Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Dickens, Charles
× Data 2007

Trovati 464308 documenti.

Mostra parametri
Prima gli ultimi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Canzoneri, Rino

Prima gli ultimi : le storie di chi non si è girato dall'altra parte / Rino Canzoneri

Milano : Paoline, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In un momento in cui si chiudono i porti, si alzano muri, soffiano venti di razzismo, c'è anche chi apre le porte di casa per accogliere chi scappa da guerre e povertà. Nel libro si raccontano le storie di chi, dinanzi a uno dei più grandi drammi del nostro tempo, quello delle migrazioni, ha scelto di non girarsi dall'altra parte, ma di accogliere, dare una mano a chi chiede aiuto. Sono storie di coppie che hanno adottato bambini di pochi mesi arrivati in barca da soli perché le loro mamme sono morte in mare; di bambini abbandonati da giovani donne violentate; di tutori volontari che hanno fatto di tutto per assicurare un futuro ad alcuni ragazzi e di persone che ospitano rifugiati o sostengono giovani migranti sino a portarli a traguardi impensabili. Sono storie di eroi silenziosi e sconosciuti che nel dare affetto e solidarietà agli altri hanno scoperto che donando si riceve più di quello che si dà.

Prima di Pai
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dado

Prima di Pai / Dado

Brescia : Shockdom, 2019

Lol

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: I protagonisti se la vedranno con una delle più grandi avventure che una coppia possa affrontare, prima ancora di quella di crescere un figlio: la gravidanza. Una storia completamente inedita, un vero e proprio "prequel" delle strisce umoristiche a tema paternità che l'autore (e protagonista) porta avanti con grande successo sui socia) dal 2018. Vivremo le emozioni dei protagonisti attraverso lo specchio dell'ironia e dell'umorismo tipici delle strisce, senza farci mancare qualche momento di dolcezza e malinconia in una frenetica e caotica escalation che ci condurrà immancabilmente alla nascita del vero protagonista: Leonardo.

Cucina cinese
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Dobson, Ross

Cucina cinese / Ross Dobson ; fotografie di Lisa Linder

[S.l.] : Guido Tommasi, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il libro di riferimento per avvicinarsi alla cucina cinese e scoprirne gli ingredienti fondamentali, le tecniche di base e i piatti più emblematici: i ravioli ripieni di maiali e di morbidi gamberetti, i croccanti involtini di primavera, l'anatra laccata tradizionale, le ricette per preparare gustosi noodles o il riso. Grazie a questo libro saprete come trasformare senza difficoltà un semplice pasto in una celebrazione della gastronomia cinese.

Le pensioni nel pubblico impiego
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Zanoni, Villiam

Le pensioni nel pubblico impiego : analisi del sistema previdenziale alla luce della Legge "Quota 100" (Legge n.26/2019) : tipologie di contibuzione, pensione di vecchiaia, anticipata, precoci, Quota 100, opzione donna, la misura delle pensioni e i limiti ordinamentali, il trattamento di fine servizio (TFS) e di fine rapporto (TFR), la previdenza complementare / Villiam Zanoni

2. ed.

Santarcangelo di Romagna : Maggioli, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dopo l'ultima edizione, datata 2012, del volume sulle pensioni all'indomani della riforma Fornero, non c'è stata manovra finanziaria o provvedimenti di altra natura che non siano intervenuti sulle materie previdenziali. A tutto ciò va aggiunta l'ultima Legge di Bilancio 2019 (Legge n. 145/2018) e il Decreto-legge n. 4/2019, conv. in Legge n. 26/2019, che ha introdotto la cd. "Quota 100". In tutto questo scenario avrà uno specifico spazio anche una vicenda che nella precedente edizione è stata trattata superficialmente, quella cioè relativa alla gestione del limite di età ordinamentale da parte delle pubbliche amministrazioni in stretta relazione con i diritti pensionistici, poiché da lì derivano obblighi ineludibili e rischi di sanzioni. Verranno trattate anche le vicende relative al TFS/TFR e previdenza complementare, argomento spinoso e delicato per la pubblica amministrazione, che non può però essere sottovalutato anche alla luce di recenti importanti pronunciamenti giurisprudenziali. Il volume tratterà i seguenti temi: Il sistema previdenziale italiano e le tipologie di contribuzione; Pensione di vecchiaia, anticipata, precoci, quota 100, opzione donna; La misura delle pensioni e i limiti ordinamentali; Il trattamento di fine servizio (TFS) e di fine rapporto (TFR); La previdenza complementare.

