Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Paese su
× Lingue Multilingua
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2008
× Soggetto Famiglie

Trovati 164 documenti.

Mostra parametri
Un cappello pieno di ciliege
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Fallaci, Oriana

Un cappello pieno di ciliege : una saga / Oriana Fallaci

Milano : Rizzoli, 2008

Abstract: Ora che il futuro s'era fatto corto e mi sfuggiva di mano con l'inesorabilità della sabbia che cola dentro una clessidra, mi capitava spesso di pensare al passato della mia esistenza: cercare lì le risposte con le quali sarebbe giusto morire. Perché fossi nata, perché fossi vissuta, e chi o che cosa avesse plasmato il mosaico di persone che da un lontano giorno d'estate costituiva il mio Io. Così comincia questa straordinaria epopea della famiglia di Oriana Fallaci, una saga che copre gli anni dal 1773 al 1889, con incursioni nel passato e in un futuro che precipita verso il bombardamento di Firenze del 1944. È una storia dell'Italia rivoluzionaria di Napoleone, Mazzini, Garibaldi, attraverso le avventure di uomini come Carlo che voleva piantare viti e olivi nella Virginia di Thomas Jefferson, Francesco marinaio, negriero e padre disperato, e donne indomite come la Caterina che alla fiera di Rosìa indossa un cappello pieno di ciliege per farsi riconoscere dal futuro sposo Carlo Fallaci, o come una bisnonna paterna, Anastasìa, figlia illegittima, ragazza madre, pioniera nel Far West. Dopo anni di ricerche, l'autrice ha visto la cronaca familiare trasformarsi in una fiaba da ricostruire con la fantasia: la realtà prese a scivolare nell'immaginazione e il vero si unì all'inventabile poi all'inventato... E tutti quei nonni, nonne, bisnonni, bisnonne, trisnonni, trisnonne, arcavoli e arcavole, insomma tutti quei miei genitori, diventarono miei figli.

Bricolage educativi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Gaudio, Maria

Bricolage educativi : verso una teoria e una pratica pedagogica con la genitorialità / Maria Gaudio

Milano : UNICOPLI, 2008

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Che cosa significa "transizione alla genitorialità"? Il testo esplora questa domanda da diverse angolature, compresi i più recenti sviluppi della teoria dell'evoluzione. Può sembrare un parallelismo sorprendente, ma il diventare genitori è un processo evolutivo e plurale, frutto di una sorta di bricolage. Da qui nasce una proposta di educazione in chiave nuova, che pur collocandosi nell'ambito della pedagogia della famiglia non disdegna incursioni in altri territori e discipline. Nel testo si esplora il mondo delle pratiche educative con la famiglia, in particolare all'asilo nido, ma anche la riflessione "alta", di ordine filosofico, andando alla ricerca di nessi tra saperi, tra teoria e pratica, tra metodologia ed epistemologia.

Alla ricerca del mio angelo custode
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Smailes, Caroline

Alla ricerca del mio angelo custode : romanzo / Caroline Smailes

Roma : Newton Compton, 2008

Abstract: La piccola Jude, sei anni, è già vestita e pronta per andare a scuola ma quando va a svegliare la madre, ancora a letto alle otto di mattina, scopre che è morta: si è suicidata con un cocktail di pillole e alcool. Le ha lasciato solo un biglietto: Sono partita per cercare Adam. Ti voglio bene, piccola. Comincia così l'avventura di Jude nel mondo, strappata all'infanzia da questa insensata tragedia. Raccontati dalla sua voce a metà strada tra l'infantile e l'adulto, tra poesia e disperazione, rivivono i violenti abusi che è costretta a subire da parte dei genitori a cui è affidata e la lunga serie di incontri disastrosi in una lenta e dolorosa parabola verso l'autodistruzione. In un angolo della memoria di Jude resta il dubbio sul misterioso Adam, di cui la madre parla in alcuni brani del suo straziante diario.

