Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Data 2005
× Genere Saggi
Includi: tutti i seguenti filtri
× Paese Svizzera
× Livello Monografie

Trovati 161 documenti.

Mostra parametri
Nachtstücke
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hoffmann, E. T. A.

Nachtstücke / E.T.A. Hoffmann

Martigny : Holbach, 2020

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
L'amore rimane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassano, Angelo

L'amore rimane : sospiri e speranza in tempi incerti / Angelo Cassano ; prefazione Rosella De Leonibus ; illustrazioni Catia Berbeglia

Locarno : Armando Dadò, 2020

Abstract: "Nel gioco sottile delle immagini, nella ricchezza di metafore e balzi di senso arditi e liberi, Angelo Cassano esprime una qualità di decisa immediatezza che introduce senza esitazioni nelle stanze dell'anima. Un dialogo appassionato tra il mondo interiore e gli accadimenti del mondo esterno. E poi una finestra luminosa lascia intravedere quella dimensione spirituale capace di dare significato non soltanto alla meta, ma ad ogni passo del cammino, uno ad uno, quelli più incerti percorsi nella nebbia, e quelli percorsi più in alto, in favore di vento. In un tempo di smarrimento, nel declinare sospiri che svelano le domande che accompagnano le stanchezze esistenziali, l'autore guarda con stupore crescere, nella primavera di ogni vita, la speranza che si nutre di memoria e che rende felpati i passi di chi non smette mai di sognare. È una speranza resistente, quella che abita al posto d'onore nell'animo di ogni persona che abbia guardato il dolore e lo abbia trasformato in prezioso dono, in amore che rimane."

Per una fetta di mela secca
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Feijoo Fariña, Begoña

Per una fetta di mela secca : romanzo / Begoña Feijoo Fariña

Mendrisio : Gabriele Capelli, 2020

Abstract: "Fra gli anni Quaranta e Ottanta del XX secolo, in Svizzera vigeva la prassi di affidare - contro la volontà dei diretti interessati - bambini e giovani a istituti o contadini. Molte delle vittime di tali decisioni sono state mandate a servizio, sfruttate in aziende agricole, internate, maltrattate, sottoposte ad adozioni forzate o hanno subito sterilizzazioni." Questa è la storia di Lidia Scettrini. Un nome e una storia di fantasia utilizzati per raccontare quella che è stata l'esperienza di molti. In seguito al divorzio dei genitori, Lidia resta a vivere con sua madre a Cavaione. Stanca delle prese in giro da parte di alcuni suoi compagni un giorno ruba la merenda a Piero. Accusata dai genitori del bambino - e a causa della povertà in cui lei e la madre vivono - viene mandata in istituto, dove subirà maltrattamenti da parte di alcune suore e sarà poi data in affidamento a un contadino. Nella nuova "casa" c'è anche Anne, la moglie malata del contadino, unico spiraglio d'amore per Lidia. Alla morte di Anne, Lidia, ormai diciannovenne, può finalmente liberarsi dall'orrore di quella vita e tornare a Cavaione per rifarsi una vita cercando di tenere a bada il dolore dei ricordi.

Acqua alta nei caruggi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiara, Giuseppe <1953->

Acqua alta nei caruggi / Giuseppe Chiara

Lugano : Todaro, 2018

Abstract: È una Genova invasa dall’acqua, quella che fa da sfondo alla fuga di Olmo Vivera, vecchio rapinatore in disarmo che si trova improvvisamente, e senza colpe, sospettato di aver fregato il suo capo e la mafia russa, sottraendo una valigetta misteriosa. Una caccia all’uomo spietata che il povero Olmo, solo e senza mezzi, si troverà ad affrontare aiutato da Mara, una cantante jazz di poca fortuna, e dall’amico d’infanzia Carlo, suo vecchio complice. E proprio insieme a lui tenterà il colpo della vita, per dimostrare di essere ancora tra i migliori nel suo campo e per risolvere la situazione una volta per tutte.

