Includi: tutti i seguenti filtri
× Genere Saggi
× Nomi Croce, Benedetto
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2000

Trovati 228 documenti.

Mostra parametri
Dopo la fine di un mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto - Jaja, Donato

Dopo la fine di un mondo : carteggio 1885-1913 / Benedetto Croce, Donato Jaja ; a cura e con un saggio di Cesare Preti ; prefazione di Marcello Musté

Soveria : Mannelli : Rubbettino, 2019

Abstract: "Il carteggio tra Benedetto Croce e Donato Jaja, che viene qui presentato per la prima volta nella versione integrale, rappresenta il documento di un passaggio di epoca, di una transizione non breve e per nulla lineare nella storia della filosofia italiana. Lo scambio di lettere inizia nel 1885, nel periodo segnato dalla scomparsa dei nomi maggiori del primo idealismo - Francesco De Sanctis e Bertrando Spaventa nel 1883, Francesco Fiorentino nel 1884, Augusto Vera nel 1885 - e si conclude nel 1913, quando Croce e Gentile hanno delineato le rispettive filosofie e cominciano ad addensarsi sul cielo dell'Europa le nubi che porteranno alla conflagrazione mondiale. I germi del positivismo erano largamente penetrati nella disposizione più profonda della cultura italiana, innescando nei filosofi idealisti quel tentativo di integrazione o di semplice compromesso che ne caratterizzò molti sforzi. Tentativi di mediazione rimasti tuttavia incompiuti." (Dalla Prefazione di M. Mustè)

La storia ridotta sotto il concetto generale dell'arte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

La storia ridotta sotto il concetto generale dell'arte / Benedetto Croce ; a cura di Giuseppe Galasso

Milano : Adelphi, 2017

Abstract: «Così, dopo lunghe titubanze e una serie di soluzioni provvisorie, nel febbraio o marzo del 1893, meditando intensamente un giorno intero, alla sera abbozzai una memoria ... che fu come una rivelazione di me a me stesso» scrive Croce in "Contributo alla critica di me stesso". In effetti, a partire da questa «memoria» fervidamente antipositivistica ? volta a confutare le tesi di storici come Droysen e Bernheim ? Croce si libera dal suo passato, dalla «scrittura di erudizione» come lui stesso la definiva, e, nell'affrontare le complesse relazioni fra arte, scienza e storia, scopre la sua vera vocazione: l'interesse, prepotente, per le questioni teoriche e le indagini storiche di più ampio respiro. Leggendola, ritroveremo non solo «la facilità e il calore» con cui Croce la compose, ma tutta la forza dimostrativa di uno stile ineguagliabile.

Poeti e scrittori d'Italia. 1: Dallo stil novo al barocco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Poeti e scrittori d'Italia. 1: Dallo stil novo al barocco / Benedetto Croce ; a cura di Giuseppe Galasso

Milano : Adelphi, 2015

Biblioteca Adelphi ; 641

Abstract: Un disegno storico della letteratura italiana secondo Croce? Nulla gli sarebbe stato più estraneo. "La 'Storia della letteratura italiana' quale per mio conto l'intendo" scrive nell'Avvertenza a Poesia popolare e poesia d'arte (1933) "è l'indagine, la discussione e lo schiarimento di quei punti, quegli autori e opere, della nostra letteratura, che reputo finora non abbastanza, a mio senso, schiariti": di necessità, una suite di saggi e monografie, dedicati all'analisi di ciò che caratterizza il singolo artista. Così, quella che qui si offre è piuttosto un'antologia di quanto Croce, nell'arco di sessant'anni circa di attività, ha scritto in materia di letteratura italiana, dalle Origini sino al Novecento. E scopriremo, percorrendola, che Croce non ha trascurato alcuno dei suoi momenti principali, tornando spesso su taluni argomenti, magari per correggersi; che da vero pioniere si è occupato di temi poco frequentati e ha divulgato innumerevoli testi inediti o minori; ma soprattutto che a lui si deve un vastissimo, originale patrimonio di analisi, idee e giudizi storico-letterari, insostituibile fondamento per gli studi. Un patrimonio che oggi - liberi da profili, panorami, lineamenti e quadri storici della letteratura - possiamo finalmente ritrovare, assaporando una scrittura che rappresenta, sono parole di Gianfranco Contini, "la massima prosa non d'arte, prosa insieme democratica e controllata, per di più ricchissima d'invenzione terminologica, di quella che egli chiamava la nuova Italia".

