Includi: tutti i seguenti filtri
× Lingue Inglese
× Nomi Wilde, Oscar
× Genere Fiction
× Livello Monografie
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Regno Unito
× Soggetto Londra

Trovati 40 documenti.

Mostra parametri
The happy prince
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Clemen, Gina D. B.

The happy prince ; the selfish giant / Oscar Wilde ; illustrated by Giovanni Manna ; Text adaptation and activities by Gina D. B. Clemen

[Genova] : Cideb, 2020

Abstract: Perché il Principe Felice è triste? Come può una piccola rondine aiutarlo? Scopri come la bontà e l’amicizia vera hanno il potere di cambiare la vita degli abitanti della città del Principe. Perché è sempre inverno nel giardino del Gigante? Perché i bambini non vi possono giocare? Scopri cosa succede quando il Gigante Egoista diventa generoso, accogliendo i bambini nel suo giardino.

The picture of Dorian Gray
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The picture of Dorian Gray / Oscar Wilde

London : Woolf Haus, 2020

Salomè
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Salomè / Oscar Wilde ; prefazione di Raul Montanari ; introduzione e cura di Gaia Servadio ; traduzione di Gaia Servadio e Raul Montanari

Milano : Feltrinelli, 2019

Abstract: Se ai tempi di Wilde era l'omosessualità a obbligare al segreto e a nascondersi, a essere proibita e soggetta al carcere, oggi la diversità della sofferenza può essere incarnata dalla malattia del ventesimo secolo, che è diventata simbolo di sacrificio, vera e propria cultura, sostiene Gaia Servadio. Del resto, non è vero, anche se è stato spesso ripetuto, che Wilde scrisse Salomè pensando a Sarah Bernhardt: era Alfred Douglas la persona che aveva ispirato la sua concezione del personaggio. Wilde scrisse l'opera originariamente in francese, per poi assistere e aiutare Douglas nella sua traduzione inglese. In quest'edizione sono presentate entrambe le versioni dell'opera

The picture of Dorian Gray
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The picture of Dorian Gray / by Oscar Wilde

[S.l.] : Independently published, [2019?]

Abstract: The Picture of Dorian Gray, a moral fantasy novel by Irish writer Oscar Wilde, published in an early form in Lippincott’s Monthly Magazine in 1890. The novel, the only one written by Wilde, had six additional chapters when it was released as a book in 1891. The work, an archetypal tale of a young man who purchases eternal youth at the expense of his soul, was a romantic exposition of Wilde’s own Aestheticism

Il fantasma di Canterville
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il fantasma di Canterville / Oscar Wilde ; [traduzione di Andrea Montemagni]

Massa : Edizioni clandestine, 2018

Abstract: Il diabolico spettro di Sir Simon si aggira da secoli per le sale dell'antico castello di Canterville, spaventando a morte tutti gli inquilini che osino soggiornare nella sua dimora, ma verrà messo a dura prova dall'arrivo di una scettica famiglia da oltreoceano. Solo grazie all'intervento della piccola Virginia, una bimba dolce e dal cuore puro, il fantasma riuscirà a ritrovare finalmente la pace.

The Canterville Ghost
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The Canterville Ghost = Il fantasma di Canterville ; The birthday of the infanta = Il compleanno dell’infanta / O. Wilde ; [primo racconto] traduzione di Mauro Formaggio ; [secondo racconto] traduzione di Annalisa Garavaglia

Roma : Gruppo editoriale L'Espresso, 2016

Abstract: Al di là dei diversi generi di appartenenza, le due short stories di Oscar Wilde qui presentate - rispettivamente una storia di fantasmi e una fiaba per bambini - mostrano una sostanziale affinità tematica. Nel primo racconto, The Canterville Ghost, Hiram B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti a Londra, si trasferisce con la numerosa famiglia nella dimora di Canterville Chase, infestata dalla presenza di un fantasma. Ma la moderna famiglia americana, forte delle sue certezze positiviste, non si lascia intimorire e risponde colpo su colpo. Con smagata ironia Wilde mette in scena una critica radicale sia del Vecchio sia del Nuovo Mondo, così miseramente simili nel vuoto esistenziale, nella noia, nell’oppressione delle alte sfere. Nel secondo racconto, The Birthday of thè Infanta, ambientato nella Spagna del Cinquecento-Seicento, si festeggia il dodicesimo compleanno dell’infanta. Un buffo nano si esibisce in danze e lazzi divertendo la fanciulla, al punto che questa gli dona una rosa bianca. Il nano già sogna un’intima amicizia con l’infanta, ma quando si vede riflesso in uno specchio capisce che la fanciulla voleva soltanto ridere di lui. Nella conclusione una terribile battuta dell’infanta sigilla un mondo senza amore. Anche qui Wilde scompagina le carte in tavola, rifiutandosi di ammannire ai bambini storie consolatorie, offrendo un ritratto amaro e feroce della società "perbene"

