Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese su
× Lingue Inglese
Includi: tutti i seguenti filtri
× Paese Svizzera

Trovati 519 documenti.

Mostra parametri
L'arte dell'origami
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Yoshizawa, Akira

L'arte dell'origami / Akira Yoshizawa

Chermignon : Nuinui, 2019

Abstract: Quest'opera è dedicata al Maestro dell'origami Akira Yoshizawa, grande innovatore e trait-d'union tra passato e presente, nonché fautore del "rinascimento" di quest'arte, dal punto di vista sia della tecnica sia della concezione stessa dell'origami come puro atto creativo. Il volume contiene 60 modelli, alcuni dei quali ideati per avvicinare i bambini a questa disciplina, che formano una selezione altamente rappresentativa della produzione di Yoshizawa. La presenza dei suoi disegni originali e il totale rispetto del suo sistema di notazione e dello spirito originario del testo fanno del libro un testimone fedele della filosofia del maestro

Kramp
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrada, Maria José

Kramp / María José Ferrada

Ortona : Edicola, 2018

Abstract: Complice una madre distratta, che non vede bene dall'occhio sinistro, a sette anni M, invece che andare a scuola, viaggia ogni giorno per le polverose strade di un Cile di provincia, accompagnando D, il padre, nel suo lavoro di commesso viaggiatore di articoli di ferramenta. M e D lavorano in squadra. La presenza della bambina, con le sue scarpe lustre, la valigetta di plastica e un talento precoce nell'intercettare le debolezze altrui, impietosisce i clienti e fa aumentare le vendite di chiodi, martelli, seghetti e viti. D non è granché come padre, ma si rivela un eccellente datore di lavoro e in questi viaggi M inizia a costruire il proprio inventario del mondo, usando gli oggetti quotidiani come mezzo per comprendere la realtà. Fino al giorno in cui i vari elementi che le girano attorno - il passato della madre, D e il suo codice d'onore, i fantasmi di E, la fiducia nell'opera del Grande Falegname e i tempi che corrono - invece che incrociarsi e proseguire ognuno per la propria strada, la centrano in pieno. Attraverso una scrittura sensibile e precisa, sempre in bilico tra nostalgia e ironia, María José Ferrada usa la sua esperienza di autrice di libri per l'infanzia per dare alla protagonista M una voce sincera e autentica, capace di raccontare un mondo crudele e disordinato dove la memoria e l'abitudine di classificare oggetti ed esperienze sembrano le uniche strategie per sopravvivere.

New York
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Skinner, Peter

New York : un secolo di fotografie aeree / testi di Peter Skinner

Nuova ed. ampliata

Chermignon : Nuinui, 2018

Abstract: Vista dal suolo, New York City può apparire come un caos di traffico, pedoni, sensi unici, parchi, edifici di ogni forma e dimensione. Ma ammirata dal cielo, lontano dal frastuono, la città ammutolisce, mostrandosi in tutta la sua emozionante grandezza. Questo libro ripercorre la crescita di New York, dai primi sviluppi verso nord alla creazione della griglia viaria, dall'apertura di Central Park alla costruzione degli edifici più spettacolari e recenti, offrendo una galleria straordinaria dei suoi indimenticabili skyline. New York non dorme mai, New York cambia continuamente... Una raccolta di spettacolari vedute dal cielo immortala New York City lungo i 400 anni del suo straordinario sviluppo

Una luce che non si spegne
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pusterla, Fabio

Una luce che non si spegne : luoghi, maestri e compagni di via / Fabio Pusterla

Bellinzona : Casagrande, 2018

Abstract: La meravigliosa attitudine alla marginalità di Vittorio Sereni, la severità positiva e generosa di Giorgio Orelli, i fantasmi di Maria Corti. Sono una ventina i ritratti raccolti in questo libro: poeti, critici, scrittori, incontrati sulla pagina e spesso nella vita. Ma anche figure poco note che non appartengono per forza alla cerchia dei letterati. Così tra le pagine compaiono un «architetto di periferia» preoccupato per il territorio e le derive del suo mestiere; due storici dal temperamento opposto, vulcanico e irruente l'uno, garbato e ironico l'altro, ma ugualmente consapevoli del valore della memoria (ai quali se ne aggiunge un terzo, capace di ripescare dagli archivi di paese storie che non sfigurerebbero in un romanzo di Bolaho); un'insegnante di francese di tanti anni fa di cui resta indelebile il programma per i giovani studenti: "leur ouvrir un peu la fenêtre", aprirgli un po' la finestra. Fabio Pusterla ricorda, con gratitudine e affetto, chi gli ha permesso di allargare lo sguardo e continua, anche solo con l'esempio, a orientare il suo cammino

Il peso delle ombre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casella, Mario <1959- >