Liberismo e liberalismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Liberismo e liberalismo / B. Croce, L. Einaudi ; prefazione di Sergio Romano

Milano : RCS Quotidiani, 2011

Elementi di politica
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Elementi di politica / Benedetto Croce ; prefazione di Giuseppe Galasso

Milano : Corriere della sera, 2011

Una famiglia di patrioti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Una famiglia di patrioti : i Poerio / Benedetto Croce ; a cura di Giuseppe Galasso

Milano : Adelphi, 2010

Abstract: La scrissi nell'occasione che ebbi a studiare le carte dei Poerio-Imbriani: uno dei non so quanti archivi privati di uomini del Risorgimento e di letterati, che io ho preso cura di ricercare, ordinare ed esaminare annota Croce a proposito di questa monografia dedicata ai Poerio. Ma la pacata semplicità di uno studioso della grandezza di Croce rischia oggi di risultare fuorviante: perché questo scritto, frutto di un accurato scavo d'archivio non meno che di una vastissima documentazione, è in realtà il racconto - limpido e trascinante nel suo intreccio di filosofia, politica e letteratura - di settant'anni fra i più tumultuosi e risolutivi della storia d'Italia, dall'ultimo scorcio del Settecento al 1866. Rivivremo così la giovinezza wertheriana di Giuseppe Poerio che, giunto a Napoli nel 1795 dopo studi impregnati della più moderna cultura europea, contribuisce in maniera decisiva al trionfo francese e repubblicano, si batte valorosamente contro i sanfedisti e viene condannato al carcere a vita nella fossa della Favignana (lo salva l'indulto, nel 1801); poi la sua evoluzione politica, tipica di un'intera generazione, giacché nel prendere via via le distanze dalle astrattezze giacobine Poerio rivaluta la reazione popolare antifrancese e abdica all'odio antimonarchico, alimentando il partito liberale moderato; infine il suo esilio con i sodali in Toscana e in altri Paesi europei.

4.1: [1931-1937]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto - Laterza, Giovanni

4.1: [1931-1937] / Benedetto Croce, Giovanni Laterza

Abstract: Questo volume, il quarto della serie, conclude l'edizione integrale del corpus della corrispondenza intercorsa tra Benedetto Croce e Giovanni Laterza. Il periodo interessato - dal 1931 all'agosto del 1943, data di morte dell'editore - riveste straordinaria importanza e densità per i drammatici avvenimenti che segnano l'evoluzione politica e culturale della nazione, l'eco dei quali affiora in modo esplicito nelle lettere dei due uomini. Il regime fascista si trova, soprattutto a partire dal 1934, al culmine della propria parabola dittatoriale, e si intensificano nel carteggio i riferimenti alle misure restrittive e ai condizionamenti imposti all'attività intellettuale e alla sua produzione e diffusione attraverso l'editoria e la stampa. Un minaccioso susseguirsi di episodi lascia intendere come e quanto la casa editrice sia ormai, principalmente a causa del legame con l'oppositore Croce, nel mirino delle autorità, eppure il rapporto di reciproca fedeltà e amicizia, ormai quarantennale, tra il filosofo e il suo editore non ne risulta minimamente offuscato; anzi il legame che li unisce si manifesta semmai modo più intenso lungo le aspre vicissitudini degli anni della guerra.

