Includi: tutti i seguenti filtri
× Genere Saggi
× Soggetto Temi: Bergamo e provincia
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Portoghese
× Data 2009

Trovati 8696 documenti.

Mostra parametri
Come nasce un'epidemia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Imarisio, Marco - Sarzanini, Fiorenza - Ravizza, Simona

Come nasce un'epidemia : la strage di Bergamo : il focolaio più micidiale d'Europa / Marco Imarisio, Simona Ravizza, Fiorenza Sarzanini

Milano : Rizzoli, 2020

Abstract: Nella sciagura di una pandemia che non ha risparmiato nessun angolo della Terra, il caso della provincia di Bergamo costituisce una tragica anomalia. Lo si comprende facilmente anche solo con un dato numerico, + 464% dei decessi rispetto alla media degli anni precedenti, l’incremento più alto al mondo. E lo abbiamo compreso tutti anche troppo facilmente dalle immagini dell’ospedale Papa Giovanni XXIII trasformato in una bolgia infernale o da quelle dei camion militari carichi di bare che portavano i defunti fuori dalla regione perché i forni crematori non riuscivano a sostenere il ritmo. Tutto questo è accaduto in una delle zone più prospere d’Italia dove si pensava inoltre di poter contare su un sistema sanitario d’eccellenza, quello lombardo. Come è stato possibile? Dopo aver seguito in diretta, giorno dopo giorno, l’emergenza, Imarisio, Ravizza e Sarzanini sono tornati in Val Seriana, ad Alzano Lombardo, a Nembro e nella stessa Bergamo per riprendere le fila di quanto è successo, rintracciando responsabilità ed errori di quella che non è stata una fatalità. A questo scopo recuperano le testimonianze dei medici di base che già all’inizio di gennaio avevano lanciato i primi allarmi rimasti inascoltati, ricostruiscono, ora dopo ora, gesti e (talvolta mancate) scelte che hanno fatto dell’ospedale di Alzano il più terrificante detonatore del virus e poi, a seguire, raccontano il colpevole rimpallo delle decisioni mentre la gente si ammalava e moriva. A tutto questo aggiungono le storie toccanti di chi invece non ha avuto paura di sacrificarsi per salvare vite altrui e le drammatiche voci inedite di chi ha perso i propri cari in una condizione di assoluto abbandono, impensabile nel XXI secolo. I fatti di Bergamo non possono essere dimenticati. Questo libro, accuratamente documentato, li fotografa e cerca di interpretarli nella speranza che in futuro non vengano più commessi gli stessi errori che li hanno provocati.

Gente di Olera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Acerbis, Eliana

Gente di Olera : una comunità nel Cinquecento / Eliana Acerbis

Alzano Lombardo : Comune, [2020?]

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il testo affronta l'esame della comunità di Olera nel corso del XVI secolo. Olera, oggi appartenente alla città di Alzano Lombardo nella provincia di Bergamo, è un antichissimo borgo sito in prossimità dei valici di collegamento tra Valle Seriana e Valle Brembana (Via Mercatorum), caratterizzato da una storia interessante per la vivacità dei traffici mercantili, per le modalità di gestione e sfruttamento del territorio e per le testimonianze di carattere architettonico e artistico: primo tra tutti il Polittico di Cima da Conegliano. Il testo, a partire da una ricognizione sulla famiglia del Beato Fra Tommaso da Olera, si allarga fino a restituire un affresco dell'intera comunità.

Tra oblio e mistificazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tra oblio e mistificazione : Riccardo Manetta e la fondazione della "Colonia fluviale Igea"

ANPI, Romano di Lombardia,2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Luglio 1922: i cittadini romanesi riuniti nella Casa dei lavoratori inaugurano la Colonia Igea. Ottobre 1922: marcia su Roma; il fascismo è al governo. Quale sarà il futuro della Colonia? E come e grazie a chi si era giunti alla sua edificazione? Focalizzandosi sulla figura di Riccardo Manetta questo piccolo volume ha l'ambizione di suggerire alcune, iniziali, risposte, contestualizzando la vicenda romanese nella più ampia cornice nazionale.