Il fantasma di Canterville
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il fantasma di Canterville / Oscar Wilde ; traduzione di Mariacristina Schiatti ; con illustrazioni di Wallace Goldsmith ; testo inglese in appendice

La Vita Felice, 2016

Abstract: "Il fantasma di Canterville" è un racconto umoristico scritto nel 1887. Hiram Otis, un uomo politico nordamericano, compra l'antica tenuta di Canterville Chase, nella campagna inglese, e vi si trasferisce con la famiglia, per nulla spaventato dal fatto che la proprietà sia abitata da un fantasma. Lo spettro di sir Simon, infatti, comparso nel 1584 dopo avere ucciso la propria moglie, per tre secoli ha terrorizzato gli abitanti di Canterville, spesso fino alla follia. Ma gli Otis sono pratici americani, fiduciosi nella natura, nel progresso e nel denaro, perciò inutilmente sir Simon mette in atto con loro tutti i trucchi del suo lugubre repertorio: la famiglia è divertita dallo spirito dell'antico padrone di casa e i figli più piccoli lo prendono di mira con trappole e scherzi, che lo umiliano e lo convincono a non farsi più vedere. Solo la quindicenne Virginia, sensibile e affettuosa, si commuove per il suo infelice destino e decide di aiutarlo a trovare finalmente pace nell'Aldilà. Con il suo "Fantasma" Oscar Wilde scrive una divertente parodia dei racconti dell'orrore in voga nell'Ottocento. La sua profonda ironia coinvolge anche la società: sia l'Inghilterra vittoriana, con il suo attaccamento alle tradizioni aristocratiche, sia gli eccessi del materialismo americano. Il lieto fine suggerisce che tra queste due opposte visioni del mondo è possibile un compromesso, fondato sull'empatia e la comprensione dell'altro

Salomè
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Salomè : tragedia in un atto unico / Oscar Wilde ; a cura di Franco Venturi ; illustrazioni di Aubrey Beardsley

[Milano] : La Vita Felice, 2016

Abstract: Salomè è un dramma in un atto unico che si ispira alla figura di Salomè, figlia di Ero-diade, e alla sua storia, riportata nei Vangeli di Marco e Matteo. L’opera venne scritta in lingua francese, durante un soggiorno del drammaturgo a Parigi, appositamente per l’attrice Sarah Bernhardt, e pubblicata nel 1893. Il testo, impreziosito dalle immagini di Aubrey Beardsley, è successivamente tradotto in inglese dall’amico (e amante) di Wilde, Lord Alfred Douglas. Salomè appare solo in parte come una riproposizione della nota vicenda biblica e, proprio nel suo essere altro dalla storia antica, ne svela la più recondita essenza. Tra le righe, il fascino perverso del Male si declina nell’arte seduttrice di una bellissima e giovane donna.

Il critico come artista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il critico come artista ; L'anima dell'uomo sotto il socialismo / Oscar Wilde ; introduzione di Silvio Perrella ; a cura di Alessandro Ceni

4. ed.

Milano : Feltrinelli, 2015

Abstract: Questi due saggi di Oscar Wilde sono dei veri e propri testi letterari e fanno parte della raccolta "Intentions" del 1891. "Il critico come artista" (1890) è scritto in forma di dialogo tra due amanti in una notte stellata: Gilbert (che impersona le idee di Wilde) ed Ernest discutono sul significato della critica d'arte. Il discorso si trasforma in un elogio dell'arte e dei suoi fini. L'arte e la critica, per Wilde, hanno un valore eversivo e sono in contrapposizione alla società. Da qui nasce il secondo saggio, "L'anima dell'uomo sotto il socialismo" (1891), dove si esprimono, forse in risposta al socialismo di George Bernard Shaw, le idee anarchiche di Wilde. Introduzione di Silvio Perrella.

