Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese su
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Lingue Italiano

Trovati 15100 documenti.

Mostra parametri
I diritti dei popoli
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Baccelli, Luca

I diritti dei popoli : universalismo e differenze culturali / Luca Baccelli

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2009

Abstract: Di diritti umani parlano testi costituzionali e dichiarazioni universali, Ong e organizzazioni finanziarie transnazionali, neoconservatori, liberali e no-global. Ci si riferisce ai diritti umani per legittimare sia le guerre umanitarie e l'imposizione delle politiche economiche, sia le lotte contro il neoliberismo. Ma cosa significa che i diritti umani sono diritti, e cosa significa che sono umani? Davvero in tutto il mondo uomini e donne fanno riferimento agli stessi principi? Ne condividono il significato, vi attribuiscono lo stesso valore, li interpretano allo stesso modo? In che rapporto stanno i diritti collettivi e quelli degli individui, i diritti di libertà e i diritti sociali, i diritti politici e i diritti culturali? Definire una facoltà, un bene o un valore come un diritto è lo stesso che considerarli come l'oggetto di un dovere? L'autore muove da questi interrogativi per la sua analisi che unisce l'ottica teorico-giuridica alla ricerca storica sulla genealogia dei diritti umani.

Sociologia economica. 2: Temi e percorsi contemporanei
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Trigilia, Carlo

Sociologia economica. 2: Temi e percorsi contemporanei / Carlo Trigilia

Nuova ed.

Bologna : Il mulino, 2009

Storia di una ladra di libri
4 1 0
Materiale linguistico moderno

Zusak, Markus

Storia di una ladra di libri / Markus Zusak ; illustrazioni di Trudy White

[Milano] : Frassinelli, 2009 (stampa 2014)

Abstract: È il 1939 nella Germania nazista. Tutto il Paese è col fiato sospeso. La Morte non ha mai avuto tanto da fare, ed è solo l'inizio. Il giorno del funerale del suo fratellino, Liesel Meminger raccoglie un oggetto seminascosto nella neve, qualcosa di sconosciuto e confortante al tempo stesso, un libriccino abbandonato lì, forse, o dimenticato dai custodi del minuscolo cimitero. Liesel non ci pensa due volte, le pare un segno, la prova tangibile di un ricordo per il futuro: lo ruba e lo porta con sé. Così comincia la storia di una piccola ladra, la storia d'amore di Liesel con i libri e con le parole, che per lei diventano un talismano contro l'orrore che la circonda. Grazie al padre adottivo impara a leggere e ben presto si fa più esperta e temeraria: prima strappa i libri ai roghi nazisti perché ai tedeschi piaceva bruciare cose. Negozi, sinagoghe, case e libri, poi li sottrae dalla biblioteca della moglie del sindaco, e interviene tutte le volte che ce n'è uno in pericolo. Lei li salva, come farebbe con qualsiasi creatura. Ma i tempi si fanno sempre più difficili. Quando la famiglia putativa di Liesel nasconde un ebreo in cantina, il mondo della ragazzina all'improvviso diventa più piccolo. E, al contempo, più vasto. Raccontato dalla Morte - curiosa, amabile, partecipe, chiacchierona - Storia di una ladra di libri è un romanzo sul potere delle parole e sulla capacità dei libri di nutrire lo spirito.

Una ikea di università
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferraris, Maurizio

Una ikea di università : alla prova dei fatti / Maurizio Ferraris

2. ed.

Milano : R. Cortina, 2009

Abstract: Come nei romanzi di Thomas Mann, spesso le cose gravi si annunciano attraverso la farsa. E in effetti farsesca è stata in moltissimi aspetti la riforma dell'università voluta dalla sinistra e attuata dalla destra con perfetto spirito bipartisan. Una riforma che ha abbassato drasticamente la qualità e in cui un vago populismo - dare l'università a tutti - si mescolava alla convenienza di aprire insegnamenti inutili e assurdi per accrescere il proprio potere. Il colpo è stato portato come se si ignorasse che cosa è la cultura, per inseguire una professionalizzazione che non poteva esserci e infatti non c'è stata. Questo Ferraris lo vedeva in tempi non sospetti, già nell'edizione del 2001 di questo volume, riproposto ora in una nuova edizione, integrata da una seconda parte, Fuoco amico. Ciò che otto anni fa poteva sembrare una satira si è rivelato una realtà con cui bisogna fare i conti, se si amano la cultura e l'università e soprattutto se non si vuole che si avveri la sentenza di Platone, secondo cui la democrazia è l'antefatto della tirannide.

