosse l'uomo che più d'ogni altro ha marchiato a sangue il corpo dell'Italia. La saggistica ha dissezionato ogni aspetto della sua vita. Nessuno però aveva mai trattato la parabola di Mussolini e del fascismo come se si trattasse di un romanzo. Un romanzo - e questo è il punto cruciale - in cui d'inventato non c'è nulla. Non è inventato nulla del dramma di cui qui si compie il primo atto fatale, tra il 1919 e il 1925: nulla di ciò che Mussolini dice o pensa, nulla dei protagonisti - D'Annunzio, Margherita Sarfatti, un Matteotti stupefacente per il coraggio come per le ossessioni che lo divorano - né della pletora di squadristi, Arditi, socialisti, anarchici che sembrerebbero partoriti da uno sceneggiatore in stato di sovreccitazione creativa. Il risultato è un romanzo documentario impressionante non soltanto per la sterminata quantità di fonti a cui l'autore attinge, ma soprattutto per l'effetto che produce. Fatti dei quali credevamo di sapere tutto, una volta illuminati dal talento del romanziere, producono una storia che suona inaudita e un'opera senza precedenti nella letteratura italiana. Raccontando il fascismo come un romanzo, per la prima volta dall'interno e senza nessun filtro politico o ideologico, Scurati svela una realtà rimossa da decenni e di fatto rifonda il nostro antifascismo.

Il diavolo veste nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shen, L. J.

Il diavolo veste nero / L. J. Shen ; [traduzione di Elisabetta Giamporcaro]

Salerno : Always, 2022

Always romance ; 79

Abstract: Madison Goldbloom ha cucito un piano che calza a pennello per la sua vita. Un appartamento a New York, un fidanzalo dolce e gentile, il lavoro più bello del mondo: disegnare abili da sposa. O almeno, è il migliore per lei che è una giovane creativa ed eccentrica, amante dei fiori e dei colori. Sempre disponibile ad aiutare il prossimo. È proprio sul suo buon cuore che Fa leva Chase Black quando si presenta davanti al portone di casa sua per chiederle un favore. Chi è Chase Black? È il diavolo in persona - scandalosamente ricco e perennemente avvolto in abiti neri e firmati, che ha lasciato Maddie dopo una relazione di sei mesi.

Le strane storie di Fukiage
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yoshimoto, Banana

Le strane storie di Fukiage : Mimi e Kodachi / Banana Yoshimoto ; traduzione di Gala Maria Follaco

Milano : Feltrinelli, 2022

I narratori

Abstract: "Mimi e Kodachi sono due sorelle gemelle cresciute nella cittadina di Fukiage. Allevate da una coppia di amici dei genitori perché in un incidente stradale il padre è rimasto ucciso e la madre giace tuttora in coma, compiuti i diciotto anni decidono di trasferirsi a T?ky?, dove vivono una vita tranquilla, ciascuna intenta a inseguire le proprie inclinazioni. All'improvviso, però, Kodachi svanisce nel nulla. Mimi va a cercarla e torna a Fukiage, dove incontra personaggi misteriosi e scopre verità e leggende bizzarre sulla propria famiglia e su se stessa. Dove è finita Kodachi? Ritornerà? Si risveglierà la loro mamma? Una storia di amore e di sofferenza, di solitudine e spaesamento. Una riflessione sui sentimenti e sulla necessità di innescare il cambiamento che può trasformarci nella versione migliore di noi stessi.

Lady Killer
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jones, Joelle

Lady Killer : complete edition / Joëlle Jones ; con Jamie S. Rich

Modena : Panini Comics, 2022

Abstract: Un volume speciale che raccoglie le due miniserie di Lady Killer scritte e disegnate da Joëlle Jones. Josie Schuller è una tranquilla casalinga americana che, quando non si occupa di marito e figli, si dedica alla sua attività segreta di spietata assassina su commissione. Una storia ambientata negli anni 50 che mescola le atmosfere di Mad Man con quelle di John Wick.

Sarti Antonio e l'amico americano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Macchiavelli, Loriano