Kramp
2 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrada, Maria José

Kramp / María José Ferrada

Ortona : Edicola, 2018

Abstract: Complice una madre distratta, che non vede bene dall'occhio sinistro, a sette anni M, invece che andare a scuola, viaggia ogni giorno per le polverose strade di un Cile di provincia, accompagnando D, il padre, nel suo lavoro di commesso viaggiatore di articoli di ferramenta. M e D lavorano in squadra. La presenza della bambina, con le sue scarpe lustre, la valigetta di plastica e un talento precoce nell'intercettare le debolezze altrui, impietosisce i clienti e fa aumentare le vendite di chiodi, martelli, seghetti e viti. D non è granché come padre, ma si rivela un eccellente datore di lavoro e in questi viaggi M inizia a costruire il proprio inventario del mondo, usando gli oggetti quotidiani come mezzo per comprendere la realtà. Fino al giorno in cui i vari elementi che le girano attorno - il passato della madre, D e il suo codice d'onore, i fantasmi di E, la fiducia nell'opera del Grande Falegname e i tempi che corrono - invece che incrociarsi e proseguire ognuno per la propria strada, la centrano in pieno. Attraverso una scrittura sensibile e precisa, sempre in bilico tra nostalgia e ironia, María José Ferrada usa la sua esperienza di autrice di libri per l'infanzia per dare alla protagonista M una voce sincera e autentica, capace di raccontare un mondo crudele e disordinato dove la memoria e l'abitudine di classificare oggetti ed esperienze sembrano le uniche strategie per sopravvivere.

Parleranno le tempeste
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frame, Janet

Parleranno le tempeste : poesie scelte / Janet Frame ; a cura e traduzione di Eleonora Bello e Francesca Benocci

Mendrisio : Capelli, 2017

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Il fondo del sacco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martini, Plinio

Il fondo del sacco : romanzo / Plinio Martini ; edizione commentata a cura di Matteo Ferrari e Mattia Pini

Bellinzona : Casagrande, 2017

Abstract: «Io a Cavergno sono tornato proprio per quel ricordo...». Al ritorno a casa, Gori non ritroverà niente di quel che aveva lasciato. "Il fondo del sacco" racconta il fallimento di un'illusione collettiva: l'illusione, nutrita sin dall'Ottocento da migliaia di emigranti ticinesi, di trovare fortuna oltreoceano. Attraverso l'infelice vicenda del giovane «minchione» Gori, emerge uno spaccato della vita «agra» di una valle alpina, tra amarezza e pietas. E nella distanza, il ricordo del paese perduto che assume una dimensione mitica. Il fondo del sacco utilizza una lingua aderente al parlato, guardando a modelli illustri quali Fenoglio e Pavese.

La famiglia che perse tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salabelle, Maurizio

La famiglia che perse tempo / Maurizio Salabelle

Macerata : Quodlibet, 2015

Abstract: Maurizio Salabelle è uno scrittore italiano che somiglia incredibilmente ai disegni di Jacovitti; non ci sono i salami per terra, ma ci sono gli aggettivi, usati come fossero avanzi di cucina che danno la stessa puzza al paesaggio. La storia si snoda in mezzo a una famiglia compressa in una cucina che sa di fritto e minestra, in una comicità continua e leggera spalmata su tutto. Questo è il primo romanzo che Salabelle ha scritto, alla fine degli anni Ottanta, fino ad oggi rimasto inedito, forse il più caratteristico della sua fantasia. Storia di una famiglia bislacca (è dir poco) dove gli orologi vanno per conto loro, creando fasi di tempo posticcio, ritagli di tempo, periodi bianchi ecc. Difficile riassumere un libro così fantasioso, pur se scritto in modo limpido e impercettibilmente comico.

Hinter dem Paradies
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Eseddin, Mansura

Hinter dem Paradies / Mansura Eseddin ; aus dem Arabischen von Hartmut Fähndrich

Zürich : Unionsverlag, 2014

Abstract: Im Weißen Haus, in einem Dorf im Nildelta, sind Gamila und Salma gemeinsam aufgewachsen. Heute kommt Gamila als Studentin im kurzen, schwarzen Kleidchen daher. Salma, die Journalistin, führt ein bürgerliches Leben und will aus der Enge ihrer gescheiterten Ehe ins Schreiben flüchten. Dabei muss sie sich auch der gemeinsamen Vergangenheit stellen.

Milò
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nessi, Alberto

Milò / Alberto Nessi

Bellinzona : Casagrande, 2014

Abstract: Storie della Resistenza e storie di resistenza. Passato e presente si confondono e danno origine a un complesso mosaico i cui tasselli sono uomini e donne che tra Nord Italia e Svizzera hanno vissuto fragili esistenze. La banda di Milo, i ricordi di Giustina, il silenzio di Ultimo: una nota diversa in ogni racconto, ma un comun denominatore che si chiama coraggio. Coraggio di chi ha dato la propria vita in cambio della libertà di un altro, di chi sceglie la parola fine, quando continuare non ha più senso. Sarebbe necessario che dietro la porta d'ogni uomo soddisfatto e felice stesse qualcuno a rammentargli continuamente col battere di un martelletto che esistono degli infelici, scriveva Checov. Il nuovo libro di Alberto Nessi fa questo: ci ricorda, con grazia e sensibilità, che il mondo è pieno di esseri effimeri che vivono lo spazio di un giorno e conservano dentro di sé la luce tenue delle lucciole, che nel buio pesto del nostro tempo hanno la forza del sole.