Il mercante dei quadri perduti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Houghteling, Sara

Il mercante dei quadri perduti / Sara Houghteling ; traduzione di Massimo Ortelio

Vicenza : N. Pozza, 2008

Abstract: Il cielo di Parigi ha il colore grigio e slavato della cenere in questo primo mattino dell'agosto del 1944. Daniel e Max Berenzon, padre e figlio, sono tornati in Rue de La Boétie dopo un'assenza durata più di quattro anni. Erano scappati, insieme con migliaia di altri ebrei, quando i primi aerei della Luftwaffe erano comparsi nel cielo francese. Daniel Berenzon è tornato con un solo scopo: riprendere possesso della sua straordinaria collezione di quadri, esposta per anni nella sua rinomata galleria di Rue de La Boétie. Opere di rara maestria e di incalcolabile valore, soprattutto Les amandes il quadro che Manet dipinse al termine della sua vita, con il fisico ormai devastato dalla sifilide. Berenzon stranamente non ha mai osato vendere quest'opera, comprata nel lontano 1918 per trentamila franchi. Max, il giovane figlio ed erede del mercante, si ritrova invece a Parigi con una sola speranza nel cuore: rivedere Rose Clément, l'assistente di suo padre. Padre e figlio, tuttavia, si imbattono nella più crudele delle scoperte: l'intera collezione di quadri è stata trafugata e di Rose Clément non vi è nemmeno l'ombra. Per Max il ritrovamento dei quadri perduti diventa una vera e propria ragione di vita. Il giovane inizia a perlustrare ogni angolo della città alla ricerca dei quadri e di Rose Clément, e sulle tracce di un devastante segreto di famiglia.

La lunga attesa dell'angelo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzucco, Melania G.

La lunga attesa dell'angelo / Melania G. Mazzucco

Milano : Rizzoli, 2008

Abstract: Jacomo Robusti, detto il Tintoretto, pittore vulcanico, ambizioso e anticonformista, pronto a combattere con ogni mezzo per affermarsi e a sacrificare tutto e tutti al suo talento.Venezia alla fine del Cinquecento, ricca e fragile, minacciata dalle guerre coi Turchi e dall'epidemia di peste. Le mille invenzioni di una carriera controversa. Una famiglia sempre più numerosa: i figli maschi ribelli, le femmine destinate al monastero. E al centro di questa vita creativa e febbrile, l'amatissima figlia illegittima Marietta, educata alla musica e alla pittura per restargli accanto. Bambina vestita da maschio, ragazzina e infine donna, Marietta diventa il suo sogno e la sua creazione più riuscita. Ma sarà proprio l'allieva a insegnare al maestro che cosa dà significato alla vita.

I marmocchi di Agnes
0 0 0
Materiale linguistico moderno

O'Carroll, Brendan

I marmocchi di Agnes / Brendan O'Carroll ; traduzione di Gaja Cenciarelli

Vicenza : N. Pozza, 2008

Abstract: Rosso è morto da tre anni, e Agnes Browne continua a fare da madre, padre e arbitro a sette figli scatenati, i suoi adorabili marmocchi. Il primogenito Mark la aiuta a far quadrare il bilancio, e il francese Pierre le ricorda di essere una donna. Sembrerebbe tornato il sereno, in Larkin Court, ma Frankie, la pecora nera della famìglia, la deruba di tutti i suoi averi e fugge in Inghilterra, dove rimarrà intrappolato nella rete della droga. Agnes dovrà lasciare l'amato Jarro a seguito del piano di recupero del centro storico di Dublino e andrà a vivere nella periferica Finglas. Intanto, i figli crescono: Cathy, diventa donna e si fidanza con un poliziotto di Cork (sul cui mestiere Agnes nutre più di una riserva); Mark, si sposa, dopo aver evitato il fallimento della Wise & Co.; il balbuziente e poco dotato Simon ottiene un posto da inserviente in ospedale grazie a un provvidenziale quanto esilarante colloquio di lavoro; Rory, il figlio gay, subisce le angherie di un gruppo di skinhead, ma riesce a trovare la propria strada dedicandosi con successo al lavoro di parrucchiere e conquistando l'amore di un collega; infine Trevor, il più piccolo e il più tardo di tutti, si rivela un bambino prodigio, un artista in erba. Agnes saprà affrontare tutto questo con lo spirito e l'ironia che contraddistinguono le donne dell'Isola di Smeraldo. O'CarrolI, ci intrattiene con questa nuova puntata della trilogia, senza mai far mancare al lettore un sorriso o una risata liberatoria, nel più puro stile dei narratori irlandesi.