Sarti Antonio e l'amico americano / Loriano Macchiavelli

Torino : Einaudi, 2022

Abstract: Apparso nel 1983 e mai più ripubblicato, torna un romanzo di culto introvabile da tempo, in un'edizione rivista dall'autore, che contiene anche una sua prefazione. «Negli anni Ottanta ero convinto di essere dotato di inventiva, senso dell'ironia, ampia visione degli avvenimenti, buona ricerca di temi interessanti per quell'epoca e giusti da innestare nel romanzo. Bene, volete sapere la verità? Ce le avevo, quelle prerogative, e ho deciso che sì, vale la pena di ristampare Sarti Antonio e l'amico americano. Racconta com'eravamo, cosa pensavamo e come avremmo voluto fosse il nostro futuro. Non è andata così. Per colpa nostra. E siamo ancora qui a chiederci chi ci sia dietro la strage alla stazione di Bologna del 2 agosto 1980» (Loriano Macchiavelli). Nel consueto, insostituibile scenario della città di Bologna, uno studente americano, che vive in un appartamento tutto suo in un palazzo signorile con giardino interno, e che possiede una valigia piena di dollari, cade dalla finestra del terzo piano, completamente nudo. Raimondi Cesare, ispettore capo, liquida il caso come un suicidio, e a Sarti Antonio, sergente, non resta che stendere il verbale. Ma quando Ugo Poli, l'archivista, legge il rapporto, scoppia a ridere, e Sarti Antonio si fa investire dai dubbi e dai rimorsi, gli stessi che gli procurano i suoi frequenti attacchi di colite. Insomma, non può evitare di riprendere le indagini, e al di là di ogni aspettativa queste lo trascinano in uno scandalo di proporzioni internazionali, che coinvolge personaggi molto in alto. Troppo, per non avere le vertigini.

La ragazza dell'atelier Rosen
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jacobs, Anne

La ragazza dell'atelier Rosen / Anne Jacobs ; traduzione di Daniela Terzo

Firenze ; Milano : Giunti, 2022

A

Abstract: Kassel, 1830. In un'Europa scossa dai primi moti insurrezionalisti, l'atelier delle Rosen è una piccola oasi di pace. Qui Elise, vent'anni, lavora insieme alla madre e alla nonna: il suo incredibile talento attira donne di ogni estrazione sociale e da ogni angolo della città, che spesso esigono di essere servite esclusivamente da lei. Il negozio di cappelli artigianali si è conquistato infatti nel tempo una folta e benestante clientela, rivelandosi oltretutto un prezioso lasciapassare per i più alti circoli della società. Tra creazioni e pettegolezzi, le tre donne sono spettatrici privilegiate della vita che brulica oltre la vetrina. Ma quando Elise riceve l'incarico di rinnovare lo spento guardaroba della giovane aristocratica Sybilla von Schönhoff, tutto cambia: nonostante la differenza di classe, le due ragazze, complice la passione per i libri, stringono un'affiatata amicizia, o almeno fino a quando la modista scopre che Johann Georg von Haynau, il tenente dagli occhi azzurri che la corteggia e di cui lei subisce innegabilmente il fascino, altri non è che il fidanzato di Sybilla. Elise si ritroverà allora a vivere un tormentato conflitto interiore: come può abbandonarsi alla forza dei sentimenti quando minacciano di travolgere ogni cosa? Passione, amicizia e un amore proibito: dopo l'enorme successo della Villa delle Stoffe, Anne Jacobs torna con un'emozionante storia sul destino di tre generazioni di donne.

La libertà, e insieme il mio cuore
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dal Pra, Luisella

La libertà, e insieme il mio cuore / Luisella Dal Pra

Roma : Nutrimenti, 2022

Abstract: Il racconto di una storia familiare del secolo breve, una storia 'europea' metafora della necessità di scegliere, per coerenza con se stessi e le proprie idee, anche contro i propri interessi immediati. Un romanzo sulle passioni, da quella politica a quella artistica, da quella civile a quella amorosa che, mescolandosi, muovono le vite delle persone.

Quando ero una strega
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gilman, Charlotte Perkins

Quando ero una strega / Charlotte Perkins Gilman

[Sl.l] : Nuova editrice Berti, 2022

Abstract: Femminista, socialista e sostenitrice del suffragio femminile, Charotte Perkins Gilman fonda nel 1909 "The Forerunner", un mensile autoprodotto che, a ogni numero, offre almeno un suo racconto, alcuni versi, un romanzo a puntate, vari saggi, un sermone o due, un pezzo satirico, più vari commenti e recensioni. L'intento è opporsi ai media tradizionali, con materiali che possano accendere "la speranza, il coraggio e l'impazienza" delle donne, mettendo sotto gli occhi di tutti le ingiustizie che sono costrette a subire. Questi due racconti, dai primi due numeri della rivista, mostrano come anche la più innocente narrativa d'evasione possa diventare un efficace strumento politico o di denuncia.

City Hunter
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hojo, Tsukasa

City Hunter : [vol.] 11 / Tsukasa Hojo ; [traduzione di Claudia Baglini]

30. anniversary XYZ ed.

Modena : Planet Manga, 2022

Abstract: La mitica serie di Tsukasa Hojo si avvicina alla fine. Siamo arrivati a un passo dalla conclusione. In questo intenso penultimo volume Ryo e Kaori si devono confrontare con due visitatori piuttosto singolari: Mick Angel e Shin Kaibara.