Decidere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rumiati, Rino

Decidere / Rino Rumiati

2. ed. aggiornata

Bologna : Il mulino, 2009

Abstract: Si può imparare a decidere? Esistono persone in grado di prendere sempre la decisione giusta? Cosa significa prendersi la responsabilità delle proprie scelte? Il lettore troverà in questo libro non soltanto un quadro delle strategie che la mente adotta per far fronte alla necessità di decidere, ma una presentazione di alcuni situazioni tipiche in cui decisori esperti e individui ingenui si scoprono vittime delle stesse trappole cognitive.

Nuovi sensi vietati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Onofri, Massimo

Nuovi sensi vietati : diario pubblico e contromano, 2006-2009 / Massimo Onofri

Roma : A. Gaffi, 2009

Abstract: L'autore ritorna, dopo tre anni da Sensi vietati (Gaffi, 2006) alla critica della cultura e del costume firmando questa nuova raccolta di critiche letterarie pungenti e acute in cui il letterato, ma anche l'uomo Onofri guarda con un misto di disincanto e cinismo il mondo in cui vive, spiandone i riti e le liturgie, i capricci e le manie, le frivole e fugaci leggende televisive, le nuove glorie assurte nel firmamento del calcio come della politica, il parossismo e l'arroganza dei media, i fanatismi del nuovo conformismo. Nuovi sensi vietati rappresenta il secondo taccuino d'uno scrittore nato per il ritratto e l'epigramma morale e che non smette mai di divertirsi nell'osservare il mondo, con uno sguardo sottile e mordace che non si lascia mai sfuggire il richiamo della mediocrità e della piccolezza.

L'eterno nell'uomo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Scheler, Max

L'eterno nell'uomo / Max Scheler ; introduzione, traduzione, note e apparati di Paola Premoli De Marchi

Milano : Bompiani, 2009

Abstract: Il volume che viene presentato al pubblico italiano in una nuova traduzione è la principale opera di filosofia della religione di uno dei filosofi più geniali e influenti della filosofia tedesca contemporanea. Fin dalla pubblicazione (1921) suscitò uno straordinario scalpore, tanto da essere considerato una svolta nella teologia cattolica (Pryzwara), ma anche diverse critiche per l'impostazione rivoluzionaria rispetto alla tradizione scolastica. Nell'Eterno nell'uomo Scheler vuole restituire alla dimensione religiosa il suo ruolo di sfera più essenziale e decisiva per l'uomo: l'uomo è uomo perché partecipa dell'eterno. Egli si richiama ad Agostino e alla centralità del contatto immediato dell'anima con Dio, però applica a questa prospettiva gli strumenti della fenomenologia nata sulle fondamenta delle Ricerche Logiche di Husserl. Da questo consegue che la teologia naturale non sia più equivalente alla metafisica, ma abbia come oggetto proprio i fenomeni originari di ogni esperienza religiosa, dei quali la filosofia deve cogliere l'essenza e le leggi necessarie che ne regolano i rapporti. La riflessione filosofica su Dio diventa allora una teologia dell'esperienza essenziale del divino, che parte dalla riflessione sugli atti religiosi: Nell'atto religioso si vede e si sente una presenza di Dio nella creatura, analogamente al modo in cui l'artista può essere visto e sentito nell'opera d'arte.

La cura del mondo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pulcini, Elena

La cura del mondo : paura e responsabilità nell'età globale / Elena Pulcini

Torino : Bollati Boringhieri, 2009

Abstract: Se il mondo è un insieme plurale di esseri singolari - come scandisce una nota formula filosofica -, un'etica all'altezza del fenomeno che chiamiamo globalizzazione non potrà che far valere sino in fondo le buone ragioni di questa coappartenenza, intervenendo sugli sviluppi disturbati, tipici della modernità e dei suoi esiti ultimi, e caratterizzati dalla cattiva polarità tra ossessione dell'Io e ossessione del Noi: individualismo illimitato nella sua versione tarda, narcisistica, e comunitarismo immunitario, che trova difensivamente alimento nel bisogno di un legame sociale ormai eroso. Entrambi configurano una patologia del sentire, l'uno per assenza, l'altro per eccesso di pathos. Secondo Elena Pulcini è appunto dalle passioni, dalla loro funzione cognitiva e comunicativa, che occorre ripartire. Si rivelerà decisivo riuscire a governare la paura, fondamentale passione della vita associata da riattivare attraverso una metamorfosi virtuosa, che al tempo stesso ne costituisca il risveglio emotivo e la ponga come precondizione dell'agire morale. Essere consapevoli della propria vulnerabilità di soggetti non sovrani e prendere atto della realtà della contaminazione sono i presupposti che insegnano, al di là di un astratto doverismo e di un malinteso altruismo, ad avere paura per, invece che ad avere paura di. E paura per il mondo significa cura del mondo.

