Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese su
× Lingue Multilingua
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2008
× Soggetto Storia

Trovati 414 documenti.

Mostra parametri
Dall'Antichità al Medioevo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Argan, Giulio Carlo

Dall'Antichità al Medioevo / Giulio Carlo Argan

Milano : Sansoni per la scuola, 2008

Fa parte di: Argan, Giulio Carlo. Storia dell'arte italiana / Giulio Carlo Argan

L'Ottocento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Argan, Giulio Carlo

L'Ottocento / Giulio Carlo Argan

[Nuova ed.]

Milano : Sansoni per la scuola, 2008

Fa parte di: Argan, Giulio Carlo. Storia dell'arte italiana / Giulio Carlo Argan

La storia dell'arte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gombrich, Ernst Hans

La storia dell'arte / E. H. Gombrich

London : Phaidon, 2008

Abstract: La storia dell'arte è il libro sull'arte più famoso e popolare mai pubblicato. Per oltre cinquant'anni è rimasto un'ineguagliata introduzione alla materia, dalle pitture rupestri all'arte sperimentale contemporanea. In tutto il mondo lettori di ogni età e formazione hanno trovalo in Gombrich un vero maestro, capace di coniugare cultura e sapienza con il raro dono di comunicare in modo diretto l'amore profondo per i capolavori che descrive. La storia dell'arte deve la sua ininterrotta popolarità a una scrittura semplice e immediata, oltre che all'esemplare chiarezza narrativa del suo autore. Lo scopo, come direbbe Gombrich, è di consentire al lettore di far fronte, senza smarrirsi, alla gran messe di nomi, periodi e stili che affollano le pagine delle opere più ambiziose e grazie alla profonda conoscenza della psicologia delle arti visive, egli ci prospetta la storia dell'arte come una continua tessitura e trasformazione di tradizioni, dove ogni lavoro accenna al futuro e ricorda il passato, una catena vivente che collega ancora l'arte dei nostri giorni a quella dell'età delle piramidi. Il nuovo formato tascabile di quest'opera ormai classica intende rinnovarne il successo trionfale tra le future generazioni e riaffermarla quale scelta prioritaria per coloro che si avvicinano per la prima volta all'arte.

La storia cambiata
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Carnevale di Mugno, Mario T.

La storia cambiata : un cuore a forma di voglia : [favole e racconti favolistici] / Mario T. Carnevale di Mugno

Roma : Pontedoro, 2008

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Bandiera madre
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bellocchi, Ugo

Bandiera madre : i tre colori della vita / Ugo Bellocchi ; prefazione di Rita Levi Montalcini

Reggio Emilia : Scripta maneant, 2008

Dal mondo del pressappoco all'universo della precisione
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Koyrè, Alexandre

Dal mondo del pressappoco all'universo della precisione / Alekandre Koyré ; introduzione e traduzione di Paola Zambelli

Torino : Einaudi, stampa 2008

I Rovelli di Cusio e l'arte dell'intarsio e della tarsia lignea in Valle Brembana, secoli 16.-20.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Medolago, Gabriele - Calvi, Giacomo - Boffelli, Roberto

I Rovelli di Cusio e l'arte dell'intarsio e della tarsia lignea in Valle Brembana, secoli 16.-20. / Gabriele Medolago, Roberto Boffelli, Giacomo Calvi

Bergamo : Corponove, 2008

La città delle rose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sofer, Dalia

La città delle rose / Dalia Sofer

Casale Monferrato : Piemme, 2008

Abstract: Isaac Amin è in carcere, accusato di spionaggio perché ebreo nell'Iran che ha fatto del regime islamico la sua bandiera. Ai compagni di prigionia giunge notizia dell'esecuzione sommaria dei loro familiari. A Isaac è negato ogni contatto con l'esterno, può solo amarli da lontano e augurare a loro una buona vita. Farnaz osserva il giornale, ancora aperto su un articolo che il marito probabilmente non ha mai finito di leggere. Ripensa alla sera prima, l'ultima trascorsa insieme, sprecata in una discussione sulle condizioni sempre più allarmanti del Paese, argomento che lui odiava. A un oceano di distanza, Parviz lavora nel negozio di cappelli del suo padrone di casa a Brooklyn, per pagare l'università e l'affitto. Strano che fra tante ragazze, si sia innamorato proprio della figlia del padrone, Rachel, timida e molto religiosa. È come se Parviz, incapace di tanta fede, delegasse a lei le sue preghiere per la salvezza del padre lontano. Shirin non ama i maghi e i trucchi con cui fanno sparire le cose e le persone. Come quelli che succedono a casa sua, dove sono scomparsi la teiera d'argento e l'anello con lo zaffiro della mamma. Forse sono solo fuori posto, le dicono. E Shirin pensa che deve essere successa la stessa cosa a suo padre, che non si vede da giorni. Magari, prima o poi, ritroverà anche lui al suo posto, nella poltrona di pelle in soggiorno, tra i libri e le sigarette, a sorseggiare il tè che gli verserà dalla teiera d'argento la mamma, di nuovo con l'anello al dito.

