Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Lingue Francese
× Data 2008
× Lingue Inglese
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Hopper, Edward

Trovati 23 documenti.

Mostra parametri
Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi, Sergio <1970- > - Scarduelli, Giovanni

Edward Hopper : pittore del silenzio : graphic biography / Sergio Rossi, Giovanni Scarduelli

Milano : Centauria, 2019

Abstract: Edward Hopper è l'artista del XX secolo che, più di chiunque altro, ha influenzato l'immaginario collettivo in tutto il mondo. I suoi dipinti sembrano incarnare la cultura americana ma in realtà rivelano uno straordinario mondo interiore, quello che Hopper ha costantemente rappresentato nella sua vita, indifferente a tendenze, stili e cambiamenti sociali e artistici intorno a lui. Questo graphic novel è un viaggio nei silenzi e nei colori di Hopper: dal suo debutto al grande successo e al suo rapporto con Jo, la modella, amica, confidente, agente e compagna di vita.

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi Pinelli, Orietta

Hopper : 1882-1967 / Orietta Rossi Pinelli

Firenze [etc.] : Giunti, 2018

Abstract: Edward Hopper (1882-1967) è l'artista che per primo ha colto e rappresentato le atmosfere dominanti della società americana del suo tempo; con le sue ambientazioni urbane, i locali notturni, gli uffici dove la middle class vede convivere le proprie solitudini: architetture metafisiche e fredde in cui riconosciamo l'immagine stessa dell'America del primo dopoguerra

Ombre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ombre : racconti ispirati ai dipinti di Edward Hopper / Megan Abbott ... [et al.] ; a cura di Lawrence Block ; traduzione di Luca Briasco, Fabio Deotto e Letizia Sacchini

Torino : Einaudi, 2017

Abstract: Il diner più famoso d'America, con la sua vetrata piena di luce contro il buio della notte. Una sigaretta fumata di fronte a una finestra aperta, lasciando che il sole penetri nelle ossa. Una coppia separata da una noia invincibile. Un cinema mezzo vuoto dove una donna aspetta l'uomo che ama. Edward Hopper immortalava frammenti di vita invitando chi guarda a immaginare il resto. Gli autori di questa antologia hanno dato loro respiro e ne è uscita una raccolta di testi - noir ma non solo - pieni di grazia e realismo, in cui a prendere corpo sono i personaggi dei dipinti. In tutti, come nei quadri che li ispirano, la scena americana svela il suo volto magico e oscuro, la sua struggente verità.

Volevo dipingere la luce del sole
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Floreano, Ilaria

Volevo dipingere la luce del sole : vita di Edward Hopper tra pittura e cinema / Ilaria Floreano

Milano : Bietti, 2016

Abstract: Nighthawks, Morning Sun, Gas: sono tre dei quadri più conosciuti di Edward Hopper, le cui immagini hanno contribuito a cesellare una precisa idea di America, infinita, solitaria e perturbante. Stazioni di benzina deserte, lunghe strade vuote, negozi illuminati dai neon, case vittoriane. Tutti i soggetti dipinti da Hopper nella sua intensa carriera sono assurti a simbolo della cultura d’oltreoceano, diventando un riferimento visivo imprescindibile. Anche e soprattutto per il cinema, che con essi ha instaurato un dialogo costante, fecondo e reciproco, trasformandoli in archetipi dell’immaginario collettivo: Hopper era uno spettatore onnivoro e i suoi “istanti congelati” di vita moderna sono matrici di icone come il Bates Motel di Psyco. Volevo dipingere la luce del sole è una biografia umana e artistica, arricchita da una ricognizione dei film che la evocano e da un inserto che mostra la vicinanza formale tra quadri e fotogrammi: per descrivere vita e opere di Hopper e come i registi più diversi - da Hitchcock a Wenders, da Cronenberg a Lynch -l’abbiano reinterpretato.

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Edward Hopper / a cura di Barbara Haskell ; in collaborazione con Luca Beatrice

Milano : Skira : Arthemisia Group, 2016

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi Pinelli, Orietta

Hopper / Orietta Rossi Pinelli

Firenze [etc.] : Giunti, 2016

Abstract: Un dossier dedicato a Edward Hopper (Nyack, 1882-New York, 1967). Nel sommario: La lunga strada del successo; Opere cinematografiche; Scene di vita americane; La difesa del realismo. Come tutte le monografie della collana Dossier d'art, una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un quadro cronologico e di una ricca bibliografia.