Vendetta a freddo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Child, Lee

Vendetta a freddo : romanzo / di Lee Child ; traduzione di Adria Tissoni

Milano : Longanesi, 2009

Abstract: Obiettivo: contattare urgentemente Jack Reacher. Problema: Reacher non ha fissa dimora. Molto controvoglia, dopo l'11 settembre è stato costretto ad ancorarsi alla civiltà per lo meno con un documento d'identità e un conto in banca, ma lui continua la sua esistenza nomade in difesa della verità e della giustizia. Soluzione: un versamento di 1030 dollari sul suo conto corrente. Una cifra che è anche un codice che solo Reacher può decifrare. È così che Frances Neagley, ex collega di Jack nella squadra speciale, lo contatta dopo anni di silenzio, e c'è una buona ragione per compiere questo tuffo nel passato: la giustizia. E soprattutto la vendetta: spietata e senza esclusione di colpi. Frances vuole riunire la squadra di un tempo perché qualcuno ha ucciso barbaramente uno di loro, Calvin Franz. Ed è così che la vecchia squadra si ritrova, solo per scoprire che Franz non è l'unico che manca all'appello. Chi sta uccidendo i vecchi compagni di Reacher, e perché? Per Jack, Frances e altri due ex commilitoni l'indagine si rivelerà davvero complessa, anche perché c'è qualcuno molto vicino a loro pronto a tradire... Ma la squadra aveva un motto: Guai a pestare i piedi agli investigatori speciali. E guai, soprattutto, a pestare i piedi a Jack Reacher...

Costituzione, laicità e democrazia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Costituzione, laicità e democrazia / Piero Bellini ... [et al.]

Torino : Claudiana, 2009

Abstract: Il volume intende mettere in luce come la laicità costituisca una componente imprescindibile della concezione moderna della democrazia, del costituzionalismo e dei diritti civili e religiosi in una società politicamente, culturalmente e socialmente pluralista. Interventi di: Piero Bellini, Alfonso Di Giovine, Tullio Monti, Stefano Rodotà, Massimo L. Salvadori, Franco Sbarberi, Carlo Augusto Viano, Gustavo Zagrebelsky.

Largo arrivo io!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di_Pietro, Mario - Dacomo, Monica

Largo arrivo io! : manuale di autoaiuto per i bambini iperattivi e i loro genitori / Mario Di Pietro e Monica Dacomo ; illustrazioni di Sofia Signoretto

Gardolo : Erickson, 2009

Abstract: In una famiglia, la presenza del disturbo da deficit dell'atten-zione/iperattività è generalmente fonte di stress, affaticamento e tensione, tanto per il bambino che ne è affetto quanto per i suoi genitori. Per il bambino, sono frustranti e deprimenti le difficoltà nello svolgere i compiti di ogni giorno, scolastici e non, e nello stabilire relazioni positive con gli altri, nonché i rimproveri incessanti e l'apparente incapacità di «farne una giusta». Dal canto loro, i genitori sono messi a dura prova dal continuo movimento e dal comportamento spesso snervante del figlio, che farebbero venire fuori il peggio anche dalla persona più pacata e controllata del mondo. Sebbene non esista una «cura» risolutiva, è possibile migliorare significativamente la qualità della vita e delle relazioni familiari attraverso l'applicazione di alcune strategie proprie della psicologia cognitivo-comportamentale, delle quali questo libro fornisce una descrizione agevole e dettagliata, corredata di schede per attuarne e verificarne una corretta applicazione. Largo arrivo io! si rivolge sia al bambino con il disturbo, spiegando in che cosa esso consiste e come possa imparare a ridurne gli effetti più critici, sia ai suoi genitori, individuando gli errori comuni nella gestione dei comportamenti problematici e indicando le strategie più efficaci per farvi fronte con succes-Ci vorranno regolarità, determinazione e tanta pazienza, a applicando i metodi proposti i risultati non tarderanno ad arrivare.