Ragazza in un giardino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tyler, Anne

Ragazza in un giardino / Anne Tyler ; traduzione di Laura Pignatti

Parma : U. Guanda, 2008

Abstract: Baltimora, 1960. Pamela Emerson è rimasta vedova da poco e vive da sola in una grande casa, piena di orologi di cui il marito era appassionato collezionista. Ha appena licenziato il giardiniere ed è sola nel suo grande giardino, intenta a sistemare le sedie, quando passa di lì Elizabeth Abbot, una ragazza venuta dal Sud in cerca di un lavoretto estivo che le permetta di guadagnarsi qualcosa per il college. Elizabeth dà una mano a Pamela, che subito le offre un posto di tuttofare, nella sua enorme casa bisognosa di mille piccoli interventi. L'arrivo della ragazza nella famiglia Emerson, composta da sette figli adulti che raramente fanno visita all'anziana madre, fa scattare una molla nascosta e la situazione si complica. Soprattutto perché di lei si innamorano Matthew e Timothy, due dei figli di Pamela, che improvvisamente riprendono a frequentare la casa materna, solo per corteggiarla...

Le ragazze
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Lansens, Lori

Le ragazze / Lori Lansens ; traduzione di Maria Matteini

Milano : Mondadori, 2008

Abstract: Per la maggior parte della gente, Rose e Ruby Darlen sono una curiosità. Ma nella cittadina canadese dove abitano e lavorano come bibliotecarie, sono soltanto le Ragazze. Perfettamente integrate nella comunità locale, e ormai abituate agli sguardi invadenti degli sconosciuti, sono note per essere a quasi trent'anni le gemelle siamesi più longeve al mondo, unite sul lato della testa, all'altezza delle tempie. Aggrovigliate come un cespuglio di erica, Rose, la più forte e determinata delle due, e Ruby, la bella e fragile, riescono comunque nell'intento più difficile: vivere pienamente la propria vita. Credono nell'amicizia, rincorrono sogni e si innamorano, ognuna a suo modo. La loro è davvero un'esistenza straordinaria. Rose ama la letteratura e vorrebbe diventare scrittrice, e alla vigilia dei trent'anni decide di raccontare in prima persona la loro storia. Ruby insiste per dare la sua versione dei fatti e a più riprese si inserisce nel racconto, svelando un anim civettuolo e romantico. Con questo romanzo a due voci, Lori Lansens affronta i temi della diversità e della dignità umana.

Memorie di una reginetta di provincia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Shulman, Alix Kates

Memorie di una reginetta di provincia / Alix Kates Shulman ; postfazione di Valeria Gennero

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Quando Sasha viene nominata Miss Ballo delle Reginette di Provincia, il concorso di bellezza più famoso del Middle West, tutti pensano che per il solo fatto di essere avvenente avrà la strada spianata. Peccato che a Sasha il ruolo sociale predefinito marito-figli-casa perfetta faccia orrore e lo consideri una galera. Anzi per lei, autentico spirito libero, anche la bellezza è prima di tutto un impedimento. L'unica via quindi, in quell'America degli anni Sessanta, è sparire, mollare tutto. E partire per l'Europa, alla ricerca di nuove persone, e della nuova se stessa. Questo romanzo è la coraggiosa, provocatoria cronaca della sua liberazione. Quando Memorie di una reginetta di provincia fu pubblicato per la prima volta nel 1972, fu la rivoluzione. Era arrivato il primo grande libro uscito dal '68 e dal movimento di liberazione delle donne. L'America benestante e benpensante si vide ferocemente ritratta coma una casta sessista e bacchettona che penosamente opponeva valori retrogradi a un mondo che stava diventando moderno. Sebbene la carica provocatoria del libro col tempo sia in parte scemata, le avventure un po' maldestre di Sasha Davis mettono in luce contraddizioni ancor oggi irrisolte.

