Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo
× Data 2007
Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2010

Trovati 17884 documenti.

Mostra parametri
Visionaries
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Visionaries : the 20th century's 100 most important inspirational leaders / edited by Satish Kumar and Freddie Whitefield

White River Junction, Vermount : Chelsea Green, 2007

Indagine sul declino dell'università italiana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Monti, Alessandro

Indagine sul declino dell'università italiana / Alessandro Monti

Roma : Gangemi, 2007

Il saggio critico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Il saggio critico : spunti, proposte, riletture / interventi di Andrea Cozzo ... [et al.] ; preceduti da una conversazione con Alfonzo Berardinelli ; a cura di Michela Sacco Messineo

Palermo : duepunti, 2007

Matrimonio e morale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Russell, Bertrand

Matrimonio e morale / di Bertrand Russell ; traduzione di Gianna Tornabuoni ; prefazione di Piergiorgio Odifreddi

Milano : Longanesi, 2007

Abstract: Il libro inizia dalla constatazione di come i costumi e le prescrizioni morali in materia di comportamento sessuale e di vita matrimoniale, siano fortemente differenziate tra i popoli della terra e come esse cambino nel corso della storia, assieme al mutamento delle condizioni economico-sociali ed alle conquiste della scienza[1]. Da tali iniziali considerazioni il filosofo gallese, non arriva affatto a conclusioni che militano in favore del relativismo culturale, teoria secondo la quale i costumi e le convinzioni morali possono essere valutati solo all'interno di ciascuna differente cultura. Al contrario, la constatazione di come gli assilli delle tradizionali società patriarcali in materia di comportamenti sessuali e di pratiche matrimoniali, contrastino con le mutate condizioni economico- sociali e con le scoperte scientifiche (in particolare nel campo del controllo delle nascite), porta Russell a sottoporre ad una critica radicale leggi morali che, non solo appaiono anacronistiche, ma che sono responsabili di perpetuare, in moltissime persone, disagi e sofferenze sociali. Il principale bersaglio critico di Bertrand Russell, che fu per tutta la vita un implacabile militante a favore del pensiero laico, è la morale imposta in questo campo dalla religione cristiana[2]. Molte argomentazioni sostenute nel libro sono ormai da tempo entrate nel dibattito politico ed alcune hanno anche trovato accoglienza nell'ambito delle leggi di riforma del diritto familiare, pur perdurando forti tensioni tra le tesi più radicali espresse dal filosofo gallese e la morale tradizionale predicata dalle chiese cristiane.

La filosofia come strumento di dialogo tra le culture
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Società filosofica italiana

La filosofia come strumento di dialogo tra le culture : atti del 35. Congresso nazionale della Società filosofica italiana : Bari, 29 aprile-2 maggio 2004 / SFI, Società filosofica italiana ; a cura di Mauro Di Giandomenico

Bari : M. Adda, 2007

Faustlos
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cierpka, Manfred

Faustlos : insegnare ai bambini come risolvere i conflitti senza violenza / Manfred Cierpka

Roma : Koinè, 2007

La fine delle buone maniere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marciano, Francesca

La fine delle buone maniere : romanzo / di Francesca Marciano

Milano : Longanesi, 2007

Abstract: Maria, una donna apparentemente fragile, preferisce fotografare cibi anziché persone. Suo malgrado, un'agenzia internazionale la sceglie per testimoniare le storie di donne afgane che tentano di sottrarsi ai matrimoni combinati dai loro padri-padroni. Partirà al fianco dell'inviata di guerra inglese di origine sudamericana Imo Glass, più smaliziata ed estroversa. Prima della partenza le due donne sono tenute a seguire un corso di addestramento in Inghilterra per imparare a sopportare e reagire alle difficili situazioni in cui potrebbero restare coinvolte, ma appena arrivate a destinazione - un villaggio in un'area tribale pashtun - si renderanno subito conto che tutto quello che pensavano di sapere non serve a nulla in Afghanistan. Per 180 dollari al giorno, un giornalista locale eclettico e gentile farà loro da interprete, le introdurrà nel mondo afgano con tutte le sue violenze e contrasti, mentre le due frequentano gli occidentali presenti a Kabul. Sperimenteranno così non solo gli aspetti più retrivi di una cultura remota, ma anche la violenza e la durezza insite nel rapporto uomo-donna in Occidente.