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hopper / presentazione di Elena Pontiggia

Milano : Skira, 2016

Abstract: Edward Hopper è il pittore americano per eccellenza, cantore di atmosfere, osservatore di luoghi, inventore di stereotipi perfettamente riconducibili al Nuovo Mondo. Dall'inizio del secolo agli anni sessanta del Novecento la sua carriera inscena, nei dipinti così come nelle incisioni, nei disegni e negli acquerelli, uno straordinario repertorio di motivi e generi della pittura figurativa, comprendendoli di fatto tutti, forse con la sola eccezione della natura morta: ritratto, paesaggio, nudo, scena d'interno. Un percorso in grado di creare una vera e propria cifra stilistica che ha influenzato molteplici campi dell'espressione visiva, dalla pittura al cinema, dalla fotografia all'illustrazione, e poi ancora la pubblicità, la tv, le copertine di dischi e riviste, i fumetti, il merchandising.

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Edward Hopper / a cura di Barbara Haskell ; in collaborazione con Luca Beatrice

Milano : Skira, 2016

Abstract: Edward Hopper è il pittore americano per eccellenza, cantore di atmosfere, osservatore di luoghi, inventore di stereotipi perfettamente riconducibili al Nuovo Mondo. Dall'inizio del secolo agli anni sessanta del Novecento la sua carriera inscena, nei dipinti così come nelle incisioni, nei disegni e negli acquerelli, uno straordinario repertorio di motivi e generi della pittura figurativa, comprendendoli di fatto tutti, forse con la sola eccezione della natura morta: ritratto, paesaggio, nudo, scena d'interno. Un percorso in grado di creare una vera e propria cifra stilistica che ha influenzato molteplici campi dell'espressione visiva, dalla pittura al cinema, dalla fotografia all'illustrazione, e poi ancora la pubblicità, la tv, le copertine di dischi e riviste, i fumetti, il merchandising. Pubblicata in occasione dell'esposizione organizzata in collaborazione con il Whitney Museum of American Art di New York, la monografia presenta una selezione di circa sessanta opere di questa icona dell'arte americana del XX secolo e offre una panoramica dell'intero arco temporale della produzione di Hopper.

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Edward Hopper : [Milano, Palazzo Reale, 14 ottobre 2009 - 31 gennaio 2010 : Roma, Fondazione Roma Museo, 16 febbraio - 13 giugno 2010 : Losanna, Fondation de l'Hermitage, 25 giugno - 17 ottobre 2010] / a cura di Carter E. Foster

Milano : Skira, 2009

Abstract: Edward Hopper è il più popolare e noto artista americano del XX secolo: pittore della vita quotidiana, delle solitudini umane e dei paesaggi, è il riconosciuto caposcuola del Realismo americano. Pubblicata in occasione della grande mostra di Edward Hopper in Italia (Milano, Palazzo Reale, 15 ottobre 2009 - 24 gennaio 2010; Roma, Fondazione Roma Museo, 16 febbraio - 13 giugno 2010; Losanna, Fondation Hermitage, 24 giugno - 17 ottobre 2010), la monografia presenta circa 190 opere tra oli, acquerelli e disegni provenienti dai più importanti musei americani, primo tra tutti il Whitney Museum of American Art, al quale la vedova di Hopper nel 1970 lasciò tutta l'eredità dell'artista (oltre 2500 opere tra dipinti, disegni e incisioni). La narrazione antologica è accompagnata dall'approfondimento sul metodo di lavoro di Hopper - estremamente complesso e rigoroso - grazie all'accostamento dei disegni preparatori alle opere finite. Questa visione svela quanto il realismo hopperiano sia spesso il frutto di una sintesi di più immagini e situazioni colte in tempi e luoghi diversi e non una semplice riproduzione dal vero. Suddivisa in sette sezioni, la monografia ripercorre tutta la produzione di Hopper dagli anni di Parigi (con il capolavoro di questo periodo Soir Bleu) fino al periodo classico e più noto degli anni trenta, quaranta e cinquanta, con opere come Cape Cod Sunset, Second Story Sunlight e A Woman in the Sun.

