Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese Serbia e Montenegro (ex Jugoslavia)
× Genere Saggi
× Paese Italia
× Nomi Brown, Dan
× Nomi Oates, Joyce Carol
Includi: tutti i seguenti filtri
× Risorse Catalogo

Trovati 41984 documenti.

Mostra parametri
The Walt Disney film archives. Vol. 1: The animated movies (1921-1968)
0 0 0
Materiale linguistico moderno

The Walt Disney film archives. Vol. 1: The animated movies (1921-1968) / edited by Daniel Kothenschulte

Köln : Taschen, 2021

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: One of the most creative minds of the 20th century, Walt Disney created a unique and unrivaled imaginative universe. Like scarcely any other classics of cinema, his astonishing collection of animated cartoons revolutionized storytelling on screen and enchant to this day across geographies and generations. In TASCHEN's first volume of one of the most expansive illustrated publications on Disney animation, some 1,500 images and essays by eminent Disney experts take us to the beating heart of the studio's "Golden Age of Animation." This landmark book traces Disney's complete animation journey from the silent film era, through his first full-length feature Snow White and the Seven Dwarfs (1937) and the pioneering artistic experiment Fantasia (1940), right up to his last masterpieces Winnie the Pooh and the Honey Tree (1966) and The Jungle Book (1967). With extensive research conducted through the historical collections of the Walt Disney Company, as well as private collections, editor Daniel Kothenschulte curates some of the most precious concept paintings and storyboards to reveal just how these animation masterpieces came to life. Masterful cel setups provide highly detailed illustrations of famous film scenes while rare pictures taken by Disney photographers and excerpts from story conferences between Walt and his staff bring a privileged insider's view to the studio's creative process.

Ammazzate il leone
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ibarguengoitia, Jorge

Ammazzate il leone / Jorge Ibarüengoitia ; traduzione di Angelo Morino

Roma : La nuova frontiera, 2022

Abstract: Arepa, un'isola immaginaria dei Caraibi, 1926. Il presidente della repubblica, il maresciallo Belaunzarán, sta per concludere il suo quarto e ultimo mandato, così come impone la Costituzione da lui stesso promulgata. Ma il vecchio leone non vuole farsi da parte. Così prima fa assassinare il candidato dell'opposizione e poi propone una modifica alla Carta mobilitando i suoi sostenitori del partito progressista per essere rieletto. I ricchi borghesi del partito moderato non ci stanno e per sconfiggerlo richiamano sull'isola Pepe Cussirat, un giovane e ricco dongiovanni, e lo candidano contro Belaunzarán. Nel frattempo si succedono gli intrighi per uccidere il dittatore. Una trama strampalata, una satira spietata e delle scene epiche degne del miglior Tarantino: sono questi gli ingredienti di Ammazzate il leone, un testo che è diventato la parodia per eccellenza della novela del dictador ma che, riletto oggi, ci dimostra come humor e disincanto sono, se maneggiati come fa Ibargu?engoitia, strumenti efficacissimi per descrivere una società.

Un matrimonio per Cassandra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kleypas, Lisa

Un matrimonio per Cassandra / Lisa Kleypas ; traduzione di Maria Grazia Bosetti

Milano : Mondadori, 2021

Abstract: Hampshire, Inghilterra, 1876. Tom Severin, magnate delle ferrovie, è abbastanza ricco e potente da poter soddisfare ogni suo desiderio. Può ottenere qualunque cosa, e avere chiunque: basta chiedere. Ed eventualmente pagare. Per cui non dovrebbe essere difficile per lui sposare la ragazza che vuole: Cassandra Ravenel. Ma la bella e intelligente Cassandra è determinata quanto lui ad avere ciò che desidera: un matrimonio d'amore. L'unica cosa che il pur affascinante Tom non può comprare

Tre gocce d'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Urbano, Valentina