Con gli occhi del nemico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Grossman, David

Con gli occhi del nemico : raccontare la pace in un paese in guerra / David Grossman

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Cosa può fare uno scrittore per aiutare il proprio paese a ritrovare la pace? David Grossman ha una risposta, semplice e profonda come tutte le grandi verità: scrivere, raccontare, creare storie e personaggi in grado di far entrare i lettori nella pelle di un altro, farli pensare con la testa di un altro, far loro guardare la realtà con gli occhi di un altro. Anche se l'altro è un nemico. Quando abbiamo conosciuto l'altro dall'interno, da quel momento non possiamo più essere completamente indifferenti a lui. Ci risulterà difficile rinnegarlo del tutto. Fare come se fosse una non persona. Non potremo più rifuggire dalla sua sofferenza, dalla sua ragione, dalla sua storia. E forse diventeremo anche più indulgenti con i suoi errori. I milioni di lettori di Grossman sanno che è possibile, per un personaggio inventato, diventare - come per miracolo - una persona vera, viva e intimamente familiare: un miracolo che solo la letteratura può compiere, e che incanta gli uomini da sempre. Ma che è anche un dono prezioso per chi vive in un paese in guerra, un dono capace di accendere una speranza e indicare una via di uscita dal tragico labirinto del conflitto tra israeliani e palestinesi. Scrivere diventa, allora, un mezzo per rendere il mondo meno estraneo e nemico, il dolore meno paralizzante e insopportabile, il linguaggio meno povero e fossilizzato dagli stereotipi dell'odio e della paura.

Nei boschi eterni
4 0 0
Materiale linguistico moderno

Vargas, Fred

Nei boschi eterni / Fred Vargas ; traduzione di Margherita Botto

Torino : Einaudi, 2007

Abstract: Il fantasma di una monaca del Settecento che sgozzava le sue vittime non fa paura al commissario Adamsberg, ma tutto il resto sì. Da un momento all'altro sprofonda in un mondo che sembra tornato al Medioevo, dove si straziano i cervi dei boschi normanni, si profanano cadaveri di vergini per estrarne misteriose sostanze, e le pozioni magiche assicurano la vita eterna, a costo di orrendi delitti. Mentre un rivale che arriva dal più lontano passato, e che parla in versi, gli vuole rubare tutto. Un puzzle inestricabile, fatto apposta per far smarrire la ragione a chiunque. Ma non a uno spalatore di nuvole, come Adamsberg. Anche se, ancora più delle altre volte, arrivare alla verità vorrà dire riuscire a strapparsi un pezzo di cuore...

Yoga dinamico facile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Spada, Benedetta

Yoga dinamico facile / Benedetta Spada

Milano : TEA, 2007

Abstract: Dal Saluto al Sole alle sequenze in piedi di equilibrio, dalle posizioni a terra alle asana rovesciate. Ispirandosi all'Ashtanga Yoga, Benedetta Spada propone una pratica dinamica fondata sulla sincronia dei movimenti e della respirazione. Eseguite in rapida successione, tutte le posture sono legate tra loro dal ritmo del respiro, in una sorta di danza che armonizza corpo e spirito. Grazie a questa pratica svilupperete flessibilità e flessuosità, acquisterete forza ed energia, ritroverete freschezza e lucidità mentale, riscoprendo quella sensazione di generale benessere che renderà la vostra vita più leggera e luminosa. L'approccio facile consiste nello spiegare ogni posizione con una o più illustrazioni chiare e schematiche, accompagnate da un testo conciso e d'immediata comprensione. Tutte le sequenze possono essere eseguite senza difficoltà per sentirsi bene e ricaricati in pochi minuti.

Peacemakers in action
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Peacemakers in action : profiles of religion in conflict resolution / edited by David Little with the Tanenbaum Center for Interreligious Understanding ; foreword by Richard C. Holbrooke.

New York : Cambridge University Press, 2007

Religione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alves, Rubem A.