Un inverno italiano
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Camilleri, Andrea - Lodato, Saverio

Un inverno italiano / Andrea Camilleri, Saverio Lodato

Milano : Chiarelettere, 2009

Abstract: Chi meglio di Andrea Camilleri può raccontare la tragicommedia che stiamo vivendo? Saverio Lodato ha dato voce al più popolare scrittore italiano che commenta giorno per giorno, dal novembre 2008 al maggio 2009, fatti, misfatti, personaggi e figurine che hanno invaso le cronache di giornali e tv. Ecco in scena le bravate di Piccolo Cesare insieme con il terremoto e la passerella elettorale, l'infinita emergenza extracomunitaria e i provvedimenti disumani del governo, la pena e lo sciacallaggio sul dramma di Eluana, la Chiesa di Tettamanzi (ma anche quella del papa), l'incivile polemica sul biotestamento, la ridicola censura a Vauro, il lodo Alfano che grazia Berlusconi... Un Camilleri controcorrente, tra storia e cronaca, tradizione e racconto.

Gestire i conflitti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chase, Oscar G.

Gestire i conflitti : diritto, cultura, rituali / Oscar G. Chase ; prefazione di Jerome S. Bruner ; a cura di Maria Rosaria Ferrarese

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2009

Abstract: Esiste un collegamento profondo e reciproco tra cultura e metodi di soluzione delle dispute. Questo è vero sia per le società con un livello meno progredito di complessità, sia per gli ordinamenti moderni, caratterizzati da regole processuali sofisticate ed elaborate. Per sostenere questa tesi, controcorrente rispetto alla generale convinzione che sia il sistema giuridico e processuale della Giustizia a influenzare la società, e non viceversa, Oscar G. Chase applica un approccio interdisciplinare e ricorre alle conoscenze e ai metodi dell'antropologia culturale. Spaziando dall'oracolo benge, a cui gli Azande dell'Africa delegano la risoluzione pubblica delle controversie, per arrivare alla norma processuale delle cause civili in America, Chase dimostra che, in ogni società, i metodi di gestione dei conflitti sono in gran parte riflesso della cultura cui appartengono: sono insomma culturalmente radicati e socialmente determinati e non costituiscono affatto, come si crede, un sistema autonomo, prodotto prevalentemente da professionisti ed esperti che agiscono isolati.

Contro Ismene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zoja, Luigi

Contro Ismene : considerazioni sulla violenza / Luigi Zoja

Torino : Bollati Boringhieri, 2009

Abstract: La violenza ci appartiene, è parte integrante della vita. Anzi, è insita nell'uomo: da queste scandolose considerazioni parte Luigi Zoja per indagare senza ipocrisie le origini degli impulsi distruttivi che abitano l'essere umano. Senza ignorare l'immenso balzo in avanti che la violenza ha compiuto con la modernità, dal punto di vista tecnologico e antropologico, Contro Ismene passa in rassegna fenomeni che hanno segnato le vicende del genere umano: dalla violenza spettacolarizzata di Roma antica, fino al recente scontro di civiltà con il mondo medio-orientale, passando dalla sanguinosa conquista spagnola del Messico e dai genocidi del xx secolo. Come dice il titolo di un capitolo e del libro, Zoja da voce a chi, al pari di Antigone con la sorella Ismene, si schiera contro la brutalità, del singolo e dello Stato, in cerca di anticorpi culturali all'istinto di distruzione. Senza di essi la violenza può divampare in tempi paurosamente brevi, mentre invece graduali, faticose e in buona parte individuali sono le opere di prevenzione cui siamo chiamati a contribuire.

Elefanti in acido e altri bizzarri esperimenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boese, Alex

Elefanti in acido e altri bizzarri esperimenti / Alex Boese ; traduzione di Stefano Travagli

Milano : Baldini Castoldi Dalai, 2009

Abstract: Cosa succede se si somministra a un elefante una potentissima dose di Lsd? Davvero gli uomini preferiscono le donne difficili da conquistare? Perché non riusciamo a farci il solletico da soli? Se cadessimo in un pozzo, il nostro cane verrebbe a salvarci? Non sempre la scienza si occupa di questioni capitali. Nel corso degli anni, decine di ricercatori hanno cercato di rispondere a interrogativi a dir poco bizzarri, che Alex Boese ha raccolto in un libro singolare, a volte inquietante e spesso genuinamente spassoso. Un'opera che descrive esperimenti condotti con metodo rigorosamente scientifico ma ben lontani dal mutare le sorti dell'umanità. Uno sguardo diverso sulla scienza e sui suoi protagonisti: persone che si chiedono il perché delle cose, anche se spesso sono le uniche a farlo, e per darsi una risposta fanno cose apparentemente assurde come stare fermi in auto davanti a un semaforo verde, costruire stadi per scarafaggi corridori o contare i peli pubici dei loro colleghi. Il tutto, ovviamente, per il bene della scienza.