Dialetti alpini bergamaschi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ettmayer, Karl : von

Dialetti alpini bergamaschi / Karl Von Ettmayer ; edizione e note a cura di Federica Guerini ; traduzione di Claudio Ferrini

Firenze : Cesati, 2019

Abstract: Karl von Ettmayer (Jessenetz 1874 - Vienna 1938) è romanista di origine austriaca, prominente allievo di Hugo Schuchardt e di Wilhelm Meyer-Lübke, due degli esponenti più illustri della linguistica romanza a livello internazionale nella seconda metà dell'Ottocento. Il presente volume è la traduzione in lingua italiana dell'edizione che l'autore pubblicò a Lipsia nel 1903. Rappresenta una rarità editoriale e bibliografica: la ricostruzione del sistema fonologico del dialetto bergamasco di fine Ottocento-inizio Novecento reso famoso dal film di Ermanno Olmi "L'albero degli zoccoli". Il lavoro di Ettmayer è completato da un accurato apparato di indici (dei nomi, delle lingue e dei dialetti citati e delle forme)

Milano, Bergamo e i laghi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Milano, Bergamo e i laghi

[Milano] : White star, 2020

Abstract: La guida "Milano e i laghi" arricchisce la collana delle Guide Week&GO Michelin, dedicata a chi decide di "fuggire" per un week-end alla scoperta di alcune mete tra le più belle del mondo. La guida è realizzata in un pratico formato tascabile, contiene una mappa ripiegata e descrive le caratteristiche della meta prescelta, i luoghi da non perdere, alcuni itinerari di visita, i migliori indirizzi per lo shopping, il pernottamento e i pasti

Spes et fortitudo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Minuti, Luigi

Spes et fortitudo : nel 130. anniversario di fondazione dell'Asilo infantile Emilio Costanzo Piazzoni / Luigi Minuti

Possessione Castel Cerreto-Treviglio : [s.n.], 2019

Dalle De Marchi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonetti, Mina

Dalle De Marchi : una scuola per la vita / Mina Bonetti

Azzano San Paolo : Bolis, 2019

Pradalunga Monte Misma
0 0 0
Materiale cartografico

Pradalunga Monte Misma : carta dei sentieri e mtb

Costa di Mezzate : Ingenia, [2019]

Lo specchio della città
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lo specchio della città : il ritratto tra '800 e '900 attraverso le collezioni nascoste dell'Accademia Carrara : [catalogo della mostra, Bergamo, palazzo storico Credito Bergamasco, dal 4 al 31 ottobre 2019] / [curatori: Angelo Piazzoli, Paolo Plebani]

Bergamo : Fondazione Credito Bergamasco, 2019

Questura di Bergamo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Questura di Bergamo : 1919-2019 : ...ad ali aperte verso l'infinito!

Bergamo : Sestante, 2019

Creste
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pezzotta, Alessio

Creste : il crinale spartiacque orobico integrale dal Monte Legnone al Passo dell'Aprica : le creste integrali dei gruppi prealpini bergamaschi Bagozza, Camino Presolana, Secco, Arera, Menna : i percorsi in cresta più belli delle montagne bergamasche e dintorni / [Alessio Pezzotta]

Nembro : AL.PE., 2019

Abstract: La cresta... una lama sospesa nel cielo... un sottile confine tra due mondi. Una cresta offre sempre due versanti di una montagna e spesso, se appena le condizioni meteo lo permettono, un panorama aperto su due vallate. Per chi ama la montagna e l'escursionismo (o l'alpinismo), la salita ad una vetta è sempre fonte di grande soddisfazione e, giungervi tramite una cresta, è sicuramente uno dei modi più emozionanti e suggestivi. In questo volume il percorso integrale lungo tutto il crinale orobico dal monte Legnone al Passo dell'Aprica e nello stesso tempo il crinale orobico Bergamasco dal passo del Vivione ai Piani di Bobbio. Inoltre le creste più belle delle montagne bergamasche e dintorni