Tre gocce d'acqua / Valentina D'Urbano

[S.l.] : Mondadori, 2021

Abstract: Al suo settimo romanzo, Valentina D'Urbano si conferma un talento purissimo e plastico, capace di calare i suoi personaggi in un'attualità complessa e contraddittoria, di indagare la fragilità e la resilienza dei corpi e l'invincibilità di certi legami, talmente speciali e clandestini da sfuggire a ogni definizione. Come quello tra Celeste e Nadir, che per la lingua italiana non sono niente, eppure in questa storia sono tutto. Celeste e Nadir non sono fratelli, non sono nemmeno parenti, non hanno una goccia di sangue in comune, eppure sono i due punti estremi di un'equazione che li lega indissolubilmente. A tenerli uniti è Pietro, fratello dell'una da parte di padre e dell'altro da parte di madre. Pietro, più grande di loro di quasi dieci anni, si divide tra le due famiglie ed entrambi i fratellini stravedono per lui. Celeste è con lui quando cade per la prima volta e, con un innocuo saltello dallo scivolo, si frattura un piede. Pochi mesi dopo è la volta di due dita, e poi di un polso. A otto anni scopre così di avere una rara malattia genetica che rende le sue ossa fragili come vetro: un piccolo urto, uno spigolo, persino un abbraccio troppo stretto sono sufficienti a spezzarla. Ma a sconvolgere la sua infanzia sta per arrivare una seconda calamità: l'incontro con Nadir, il fratello di suo fratello, che finora per lei è stato solo un nome, uno sconosciuto. Nadir è brutto, ruvido, indomabile, ha durezze che sembrano fatte apposta per ferirla. Tra i due bambini si scatena una gelosia feroce, una gara selvaggia per conquistare l'amore del fratello, che preso com'è dai suoi studi e dalla politica riserva loro un affetto distratto. Celeste capisce subito che Nadir è una minaccia, ma non può immaginare che quell'ostilità, crescendo, si trasformerà in una strana forma di attrazione e dipendenza reciproca, un legame vischioso e inconfessabile che dominerà le loro vite per i venticinque anni successivi. E quando Pietro, il loro primo amore, l'asse attorno a cui le loro vite continuano a ruotare, parte per uno dei suoi viaggi in Siria e scompare, la precaria architettura del loro rapporto rischia di crollare una volta per tutte.

Fire & blood
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martin, George R. R.

Fire & blood / George R.R. Martin

New York : Bantam Books, 2021

Conversations entre amis
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rooney, Sally

Conversations entre amis : roman / Sally Rooney ; traduit de l'anglais (Irlande) par Laetitia Devaux

Paris : Points, 2021

Abstract: Dublin, de nos jours. Frances et Bobbi, étudiantes et poètes-performeuses, rencontrent Melissa, photographe et écrivain, et son mari Nick, acteur. Ensemble, ils refont le monde, critiquent le capitalisme, prennent des photographies, écrivent, vivent. C'est le début d'une histoire d'amitié et de séduction menant à un "mariage à quatre" où la confusion des sentiments fait rage : quand Frances tombe follement amoureuse de Nick et vit avec lui une liaison torride, elle menace soudainement l’équilibre global de leur amitié. Mais Conversations entre amis n’est pas qu’une banale histoire d’adultère : c’est avant tout le portrait attachant, empathique, des jeunes gens contemporains, ces millenials qui ne parviennent pas à trouver leur place dans le monde que leur ont laissé leurs aînés. La voix de Frances, poétique, désinvolte, parfois naïve, d’une extraordinaire fraîcheur est, par de multiples aspects, celle de sa génération.

Normal People
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rooney, Sally

Normal People / Sally Rooney

[Paris] : Olivier, 2021

Abstract: Originaires de la même ville d'Irlande, Connell et Marianne s'aiment depuis leur jeunesse, lui, fils de femme de ménage et elle, issue d'un milieu bourgeois hautain. Au Trinity College de Dublin, Marianne s'épanouit tandis que Connell s'habitue mal à la vie estudiantine. Alors que le sort semble leur sourire, leur vie tourne au drame.