I diritti umani oggi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cassese, Antonio

I diritti umani oggi / Antonio Cassese

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2009

Abstract: Cosa sono i diritti umani? A che punto siamo con la loro tutela? Cosa possiamo fare noi, semplici cittadini, se non vogliamo restare sordi alle istanze di chi ne è privato? La problematica dei diritti umani, così importante sul piano politico, su quello delle ideologie e soprattutto del progresso civile degli Stati moderni, ha appassionato non solo uomini politici e organizzazioni intergovernative, ma anche associazioni religiose o sindacali, privati e organismi non governativi che si adoperano perché i governi si conformino sempre più alle norme internazionali a difesa di quei diritti.

Diritti umani e relativismo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tedesco, Francescomaria

Diritti umani e relativismo / Francescomaria Tedesco

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2009

Abstract: I diritti umani parlano agli Stati. Ma solo a essi? E non anche agli individui in quanto soggetti di diritto internazionale? E se i diritti umani si rivolgono anche agli individui, qual è il loro scopo? La tesi di questo libro è che i diritti umani sono strumenti di lotta contro tutto ciò che impedisce di decidere autonomamente del proprio destino. Prima però di poter parlare di un 'universalismo degli oppressi', occorre chiedersi: coloro che vivono in condizione di subalternità sono in grado di appropriarsene? E desiderano farlo?

Diritti e dignità umana
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Vincenti, Umberto

Diritti e dignità umana / Umberto Vincenti

Roma [etc.] : GLF editori Laterza, 2009

Abstract: Il legame tra diritti e dignità umana è un punto fermo nel pensiero giuridico corrente, fondato sul postulato che tutti gli uomini siano egualmente degni e si debbano reciproco rispetto per la comune umanità. Ma a questa accezione 'genetica' e ugualitaria della dignità umana, oggi prevalente, si sono contrapposte storicamente concezioni diverse, elitarie e subordinate all'esito dell'azione individuale. Umberto Vincenti risale alle origini classiche del concetto di dignitas hominis e ne ricostruisce il lungo percorso, fino alla odierna formulazione dei diritti: umani, inviolabili, fondamentali, della personalità.

L'ultima equazione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alpert, Mark

L'ultima equazione : romanzo / Mark Alpert ; traduzione di Roberta Zuppet

Milano : Nord, 2009

Abstract: David Swift, docente di storia della scienza alla Columbia University, viene chiamato d'urgenza al St. Luke's Hospital di New York: Hans Kleinman, il suo vecchio professore di fìsica, è stato aggredito e torturato da uno sconosciuto e adesso è in bilico tra la vita e la morte. L'uomo che David trova è ovviamente ben diverso da quello che, cinquant'anni prima, era considerato uno dei più brillanti assistenti di Albert Einstein e che poi era diventato uno scienziato ammirato da tutti. Kleinman è in stato confusionale e ripete in maniera ossessiva due termini tedeschi - Einheitliche Feldtheorìe - e una serie di cifre. David intuisce quale significato dare a quelle parole: il professore si sta riferendo alla teoria unitaria dei campi, quella che spiegherebbe tutte le forze della natura, dalla gravita all'elettricità alla potenza nucleare. E sa pure che Einstein ha dedicato gran parte della vita a formularla, ma senza riuscirci... O forse no? C'è comunque ben poco di teorico in quello che accade a David subito dopo la morte del suo mentore: nel giro di poche ore, viene fermato dall'FBI con l'accusa di omicidio e diventa l'obiettivo di un uomo determinato a tutto pur di scoprire quelle equazioni rivoluzionarie. Perché David è la chiave, l'unica persona che, interpretando e seguendo gli indizi criptici sussurrategli da Kleinman, può trovare la soluzione a un'ipotesi scientifica così audace e devastante che potrebbe piegare le leggi dell'universo alla volontà umana...

Il posto che cercavo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sparks, Nicholas

Il posto che cercavo / Nicholas Sparks

[Milano] : Sperling paperback, 2009

Abstract: Jeremy è il newyorkese modello: bello, vive a Manhattan, fa il redattore in una nota rivista, ha una potenziale carriera televisiva all'orizzonte. Ma come la maggior parte degli uomini quasi perfetti, è disilluso sull'amore, preferisce dedicarsi anima e corpo al lavoro. Finché un viaggio nel North Carolina, alla ricerca delle inspiegabili luci che baluginano nei pressi di un cimitero e che una lettera giunta in redazione descrive, gli fa incontrare lo spirito stesso dell'amore.