Religione / Rubem Alves

Bologna : EMI, 2007

Abstract: La religione è scomparsa? Assolutamente no. È rimasta e spesso dimostra una vitalità che si riteneva estinta, nonostante sia stata espulsa dai centri del sapere scientifico e dalle stanze nelle quali si prendono le decisioni che concretamente determinano le nostre vite. L'esperienza religiosa sopravvive, ma fuori dal mondo della scienza, delle fabbriche, delle officine, delle armi, del denaro, delle banche, della propaganda, della vendita, della compera, del guadagno. È necessario riconoscere la religione come presenza invisibile, sottile, mascherata che diventa uno dei fili con i quali si tesse il divenire del nostro quotidiano. La religione è più vicina alla nostra esperienza personale di quanto desideriamo ammettere. Lo studio della religione, quindi, non è una finestra aperta solo su panorami esterni, ma uno specchio nel quale ci vediamo. In questo la scienza della religione è anche scienza di noi stessi.

Per un'epistemologia dell'esperienza personale
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gabbani, Carlo

Per un'epistemologia dell'esperienza personale / Carlo Gabbani

Milano : Guerini, 2007

Abstract: Il concetto di "persona" è tra i più influenti e antichi della nostra cultura, nella quale sembra avere un posto centrale. Allo stesso tempo, però, il continuo processo di ampliamento della cosiddetta immagine scientifica del mondo sembra comportare un profondo mutamento del nostro modo di guardare a noi stessi, e indurci a un ripensamento circa la nostra stessa identità. Ripensamento al termine del quale non è chiaro che cosa potrà ancora rimanere del nostro essere "persona". Questa ricerca analizza il dibattito in filosofia analitica su due aspetti salienti connessi a tale tematica. Da un lato si affronta la discussione attorno alla possibilità (che si intende negare) che il discorso scientifico e oggettivo possa risultare completo nel descrivere e spiegare i fenomeni della nostra esperienza personale. Dall'altro si esamina la riflessione concernente l'identità delle persone nel tempo. A partire da un'analisi approfondita di queste due questioni il libro suggerisce una soluzione teorica originale: sia difendendo la necessità di mantenere il concetto di "persona" come irriducibile a una caratterizzazione di tipo scientifico, sia proponendo una teoria circa la persistenza personale.

La vita misteriosa delle montagne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La vita misteriosa delle montagne

Novara : De Agostini, 2007

I collezionisti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baldacci, David

I collezionisti / David Baldacci ; traduzione di Renato Pera

Milano : Mondadori, 2007

Abstract: Un agente rinnegato della CIA ha una doppia vita da assassino e venditore al miglior offerente di informazione di intelligence. Inaspettatamente le sue imprese si intrecciano un giorno con le attività del Camel Club, un eterogeneo gruppo di investigatori dilettanti. Nel frattempo un'affascinante truffatrice, sta lavorando al suo capolavoro ai danni di un magnate del Casinò di Atlantic City. Anche di lei l'improbabile gruppo finirà con l'occuparsi, mentre nel corso del romanzo si dipana una trama in cui interessi nazionali, malavita e corruzione politica si intrecciano per costruire un complesso thriller.

Il bambino con i petali in tasca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Irani, Anosh

Il bambino con i petali in tasca / Anosh Irani ; traduzione di Anna Rusconi

Casale Monferrato : Piemme, 2007

Abstract: Bombay, 1993. Chamdi ha dieci anni e vive alle porte della città, lontano dagli scontri tra induisti e musulmani che infiammano le strade, dalle moschee bruciate e dai negozi svaligiati. La sua non e una vera casa, è un orfanotrofio, perché i genitori lo hanno abbandonato quando era appena nato. Il suo mondo è fatto del colore acceso delle bouganvillee, delle canzoni, dei giochi e delle preghiere silenziose, perché arrivi qualcuno e lo porti via. Ma Chamdi ha un grande sogno, che Bombay si trasformi in un'altra città, la città senza tristezza: un luogo in cui i bambini possono giocare per le strade, perché le macchine e le bici non esistono, e in cui non ci sono figli senza genitori, perché chi abbandonerebbe mai il proprio bambino? Chamdi sa che quella degli orfani è una vita a metà, i loro occhi non splendono, hanno solo una luce presa in prestito; per questo sembrano tristi anche quando ridono. Così decide di andarsene, di partire alla ricerca del padre. Perdendosi nei vicoli sporchi e affollati, Chamdi fa amicizia con due bambini, Sumdi e Guddi, fratello e sorella, che per strada ci vivono fin dalla nascita. Decide di unirsi a loro, ma ben presto scopre che la vita dei ragazzi di strada non ha nulla a che fare con i giochi. Si deve elemosinare, rubare, picchiare se si vuole sopravvivere. Chamdi non crede di potercela fare, ma quando Guddi sarà in pericolo di vita, ferita gravemente da una bomba, scoprirà quanto sia fragile l'innocenza e forte l'amicizia.

