Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Dickens, Charles
Includi: tutti i seguenti filtri
× Soggetto Scuola

Trovati 580 documenti.

Mostra parametri
Parole di scuola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Veladiano, Mariapia

Parole di scuola / Mariapia Veladiano

Milano : Guanda, 2019

Abstract: Mariapia Veladiano, dopo più di trent'anni di lavoro, prima come insegnante e poi come preside, la conosce bene, la scuola. Conosce i ragazzi, l'energia che corre tra i banchi, le adolescenze fatte di paura e desiderio, il futuro che promette e insieme minaccia. E conosce bene i professori, il loro lavorare in condizioni sempre più difficili, il fare i conti con una professione che ha perso prestigio e riconoscimento, il sopperire agli impietosi tagli ministeriali con le risorse personali (non solo di spirito). Conosce le parole della scuola ? ansia, entusiasmo, vergogna, condivisione, integrazione, esclusione, empatia, identità, equità ? e il suono che fanno tra i banchi, dove la vita è più urgente che altrove, dove la vita stessa sta più che altrove. Perché in aula si imparano le parole giuste per capire sé stessi, gli altri, il mondo. E la vita

Letteratura fra i banchi di scuola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Boroni, Carla

Letteratura fra i banchi di scuola / Carla Boroni

[S.l.] : Gammarò, 2019

Abstract: Svelata attraverso lo sguardo partecipato, critico, severo, propagandistico, militante, oppure ironico e irriverente dello scrittore, la scuola appare, in questo libro, come un organismo complesso, vivo e vivace, ricco di contraddizioni, di ambivalenze quando non, addirittura, di antinomie. Sia essa reale o narrata, non è, e non può essere considerata, un luogo neutro in quanto rappresenta lo spazio dei sogni da realizzare, delle frustrazioni da rimuovere, delle visioni che riguardano il futuro. La prospettiva di questo volume è quella di mostrare come tutto ciò che avviene nella società, a tutti i livelli, si ripercuota non solo nelle istituzioni scolastiche e nell'educazione in senso lato, ma anche, e soprattutto, nell'immaginario collettivo.

L@scuola1.0
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ostinelli, Giorgio

L@scuola1.0 / Giorgio Ostinelli

Bologna : Il mulino, 2019

Abstract: Questo è un libro sulla scuola di oggi, spinta a confrontarsi con una società in rapida e costante evoluzione. Un libro che auspica una scuola aperta verso il cosiddetto mondo esterno, le cui tematiche - che vanno dalla relazione tra scuola e famiglia al multiculturalismo, dall'educazione a un consumo responsabile a un uso competente delle moderne tecnologie - possono interessare chiunque si occupi di scuola o sia direttamente o indirettamente interessato al mondo scolastico: in primo luogo insegnanti e dirigenti, ma anche genitori, politici, educatori, studenti. Ciascun capitolo apre con scene di vita quotidiana, nelle quali parlano i protagonisti: allievi, insegnanti, genitori, dirigenti. Le situazioni illustrate vengono poi analizzate alla luce delle evidenze risultanti dalla ricerca contemporanea in ambito educativo, e, sulla base di esse, vengono proposti approcci innovativi provenienti da vari paesi, mediante i quali la scuola e i propri operatori sono riusciti ad ottenere risultati validi e significativi

La leadership diffusa degli studenti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Giuliani, Arianna

La leadership diffusa degli studenti : utilizzare dispositivi per una progettazione didattica engaging / Arianna Giuliani

Roma : Anicia, 2019

Abstract: L'importanza di valorizzare lo sviluppo della leadership diffusa nei contesti educativi è oggetto di interesse da lungo tempo per i professionisti e per i ricercatori che si occupano di formazione. A oggi sembra tuttavia essere ancora condiviso un interrogativo: in che modo è possibile, nella pratica, orientare l'esercizio della leadership diffusa all'innovazione e alla qualificazione dei processi di insegnamento-apprendimento? L'autrice approfondisce come le strategie di progettazione e gestione delle infrastrutture educative e come i dispositivi didattici utilizzati in aula possano incoraggiare lo sviluppo della leadership diffusa da parte degli studenti qualificando, al contempo, il profilo professionale degli insegnanti e il contesto educativo nel suo complesso. Nel volume sono analizzati alcuni dispositivi didattici engaging ritenuti efficaci nel promuovere lo sviluppo della leadership diffusa degli studenti, costrutto ancora poco indagato in Italia e di cui si propone una definizione multidimensionale, e sono forniti strumenti di rilevazione dati. Il volume è indirizzato a insegnanti, educatori e ricercatori interessati a progettare interventi didattici volti a valorizzare la partecipazione attiva e consapevole degli studenti, orientandoli a essere leader di se stessi come soggetti in formazione in una comunità che apprende. Anche le famiglie, quali partner privilegiati di scuole e università, potranno trovare spunti interessanti per riflettere su come il mondo della formazione si stia evolvendo e su quali strategie è possibile utilizzare per accrescere l'agency dei propri figli e delle proprie figlie.