Ines dell'anima mia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Allende, Isabel

Ines dell'anima mia / Isabel Allende ; traduzione di Elena Liverani

Milano: Feltrinelli, 2021

Abstract: lnés de Suàrez nasce all'inizio del Cinquecento in Spagna, figlia di un modesto artigiano di Plasencia. Dotata di un forte temperamento che male si addice alla condizione femminile sottomessa all'autorità del clero e del maschio, lnés sposa contro la volontà della famiglia Juan de Malaga, che presto la abbandona per cercare fortuna in America. La giovane non si dà per vinta e, con i soldi guadagnati ricamando e cucinando, si imbarca anche lei per il Nuovo Mondo. lnés affronta le durissime condizioni di viaggio e si difende dai marinai libidinosi. Giunta in Perù, cerca invano il marito; senza più risorse, riprende a lavorare come sarta fin quando incontra Pedro Valvidia, un seducente hidalgo, fuggito dalle frustrazioni di un matrimonio deludente e venuto a combattere per la Corona spagnola. La passione infiamma lnés e Pedro che si mettono alla guida di pochi volontari attraverso un deserto infernale, combattono indigeni incattiviti e giungono infine nella valle paradisiaca dove fondano la città di Santiago. Le tribù autoctone difendono però il loro territorio e si accaniscono contro gli spagnoli, i cui feriti sono curati da Inés e da un'indigena a lei fedele: si rinforza così la fama di strega che la donna si era fatta scovando fonti d'acqua con una bacchetta (arte ereditata dalla madre). Non senza il malcontento di alcuni coloni, cresce la sua autorità a fianco di Pedro, divenuto governatore...

Ogni momento è prezioso
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giordano, Raphaëlle

Ogni momento è prezioso / Raphaëlle Giordano ; traduzione di Sara Arena

[S.l.] : Garzanti, 2021

Abstract: A volte bisogna accettare di perdersi per ritrovarsi. Lo sa bene Giulia che sul lavoro non riesce più a dare il meglio e a casa deve fare i conti con un figlio adolescente, indisciplinato e arrabbiato con il mondo. Finché, dopo l’ennesima mattinata storta, si ritrova a entrare in una singolare bottega. Un negozio pieno zeppo di oggetti strambi: orologi con dodici clessidre che segnano l’ora esatta, ma anche il tempo che fugge; fiori capaci di leggere e verbalizzare le emozioni; diffusori di profumi dei momenti speciali. Oggetti che sembrano inutili, anche se Basile, il proprietario, le promette di insegnarle a usarli per ritrovare la felicità e il benessere perduti. Giulia stenta a crederci. Poi, ripensandoci, decide di stare al gioco. In fondo, ha tutto da guadagnarci. Così, torna da Basile e si lascia guidare alla scoperta di nuovi orizzonti seguendo pochi e semplici consigli: non imbrigliare l’immaginazione ma lasciarla libera di esprimersi, non prendersi troppo sul serio, imparare ad accogliere ciò che è fuori dagli schemi ma ci fa stare bene. Giulia entra così in contatto con la parte più profonda e creativa di sé stessa e si rende conto che basta poco per tornare a comunicare con il figlio. Soprattutto impara che non esistono ostacoli troppo grandi se si trova il coraggio di andare oltre i propri limiti con audacia. Perché quando si prova a condire la vita con più pepe, ci si accorge che è possibile riconquistare la spensieratezza di quell’età dell’oro in cui sono gli altri a preoccuparsi e a prendersi cura di noi.

Mi stai ascoltando
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Walden, Tillie

Mi stai ascoltando / Tillie Walden ; traduzione Caterina Marietti

[S.l.] : Bao Publishing, 2021

Abstract: Questa è una storia, magistralmente raccontata, di vicinanza, accoglienza, comprensione e ammissione della natura dei propri demoni, ed è un libro che fa battere il cuore fino a sentirlo nelle orecchie, mentre si avvicina il finale, che è tra i più perfetti e delicati che ci sia capitato di leggere negli ultimi anni. Il nuovo libro di Tillie Walden è la storia di due donne che si stanno allontanando da qualcosa, e si incontrano lungo la strada. Nessuna delle due ha idea di quale sia la meta, e poco a poco iniziano a fidarsi l’una dell’altra. Lo scenario che le circonda è, almeno in apparenza, il Texas occidentale, ma di tanto in tanto qualcosa di indefinibile e surreale avviene, deformando il paesaggio e costringendole a domandarsi se il loro viaggio avrà mai fine. Sono inseguite da strani, misteriosi funzionari della rete stradale, e il gatto che decidono di riportare a casa sembra al centro di molte più cose di quanto sarebbe dato immaginare guardandolo.