4.2: [1938-1943]
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto - Laterza, Giovanni

4.2: [1938-1943] / Benedetto Croce, Giovanni Laterza

Abstract: Questo volume, il quarto della serie, conclude l'edizione integrale del corpus della corrispondenza intercorsa tra Benedetto Croce e Giovanni Laterza. Il periodo interessato - dal 1931 all'agosto del 1943, data di morte dell'editore - riveste straordinaria importanza e densità per i drammatici avvenimenti che segnano l'evoluzione politica e culturale della nazione, l'eco dei quali affiora in modo esplicito nelle lettere dei due uomini. Il regime fascista si trova, soprattutto a partire dal 1934, al culmine della propria parabola dittatoriale, e si intensificano nel carteggio i riferimenti alle misure restrittive e ai condizionamenti imposti all'attività intellettuale e alla sua produzione e diffusione attraverso l'editoria e la stampa. Un minaccioso susseguirsi di episodi lascia intendere come e quanto la casa editrice sia ormai, principalmente a causa del legame con l'oppositore Croce, nel mirino delle autorità, eppure il rapporto di reciproca fedeltà e amicizia, ormai quarantennale, tra il filosofo e il suo editore non ne risulta minimamente offuscato; anzi il legame che li unisce si manifesta semmai modo più intenso lungo le aspre vicissitudini degli anni della guerra.

4: 1931-1943
0 0 0
Monografie

Croce, Benedetto - Laterza, Giovanni

4: 1931-1943 / Benedetto Croce, Giovanni Laterza

Abstract: Questo volume, il quarto della serie, conclude l'edizione integrale del corpus della corrispondenza intercorsa tra Benedetto Croce e Giovanni Laterza. Il periodo interessato - dal 1931 all'agosto del 1943, data di morte dell'editore - riveste straordinaria importanza e densità per i drammatici avvenimenti che segnano l'evoluzione politica e culturale della nazione, l'eco dei quali affiora in modo esplicito nelle lettere dei due uomini. Il regime fascista si trova, soprattutto a partire dal 1934, al culmine della propria parabola dittatoriale, e si intensificano nel carteggio i riferimenti alle misure restrittive e ai condizionamenti imposti all'attività intellettuale e alla sua produzione e diffusione attraverso l'editoria e la stampa. Un minaccioso susseguirsi di episodi lascia intendere come e quanto la casa editrice sia ormai, principalmente a causa del legame con l'oppositore Croce, nel mirino delle autorità, eppure il rapporto di reciproca fedeltà e amicizia, ormai quarantennale, tra il filosofo e il suo editore non ne risulta minimamente offuscato; anzi il legame che li unisce si manifesta semmai modo più intenso lungo le aspre vicissitudini degli anni della guerra.

Dialogo su Dio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto - Curtopassi, Maria

Dialogo su Dio : carteggio 1941-1952 / Benedetto Croce, Maria Curtopassi ; a cura di Giovanni Russo

Milano : Archinto, 2007

Abstract: Questo carteggio sembra tracciare una mappa degli ultimi dieci anni della vita di Benedetto Croce, anni importanti per via della guerra, della fine del fascismo e della rinascita della democrazia, ma anche per il suo saggio del 1942 che creò tanto scalpore ed è ritornato ora di straordinaria attualità: Perché non possiamo non dirci cristiani. La pubblicazione di questo saggio nella rivista La Critica fu accolta con grande sorpresa perché quelle considerazioni che apparvero come un improvviso avvicinarsi di Croce alla religione. Il mondo cattolico guardò a Croce con occhio diverso, mentre quello laico si domandava come era maturata quella riflessione. Oggi è possibile ricostruire il processo attraverso il quale Croce arrivò a elaborare il famoso saggio, perché sono state ritrovate le lettere che il filosofo scriveva in quell'epoca alla marchesa Maria Curtopassi, sua lontana parente, autrice di poesie animate da uno spirito di intensa religiosità. Le lettere sono inedite e rappresentano un prezioso contributo per conoscere come si è sviluppato il pensiero di Croce sui temi della religione, della funzione della chiesa cattolica e del rapporto tra filosofia e religione. È un Croce poco conosciuto, che svela un particolare sensibilità verso i problemi della fede e il soprannaturale.