Un'idea di scuola
3 0 0
Materiale linguistico moderno

Rivoltella, Pier Cesare

Un'idea di scuola / Pier Cesare Rivoltella

Brescia : Scholé, 2018

Abstract: Oggi abbiamo bisogno di un'idea di scuola, non di discorsi. Il compito che tradizionalmente è stato svolto dalla pedagogia oggi rischia di essere delegato alla politica e ai tecnici (con scelte spesso ingenue e "ideologiche"). Questo volume propone una riflessione, anche alla luce di una lunga esperienza di formazione con i docenti, costruita su alcune idee fondamentali. La prima è la constatazione che la scuola oggi funziona come un dispositivo, con regole, ruoli, rapporti strutturati in modo rigido. La seconda è la prospettiva dell'insegnante "incompiuto", alla ricerca di nuove strategie per svolgere un ruolo significativo e riconosciuto dagli studenti. La terza è l'importanza del metodo, che anche nella nostra società "orizzontale" non è una gabbia, ma garantisce l'organizzazione e il coordinamento del processo di insegnamento-apprendimento. La quarta è il rapporto con i media, che non significa cedere a una moda, ma rendere contemporanea l'esperienza scolastica.

Bulli non sanno litigare
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bulli non sanno litigare : insegnare ai ragazzi a vivere con gli altri e a rispettarli / Daniele Novara, Luigi Regoliosi

Torino : Rizzoli, 2018

Abstract: I bulli non sanno litigare perché non sono stati educati al conflitto e alla cooperazione. Questa la tesi semplice e al contempo rivoluzionaria che ci aiuta a comprendere un fenomeno che si è evoluto insieme alla società e che presenta oggi nuove problematiche. Troppo spesso insegnanti e educatori non sanno come affrontare i casi di bullismo e non riescono a superare il senso di impotenza, ma la lunga esperienza pedagogica di Novara e psicologica di Regoliosi ci fornisce gli strumenti per orientarci nel vasto mondo dei comportamenti non funzionali e contrastarli prima che condizionino la vita degli uomini e delle donne che saranno i nostri figli, proponendo soluzioni sperimentate in particolare nell'ambito scolastico. Con un approfondimento specifico relativo alla moderna frontiera del cyberbullismo, negli ultimi anni in primo piano nel dibattito sociale, la nuova edizione aggiornata di un testo sempre più attuale, attraverso la quale acquisire un efficace approccio in ottica di prevenzione e riparazione al fenomeno bullismo.

Sono io il custode di mio fratello
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Balduzzi, Emanuele

Sono io il custode di mio fratello : emozioni e affetti nella scuola vissuta come comunità educativa / Emanuele Balduzzi

Milano : VP, 2018

Abstract: La scuola vissuta come comunità educativa ha un grande valore poiché ci ricorda come la crescita e l'apprendimento avvengano sempre all'interno di particolari legami interpersonali. Questi ultimi sono sempre intrecciati ad affetti che vanno a dischiudere fecondi orizzonti di sviluppo e di maturazione. Ecco perché le differenti tematiche affrontate nel volume - la leadership educativa del docente, la corporeità e il mondo emozionale, l'educazione affettiva e sessuale nella scuola - vengono pensate proprio in una scuola così strutturata: ossia finalizzata alla promozione, valorizzazione e cura dei legami e affetti che la costituiscono.

Valutare l'istruzione
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Decataldo, Alessandra - Fiore, Brunella

Valutare l'istruzione : dalla scuola all'università / Alessandra Decataldo, Brunella Fiore

Roma : Carocci, 2018

Abstract: Negli ultimi decenni la valutazione delle scuole e delle università è divenuta una delle questioni più importanti discusse all'interno dei sistemi di istruzione, non solo ai fini della distribuzione delle risorse, ma anche per migliorare le modalità di apprendimento degli studenti e il successo degli esiti formativi. Il volume offre uno sguardo sull'intero ciclo dell’istruzione – dalla scuola all'università, che condividono la missione didattica – evidenziandone le convergenze, ma al contempo mostrandone le divergenze nella realizzazione e nelle ricadute dei processi valutativi. Il libro si rivolge agli studenti dei corsi universitari e postuniversitari nel campo delle scienze della formazione e delle scienze sociali, ma rappresenta un valido strumento anche per operatori e formatori dell’istruzione.