La profezia delle pagine perdute
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simoni, Marcello

La profezia delle pagine perdute / Marcello Simoni

[S.l.] : Newton Compton Editori, 2021

Abstract: Ignazio da Toledo è morto. O almeno questo è ciò che racconta Uberto, suo figlio, quando, nel luglio del 1232, raggiunge la corte di Sicilia nella speranza di riabbracciare la sua famiglia. Palermo, tuttavia, sarà per lui l'inizio di un nuovo incubo. Se di sua madre si sono perse le tracce, sua moglie e sua figlia sono tenute prigioniere in un luogo ben celato. Il loro carceriere è Michele Scoto, astrologo personale dell'imperatore Federico II, convinto che il mercante gli abbia sottratto e nascosto un libro misterioso, la leggendaria Prophetia Merlini . Uberto ignora che le sue disavventure siano intrecciate a quelle di un uomo senza passato che sta navigando su una nave di pirati barbareschi lungo le coste dell'Africa settentrionale e del mar Rosso. Il suo nome è Al-Qalam e, obbedendo gli ordini di un crudele capitano, è alla disperata ricerca di un tesoro inestimabile e capace di legare Dio all'uomo, un tesoro donato in tempi remotissimi da re Salomone alla Regina di Saba. Mentre Al-Qalam lotta per ritrovare la sua identità e Uberto per salvare la madre, Sibilla tenta con ogni mezzo di ricongiungersi alla famiglia e di sfuggire all'acerrimo nemico di Ignazio da Toledo, lo spietato frate domenicano Pedro González...

Lettere a Milena
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kafka, Franz

Lettere a Milena / Franz Kafka ; a cura di Ferruccio Masini ; traduzione di Ervino Pocar ed Enrico Ganni

Milano : Mondadori, 2021

Abstract: «Un fuoco vivo come non ne ho mai visti»: così è per Franz Kafka la giovane traduttrice ceca Milena Jesenská Pollak, conosciuta a Praga. A lei Kafka comincia a scrivere nell'aprile del 1920, sul balcone della pensione Ottoburg di Merano, dove si era recato per un soggiorno di cura. Amici e amiche così descrivono Milena: «Fu prodiga di tutto in misura incredibile: della vita, del denaro, dei sentimenti. Non considerava vergogna avere sentimenti profondi. L'amore era per lei un che di chiaro, di ovvio». Prima di lei ci furono altre donne nella vita di Kafka, ma nessun'altra riuscì a scandagliare così in profondità l'animo di un uomo costretto all'ascesi non per vocazione o come scelta di un atto eroico, ma per l'incapacità di scendere a compromessi. "Le Lettere a Milena" sono la cronistoria di un amore complesso, profondo e che già prima di iniziare sembrava destinato a finire.

Tower of God
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Siu <1986- >

Tower of God : [vol.] 1 / Siu ; [traduzione di Ilmia Calistri]

Bosco : Star Comics, 2021

L'amante di Rembrandt
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vlugt, Simone : van der