Poscante
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bottani, Tarcisio

Poscante : storia e memoria / Tarcisio Bottani ; fotografie di Ettore Ruggeri ; edizione promossa dalla Parrocchia di San Giovanni Battista in Poscante

Bergamo : Corponove, 2019

Abstract: Il libro riprende e amplia il precedente "Poscante e dintorni ieri e oggi" del 1996, estendendo l'attenzione ad aspetti nuovi della storia di questo incantevole paese della Valle Brembana, con un apparato iconografico inedito, arricchito da artistiche fotografie di Ettore Ruggeri che valorizzano gli aspetti caratteristici di Poscante e della sua gente, in un felice accostamento fra modernità e tradizione. Un libro ben più corposo del precedente, per dar spazio a nuove ricerche condotte dall'autore in vari archivi che hanno consentito di delineare le vicende relative a Poscante, partendo dal Medioevo. In particolare, dalla consultazione di atti notarili, emerge un quadro abbastanza dettagliato, per quanto non esaustivo, dei rapporti economici e sociali tra le istituzioni locali e i cittadini, sia per l'aspetto civile, sia per quello religioso. È stata inoltre mantenuta ed aggiornata la parte dedicata ai personaggi illustri, così come quella relativa alle leggende, alle tradizioni e alla vita associativa attuale. Edizione promossa dalla Parrocchia di San Giovanni Battista in Poscante.

Abelàse
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Abelàse : quaderni di documentazione locale : le rosse

Ponte San Pietro : Sistema bibliotecario area nord-ovest, Provincia di Bergamo, 2019

Liberty a San Pellegrino Terme
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bottani, Tarcisio

Liberty a San Pellegrino Terme / Tarcisio Bottani

Bergamo : Corponove, 2019

Abstract: Il tema annunciato dal titolo è trattato dal punto di vista prettamente storico,seguendo lo sviluppo delle strutture e delle attività connesse, dai fastosi anni della belle époque fino ai nostri giorni, attraverso fasi alterne di crisi e di tentativi più o meno riusciti di rilancio di quello che all'inizio del '900 appariva come un grande sogno di piacere e di bellezza. Supportato dall'analisi e delle ragioni che furono all'origine della singolare esperienza creativa messa in atto a San Pellegrino, il contenuto di quest'opera non si sofferma tuttavia sugli aspetti squisitamente architettonici e artistici, ma ne fornisce una descrizione essenziale, mutuata dalla ricca letteratura esistente. Il corredo iconografico, basato sull'alternanza di foto d'ieri e di oggi, offre l'opportunità di verifica delle fasi evolutive dei soggetti e consente di apprezzare quanto di bello è stato mantenuto

Il colpo è per stanotte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Paganelli, Annamaria

Il colpo è per stanotte : Villa Masnada, 26 settembre 1944 / Annamaria Paganelli

[Vilminore di Scalve] : Il filo di Arianna, 2019

Cose belle di casa nostra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Angelini, Luigi

Cose belle di casa nostra : testimonianze d'arte e di storia in Bergamo / Luigi Angelini

Ristampa anastatica

Bergamo : Lubrina Bramani, 2019

L'assoluzione dell'uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'assoluzione dell'uomo : opere di Gianni Grimaldi : [Bergamo, Palazzo storico Credito bergamasco, dal 1 al 29 marzo 2019] / [curatori Marcella Cattaneo, Angelo Piazzoli]

[Bergamo] : Fondazione Credito Bergamasco, 2019 (Bergamo : Grafica & Arte)

Bergomum
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bergomum : un colle che divenne città : [Bergamo, Palazzo della Ragione, 16 febbraio-19 maggio 2019] / [mostra a cura di Stefania Casini, Maria Fortunati]