1
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

1 : [1] / Benedetto Croce

[Roma] : Biblioteca Treccani ; [Milano] : Il sole 24 ore, 2006

Fa parte di: Croce, Benedetto. Filosofia, poesia, storia / Benedetto Croce

2
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

2 : [2] / Benedetto Croce

[Roma] : Biblioteca Treccani ; [Milano] : Il sole 24 ore, 2006

Fa parte di: Croce, Benedetto. Filosofia, poesia, storia / Benedetto Croce

Un paradiso abitato da diavoli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Un paradiso abitato da diavoli / Benedetto Croce ; a cura di Giuseppe Galasso

Milano : Adelphi, 2006

Abstract: Come un Cicerone dalla sorprendente dottrina, affabile ma mai conciliante, Benedetto Croce fa scoprire al lettore il volto segreto della sua città: le vestigia della dominazione spagnola e le vite smodate dei soldati che vi furono di stanza; gli scomparsi seggi e l'epopea dei lazzari, fanaticamente devoti a san Gennaro e al re; il vocio assordante dei venditori; personaggi come il sacerdote archivista don Dima Ciappa, religiosissimo uomo che fece uccidere un giovane rivale in amore, e gemme come il palazzo Cellamare a Chiaia, dove si sedimentano secoli di storia, di vita artistica e letteraria. I saggi qui raccolti sono apparsi in origine tra la fine dell'Ottocento e gli anni Cinquanta.

Filosofia, poesia, storia
0 0 0
Monografie

Croce, Benedetto

Filosofia, poesia, storia / Benedetto Croce

[Roma] : Biblioteca Treccani ; [Milano] : Il sole 24 ore, 2006

3
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

3 : Volume terzo

Taccuini di guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Taccuini di guerra : 1943-1945 / Benedetto Croce ; a cura di Cinzia Cassani ; con un saggio di Piero Craveri

Milano : Adelphi, 2004

Abstract: Fisso è il pensiero alle sorti d'Italia: il fascismo mi pare già un passato, un ciclo chiuso e io non assaporo il piacere della vendetta, ma l'Italia è un presente doloroso. Così annotava Croce nei suoi taccuini di lavoro il 27 luglio 1943 e, proprio con queste parole, riemerge dall'isolamento e dà avvio a una fase radicalmente nuova di impegno e partecipazione alla vita politica, dalla quale si era tenuto distante. I Taccuini permettono di penetrare in un laboratorio in cui l'attività di studioso si accompagna a quella di politico militante: un politico lungimirante, concreto, impegnato a dialogare con le personalità più rilevanti dell'epoca. Ma permettono anche di ripercorrere anni cruciali della storia italiana attraverso una testimonianza diretta.

5
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

5 : Volume quinto

6
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

6 : Volume sesto

Luisa Sanfelice e la congiura dei Baccher
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Croce, Benedetto

Luisa Sanfelice e la congiura dei Baccher / Benedetto Croce ; con una nota di Beppe Benvenuto

Palermo : Sellerio, 2004

Abstract: Originariamente pubblicata su La Rassegna pugliese, rivista di Trani del giornalista e poi tipografo Valdemaro Vecchi, nel 1888, lo studio su Luisa Sanfelice appartiene alla stagione in cui il pensatore napoletano, come scrive il suo biografo Fausto Nicolino, era quasi perennemente tuffato nell'erudizione. Successivamente, la piccola Luisa Sanfelice entrerà a far parte di una raccolta di saggi più ampia dedicata a La rivoluzione siciliana del 1799: biografie, racconti, ricerche.

Carteggio
0 0 0
Monografie

Croce, Benedetto - Laterza, Giovanni

Carteggio / Benedetto Croce, Giovanni Laterza ; a cura di Antonella Pompilio

Roma [etc.] : Laterza, 2004-2009