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonnefoy, Yves

Edward Hopper : la fotosintesi dell'essere / Yves Bonnefoy ; traduzione di Caterina Medici

Milano : Abscondita, 2009

Abstract: Non vi è cosa più vana del domandarsi chi siano quegli esseri che Edward Hopper mette in scena, o cosa accade tra loro e cosa sta per accadere occorre piuttosto rivivere con lui la sensazione che nessuno può comprendere nessuno, e osservare che se ha fissato sulla tela una situazione e non un'altra, è solo perché ha creduto di riconoscere nell'uno o nell'altro dei suoi protagonisti lo stesso senso di solitudine e di isolamento che egli prova, e insieme un'aspirazione, un brusco turbamento dell'anima che spesso non lo dubitiamo - angosciano lui stesso. (Y. Bonnefoy)

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Levin, Gail

Edward Hopper : biografia intima / Gail Levin ; traduzione di Irene Inserra e Marcella Mancini

[Milano] : Johan & Levi, 2009

Abstract: Figure solitarie assorte in drammi silenziosi. Lo spazio, ridotto all'essenziale, è reale e allo stesso tempo metafisico, immerso in una luce tersa e implacabile. La scena è quasi sempre deserta, l'atmosfera densa di attesa. I paesaggi umani di Edward Hopper risultano laconici ed evocativi quanto quelli urbani o rurali svuotati di presenze umane e di suoni. Che uomo si nasconde dietro una così penetrante visione? In che circostanze ha generato i suoi drammi pittorici? Artista taciturno e introverso, Edward Hopper si è espresso poco sulla propria vita. È in gran parte grazie ai diari e alle lettere della moglie Jo, scritti nel corso di una simbiosi coniugale durata più di quarant'anni, che prende corpo la biografia monumentale di uno dei grandi interpreti della scena americana moderna, un pittore che ha lasciato un segno indelebile sulla posterità, tanto nelle arti visive quanto nel cinema. Gail Levin ha attinto a materiali per lo più inediti per offrirci una narrazione coinvolgente in cui la genesi dei capolavori si alterna al resoconto delle vicende quotidiane più intime condivise con Jo, in un teatro domestico carico di attrazione e conflitti violenti, di ammirazione e sostegno, di ostilità e riconciliazioni. Come modella dei suoi lavori, pungolo intellettuale, artista vissuta nell'ombra e sua prima sostenitrice, Jo Nivison Hopper ebbe un ruolo chiave per il successo del marito e un ruolo da co-protagonista le è riservato nelle pagine di questo libro.

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Aquino, Lucia

Hopper / Lucia Aquino

Ginevra [etc.] : Skira, 2009

Abstract: L'opera del padre del Realismo americano del Novecento, in formato tascabile. Edward Hopper (1882-1967) è stato osservatore della società americana nel periodo a cavallo tra le due guerre mondiali, anni segnati da inquietudine e solitudine, portati sulla tela grazie ad ambientazioni quotidiane, ma inorganiche: atmosfere vuote, silenziose, rarefatte. Perfetti contenitori della solitudine esistenziale e della incomunicabilità invalicabile dell'uomo moderno. Attraverso una selezione di capolavori, questa agile monografia permette al lettore di entrare nell'universo malinconico, solitario, metafisico e al contempo materiale del grande maestro americano.

Il teatro del silenzio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wells, Walter

Il teatro del silenzio : l'arte di Edward Hopper / Walter Wells

New York [etc.] : Phaidon, 2007

Abstract: Il pittore Edward Hopper (1882-1967) è tra i grandi interpreti pittorici della vita americana moderna. Questo monografia raccoglie più di 200 illustrazioni e una selezione di pagine tratte dai quaderni personali dell'artista. II libro presenta analisi dettagliate di numerosi dipinti, acquerelli e incisioni di Hopper, tra i quali opere-simbolo come House by the Railroad (1925) e Nighthawks (1942). II volume è arricchito da uno studio sulle varie influenze che hanno ispirato Hopper nella creazione dei suoi dipinti, tra i più riprodotti del XX secolo.

Il teatro del silenzio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Wells, Walter

Il teatro del silenzio : l'arte di Edward Hopper / Walter Wells

New York [etc.] : Phaidon, 2007

Abstract: Il pittore Edward Hopper (1882-1967) è tra i grandi interpreti pittorici della vita americana moderna. Questo monografia raccoglie più di 200 illustrazioni e una selezione di pagine tratte dai quaderni personali dell'artista. II libro presenta analisi dettagliate di numerosi dipinti, acquerelli e incisioni di Hopper, tra i quali opere-simbolo come House by the Railroad (1925) e Nighthawks (1942). II volume è arricchito da uno studio sulle varie influenze che hanno ispirato Hopper nella creazione dei suoi dipinti, tra i più riprodotti del XX secolo.