Il fantasma di Canterville
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il fantasma di Canterville / Oscar Wilde ; traduzione e cura di Chiara Lombardi

3. ed.

Torino : Einaudi, 2014

Abstract: Che cosa può spingere un vecchio fantasma, Sir Simon de Canterville, sull'orlo della depressione? Forse i nuovi abitanti del suo antico castello, l'ambasciatore americano Otis e la sua portentosa famiglia, che non si lasciano certo spaventare e mettere in fuga da catene scricchiolanti, ululati sinistri e macchie di sangue. Pubblicato per la prima volta nel 1887, "Il fantasma di Canterville" è una favola semplice e accattivante, un po' macabra e un po' amorosa, leggera e ironica, capace di conservare il sapore fondamentale dell'opera di Wilde che, come diceva Borges, "è la felicità".

Il ritratto di Mr. W. H.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il ritratto di Mr. W. H. / Oscar Wilde ; a cura di Benedetta Bini

Venezia : Marsilio, 2013

Abstract: Pubblicato per la prima volta nel 1889 in una versione assai più breve e più cauta, Il ritratto di Mr W.H., da Wilde a lungo e instancabilmente rimaneggiato e riscritto, approda infine a questa edizione molto più ricca e complessa, nella forma e nella sostanza, che però vide la luce soltanto nel 1921, quando cominciavano a smorzarsi gli echi scandalosi della vicenda wildiana, dal terribile processo, al carcere, alla morte disperata. Non poteva aver certo vita facile infatti nella cultura vittoriana questa storia affascinante della ipotetica ricerca dell'identità di Mr W.H., il fair youth cui Shakespeare aveva dedicato i Sonetti, che fornisce, appena occultato sotto la patina anticata dei tempi elisabettiani e del platonismo omoerotico del Rinascimento, un apologo appassionato dell'amicizia virile. Ma Il ritratto di Mr W.H. non è solo questo: complicato racconto nel racconto dove i narratori intrecciano le loro diverse verità, fiction e saggio, gioco metaletterario anticipatore di Borges e di Nabokov, funambolica prova di erudizione sul filo dell'esegesi shakespeariana, il testo si apre al gioco delle suggestioni e contaminazioni raccontando una storia, squisitamente novecentesca, sulla incertezza, sulla falsificazione e sull'instabile statuto della interpretazione. Sfida temeraria, negli stessi anni del Ritratto di Dorian Gray, da parte di un autore che giocò a distanza sempre più ravvicinata con il fuoco della censura fino a bruciarsi le ali.

The Canterville ghost
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The Canterville ghost / Oscar Wilde

Milano : Corriere della sera, 2012

Il ritratto di mr. W. H.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Il ritratto di mr. W. H. / Oscar Wilde ; a cura di Franco Venturi ; traduzione di Cesare Ferrari

Milano : La vita felice, 2011

Abstract: Rimasto inedito fino agli anni '20, questo breve racconto-saggio ha per protagonisti un narrante e il suo amico Erskine. Una sera, dopo cena, il discorso cade sul tema dei falsi letterari. Erskine tira fuori da uno stipo un bel ritratto di giovane in abiti di fine Seicento, ritto vicino a un tavolo con la destra appoggiata su un libro, i Sonetti di Shakespeare aperto sulla dedica: All'unico ispiratore dei seguenti sonetti.... Erskine racconta come un suo giovane amico oxfordiano, Graham aveva ipotizzato che proprio quel giovine fosse il destinatario dei Sonetti: un attore giovane della compagnia di teatro shakespeariano di nome Willie Hughes. Graham per affermare la verità di questa sua scoperta si era ucciso. Erskine si mostra incredulo sull'ipotesi, ma non il personaggio narrante. Tutto l'armamentario della polemica e della persuasione è messo in opera da Wilde mediante i suoi personaggi per convincere di questa (sua) tesi.