I giorni dell'amore e della guerra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Anam, Tahmima

I giorni dell'amore e della guerra / Tahmima Anam

Milano : Garzanti, 2008

Abstract: Pakistan orientale, Dhaka, delta del Gange, 1959. Rehana ha comprato due aquiloni, uno rosso e uno blu, nell'emporio pasticceria davanti al tribunale. È l'ultimo regalo ai suoi due figli, i piccoli Sohail e Maya, prima che se ne vadano per sempre. Andranno a vivere con lo zio a Lahore, la città con strade nuove ed edifici perfetti, a chilometri di distanza. Così ha deciso il giudice che, dopo la morte del marito, ha giudicato Rehana una cattiva madre, troppo povera e incapace di educare i suoi figli. Ma lei non ha perso la speranza e la voglia di combattere: è convinta che un giorno il vento soffierà così potente che glieli riporterà. Il vento alla fine arriva. È il 1971. A casa di Rehana c'è una festa: si celebra il decimo anniversario del ritorno dei suoi figli. Sono grandi, ormai: il paese è in guerra. Il Bangladesh ha dichiarato la propria indipendenza ed è stato invaso dall'esercito del Pakistan. Si sta organizzando la resistenza e gruppi di guerriglieri si formano in tutto il paese. E Rehana sta per perdere i suoi figli ancora una volta. Perché Sohail si è unito al movimento di liberazione nazionale, e Maya sta per seguirlo. E mentre il sangue scorre sull'asfalto e sulla terra affamata, Rehana combatterà ancora una volta per la loro salvezza.

Il cigno nero
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Casati Modignani, Sveva

Il cigno nero / Sveva Casati Modignani

18. ed.

Milano : Sperling & Kupfer, stampa 2008

Abstract: La saga di tre generazioni di editori, i Montalto, nell'arco degli ultimi cinquant'anni. Tra passioni, intrighi, tradimenti e delusioni, che spesso mettono a repentaglio le sorti dell'azienda di famiglia, emergono le figure di Emiliano, soprannominato il cigno nero - figlio del capostipite -, e di Arlette, la bella e giovane giornalista innamorata di lui. Insieme, con la forza del sentimento che li unisce, riusciranno a restituire dignità e prestigio al nome dei Montalto.

Gilead
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robinson, Marilynne

Gilead / Marilynne Robinson ; traduzione di Eva Kampmann

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Il pastore John Ames sarà morto quando suo figlio aprirà la lettera che gli sta scrivendo. Siamo nel 1956, John ha 76 anni e sente che la fine è prossima. Dieci anni prima ha incontrato l'attuale signora Ames, molto piú giovane di lui. La donna aveva sofferto molto: il pastore se ne innamorò e in lui la ragazza ha trovato conforto e assistenza. Ora sembra proprio che siano felici, sotto ogni punto di vista. Il vecchio padre sente che il figlio di sei anni non potrà mai veramente conoscere la sua storia. A Gilead, Iowa, la città che non ha mai lasciato, Ames inizia cosí a scrivere una specie di testamento, la storia della sua famiglia. Racconta di suo nonno, un uomo impegnato nelle lotte contro la schiavitù, del padre pacifista durante la guerra di Secessione. E poi si chiede: cosa ho imparato io da tutti voi?

Il profumo del pane alla lavanda
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Allen, Sarah Addison

Il profumo del pane alla lavanda / Sarah Addison Allen

Milano : Mondolibri, 2008

Abstract: Nella cittadina di Bascom le donne della famiglia Waverleys hanno fama di essere un pò strane. E, secondo le voci, sono strani anche i poteri delle piante che crescono nel loro giardino. Tanto che Claire, esperta di fiori ed erbe, ha deciso di fondare un'impresa di catering con cui preparare piatti degli ingredienti particolari: il nasturzio per mantere segreti, i petali di rosa per far rinascere gli amori, il dragoncello per scoraggiare i corteggiatori invadenti--Così quando sua sorella Sidney torna a casa dopo tanti anni per salvarsi da David, fidanzato violento, Claire ricorre ai suoi magici stratagemmi per rimetter e a porto le cose.