Disperatamente Giulia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casati Modignani, Sveva

Disperatamente Giulia / Sveva Casati Modignani

27. ed

Milano : Sperling paperback, 2007

Abstract: Lei è una scrittrice affermata, lui un chirurgo di fama. Alle spalle hanno storie molto diverse, costellate di sacrifici, successi, fallimenti. Il sentimento che li unisce è tale da ripagarli di tutte le amarezze, ma lo spettro di un terribile male e un'accusa ingiusta infrangono il sogno, che dovrà essere ricostruito a prezzo di un'estenuante battaglia. Romantico e toccante, ricco di colpi di scena, questo romanzo d'amore e di tenerezza ha vinto il premio selezione bancarella 1987 e ha ispirato l'omonimo soggetto televisivo.

Seconda indagine sul tirocinio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Seconda indagine sul tirocinio : le attività degli studenti del Corso di Laurea in Scienze dell'educazione e della formazione / a cura di Vera Marzi ... [et al.]

Roma : Nuova cultura, 2007

L'albero della vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'albero della vita : consapevolezza e realizzazione di sé : aforismi di saggezza / [a cura di] Tea Pecunia, Videha Ricci

Milano : Urra, 2007

Abstract: “L'uomo nasce in forma di seme. Nasce in quanto potenzialità. Egli non è un fatto compiuto. E questa è una sua peculiarità ben precisa, è un fenomeno straordinario, perché in tutta l’esistenza solo l’uomo nasce in quanto potenziale; ogni altro ani-male nasce pienamente realizzato. Tutti gli animali nascono istintivamente perfetti, l’uomo è l’unico animale imperfetto. Per questo è possibile una crescita, una evoluzione.” (Osho)Se guardiamo una raffigurazione dell’albero della vita e seguiamo le sue infinite ramificazioni, abbiamo di fronte a noi la nostra essenza, quello che siamo e quello che potremmo diventare, gli infiniti percorsi della nostra vita e le innumerevoli decisioni che tutti i giorni dobbiamo prendere. Presi dal caos e dalla quotidianità della nostra esistenza spesso pensiamo di essere così come siamo e di non poter cambiare; ma non è così, l’essenza dell’uomo è il suo essere un animale imperfetto e potenzialmente capace di infiniti cambiamenti ed evoluzioni. Ma perché le nostre potenzialità possano manifestarsi è necessario che accada qualcosa, che si risvegli in noi la consapevolezza della nostra natura mutevole. Questa raccolta di aforismi sull’albero della vita vuole essere un aiuto in questo senso; sono stati raccolti aforismi di grandi maestri (il Buddha, Rumi, Lao-tzu, Bodhidharma, Sosan, Mu-sashi, Tsunetomo, Osho) e di filosofi e scrittori di varie epoche (Cicerone, Gibran, Kant, Tolstoj, Rousseau, Spinoza, Kafka…). La speranza è che la loro lettura possa sprigionare la vera essenza del lettore e introdurlo all’analisi della propria esistenza.

Il bambino di Noè
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schmitt, Eric-Emmanuel

Il bambino di Noè / Eric-Emmanuel Schmitt

3. ed.

Milano : BUR, 2007

Abstract: 1942: nel Belgio occupato dai nazisti, il piccolo ebreo Joseph, sette anni, viene affidato dai genitori a un sacerdote cattolico, padre Pons, che in una sorta di collegio accoglie sotto falso nome molti ragazzi ebrei. Joseph è sedotto dai riti cristiani come la messa a cui assiste per non destare sospetti, ma padre Pons non vuole che abbandoni la fede degli antenati. E gli svela un segreto: nella cripta della chiesa ha allestito di nascosto una sinagoga in cui ha raccolto oggetti di culto, libri, dischi con canti e preghiere yiddish. Come Noè, padre Pons si è costruito un'arca con la quale salvare il futuro del mondo. Dall'autore di Monsieur Ibrahim e i fiori del Corano, un tributo all'amicizia, alla solidarietà e al coraggio.