Il sistema nazionale di valutazione in Italia
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Previtali, Damiano

Il sistema nazionale di valutazione in Italia : una rilettura / Damiano Previtali

Novara : UTET università, 2018

Abstract: Quelli che sono interessati a conoscere, studiare, approfondire il Sistema Nazionale di Valutazione in Italia qui troveranno tutto (o quasi). Quelli che si chiedono come mai studenti, docenti e dirigenti siano refrattari a qualunque "grande riforma" qui troveranno qualche risposta. Quelli che vogliono ricordare i fallimenti legati alla valutazione per il puro gusto di farsi del male qui troveranno soddisfazione. Quelli che credono ancora di poter migliorare la scuola e con essa il Paese qui troveranno nuove motivazioni. In sostanza, un libro leggero su un tema ostico e complesso come il Sistema Nazionale di Valutazione scritto da chi lo conosce.

Collaborare nelle diversità
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Martinelli, Mario <1954- >

Collaborare nelle diversità : cooperative learning e persone con disabilità, difficoltà e svantaggi / Mario Martinelli

Firenze : Mondadori università, 2017

Abstract: Il volume è una riflessione sull'apprendimento cooperativo come scuola di pensiero e approccio educativo: l'integrazione delle diversità come attuazione dei valori umani più autentici. In particolare il libro è dedicato all'impiego della cooperazione in pedagogia e didattica speciale, nelle scuole di ogni ordine e grado, così come nel più vasto ambito di integrazione sociale. Descrive ragioni, significati, modalità e strumenti di attuazione, precisa i rapporti con teorie, modelli e strategie, delinea l'implementazione di pratiche didattiche finalizzate al lavoro comune di tutti gli allievi nelle comunità di appartenenza, impiegando le caratteristiche dei singoli - persone con disabilità, difficoltà e svantaggi comprese - come risorsa generale per lo sviluppo della personalità e delle capacità di ciascuno.

Tutti i banchi sono uguali
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Raimo, Christian

Tutti i banchi sono uguali : la scuola e l'uguaglianza che non c'è / Christian Raimo

Torino : Eianudi, 2017

Abstract: Spesso si dice che la scuola deve servire per immettere i ragazzi nella società. Non è così: serve invece a immaginare una società che ancora non conosciamo. Spesso si dice che i ragazzi devono imparare a essere se stessi; devono invece imparare a diventare se stessi. Non bisogna isolare ciò che avviene in classe da ciò che avviene fuori, o peggio, rendere funzionale il lavoro in classe alle ideologie del mondo non scolastico. Quattro sono i fuochi centrali del discorso sull'educazione oggi: valutazione, qualità della formazione, rapporto tra mondo della scuola e del lavoro e infine uguaglianza. Temi legati da una visione politica nel senso pieno del termine: non si può parlare di scuola senza pensare alla cittadinanza del futuro. Occorre recuperare la centralità della scuola: di fronte alla crisi delle altre agenzie educative è rimasta il luogo dove esercitare l'uguaglianza. Uguaglianza che è il baluardo capace di resistere alle ideologie individualiste e all'elogio della competizione

L'agire scolastico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

L'agire scolastico : pedagogia della scuola per insegnanti e futuri docenti / a cura di Anna Marina Mariani

Brescia : La scuola, 2017

Abstract: Un percorso di approfondimento su scuola e società, insegnamento e apprendimento, docenti e studenti, disagio e autorealizzazione, formazione e talento, istruzione e riscatto, impegno e professionalità. - Per rilanciare la Pedagogia della scuola e offrire uno strumento di formazione per i futuri docenti e di sviluppo professionale per chi già insegna. - Un ventaglio di saggi della ricerca contemporanea, ad opera di esperti del mondo della scuola, alternato a brevi letture antologiche

Scuola, lavoro di squadra
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Chiarapini, Mario

Scuola, lavoro di squadra : fiducia tra alunni, genitori e insegnanti / Mario Chiarapini

Milano : Paoline, 2017

Abstract: Si tratta del terzo libro della trilogia dell'autore, riguardante l'emergenza educativa (Non date le dimissioni, sull'ambito famigliare, e Dove sono gli adulti?, sul mondo degli adulti). Questo terzo testo parla di scuola, in particolare, dell'atteggiamento conflittuale che si è creato, in questi anni, tra genitori, insegnanti e alunni. È da rivedere tutto l'impianto educativo che si è affermato. Che tipo di approccio devono avere genitori e insegnanti con i figli/alunni? Quali errori evitare? Come rendere costruttivo il dialogo tra gli attori di questo triangolo educativo? Il libro affronta tutti questi temi e tenta di suggerire strategie utili. Tratta anche delle varie tipologie dei genitori, insieme alle qualità che dovrebbero possedere gli insegnanti.