Come educare i figli presto e bene
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bickel, Jacqueline - Baracchini Muratorio, Graziella

Come educare i figli presto e bene : guida per i genitori e per quanti si occupano e preoccupano dei bambini / Jacqueline Bickel, Graziella Baracchini Muratorio

Livorno : Books & Company, 2008

Conta le stelle, se puoi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Loewenthal, Elena

Conta le stelle, se puoi / Elena Loewenthal

Torino : Einaudi, 2008

Abstract: Moise Levi ha solo ventitré anni la mattina di fine estate in cui lascia Fossano portandosi dietro un carretto di stracci. Vuole andare a Torino a far fortuna, e non può immaginare che quello sia solo l'inizio di una lunga storia. Perché Moise possiede un fiuto eccezionale per gli affari e per i sentimenti: darà il via a una florida ditta di commerci nel ramo tessile, e avrà due mogli, sei figli e un'infinità di nipoti sparpagliati ai quattro angoli del mondo. Dopo la grande guerra mondiale e quel brutto spettacolo della marcia su Roma, finalmente la vita di tutti ha ripreso il suo corso. Meno male che nel 1924 a quel brutto muso di Mussolini gli è preso un colpo secco, altrimenti la storia di nonno Moise e della sua discendenza sarebbe stata molto diversa. Invece la famiglia Levi - con i suoi amori e i suoi affanni, i suoi commerci e le sue tribolazioni, le grandi cene di Pasqua e i lunghi silenzi delle stanze chiuse - diventa sempre più numerosa nella casa di via Maria Vittoria, costruita proprio lì dove una volta c'era il ghetto e adesso non c'è più. Elena Loewenthal non ha riscritto la Storia all'incontrario: ha provato piuttosto a mettere la vita al centro, dove la morte ha cancellato tutto. Ha lasciato scorrere la quotidianità dell'esistenza, con la sua allegria e la sua insensatezza, per vedere come le gioie e le fatiche di ogni giorno possano fondersi in una cosa sola che non è troppo distante dalla felicità.

Quarantatré
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Severina, Elisabetta

Quarantatré / Elisabetta Severina

Torino : Instar libri, 2008

Abstract: Quarantatré è un romanzo articolato in sette capitoli, che prendono ciascuno il titolo da una ricetta di cucina. La protagonista si rivolge alla madre, morta più di trent'anni prima, quando lei era ancora bambina, e le racconta la propria vita, secondo una scansione cronologica che diventa però anche scansione tematica, segnata appunto dalle ricette che rappresentano gli snodi cruciali di un'esistenza. Il colloquio con la madre diventa un percorso alla ricerca di sé in un dialogo continuo tra identificazione e affrancamento dalla figura materna. Ma è anche una sorprendente analisi di come i ricordi si modifichino nel tempo adeguandosi ai nostri bisogni. Solo dopo aver raggiunto e superato l'età che aveva la madre al momento della morte, quarantatré anni, la protagonista riesce a sentirsi davvero autonoma e capisce che il modo più giusto e più bello per ricordarla consiste nel considerare la madre sua pari, una donna adulta come lei, una figura forte, impossibile da dimenticare, il cuore della famiglia, il nucleo da cui prende vita il senso delle cose.

Teatro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Cehov, Anton Pavlovic

Teatro : Il gabbiano, Zio vanja, Tre sorelle, Il giardino dei ciliegi / Anton Cechov ; a cura di Gerardo Guerrieri

Milano : Mondadori, 1990 stampa 2008)

Un giorno perfetto
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzucco, Melania G.

Un giorno perfetto / Melania G. Mazzucco

7. ed.