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Borghesi, Silvia

Hopper / [testo di Silvia Borghesi]

[Milano] : Società europea di edizioni, c2006

Abstract: La millenaria storia della Terra Santa presenta al visitatore, sia ¦ esso pellegrino che semplice turista, una serie di questioni religiose-storiche-sociali di grande interesse e rilevanza. La loro inclusione nella guida Nella Terra della Bibbia avrebbe comportato non solo un appesanti mento del testo ma un'edizione molto voluminosa.L'autore, avvalendosi della sua ventennale esperienza e conoscenza come guida di gruppi in Terra Santa, ha creduto bene completare la guida con questo volume. Il titolo Questioni complementari ne sintetizza molto bene il contenuto. Con un linguaggio semplice è riuscito a presentare al lettore alcune importanti questioni che fanno parte della millenaria storia di quella terra. Il volume, non solo completa la guida, ma si lascia leggere con interesse sia per lo stile che per il contenuto.

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kranzfelder, Ivo

Edward Hopper : 1882-1967 : visione della realtà / Ivo Kranzfelder

Köln : B. Taschen, 2006

Abstract: Edward Hopper (1882-1967) viene considerato come il primo grande pittore americano del ventesimo secolo. Viveva quasi recluso in una casa di campagna con la moglie Josephine e rappresentò tela dopo tela la solitudine, la tristezza e lo sgomento degli abitanti delle grandi città. Il suo quadro probabilmente più famoso, dipinto nel 1942, Nightwalks, ritrae una coppia seduta in un bar illuminata dalla luce artificiale dei neon. I quadri di Hopper sono famosi per la brillantezza della luce che stranamente non fa che accrescere il senso di malinconia. In questa monografia pubblicata con la nuova veste che celebra i 25 anni della Taschen troviamo vita e opere del grande pittore americano.

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hopper / presentazione di Elena Pontiggia

Milano : RCS quotidiani, 2004

Edward Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Strand, Mark

Edward Hopper : un poeta legge un pittore / Mark Strand ; traduzione di Damiano Abeni

Roma : Donzelli, 2003

Abstract: Un grande poeta e scrittore americano, Mark Strand, premio Pulitzer per la poesia, legge trenta famosi quadri di Edward Hopper, il pittore americano per antonomasia. Vengono così ripercorsi gli scenari più intensi della mitologia statunitense moderna: distributori di benzina, strade, spazi urbani, ferrovie, locali notturni, camere d'albergo...La dimestichezza che si ha con la materia figurativa trattata da Hopper ha fatto sì che questo artista venisse costretto, superficialmente, dentro etichette limitative. Così è accaduto sia sotto il profilo storico, come quando si è voluto rinchiudere Hopper entro la definizione di «realista americano», sia sotto il profilo tematico, come quando se ne è voluto fare, incontrovertibilmente, l'«artista della solitudine e dell'alienazione».Mark Strand, le cui poesie si muovono su un terreno mentale e affettivo assai simile a quello di Hopper, supera di slancio questa visione e ci porta nel cuore dell'opera del pittore.Con la sua scrittura nitida, meticolosa e insieme allusiva, densa ed evanescente, Strand espone ciò che rende le scene, gli spazi, le persone della quotidianità raffigurati da Hopper così commoventi e indimenticabili. «Io credo che i dipinti di Hopper trascendano l'apparenza dell'hic et nunc e collochino chi li osserva in uno spazio virtuale in cui predominano l'influsso e la sovrabbondanza del sentimento».

Hopper
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rossi Pinelli, Orietta

Hopper / Orietta Rossi Pinelli

Firenze : Giunti, 2002

Abstract: Un dossier dedicato a Hopper. Nel sommario: La lunga strada del successo, Opere cinematografiche, Scene di vita americane, La difesa del realismo. Come tutte le monografie della collana Dossier d'art, una pubblicazione agile, ricca di belle riproduzioni a colori, completa di un utilissimo quadro cronologico e di una ricca bibliografia.

Edward Hopper, 1882-1967
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Renner, Rolf Günter

Edward Hopper, 1882-1967 : trasformazioni del reale / Rolf Günter Renner

Colonia [etc.] : Taschen, c2001

Abstract: Edward Hopper (1882-1967) è il primo importante pittore Americano del xx secolo. Arrivato tardi al successo, ha visto crescere continuamente la sua popolarità a partire dal 1950. Hopper, che è vissuto in modo molto appartato insieme alla moglie Josephine, esprime nei suoi quadri l'isolamento dell'uomo nella grande città moderna. Nel suo notissimo quadro Nightwalks del 1942, ambientato nel bar all'angolo di una strada, uomini soli e chiusi in se stessi sono seduti in una luce diffusa.