Autovalutazione e piani di miglioramento a scuola
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Robasto, Daniela

Autovalutazione e piani di miglioramento a scuola : metodi e indicazioni operative / Daniela Robasto

Roma : Carocci, 2017

Abstract: Al termine della periodica redazione dei rapporti di autovalutazione (RAV), le scuole sono impegnate nella stesura e nel continuo aggiornamento dei piani di miglioramento (PdM). Oltre a fornire un essenziale quadro epistemologico su questi temi, il volume accompagna il personale docente nella stesura di un PdM di qualità, coerente con il RAV e monitorabile nel tempo, illustrando alcuni elementi metodologici necessari per definire obiettivi di miglioramento perseguibili, progettare la raccolta dei dati e favorirne una corretta interpretazione in vista delle azioni successive. A partire da estratti di PdM reali, l'autrice mostra un elenco dei possibili errori nei quali potrebbe incorrere l'insegnante che si trovi impegnato in tali compiti senza un adeguato affianca mento.

Diario (quasi segreto) di un prof.
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Pappalardo, Marco

Diario (quasi segreto) di un prof. : pozioni e incantesimi per connettersi con gli adolescenti a scuola / Marco Pappalardo ; prefazione di Diego Fusaro

Cinisello Balsamo : San Paolo, 2017

Abstract: Un prof. Un sogno. Una scatola bianca. Gli studenti, la passione educativa, un diario personale, tanto divertimento. Questi, se ben dosati come in una pozione, possono essere gli ingredienti per fare di un anno scolastico un tempo speciale, persino magico e creativo. Nel pentolone si mescolano sapientemente la vita del prof. e quella degli studenti, il desiderio di far toccare il cielo con un dito attraverso l'affezione allo studio e la fatica quotidiana dello stare sui libri, la consapevolezza di svolgere una delle professioni più belle al mondo e la difficoltà di entrare nel vissuto degli adolescenti. Il tutto con più di un pizzico di Letteratura di ieri e di oggi insieme a una goccia di cinematografia

Flip your classroom
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bergmann, Jonathan - Sams, Aaron

Flip your classroom : la didattica capovolta / Jonathan Bergmann, Aaron Sams ; traduzione e cura di Sergio Vastarella

Firenze : Giunti Scuola, 2016

Abstract: Da alcuni anni negli Stati Uniti, in Italia e nel mondo in parecchi si sono resi conto di come la stereotipata struttura "lezione frontale - compito a casa - verifica" sia davvero inadeguata per promuovere a scuola la maturazione di competenze disciplinari e trasversali negli studenti. Per far fronte a questa problematica, insegnanti e ricercatori stanno sperimentando l'uso della didattica capovolta, di quel metodo cioè che consente di modificare, invertendoli, gli ambienti d'apprendimento. A casa ci si prepara all'argomento del giorno mentre a scuola si lavora attivamente. La centralità dello studente e la conseguente costruzione di un ambiente per l'apprendimento piuttosto che per l'insegnamento stanno alla base di questa esperienza che, per esprimere tutta la sua carica innovativa, va collegata ai caratteri originali di una rivoluzione più profonda: scardinare il tempo e lo spazio di un modello educativo non più adeguato agli studenti e neppure a una società veloce e in perenne trasformazione, specchio dei tempi in cui viviamo. Sono già molte anche in Italia le scuole che stanno sviluppando questa esperienza.

Insegnami a volare, non siamo solo un mazzo di carte
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Riccioni, Marcello

Insegnami a volare, non siamo solo un mazzo di carte : dialogo per insegnanti, alunni, genitori / Marcello Riccioni

Roccafranca : Compagnia della stampa Massetti Rodella, 2016

Abstract: Questo testo è stato pensato come seguito del libro "Lasciami volare", dedicato ad Emanuele, il suo alunno morto in circostanze tragiche dopo la “non scelta” di lasciarsi cadere nel fiume Chiese in quello che sarà il suo ultimo volo. Dopo “Lasciami Volare”, e successivamente ai numerosi corsi organizzati sull’autostima propedeutica al metodo di studio, è nato questo saggio, un tentativo di suggerire come “rivoluzione” scolastica la relazione sana tra alunni, genitori, e insegnanti.