Milano : Rizzoli, 2008

Abstract: Dopo aver prediletto storie ambientate nel passato, Melania Mazzucco sceglie la Roma di oggi come scena per il suo romanzo. Il giorno perfetto - come nel titolo di una canzone di Lou Reed - è quello in cui Camilla compie sette anni, Zero fa esplodere la prima bomba in un McDonald's, Emma perde il lavoro, Kevin le mutande, Elio recita il discorso sbagliato al suo comizio elettorale, Valentina fa un piercing all'ombelico, Maja trova la casa dei suoi sogni, Sasha festeggia l'anniversario dei dieci anni con l'amante, Antonio vede la moglie per l'ultima volta e qualcuno carica con 7 colpi + 1 la sua pistola. Mentre le loro strade si incrociano sul grande palcoscenico di una Roma frenetica e sorprendente, e la tensione si accumula, le loro vite sembrano destinate a esplodere in mille pezzi. Romanzo corale, affresco sociale, foto di gruppo di una nazione, questa cronaca di un giorno apparentemente qualunque in una grande città di oggi è un'immersione totale nella realtà che ci circonda. Una storia d'amore e disincanto, di scuola e di lavoro, una notizia da prima pagina e uno straziante caso di nera. Ma soprattutto, l'anatomia di una famiglia: ragazze e bambini, uomini e donne, madri e padri, figli e figlie, scene da un matrimonio in cui ciascuno, nel bene e nel male, può riconoscersi.

Come diventare buoni
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Hornby, Nick

Come diventare buoni : romanzo / Nick Hornby ; traduzione di Stefano Viviani

7. ed.

Milano : TEA, 2008

Abstract: Come si fa a diventare buoni? E soprattutto, che cosa significa essere buoni? Katie Karr non se l'è mai chiesto: una donna che ha scelto di diventare medico per aiutare gli altri e che ha cresciuto i figli ai valori morali più profondi non ha nemmeno bisogno di chiederselo. Finché quella donna non tradisce il marito. E allora il marito, David, decide di dare una svolta alla sua vita. Abbandona le arguzie sarcastiche con le quali non risparmiava nessuno, nemmeno la moglie e i figli, e rinuncia a versare veleno su tutto e tutti nella rubrica che firmava regolarmente su un quotidiano locale; insomma smette di essere l'uomo più arrabbiato di Holloway per diventare buono. Ma buono sul serio, facendo perdere a Katie ogni punto di riferimento.

Lo stato delle cose
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ford, Richard

Lo stato delle cose / Richard Ford ; traduzione di Adelaide Cioni

Milano : Feltrinelli, 2008

Abstract: Lo stato delle cose è l'ultimo capitolo della trilogia di Frank Bascombe, già protagonista di Sportswriter e Il giorno dell'Indipendenza. Frank ha cinquantacinque anni, fa l'agente immobiliare e abita nell'immaginaria Sea-Clift, una cittadina costiera su quella lingua di terra che separa il New Jersey dall'Oceano Atlantico. È il 2000, l'anno del Millennio, l'anno delle elezioni presidenziali che videro contrapposti Gore e Bush e che decretarono l'inizio di uno dei periodi più bui della politica statunitense. Anche per la vita privata di Frank Bascombe è stato un anno a dir poco impegnativo: Sally, la seconda e amatissima moglie, lo ha lasciato, Frank ha scoperto di avere un tumore alla prostata, ha litigato duramente con il figlio Paul, la figlia Clarissa ha deciso di provare a essere eterosessuale e, per complicare ulteriormente le cose Ann, la ex moglie, gli ha confessato di amarlo ancora e di voler tornare a vivere con lui. Sono tre giorni di riflessioni sulla vita e di ricordi ma anche di grandi e piccoli eventi che costringono Frank a raggiungere un livello di onestà assoluta con se stesso, quel livello in cui un essere umano capisce che non può sfuggire agli eventi della propria vita, ma che li può solo accettare - profondamente, dolorosamente, liberatoriamente per continuare a vivere nel pieno senso della parola.