L'amante di Rembrandt / Simone Van der Vlugt ; traduzione di Laura Rescio

Milano : Piemme, 2021

Abstract: La storia tragicamente vera di una delle relazioni più scandalose del XVII secolo. E di un ritratto mai ritrovato. Amsterdam. È un giorno di luglio del 1650 quando Geertje Dircx viene prelevata per strada dalla polizia cittadina, costretta a salire su una carrozza e portata nella prigione di Gouda. Nessun processo, nessuna possibilità di difendersi: Geertje, in quella prigione, resterà per molti anni. Dietro il suo arresto non c'è che lui. Il suo grande amore. Il pittore più famoso del suo tempo, che sulla tela riesce a dipingere come se Dio stesso illuminasse uomini e cose, stanze e volti, l'uomo cui Geertje ha dedicato gli anni migliori della sua vita, pur senza un matrimonio legittimo, è in realtà un avido protettore della propria reputazione. Arrivata in casa di Rembrandt come bambinaia, dopo la morte della moglie Geertje è infatti rimasta accanto a lui, intrecciando una lunghissima relazione, che sarà sempre clandestina. Finché, nella vita di Rembrandt si affaccia un'altra donna, e per Geertje non c'è più posto. Manipolatore, donnaiolo, freddo e calcolatore: il ritratto di Rembrandt che emerge da questo romanzo è inedito e scandaloso, e per la prima volta la figura di Geertje viene raccontata in tutta la tragica forza della sua lotta per la verità. Una verità che tuttora non è stata portata completamente alla luce - così come il misterioso, unico quadro che la ritrae, mai ritrovato.

Where the grass is green and the girls are pretty
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Weisberger, Lauren

Where the grass is green and the girls are pretty : a novel / Lauren Weisberger

New York : Random House, [2021]

Abstract: Sisters Peyton and Skye--one the co-anchor of a hit morning show, the other a stay-at-home mom in the New York suburbs--seem to have everything, until an Ivy League college admissions sting involving Peyton's husband threatens all they have worked for.

Deacon King Kong
0 0 0
Materiale linguistico moderno

McBride, James

Deacon King Kong : a novel / James McBride

New York : Riverhead Books, 2021

Abstract: In September 1969, a fumbling, cranky old church deacon known as Sportcoat shuffles into the courtyard of the Cause Houses housing project in south Brooklyn, pulls a .45 from his pocket, and in front of everybody shoots the project's drug dealer at point-blank range. The reasons for this desperate burst of violence and the consequences that spring from it lie at the heart of Deacon King Kong, James McBride's funny, moving novel and his first since his National Book Award-winning The Good Lord Bird. In Deacon King Kong, McBride brings to vivid life the people affected by the shooting: the victim, the African-American and Latino residents who witnessed it, the white neighbors, the local cops assigned to investigate, the members of the Five Ends Baptist Church where Sportcoat was deacon, the neighborhood's Italian mobsters, and Sportcoat himself. As the story deepens, it becomes clear that the lives of the characters--caught in the tumultuous swirl of 1960s New York--overlap in unexpected ways.

A slow fire burning
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hawkins, Paula

A slow fire burning / Paula Hawkins

London : Doubleday, [2021]

Abstract: Years ago someone lit a match... Laura has spent most of her life being judged. She's seen as hot-tempered, troubled, a loner. Some even call her dangerous. Miriam knows that just because Laura is witnessed leaving the scene of a horrific murder with blood on her clothes doesn't mean Laura is a killer. Bitter experience has taught her how easy it is to get caught in the wrong place at the wrong time. Carla is reeling from the brutal murder of her nephew. She trusts no one and no thing: good people are capable of terrible deeds. But how far will she go to find peace? Innocent or guilty, everyone is carrying damage. Some are damaged enough to kill. Look what you started.

La zucca violina
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Simoncelli, Nazareth