L'arte del vino
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Puckette, Madeline - Hammack, Justin

L'arte del vino : la guida definitiva per chi ama bere bene / Madeline Puckette e Justin Hammack

Milano : Vallardi, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Se desiderate migliorare il vostro sapere sul vino ma non sapete da che parte cominciare; se non siete certi che quella che state bevendo è un'ottima bottiglia o soltanto una bufala del marketing; se vi sentite intimiditi dal parere di sedicenti esperti... «L'arte del vino» è la bussola per orientarsi nel mondo dell'enologia, il vostro passe-partout per scegliere il meglio a colpo sicuro. Una guida approfondita, ma di facile consultazione, dove la scienza si sposa con una carrellata di immagini (diagrammi, icone, mappe, ruote degli aromi...)

Zanzotto/Lacan
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Russo Previtali, Alberto

Zanzotto/Lacan : l'impossibile e il dire / Alberto Russo Previtali

Milano : Mimesis, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La teoria psicoanalitica di Lacan occupa un posto di grande rilevanza nella poesia di Zanzotto. Questa presenza è indagabile a più livelli: dall'uso intertestuale di termini e concetti, all'assunzione di prospettive teoriche. Il saggio offre una ricostruzione rigorosa di queste dimensioni dell'opera del poeta, prestando particolare attenzione alle loro interazioni con le diverse fasi del pensiero lacaniano, da quella più strutturalista all'ultima, più orientata dal registro del reale. Partendo da questo allargamento, l'autore esplora un'ulteriore prospettiva d'indagine, quella che vede Zanzotto, al di là del proprio sapere su Lacan, impegnato nel confronto della parola poetica con l'impossibile a dire. È questa la dimensione più feconda del rapporto tra il poeta Zanzotto e lo psicoanalista Lacan. È questo il viaggio a cui il lettore audace è chiamato in questo saggio.

L'intellettuale antifascista
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Orsi, Angelo

L'intellettuale antifascista : ritratto di Leone Ginzburg / Angelo D'Orsi

Vicenza : Neri Pozza, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una vita intensa quanto breve, quella di Leone Ginzburg, consumata fra il 1909 e il 1944, fra Odessa, dove nacque, in un'agiata famiglia israelitica, e Roma, a Regina Coeli, dove trovò la morte nel Braccio del carcere controllato dai nazisti, ai quali era stato consegnato dai fascisti italiani. Da Viareggio e Forte dei Marmi, dove trascorreva le vacanze, a Torino, dove compí quasi tutti gli studi, dalle amicizie giovanili, in particolare quella con il compagno di banco Norberto Bobbio al Liceo D'Azeglio, fino al lavoro editoriale presso la casa editrice Einaudi, di cui fu fondatore con Giulio e con Cesare Pavese, l'intera esperienza biografica di Leone Ginzburg s'inscrive nel modello gobettiano di intransigenza politica e apertura culturale. La prima è tuttavia predominante, e culmina nel rifiuto del giuramento di fedeltà al regime imposto dal governo fascista ai liberi docenti, e prosegue con la militanza in «Giustizia e Libertà», la carcerazione, il lavoro clandestino nel Partito d'Azione, il confino e, dopo il 25 luglio, l'impegno nella Resistenza romana. Ginzburg fu uno straordinario suscitatore di cultura, sia nel lavoro per la casa Einaudi, che portò avanti anche durante il carcere e il confino, sia in altre imprese giornalistiche ed editoriali. La biografia firmata da Angelo d'Orsi ci restituisce, in modo integrale, toccandone ogni aspetto, questa splendida figura d'intellettuale, che alla carriera accademica - alla quale era naturalmente portato, sulla base di una intelligenza superiore e di un eccezionale bagaglio culturale - preferì l'azione diretta per la libertà di tutti, fino a pagarne le conseguenze con la sua stessa vita. In un'epoca in cui gli intellettuali si piegarono, nella quasi totalità, al potere mussoliniano, Ginzburg rappresentò la splendida eccezione; fu, davvero, «l'intellettuale antifascista».