Il peso delle ombre : racconti veri o false storie? / Mario Casella

Mendrisio : Capelli, 2017

Abstract: "L'impatto di una bugia, o il solo sospetto di una menzogna, hanno condizionato molti destini. Sono ombre che i protagonisti di questo libro hanno portato nel proprio zaino per tutta la vita. A incuriosirmi erano due aspetti: la dinamica della nascita di una vera o presunta menzogna e le conseguenze sulla vita del protagonista volontario o involontario di queste polemiche. Che cosa accade nella nostra testa quando decidiamo di mentire? A stimolarmi nella scrittura di questo libro è stata anche la scoperta dell'influenza che questo sterile gioco di "vero" o "falso" ha avuto sui destini personali di ogni suo attore. Nell'alpinismo non c'è la necessità di una prova di onestà/colpevolezza come quella del dna, che può salvare un condannato dall'esecuzione capitale. Cancellare l'ombra di un dubbio rimane spesso un'impresa impossibile. Mentre lavoravo a questo libro mi è ricapitata tra le mani la mia foto di vetta sul Cho Oyu: sullo sfondo si vedono solo nuvole e qualche sprazzo di cielo. Nessun punto di riferimento per localizzare il luogo in cui è stata scattata. Se qualcuno volesse mettere in dubbio la mia scalata? In quel momento ho avvertito quanto possa pesare un'ombra." (L'autore)

Il fondo del sacco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martini, Plinio

Il fondo del sacco : romanzo / Plinio Martini ; edizione commentata a cura di Matteo Ferrari e Mattia Pini

Bellinzona : Casagrande, 2017

Abstract: «Io a Cavergno sono tornato proprio per quel ricordo...». Al ritorno a casa, Gori non ritroverà niente di quel che aveva lasciato. "Il fondo del sacco" racconta il fallimento di un'illusione collettiva: l'illusione, nutrita sin dall'Ottocento da migliaia di emigranti ticinesi, di trovare fortuna oltreoceano. Attraverso l'infelice vicenda del giovane «minchione» Gori, emerge uno spaccato della vita «agra» di una valle alpina, tra amarezza e pietas. E nella distanza, il ricordo del paese perduto che assume una dimensione mitica. Il fondo del sacco utilizza una lingua aderente al parlato, guardando a modelli illustri quali Fenoglio e Pavese.

Filigrane Blütenpracht aus Papiertüten
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rath, Elisabeth

Filigrane Blütenpracht aus Papiertüten / Elisabeth Rath

Rheinfelden : Christophorus, 2017

La Bregaglia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andrea, Silvia

La Bregaglia : escursioni nel paesaggio e nella sua storia / Silvia Andrea ; traduzione e cura di Franco Ruinelli e Gian Andrea Walter

Bellinzona : Casagrande, 2016

Abstract: Passeggiare è un'arte e quando a passeggiare è una scrittrice capace di trasformare in parole l'esperienza del viaggio, allora può nascere un Wanderbuch, un libro che fa del vagare una divagazione nella storia locale e del camminare un'opportunità per scoprire mondi nuovi. La passeggiata di Silvia Andrea in Bregaglia si svolge nell'ultimo scorcio dell'Ottocento e abbraccia un'area che va dal Lago di Sils al Lago di Como. Il suo sguardo svela una passione per la botanica, la geologia, la storia e l'arte con il lungo excursus su Giovanni Segantini. Il cammino di Silvia Andrea è costellato di incontri: da Herr Rabe al figlio Andrea, da Barba Battista alla figlia con cui si reca al matrimonio di Annina. Da ogni incontro nasce una storia che dona al paesaggio un'umanità di cui è profondamente intriso tutto il racconto.

L'album del mio gatto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'album del mio gatto : la nostra storia, i momenti speciali, i ricodi più belli, l'agenda per una vita insieme / [illustrazioni Ayano Otani]

Chermignon : Nuinui, 2016

L'album del mio cane
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'album del mio cane : la nostra storia, i momenti speciali, i ricodi più belli, l'agenda per una vita insieme / [illustrazioni Ayano Otani]

Chermignon : Nuinui, 2016

New York
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Skinner, Peter

New York : un secolo di fotografie aeree / testi di Peter Skinner

Chermignon : Nuinui, 2016

Abstract: New York non dorme mai, New York cambia continuamente... Una raccolta di vedute dal cielo immortala New York City lungo i 400 anni del suo straordinario sviluppo.