La zucca violina : storie oltre il cancello / Nazareth Simoncelli

Bergamo : Corponove, 2021

Le mosche
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ereddia, Emiliano

Le mosche / Emiliano Ereddia

Milano : Il saggiatore, 2021

Abstract: Con una scrittura insieme tracimante e precisa, in cui ogni dettaglio e ogni avvenimento si rivelano nella loro crudele esattezza, Emiliano Ereddia costruisce un thriller ipnotico e senza scampo: Le mosche è un viaggio angosciante in una realtà a metà tra la suburra degli ultimi e la Los Angeles nera di Ellroy. Uno scavo nella città dei vivi fino a scoprirne il volto catacombale. «La scrittura visionaria, smisurata, traboccante di Emiliano Ereddia trascina il lettore nel vortice di una storia bella, inebriante, unica» - Massimo Carlotto Roma, quartieri popolari: in un appartamento sudicio e umido, indistinguibile tra decine di altri nei fatiscenti palazzoni che lo circondano, un uomo agonizza a terra col ventre squarciato. Il suo nome è Julian Massa e il suo omicidio è solo l'ultimo anello di una catena di misteri che avvolge la sparizione di Amanda Kerr, compagna di Julian ma soprattutto figlia dell'ambasciatore degli Stati Uniti, volatilizzatasi insieme al figlio. La polizia si trova così con i riflettori addosso: bisogna individuare subito il colpevole, o comunque un colpevole. Il capro espiatorio veste i panni massicci e puzzolenti d'alcol di Assenza, ultimo degli ultimi, feccia della feccia, delinquente noto alle forze dell'ordine e vicino di casa della vittima. Comincia così una strana caccia, con l'ispettore Canè disposto a macchiarsi di qualunque nefandezza per trovare e incriminare Assenza, e quest'ultimo che, per non pagare per l'unico omicidio che non ha commesso, decide di indagare lui stesso e assicurare alla giustizia il vero assassino. Attorno a loro si muove l'umanità sotterranea delle periferie, tutta allo stesso tempo complice e innocente, da Francesina, ragazzo di strada che si barcamena tra lo spaccio e una soffiata agli sbirri, ad Agata, infermiera tossicodipendente che dialoga coi morti, fino al sordido giornalista Mainenti, contemporaneamente oggetto dei depistaggi della polizia e delle rivelazioni di un inquietante informatore anonimo: un incrocio di destini che dà vita a una ragnatela senza fine di segreti e abiezione, in cui le mosche in trappola si confondono con i ragni e in cui ognuno ha qualcosa da nascondere o da farsi perdonare.

La banda degli uomini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Villani, Flavio

La banda degli uomini / Flavio Villani

Vicenza : Pozza, 2021

Abstract: Un libro intenso, che indaga personaggi capaci di lasciarci addosso anche il ritmo del loro respiro. «Se nessuno crede alla caduta» fece Andrea, «allora cosa è successo?» Era strano, ma ci voleva coraggio a dirlo, a rendere reale un brutto pensiero: «Qualcuno l'ha ammazzato di botte». Le parole rimasero sospese nell'aria per qualche istante, poi la loro pesantezza le portò a terra con uno schianto. Questo romanzo ha la scrittura tenue delle lampadine da poche candele che si utilizzavano negli anni Trenta. Dove il termine tenue vuole dire ombre, vaghe certezze, il mistero del silenzio quando la sera imbrunisce. È ambientato durante il fascismo, in un regime che in queste pagine è una seccatura, una parata inutile: per tutti, anche per i gerarchi in divisa. In un quadrilatero della vecchia Milano operaia, tra via Porpora e Lambrate, un uomo, un anarchico con il vizio dell'alcol, che si è perduto nonostante figli e famiglia, muore apparentemente per cause naturali. Ma per uno dei figli la versione ufficiale non regge. E comincia a indagare, aiutato dal fratello, da alcuni amici e da un meccanico ebreo. Ne esce un racconto che ha il giallo come pretesto ma che è la magistrale narrazione di un'epoca di mezze tinte, di espedienti e di furbizie, di antagonismi e di invidie, di opere d'arte importanti e collezionisti senza scrupoli, di opportunisti con la vocazione al fallimento, attratti dalla rovina come fosse una fosca forma di successo. Un mondo che sfocerà nel dramma della seconda guerra mondiale, ma senza clamori, come una fredda necessità della storia. Con lentezza, senza alzare la voce, con moderazione e misura, Flavio Villani si muove nella ruvidezza delle malinconie, descrivendo esistenze impaurite e ipocrite, senza valore e senza morale, che non ambiscono neppure alla forza, alla retorica della disperazione. La banda degli uomini è un libro intenso, che indaga personaggi capaci di lasciarci addosso anche il ritmo del loro respiro. E alla fine sapremo quello che è accaduto, ma soprattutto capiremo un po' di più di ciò che siamo e avremmo potuto essere. Un libro sottile e godibile che non rinuncia mai a farsi letteratura.