Come bestie ferite
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bonzano, Luca

Come bestie ferite / Luca Bonzano

Lugano : Todaro, 2014

Abstract: Perché a notte fonda un bambino di cinque anni corre in mezzo a una strada inseguendo un pallone? E perché un giocatore di poker di quella notte conserva pochi ricordi? Un ispettore di polizia depresso e rancoroso, che vorrebbe solo essere trasferito, si troverà a indagare su una morte assurda. Al suo fianco, un killer spietato che tenta di fuggire dal suo passato, e a complicare le cose, un camorrista psicopatico in cerca di vendetta.

Guanti bianchi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferri, Edgarda

Guanti bianchi / Edgarda Ferri

Ginevra ; Milano : Skira, 2014

Abstract: Sarajevo, 28 giugno 1914. Sei colpi di rivoltella freddano Francesco Ferdinando d'Asburgo e Sophie Chotek, sposa morganatica dell'erede di Francesco Giuseppe perché non abbastanza nobile per diventare imperatrice. In sette capitoli, corrispondenti ai giorni in cui si dipana la querelle fra l'opinione pubblica e Alfred di Montenuovo, incaricato di organizzare le esequie, Edgarda Ferri racconta le discussioni, i puntigli, i compromessi dell'inquietante Gran Ciambellano di Corte, che non riconosce Sophie come moglie legittima dell'erede al trono, arrivando a concederle soltanto un paio di misteriosi guanti bianchi posati sulla bara, poggiata a terra e lontana da quella del marito, issata su un enorme catafalco ornato dai simboli imperiali.

Caccia allo stambecco con Wittgenstein
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tuor, Leo

Caccia allo stambecco con Wittgenstein / Leo Tuor ; traduzione di Roberta Gado

Bellinzona : Casagrande, 2008

Abstract: La caccia allo stambecco è considerata una specialità della Surselva, le Alpi svizzere del Canton Grigioni. Ogni anno, all'apertura della stagione venatoria, cacciatori e bracconieri sfidano la montagna e inseguono le loro prede. Ma ci vuole vigilanza e pazienza, molta pazienza, prima che l'animale si mostri nel binocolo... A metà tra saggio e racconto autobiografico, questo libro descrive le contraddizioni di una pratica oggi sottoposta a complicati regolamenti. Con sguardo spesso ironico, l'autore riesce a dare volti e voci ai personaggi più schivi e improbabili e, soprattutto, suggerisce un significato più profondo, meno scontato forse, dell'andare a caccia. Un significato che ha a che fare con l'esperienza di sé e del mondo: Se vuoi imparare a conoscere una valle nei dettagli, una montagna con i suoi pendii, le sue pareti scoscese, i suoi ghiaioni, con i suoi nasi e grugni rocciosi, i suoi avvallamenti, le sue conche e i suoi ripari, vai a caccia di stambecchi in alta quota....

Morte di una dottoressa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schneider, Hansjörg

Morte di una dottoressa / Hansjörg Schneider ; traduzione di Gabriella de'Grandi

Bellinzona : Casagrande, 2014

Abstract: Il commissario Hunkeler, madido di sudore, se ne sta seduto alla scrivania nella nuova sede della polizia criminale di Basilea e rimpiange il vecchio ufficio dai muri spessi, che mantenevano una certa frescura anche nei mesi più caldi. Una telefonata lo riscuote dalla noia: l'assistente della dottoressa Christa Erni lo informa che la dottoressa è stata assassinata. I primi sospetti cadono su alcuni tossicodipendenti che Erni aveva in cura. Un delitto di droga? Ma chi era Christa Erni? Hunkeler la conosceva come medico, ma della sua vita privata sa poco. Una donna emancipata, attiva in politica, amante della cultura. Nel suo passato, una storia d'amore infelice e un figlio. Le indagini, che si dipanano nella regione intorno a Basilea dove Svizzera, Germania e Francia si intendono grazie a un dialetto comune, coinvolgono il dottor Knecht, l'abbronzato collega con cui Christa Erni condivideva l'ambulatorio, la bella assistente Ruth Zbinden, lo spacciatore Lukas Schindler, la giovane e fragile Ruth Künzli, alcuni ospiti della casa per anziani vicina allo studio medico, il poeta solitario Heinrich Rüfenacht, il pittore Hans Graber, forse amante della dottoressa, e Regula Hämmerli, morta da poco per un tumore.