La Svizzera
5 0 0
Materiale linguistico moderno

Garçon, François

La Svizzera : il paese più felice del mondo / Francois Garcon ; traduzione di Christine Fornera Wuthier ; introduzione di Mauro Baranzini

Locarno : Dadò, 2016

Abstract: La Svizzera è il paese più felice del mondo, lo dice uno studio internazionale. Eppure non mancano le accuse: corruzione, evasione fiscale, islamofobia... A cosa si deve dunque il miracolo svizzero? Alle votazioni: quattro volte l'anno il popolo è chiamato a esprimersi su temi che vanno dall'immigrazione alla religione, dall'energia alla fiscalità, dalla protezione degli animali al rumore degli aerei! Unica nel suo genere, questa democrazia partecipativa suscita la curiosità di democratici e repubblicani del mondo intero per i suoi incredibili risultati: disoccupazione quasi inesistente, gestione dell'immigrazione, elevata competitività e il miglior sistema educativo del continente. Coniugando il rigore dello storico con la spietatezza del saggista, François Garçon esprime il proprio schietto giudizio: indebolita da una crisi dalla quale non sembra più uscire, è ora che l'Europa la smetta di disprezzare la Svizzera per trarne invece ispirazione.

Luoghi energetici in Ticino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Andretta, Claudio

Luoghi energetici in Ticino / Claudio Andretta

2. ed.

Bellinzona : Casagrande, 2016

Abstract: Cosa sono i luoghi energetici? In che modo l'energia della Terra può influire positivamente sulla nostra vita? In questo volume ricco di fotografie e illustrazioni, Claudio Andretta accompagna il lettore alla scoperta dei luoghi energetici del Canton Ticino: dalla Valle di Blenio alla Vallemaggia, da Bellinzona a Locamo e al Monte Verità, dal Mendrisiotto a Lugano, la Svizzera italiana racchiude una quantità straordinaria di siti naturalistici (cascate, colline, rocce e boschi) e artistici (antiche chiese, monasteri e santuari) dall'energia tanto elevata da essere percepibile da ogni visitatore. Un libro stimolante scritto da uno studioso che da anni si occupa di queste tematiche e che con precisione e competenza riesce a conquistare il lettore e a guidarlo lungo itinerari originali, svelando l'anima più profonda della Natura.

Non sono Cappucetto Rosso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nicolò, Roberta

Non sono Cappucetto Rosso / Roberta Nicolò

Minusio : Photo Ma.Ma., 2015

Abstract: 3 giugno 2015. Un evento gremito. È l'esposizione fotografica World Press Photo 15, a Monte Carasso (Ticino), mostra di immagini forti, che raccontano tante storie del mondo. Roberta osserva quelle fotografie. Ascolta le parole del curatore e legge qualcosa nei suoi occhi. Lo legge con l'istinto, lo legge con la pelle. Qualcosa in quel momento nella sua vita cambia per sempre. Non sa spiegare a se stessa cosa sia, cosa l'abbia fatta cambiare, ma ha la certezza che da quel preciso momento non sarà più la stessa. Sa che ha una responsabilità che deve affrontare. Parte così il racconto di un viaggio attraverso i ricordi, che sembrano frammenti spezzati di una storia. Una storia che la protagonista conosce già, ma che racconta al lettore con lo stesso disordine sparso in cui l'ha vissuta. Gli anni si susseguono senza ordine temporale, la troviamo bambina, adulta e ragazza. È il racconto di un abuso. Subito all'età di 5 anni e rimosso dal ricordo. Un dimenticare voluto anche dai genitori. Un negarle la verità, come a voler cancellare l'accaduto. Tanti i segnali del disagio lanciati e mai raccolti, fino a quando una psicoterapeuta l'aiuta a ricordare, a capire. Solo allora la madre le confessa i fatti e Roberta può cominciare a rimettere ordine nella sua vita. L'autrice trova la forza di raccontare pubblicamente e senza vergogna. Perché di pedofilia si parla, si scrive, ma nonostante tutto, l'omertà tende ancora a farla da padrona.

La campanella non suona più
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Codello, Francesco

La campanella non suona più : fine dei sistemi scolastici e alternative libertarie possibili / Francesco Codello

Lugano : La baronata, 2015

Riciclo creativo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Valsecchi, Patrizia <1964- >

Riciclo creativo : piccoli bijoux / Patrizia Valsecchi ; fotografie di Antonio Attini

Chermignon : Nuinui, 2015

Abstract: Un libro con tante idee e suggerimenti per realizzare originali bijoux di riciclo creativo seguendo le istruzioni fornite nel volume e i video tutorial consultabili online o scaricabili per mezzo di QR Code. Il cofanetto contiene: 2 cordini cerati colorati, 4 monachelle per orecchini, 4 Palloncini, 20 anelli di congiunzione per bijoux.