The Canterville ghost
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The Canterville ghost / O. Wilde ; traduzione di Mauro Formaggio

Roma : Gruppo editoriale L'espresso, c2010

Abstract: Quando nel 1886 Oscar Wilde pubblicò Il fantasma di Canterville sulla Court and Society Review, era un trentaduenne della buona società londinese, già molto noto sia in patria che in America non solo per le cose fin lì scritte, ma anche e soprattutto per il personaggio che egli incarnava. Si era infatti da qualche anno investito del ruolo di leader di un movimento estetico mai meglio definito, fondato sul culto della bellezza e in quanto tale era stato invitato a tenere un ciclo di conferenze negli Stati Uniti, ove il suo temperamento istrionico aveva avuto tutto l'agio di manifestarsi. Nasce così Il fantasma di Canterville, in cui Wilde sembra voler mettere in scena con aria sogghignante il godibilissimo scontro fra due diverse ottusità. Hiram B. Otis, ambasciatore degli Stati Uniti a Londra, acquista per abitarvi con la sua numerosa famiglia la grande dimora di Canterville Chase, da tempo disabitata per la molesta presenza di un fantasma che da trecento anni terrorizza i vari Lord e Lady Canterville lì avvicendatisi. Ma la spavalda famiglia americana, forte delle sue certezze positiviste e della sua fede nei ritrovati della modernità, non si lascia certo intimorire da simili sciocchezze, e si dispone a rispondere colpo su colpo...

The birthday of the infanta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The birthday of the infanta / O. Wilde ; traduzione di Annalia Garavaglia

Roma : Gruppo editoriale L'espresso, c2009

An ideal husband
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

An ideal husband / Oscar Wilde

Milan : Modern publishing, c2009

Abstract: Commedia brillante in tre atti, composta da Oscar Wilde (1854- 1900) nel 1895. Il marito ideale - almeno agli occhi della moglie - è Lord Chiltern, che unisce all'agiatezza una invidiabile posizione sociale, in quanto ricopre il posto di Sottosegretario agli Esteri. Ma l'autore, come spesso in altre sue opere, sembra provare un gusto particolare nel fare vedere che le apparenze sono spesso ingannevoli e che l'ordine sociale si basa su menzogne individuali e collettive; e così fa entrare in scena Mrs Cheveley, una donna il cui passato non è senza macchia, un'arrampicatrice sociale, che intaccherà man mano la rispettabilità e il rigore morale del protagonista.

The picture of Dorian Gray
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

The picture of Dorian Gray / Oscar Wilde

Milan : Modern publishing, c2009

Salomè
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Salomè / Oscar Wilde ; prefazione di Raul Montanari ; introduzione e cura di Gaia Servadio ; traduzione di Gaia Servadio e Raul Montanari

2. ed.

Milano : Feltrinelli, 2008

Abstract: Se ai tempi di Wilde era l'omosessualità a obbligare al segreto e a nascondersi, a essere proibita e soggetta al carcere, oggi la diversità della sofferenza può essere incarnata dalla malattia del ventesimo secolo, che è diventata simbolo di sacrificio, vera e propria cultura, sostiene Gaia Servadio. Del resto, non è vero, anche se è stato spesso ripetuto, che Wilde scrisse Salomè pensando a Sarah Bernhardt: era Alfred Douglas la persona che aveva ispirato la sua concezione del personaggio. Wilde scrisse l'opera originariamente in francese, per poi assistere e aiutare Douglas nella sua traduzione inglese. In quest'edizione sono presentate entrambe le versioni dell'opera.

L'importanza di chiamarsi Ernesto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

L'importanza di chiamarsi Ernesto / Oscar Wilde ; introduzione, traduzione e note di Luigi Lunari

19. ed.

Milano : BUR, 2007

Un marito ideale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wilde, Oscar

Un marito ideale / Oscar Wilde ; introduzione di Masolino D'Amico ; traduzione di Laura De Palma

Milano : BUR, 2007

Abstract: Sir Robert Chiltren è un uomo integerrimo dalla brillante carriera politica, circondato dalla stima degli amici, oggetto d'amore da parte della moglie che vede in lui il prototipo dell'onestà e dei valori del tempo. Ma questa felicità è minacciata dall'intrigante signora Chevely che rivela alla moglie di Sir Robert come all'origine della fortuna di questi vi sia un atto di profonda disonestà. Questa drammatica scoperta provoca nella coppia una crisi profonda e apparentemente insanabile. Sarà il buon senso di Lord Goring, un brillante uomo di mondo, a impedire al matrimonio di naufragare restituendo ai coniugi la felicità perduta.