Viva la musica!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caicedo, Andrés

Viva la musica! / Andrés Caicedo ; traduzione di Raul Schenardi

Roma : Sur, 2022

Abstract: Viva la musica! è un romanzo di culto, un invito a una festa senza fine e un omaggio al potere trasformativo della musica che da quasi cinquant'anni continua a conquistare intere generazioni di lettori. C'è una sorta di patto segreto con la morte nella storia di María del Carmen Huerta, la bella, tragica, «bionda, biondissima» protagonista del romanzo: va fiera dei suoi capelli, della sua giovinezza e della sua libertà, vorrebbe conoscere l'inglese per poter cantare i testi dei Rolling Stones, ama il rock e adora la salsa, Ricardo Ray e Bobby Cruz, i ragazzi e le ragazze, l'alcol e le droghe. La sua vicenda travolgente è intessuta in egual misura di una sensuale autodistruzione e di una frenetica incoscienza, che pulsano vive fra le pagine di questo romanzo e restituiscono appieno la profonda rivoluzione sociale, sessuale e dei costumi che negli anni Settanta attraversò Cali, la città colombiana dove è ambientata. Pubblicato per la prima volta nel 1977, "Viva la musica!" è l'unico romanzo scritto da Andrés Caicedo, poliedrico regista e scrittore colombiano morto suicida a soli venticinque anni e tutt'ora considerato una delle penne più originali della letteratura latinoamericana di tutti i tempi. A qualunque età lo si legga sarà impossibile restare indifferenti alla forza dirompente della sua voce.

Storie naturali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Levi, Primo

Storie naturali / Primo Levi ; a cura di Martina Mengoni e Domenico Scarpa

Torino : Einaudi, 2022

Abstract: Le "Storie naturali" di Primo Levi uscirono nel 1966 con lo pseudonimo di Damiano Malabaila. Fu la casa editrice a suggerire all'autore una qualche presa di distanza da questi racconti fantascientifici apparentemente così lontani dai due libri di Levi pubblicati in precedenza: "Se questo è un uomo" e "La tregua". Oggi che finalmente sappiamo distinguere il testimone dallo scrittore, i racconti delle "Storie naturali", come già quelli del "Sistema periodico", sono destinati a crescere nella considerazione dei critici e dei lettori. È un libro di invenzioni geniali, di incredibili premonizioni, di punti di vista capovolti, di giochi linguistici molto divertenti. Però, a leggerli così come li leggono i curatori di questa edizione, si potranno trovare momenti inquietanti nei quali gli incubi del Lager tornano in forme nuove. Un grande libro del Novecento per celebrare al meglio i cento titoli della collana «Letture Einaudi».

Finché non aprirai quel libro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aoyama, Michiko

Finché non aprirai quel libro / Michiko Aoyama ; traduzione di Daniela Guarino

Milano : Garzanti, 2022

Abstract: Giappone. Per prima cosa si entra in biblioteca. Poi bisogna trovare la signora Komachi, dalla pelle candida e con uno chignon fissato da uno spillone a fiori. Infine, aspettare che ci chieda: «Che cosa cerca?». Sembra una domanda banale, ma non lo è. Perché la signora Komachi non è come le altre bibliotecarie. Lei riesce a intuire quali siano i desideri, i rimorsi e i rimpianti della persona che le sta di fronte. Così, sa consigliare il libro capace di cambiarle la vita. Perché in fondo, come dice Borges, «il libro è una delle possibilità di felicità che abbiamo noi uomini». È così per Tomoka che, fagocitata dalla vita di città, ha smarrito la serenità; per Ry?, che ha un sogno, ma è in eterna attesa del momento giusto per realizzarlo. Poi ci sono Natsumi, che ha visto arenarsi la propria carriera dopo la gravidanza e non ha più la forza di lottare per riavere quello che ha perso; e Hiroya, troppo concentrato su sé stesso per cogliere nuove opportunità. Ognuno di loro esce dalla biblioteca stringendo tra le mani un libro inaspettato, e tra quelle pagine troverà il coraggio di cambiare prospettiva e non arrendersi. A volte è facile smarrire la strada e farsi domande sbagliate che non dissipano la nebbia che si ha davanti. Allora, bisogna guardare oltre e scorgere il raggio di sole che filtra dalle nuvole. La signora Komachi è lì per indicare la strada grazie al potere mai sopito dei libri.