Inés dell'anima mia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Allende, Isabel

Inés dell'anima mia / Isabel Allende ; traduzione di Elisa Liverani

Milano : Feltrinelli, 2008

Abstract: lnés de Suàrez nasce all'inizio del Cinquecento in Spagna, figlia di un modesto artigiano di Plasencia. Dotata di un forte temperamento che male si addice alla condizione femminile sottomessa all'autorità del clero e del maschio, lnés sposa contro la volontà della famiglia Juan de Malaga, che presto la abbandona per cercare fortuna in America. La giovane non si dà per vinta e, con i soldi guadagnati ricamando e cucinando, si imbarca anche lei per il Nuovo Mondo. lnés affronta le durissime condizioni di viaggio e si difende dai marinai libidinosi. Giunta in Perù, cerca invano il marito; senza più risorse, riprende a lavorare come sarta fin quando incontra Pedro Valvidia, un seducente hidalgo, fuggito dalle frustrazioni di un matrimonio deludente e venuto a combattere per la Corona spagnola. La passione infiamma lnés e Pedro che si mettono alla guida di pochi volontari attraverso un deserto infernale, combattono indigeni incattiviti e giungono infine nella valle paradisiaca dove fondano la città di Santiago. Le tribù autoctone difendono però il loro territorio e si accaniscono contro gli spagnoli, i cui feriti sono curati da Inés e da un'indigena a lei fedele: si rinforza così la fama di strega che la donna si era fatta scovando fonti d'acqua con una bacchetta (arte ereditata dalla madre). Non senza il malcontento di alcuni coloni, cresce la sua autorità a fianco di Pedro, divenuto governatore...

Breve storia del teatro per immagini
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Breve storia del teatro per immagini / Luigi Allegri ... [et al.]

Roma : Carocci, 2008

Abstract: Una decina di specialisti fornisce in questo volume un exemplum delle proprie ricerche, in un montaggio di saggi che coprono l'intero panorama dello spettacolo in Occidente, dai Greci ai giorni nostri. Un filo rosso attraversa i vari capitoli, ed è quello dell'attenzione all'immagine, a una serie di immagini significative, che riassumono un'epoca, una civiltà teatrale. Ogni saggio è costruito a partire da una serie di illustrazioni, che fissano - per così dire - i tratti salienti del periodo. Perché il teatro non può essere confuso con la drammaturgia. Perché il teatro - anche quando è fatto essenzialmente di parole - è sempre spettacolo, messinscena, e dunque, in definitiva immagine, visione.

Storia universale del costume
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Rieff Anawalt, Patricia

Storia universale del costume : abiti e accessori dei popoli di tutto il mondo / Patricia Rieff Anawalt

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Tutti i capi del vestiario tradizionale, gli accessori e i costumi cerimoniali delle popolazioni del mondo: dalle tuniche di lino dell'antico Egitto alla toga romana, dalle vesti mongoliche al kimono giapponese. Evidenziando le influenze fra una cultura e l'altra, e le diverse concezioni estetiche di bellezza, l'autrice traccia una descrizione dei popoli delle singole regioni prese in esame, della loro geografia e del clima: emerge così un quadro di riferimento generale per comprendere le ragioni e le modalità di sviluppo degli usi e costumi che le caratterizzano.

Abelàse
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Abelàse : quaderni di documentazione locale

Ponte San Pietro : Sistema bibliotecario area nord-ovest, Provincia di Bergamo, 2008

8000 metri di vita
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Moro, Simone

8000 metri di vita / Simone Moro

Bergamo : Grafica & arte, c2008

Abstract: Milioni di metri cubi di ghiaccioe roccia, pareti verticali, creste scintillanti che si stagliano nel cielo come disegnate dalla mano di un gigante e che si elevano fino alla quota di volo di un jumbo, sopra gli 8000 metri. Sono quattordici le cime che superano questa quota che i fisiologi di tutto il mondo hanno definito come la zona della morte, oltre la quale la sopravvivenza umana è possibile solo per alcune interminabili e gelide ore. È passato oltre un secolo da quando l'uomo ha iniziato l'esplorazione delle valli e dei fianchi di questi colossi montuosi e tra il 1950 e il 1964 tutte le quattordici vette più alte del pianeta, dall'Everest allo Shisha Pangma, furono calcate dal piede umano. Da allora l'alpinismo d'altissima quota ha appassionato e coinvolto un numero sempre più grande di scalatori, in stile sempre più leggero e veloce e senza l'uso delle bombole d'ossigeno.Simone Moro, alpinista di fama internazionale, ha voluto mostrare, da autentico professionista, il volto di ogni versante di queste quattordici piramidi naturali riportando uno ad uno gli itinerari di salita e le storie di vita alpinistica trascorse sull'orlo dell'abisso, a contatto con l'aria e i gelidi spazi che si spingono fino alla linea curva dell'orizzonte. PerSimone «scalare le montagne del mondo è il mezzo per scoprire limiti e virtù personali ma anche le culture, i popoli, i problemi del mondo».Lasciamoci accompagnare da questo suo modo di intendere il mondo verticale, sfogliando questo volur che raccoglie le migliori immagini di silenziosi e pc, senti scenari naturali scattate ad alta quota dall'autore e da alcuni suoi compagni d'avventura.