L'occhio che ascolta
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Noseda, Giorgio

L'occhio che ascolta : medicina ed empatia / Giorgio Noseda ; conversazione con Giulia Fretta ; con le testimonianze di Umberto Veronesi, Silvano Toppi e Guido Ceronetti

Bellinzona : Casagrande, 2014

Abstract: Eminente cardiologo, da decenni impegnato nella lotta contro il cancro, Giorgio Noseda ha contribuito in modo decisivo ai progressi del settore medico ticinese. Grande sostenitore della medicina scientifica e tecnologica, Noseda è però altrettanto convinto della necessità di "umanizzare" la medicina e non si stanca di ricordarci che la medicina è una scienza applicata in cui l'empatia tra medico e paziente gioca un ruolo fondamentale. Ed è proprio questo stretto legame tra le esperienze della vita e la scienza a costituire il filo conduttore della lunga conversazione con Giulia Fretta. Sollecitato dalla giornalista, Noseda rievoca alcuni momenti centrali della sua stessa storia familiare e professionale: l'infanzia a Chiasso e il forte legame con i genitori, il sostegno della moglie nonostante la sua professione totalizzante, il rapporto con il mistero della trascendenza, i progetti umanitari, gli incontri con personalità del mondo scientifico, come il Premio Nobel Renato Dulbecco, e con artisti di fama internazionale come Jean Tinguely e Arturo Benedetti Michelangeli, l'esperienza politica quale deputato in Gran Consiglio, senza dimenticare la breve, entusiasmante ma anche sofferta esperienza del "Quotidiano", giornale progressista fondato insieme a Silvano Toppi e altri. Con le testimonianze di Umberto Veronesi, Silvano Toppi e Guido Ceronetti

La famiglia che perse tempo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Salabelle, Maurizio

La famiglia che perse tempo / Maurizio Salabelle

Macerata : Quodlibet, 2015

Abstract: Maurizio Salabelle è uno scrittore italiano che somiglia incredibilmente ai disegni di Jacovitti; non ci sono i salami per terra, ma ci sono gli aggettivi, usati come fossero avanzi di cucina che danno la stessa puzza al paesaggio. La storia si snoda in mezzo a una famiglia compressa in una cucina che sa di fritto e minestra, in una comicità continua e leggera spalmata su tutto. Questo è il primo romanzo che Salabelle ha scritto, alla fine degli anni Ottanta, fino ad oggi rimasto inedito, forse il più caratteristico della sua fantasia. Storia di una famiglia bislacca (è dir poco) dove gli orologi vanno per conto loro, creando fasi di tempo posticcio, ritagli di tempo, periodi bianchi ecc. Difficile riassumere un libro così fantasioso, pur se scritto in modo limpido e impercettibilmente comico.

Il popolo russo in guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fedorcenko, Sofja

Il popolo russo in guerra / Sofja Fedorcenko

Lugano : ADV, 2014

Abstract: Nel 1917, in mezzo alle due rivoluzioni, quella di febbraio e quella d'ottobre, esce a Kiev un libro tanto memorabile, quanto ingiustamente dimenticato, Il popolo russo in guerra. A scriverlo è un'infermiera trentaseienne, Sof'ja Fedorcenko, appena rientrata dal fronte dove ha assistito i feriti di quel conflitto che costerà alla Russia zarista due milioni di morti. In queste pagine non troviamo lo sguardo personale dell'autrice sulla Grande guerra, bensì le voci di decine di soldati senza nome, contadini e operai persi in una carneficina ai loro occhi incomprensibile e destinata da lì a breve a trasformarsi in lotta di classe aperta. Refrattaria all'enfasi patriottica di tanti suoi colleghi letterati, la Fedorcenko si farà interprete di un'umanità subalterna e sofferente, condannata altrimenti all'invisibilità. Un montaggio di voci che, riproducendo le cadenze della parlata contadina, dà spazio agli umori più disparati: la fedeltà cieca verso i superiori e la tentazione di rivolgere le armi contro chi ha mandato il popolo a morire; la nostalgia struggente di casa e la voglia di cominciare una nuova vita; l'odio per il nemico e la scoperta dell'altro; la violenza subita e infetta. Pagine a un tempo epiche e laconiche che restituiscono il ritratto collettivo del soldato russo, senza censure né abbellimenti.

Il maestro non ama i bambini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Roorda, Henri

Il maestro non ama i bambini / Henri Roorda van Eysinga

Lugano : La Baronata, 2014

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La critica di Henri Roorda al sistema scolastico è decisa e radicale. La Scuola come istituzione totale, che sottomette le menti e addomestica i corpi, è il bersaglio della sua critica. L'alternativa? Uno spazio e un tempo nel quale ogni specificità, ogni sensibilità, ogni essere, trovi modo di esprimere la propria personalità in armonia con quelle degli altri, senza sopraffazione e violenze più o meno evidenti o mascherate. Insomma dove ciascuno diviene liberamente ciò che è e che desidera e non ciò che qualunque altra autorità ha deciso per lui