Bergamo : Lubrina Bramani, 2019

Abstract: Bergomum è la prima, grande mostra che ricompone in un racconto complessivo le tracce di una storia millenaria che l’archeologia ha riportato in luce sotto la pelle della città. Il visitatore, come un antico romano, percorre il tragitto che conduce nel cuore di Bergomum, con i suoi suoni e i suoi abitanti, il foro monumentale, l’anfiteatro per i giochi gladiatori, il teatro, le botteghe, le terme pubbliche e le ricche domus. Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Bergamo e dalla Soprintendenza Archeologia di Bergamo e Brescia,e curata da Stefania Casini e Maria Fortunati, Bergomum è una mostra diffusa che dal Palazzo della Ragione prosegue nelle aree archeologiche urbane.

Attraverso queste mie parole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Attraverso queste mie parole : leggere il Giorno della Memoria / Gabriella Cremaschi (ed.) ; prefazione di Liliana Segre

[Brescia] : Scholé, 2019

Abstract: Auschwitz, la memoria, le leggi razziali, il Diario di Anna Frank, le opere di Primo Levi, il problema di Dio: sei percorsi che raccolgono le voci di oltre 20 testimoni. Una proposta di esplorazione nell'immenso patrimonio che la letteratura della testimonianza ci ha consegnato dopo il secondo conflitto mondiale. I testi sono di persone scomparse nei campi di sterminio (come Etty Hillesum e Anne Frank), scrittori che hanno narrato la loro esperienza nell'immediato dopoguerra (Primo Levi, Elie Wiesel, Liana Millu...), autori di romanzi che, a distanza di anni, rielaborano la memoria personale (Jorge Semprún, Imre Kertész, Natalia Ginzburg, Giorgio Bassani...), testimoni che in occasioni diverse hanno raccontato la loro storia (come Liliana Segre). Le pagine scelte sono inviti, spunti per informare e sensibilizzare in ambito scolastico, sociale e familiare.

Il volo del corvo timido
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Meroi, Nives

Il volo del corvo timido : l'Annapurna e una scalata d'altri tempi / Nives Meroi

Milano : Rizzoli, 2019

Abstract: «Con quest'ultima perla abbiamo chiuso la nostra collana» scrive Nives Meroi tornando a Kathmandu dopo aver completato con l'Annapurna la salita di tutti e quattordici gli ottomila della Terra. Sempre in cordata con il marito Romano, sempre con uno stile leggero ed essenziale, senza bombole d'ossigeno né climbing sherpa. Il loro percorso non è stato solo un inno alla bellezza dei paesaggi sconfinati, ma anche un itinerario di crescita e consapevolezza. Ogni cima ha segnato un passaggio - soprattutto il Kangchendzonga, con la malattia e la guarigione di Romano - e ha portato un insegnamento, come quest'ultima, l'Annapurna. Nives e Romano sono partiti senza sapere che avrebbero affrontato un cammino di cambiamento: pensavano di escludere l'elicottero ma ne hanno fatto uso, credevano di salire solo in coppia e hanno dovuto aprirsi a una cordata allargata, con due cileni e due spagnoli, molto diversi da loro. Eppure, «proprio lì dove gli opposti si sono incontrati, si è sprigionata l'energia per resistere insieme alle bufere, agli ostacoli, fino a sparigliare le carte di una partita che sembrava persa». Solo mettendosi ciascuno in gioco con la propria esperienza (Romano a ricercare il tracciato ideale, i cileni con la forza gagliarda della giovinezza...), e ponendo tutti quanti in dubbio le proprie presunte certezze (cosa è essenziale? cosa superfluo?), hanno potuto compiere un'impresa che altrimenti sarebbe stata impossibile. Una scalata d'altri tempi, fatta di rispetto per la montagna e fiducia negli altri, a dimostrazione che in natura non esiste forza più formidabile dell'alleanza tra persone, della solidarietà e della collaborazione. Un atto di ribellione all'individualismo del nostro tempo cinico. Quasi un'utopia che prende forma.