Quaderni brembani
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quaderni brembani : anno 2009 / [a cura del] Centro storico culturale Valle Brembana

Bergamo : Corponove, 2008

I distintivi delle truppe alpine
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Erzeg, Bruno - Galimberti, Graziano

I distintivi delle truppe alpine : catalogo dei distintivi e brevi cenni di storia dei reparti alpini / Bruno Erzeg, Graziano Galimberti

Terzo : Gribaudo, 2008

Storia dell'architettura moderna
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Frampton, Kenneth

Storia dell'architettura moderna / Kenneth Frampton

4. ed. aggiornata

Bologna : Zanichelli, 2008

Abstract: Fin dalla sua prima edizione, negli anni Ottanta, questo testosi è affermato ne! mondo come un classico della storia e della criticadell'architettura moderna e delle sue origini.La chiarezza della sintesi cronologica è realizzata da Frampton svolgendo i molteplici argomenti in singoli, agili capitoli, in cui ampio spazio è lasciato anche alle voci dei protagonisti,Per questa quarta edizione Frampton ha aggiunto un nuovo, importante capitolo che esplora i recenti effetti della globalizzazione in architettura, il fenomeno delle archistar e il modo in cui gli architetti di vari paesi stanno affrontando le problematiche legate alla sostenibiiità, alla cultura dei luoghi e ai bisogni di una società urbanizzata.

Storia del cinema
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Di Giammatteo, Fernaldo

Storia del cinema / Fernaldo Di Giammatteo

3. ed.

Venezia : Marsilio, 2008

Abstract: Dalle imprese dei Lumière, dalla nascita in America del film western, del comico e del melodramma fino alle rivoluzioni tecniche e di mercato, dagli inizi degli anni Cinquanta con le nuove sperimentazioni, la nouvelle vague, l'allargamento delle tematiche fino all'affermazione dell'elettronica: il libro analizza i momenti salienti che hanno contraddistinto le cinematografie nazionali, la nascita dei generi, delle scuole di tutto il cinema del Novecento.

Quaderni di Archivio bergamasco
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Quaderni di Archivio bergamasco : 2-2008

Bergamo : Centro studi e ricerche Archivio bergamasco, 2008

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0
Radici altomedievali e statuti della terra separata di Treviglio
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casetta, Marco

Radici altomedievali e statuti della terra separata di Treviglio / Marco Casetta

Bergamo : Officina dell'Ateneo : Sestante, 2008

Abstract: Il volume descrive accuratamente la fisionomia caratteristica della comunità trevigliese durante l'alto medioevo. La comunità trevigliese era dotata di un'autonomia peculiare, tipica della Terra separata. La differenza tra una comunità autonoma ed una separata nel Trecento e Quattrocento non è quantitativa ma qualitativa. Ciò significa che una comunità separata non è una comunità più autonoma delle altre, non è soltanto una terra provvista di un maggior grado di prerogative e di poteri. Una comunità autonoma è invece caratterizzata dalla sua pretesa di non essere incorporata nelle strutture di uno stato signorile ed essere al contrario dipendente in modo esclusivo dal signore.

Il treno dell'ultima notte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Maraini, Dacia

Il treno dell'ultima notte / Dacia Maraini

Milano : Rizzoli, 2008

Abstract: Emanuele è un bambino ribelle e pieno di vita che vuole costruirsi un paio di ali per volare come gli uccelli. Emanuele ha sempre addosso un odore sottile di piedi sudati e ginocchia scortecciate, l'odore dell'allegria. Emanuele si arrampica sui ciliegi e si butta a capofitto in bicicletta giù per strade sterrate. Ma tutto ciò che resta di lui è un pugno di lettere, e un quaderno nascosto in un muro nel ghetto di Lodz. Per ritrovare le sue tracce, Amara, l'inseparabile amica d'infanzia, attraversa l'Europa del 1956 su un treno che si ferma a ogni stazione, ha i sedili decorati con centrini fatti a mano e puzza di capra bollita e sapone al permanganato. Amara visita sgomenta ciò che resta del girone infernale di Auschwitz-Birkenau, percorre le strade di Vienna alla ricerca di sopravvissuti, giunge a Budapest mentre scoppia la rivolta degli ungheresi, e trema con loro quando i colpi dei carri armati russi sventrano i palazzi. Nella sua avventura, e nei destini degli uomini e delle donne con cui si intreccia la sua vita, si rivela il senso della catastrofe e dell'abisso in cui è precipitato il Novecento, e insieme la speranza incoercibile di un mondo diverso.