Terreno comune
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ishiguro, Naomi

Terreno comune / Naomi Ishiguro ; traduzione di Margherita Emo

Torino : Einaudi, 2022

Abstract: Stan ha tredici anni e si è appena iscritto a una scuola nuova. Timido, studioso e occhialuto, non ha ricevuto l'accoglienza che sperava. Huxley e i suoi scagnozzi cominciano a tormentarlo già sullo scuolabus. La situazione non è rosea nemmeno a casa: il padre è morto e la madre si trascina triste e stanca. Ma un giorno Stan conosce Charlie, un ragazzo di tre anni piú grande. Charlie è uno fico, che fa pugilato e che non ha paura di sporcarsi con il grasso della bicicletta. Si definisce «viaggiante», ma gli altri lo chiamano «rom», e certi anche «zingaro». Fatto sta che sa un sacco di cose interessanti e, incredibile a dirsi, vuole essere suo amico. È pronto addirittura a prendere le sue difese contro i bulli della scuola. A un certo punto, però, la faccenda si complica e il loro rapporto subisce, letteralmente, un brutto colpo. Una decina di anni dopo, a una festa a Londra, Stan e Charlie si rincontrano. Stan studia giornalismo, Charlie lavora in un magazzino. Birra dopo birra, ha anche messo su un po' di pancia. Stan si mostra caloroso, questo sí, ma dietro quella giacca di tweed e quei bei discorsi astratti da intellettuale è rimasto qualcosa della persona di un tempo? La solidarietà passata resta valida anche a parti invertite?

Una casa in fronte lago
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bevilacqua, Piero

Una casa in fronte lago / Piero Bevilacqua

Roma : Castelvecchi, 2022

Abstract: In un pomeriggio d'estate una figlia fa visita al padre nella sua casa di fronte a un lago. Lì ha dato appuntamento a un manager con cui dovrà firmare un ambizioso programma di lavoro. Nell'attesa fiorisce fra i due un dialogo chiarificatore in cui le antiche incomprensioni private si mescolano ai dissidi culturali e politici, alla diversa valutazione del passato e della storia. In una discussione sempre più serrata, durante la quale la figlia si abbandona a confessioni sorprendenti e dolorose, il dialogo esplode in una contrapposizione incomponibile tra due generazioni, che guardano con diversi occhi e speranze al quadro drammatico della nostra epoca.

La donna con il vestito a righe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Midwood, Ellie

La donna con il vestito a righe / Ellie Midwood

Roma : Newton Compton, 2022

Abstract: Auschwitz, 1942. Helena scende dal treno su cui ha viaggiato ammassata insieme a tantissime altre persone. Sotto i suoi piedi la terra ghiacciata scricchiola. Davanti ai suoi occhi, l'inferno. Sa che non le resta molto tempo, che la sua morte è prevista per l'indomani. Accusata di un crimine che non ha commesso, si prepara a subire l'ennesima ingiustizia della follia nazista. E così, quando un ufficiale marcia verso di lei, strattonandola per portarla via, non oppone la minima resistenza. Ma, contrariamente a quello che si aspetta, il soldato le ordina di seguirla all'interno della caserma delle SS per cantare. Il contrasto tra l'atmosfera gelida e brutale del campo e il confortevole calore negli alloggi dei suoi aguzzini è straziante. Helena, stordita e provata dal viaggio, obbedisce agli ordini, ma non si rende conto immediatamente di quello che sta succedendo. Perché Franz, la guardia per cui ha cantato, annulla la sua esecuzione. E quella decisione ha il potere di condizionare in modo impensabile il corso della sua vita. Un romanzo basato su una storia vera e incredibile...

La missione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Davies, Carys

La missione / Carys Davies ; traduzione di Giovanna Granato

Firenze ; Milano : Bompiani, 2022

Abstract: Hilary Byrd è un bibliotecario stanco. Stanco di sé, dell'Inghilterra, della sua vita media di uomo di mezza età. Andare in India è una scelta drastica, il richiamo di un esotismo possibile. La sua meta è una cittadina sulle colline, dove il pastore protestante del paese gli concede l'uso della casa della missione che già ha ospitato giovani sognatori in cerca di nuovi orizzonti spirituali. Byrd si immerge in un mondo che lo attrae e insieme lo insospettisce, che crede di capire ma in realtà fraintende. E infatti si convince a torto che il Padre voglia accasarlo con Priscilla, la figlia adottiva menomata, che in verità nutre ben altri desideri. Byrd si apre al nuovo mondo, fa amicizia con Jamshed, il vecchio autista che lo porta in giro con il risciò e che diventerà una sorta di confidente per lui, mentre fuori dalla bolla della missione, nel fervore caotico del paese, si addensano tensioni pronte a esplodere alla prima scintilla. Fede e scetticismo, giovinezza e maturità si scontrano in un romanzo breve e acuto sulla difficoltà e la meraviglia di aprirsi all'altro.