Che male c'è?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzotta, Ugo

Che male c'è? / Ugo Mazzotta

Lugano : Todaro, 2014

Abstract: Aver denunciato un poliziotto violento e smascherato il tentativo da parte dei suoi superiori di coprirlo, non ha portato fortuna alla carriera del commissario Prisco. La risonanza mediatica della vicenda lo ha protetto da ritorsioni dirette, ma da un giorno all’altro si è visto spedire in Sardegna, a Cagliari per l’esattezza, sepolto in un ufficio di poca importanza. Ed è lì che Prisco dovrà indagare sull’omicidio di un commerciante, facendo nel contempo i conti con la diffidenza dei suoi uomini e l’ostilità di un magistrato.L’inchiesta lo porterà a svelare una realtà inquietante, dove spesso i comportamenti, anche degli “innocenti”, vengono dettati unicamente dalla convenienza personale e momentanea: un triste, ma reale, segno dei tempi.

Fahrenheit 451
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bradbury, Ray

Fahrenheit 451 : Roman / Ray Bradbury ; aus dem Amerikanischen von Fritz Guttinger

Zurich : Diogenes, 2013

Ans Meer
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Krohn, Tim

Ans Meer : Roman / Tim Krohn

Zürich : Diogenes, 2013

La vita a volte è sopportabile
0 0 0
Materiale linguistico moderno

La vita a volte è sopportabile : ritratto ironico di Wislawa Szymborska

Dentro il labirinto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea

Dentro il labirinto / Andrea Camilleri

Ginevra ; Milano : Skira, 2012

Abstract: Edoardo Persico fu uno dei massimi critici dell'architettura razionalista. Nato a Napoli nel 1900, si trasferì giovanissimo a Torino dove ebbe alterne vicende: operaio alla FIAT, direttore editoriale di una piccola casa editrice, nume tutelare del Gruppo dei Sei. La notte gli capitava di dormire sulle panchine dei parchi. Arrivato a Milano, divenne condirettore dell'emblematica rivista di architettura Casabella e pur avendo scritto pochi articoli fu un vero e proprio faro nella vita artistica e intellettuale italiana. L'11 gennaio 1936, in pieno fascismo, fu trovato morto nel bagno della sua abitazione. Era stato stroncato da un infarto o era stato ucciso, come sussurravano alcuni dei suoi amici? E in questo caso, era un assassinio politico o un delitto passionale? Andrea Camilleri conduce un'indagine in prima persona e con il suo intuito di grande narratore arriva a una soluzione che non si potrà più ignorare.

Cosa combini, commissario Hunkeler?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Schneider, Hansjörg

Cosa combini, commissario Hunkeler? / Hansjörg Schneider ; traduzione di Gabriella de'Grandi

Bellinzona : Casagrande, 2012

Abstract: Uscendo dalla bettola che ama frequentare durante i suoi vagabondaggi notturni, il commissario Hunkeler trova il cadavere del suo vecchio compagno di bevute Hardy, sgozzato e abbandonato su una panchina. Quella di Hardy è la prima di molte figure che emergeranno dalla fitta nebbia di Basilea, una nebbia persistente che nasconde una trama criminale che sembra diramarsi in tutte le direzioni. Come al solito, Hunkeler è in conflitto con i superiori. E come al solito, Hunkeler non riesce a tenersene fuori neanche quando viene sospeso dal servizio. E così i lettori si troveranno a seguirlo per locali non proprio raccomandabili, boschi fangosi ai confini con l'Alsazia e accampamenti nomadi. Cosa c'era nel passato di Hardy che il commissario non ha mai saputo? Cosa c'entra la mafia albanese con la morte della giovane Barbara Amsler? E perché quei simboli ricorrenti del serpente, del falco e dell'aquila? Mentre la sua dolce e solare compagna Hedwig, appassionata di arte moderna, è a Parigi per approfondire la conoscenza di alcuni pittori di quel periodo, Hunkeler finirà suo malgrado per approfondire un capitolo imbarazzante della recente storia svizzera, dove lo zelo del bene sembra aver generato un male non ancora del tutto esauritosi.