Tutta un'altra scuola!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Stella, Giacomo

Tutta un'altra scuola! : quella di oggi ha i giorni contati / Giacomo Stella

Firenze [etc.] : Giunti, 2016

Abstract: Con una lucida diagnosi dell'esperienza formativa più importante della nostra vita, Giacomo Stella individua le ragioni che hanno reso la scuola di oggi un contenitore del crescente disagio di allievi, insegnanti, famiglie: il voto come unità di misura delle competenze, il modo in cui si insegna e si impara, l'uso inadeguato delle tecnologie digitali, la gestione dei deficit di apprendimento... Per cambiare la scuola Stella ha una proposta secca e precisa: trasformare la classe in una comunità di discussione e di confronto in cui il docente non è più un oracolo che fornisce risposte o soluzioni, ma indirizza gli allievi alla ricerca individuale e collettiva del sapere. È un compito che richiede novità coraggiose ed efficaci: niente più compiti a casa, un nuovo sistema di valutazione che cancelli la paura di sbagliare, sollecitare gli studenti al lavoro in gruppo, liberarli dalla tirannia del look alla moda, diffondere un modello di conoscenza con l'aiuto dell'informatica. Cominciamo eliminando la cattedra come monumento immobile davanti allo schieramento dei banchi e diamo a bambini e ragazzi gli strumenti per ragionare e affrontare il mondo che li aspetta. Rovesciamo l'ora di lezione.

Scuola di classe
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Contessi, Roberto

Scuola di classe / Roberto Contessi

Roma ; Bari : Laterza, 2016

Abstract: Questo libro è una denuncia dall'interno. Per la prima volta un professore di liceo riflette sulle responsabilità di chi sta in cattedra, sulle pratiche che hanno portato la scuola superiore italiana a essere culturalmente classista. Professori e presidi non lo ammetteranno mai, però le storie di chi oggi vive la scuola superiore e le indagini statistiche mettono a nudo quello che molti nascondono: il sistema dell'educazione superiore in Italia ricompensa chi ha una predisposizione naturale o chi ha alle spalle una famiglia che spinge i ragazzi allo studio, mentre lascia indietro gli studenti che non hanno talento o capacità acquisite dall'ambiente familiare. La scuola, in particolare i licei e gli istituti tecnici e professionali, compie quest'operazione sotto copertura, innescando una serie di azioni che concorrono a promuovere indistintamente ed emettere così titoli di studio fasulli. La scuola così com'è condanna i più svantaggiati all'incertezza del loro futuro, alla disoccupazione, all'intermittenza professionale

In classe con la testa
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Berto, Francesco

In classe con la testa : teoria e pratica dell'apprendere in gruppo / Francesco Berto, Paola Scalari

Molfetta : La meridiana, 2016

Abstract: La classe, ci dicono gli autori di questo libro, funziona come un qualsiasi gruppo con dinamiche e potenzialità che fanno di un insieme di persone una trama di relazioni significative. La teoria sui gruppi e la metodologia del lavoro con i gruppi possono pertanto rappresentare per la scuola e i docenti di oggi un punto di snodo tra l'impotenza di fronte agli atteggiamenti problematici di giovani allievi e la possibilità di insegnare loro a imparare traendone soddisfazione. Il gruppo è il luogo che contiene le singole identità dando loro forma e, attraverso un incessante processo evolutivo, aiuta ogni individuo a maturare, imparare e conoscere. Per gli alunni entrare in classe "con la testa" significa poter fare un'esperienza di apprendimento che li sproni a saper interagire con gli altri sapendo appassionarsi alla conoscenza di se stessi. Costruire questo spazio dove il tempo trascorso insieme divenga tempo per crescere richiede arte, conoscenza e tecnica ed inoltre richiede docenti che sappiano leggere, interpretare e dare significato agli stati d'animo che attraversano il percorso che porta dei singoli allievi a divenire parte di un gruppo classe. Questo processo, che sfocia in un sentimento di appartenenza, è rappresentato da una scolaresca nella quale gli allievi si riconoscono, rispettano e stimano pur nell'evitabile conflittualità che li mantiene in ricerca.