Il musicante di Saint-Merry
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Sereni, Vittorio

Il musicante di Saint-Merry : e altri versi tradotti / Vittorio Sereni ; traduzione di Tommaso Dii Dio

Milano : Il saggiatore, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Ogni libro di traduzioni è una storia di fantasmi. E il musicante di Saint-Merry, straordinario capitolo della vicenda artistica di Vittorio Sereni, non fa eccezione. Pubblicato nel 1981, pochi mesi prima del suo ultimo capolavoro, "Stella variabile", "Il musicante" raccoglie il frutto di decenni di traduzioni, di scoperte, innamoramenti, ripensamenti e scontri con gli autori del Novecento per lui più significativi, come Ezra Pound, René Char, William Carlos Williams, Albert Camus e Guillaume Appollinaire. Una raccolta di poesie capitali messe in dialogo nell'esattezza del gesto poetico. Un'opera che rappresenta uno dei vertici assoluti della traduzione poetica del nostro tempo, e il lascito di un poeta che non smetteremo mai di interrogare.

I principi del buongoverno
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mancinelli, Valeria

I principi del buongoverno : la visione di un sindaco nel caos del mondo che cambia / Valeria Mancinelli ; con Paolo Marasca

Milano : Piemme, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Pochi conoscevano Valeria Mancinelli prima del 2018. E tanti si sono meravigliati quando la City Mayors Foundation l'ha insignita del titolo di miglior sindaco del mondo. Certo non i suoi concittadini di Ancona, che l'hanno vista risollevare dalla crisi il capoluogo marchigiano con determinazione e creatività. Un buon sindaco preferisce la soddisfazione del lavoro quotidiano alle luci dei riflettori, il coinvolgimento dei cittadini alle passerelle in televisione, lo sguardo di lungo termine al consenso immediato. Un buon sindaco non ha ricette segrete e non inscena trucchi da prestigiatore: sta con i piedi nella terra melmosa e fertile della realtà. E, in questa sorta di perenne emergenza, amministrare la realtà di una città italiana è uno dei compiti più difficili che si possano immaginare. Viviamo in un Paese che rende rivoluzionari, o eretici, proprio i principi più semplici: dire che servono persone competenti per fare bene le cose, per esempio; o che, prima o poi, bisogna assumersi la responsabilità di decidere. Il libro di Valeria Mancinelli, scritto con il suo assessore alla cultura Paolo Marasca, non è solo il racconto dell'avventura amministrativa che ha fatto di Ancona un modello per tutti, ma anche un inno alla pratica della politica, contro le fissazioni e le ossessioni ideologiche di chi parla e critica ma non ha mai il coraggio di agire davvero. Perché in tempi di cambiamento continuo e impetuoso, occuparsi della cosa pubblica è come condurre una nave in tempesta, negli abissi che separano politica e realtà.

Ho ucciso Adolf Hitler
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Jason

Ho ucciso Adolf Hitler : e altre storie d'amore / Jason

Torino : 001, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Alex è in fuga, accusato di un omicidio che non ha commesso. Sulla sua strada trova Geraldine e la possibilità di una nuova vita, ma a quale prezzo potrà dimostrare la propria innocenza? Sven è segretamente innamorato della sua amica Audrey e passa le notti a rubare gioielli travestito da lupo mannaro. Ma cosa accadrà ora che i veri licantropi si sono accorti di lui? E il killer spedito indietro nel tempo per uccidere Hitler, riuscirà a cambiare il mondo o almeno la propria vita? E che ne sarà del suo tormentato amore? Tre avventure, tre concentrati di raffinato umorismo, tre struggenti storie d'amore: questo libro raccoglie alcuni dei vertici di Jason, autore che nell'evoluzione del graphic novel rappresenta uno spartiacque e un punto di riferimento imprescindibile. Il noir alla Hitchcock di "Perché lo fai?", la commedia in stile Colazione da Tiffany ma virata al thriller de "I lupi mannari di Montpellier", e infine la fantascienza paradossale di "Ho ucciso Adolf Hitler", dove alla cupezza esistenziale corrisponde un sicuro gusto del comico. Mentre si diverte a impastare i generi, Jason scende nelle profondità dell'animo con la leggerezza di una piuma e assorbe ogni riferimento, influenza o citazione in una sintesi grafica che non ha eguali nel fumetto moderno. Vincitore dell'Eisner Award 2008.

Quasi tutto velocissimo
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Kloeble, Christopher

Quasi tutto velocissimo / Christopher Kloeble ; traduzione di Scilla Forti

Rovereto : Keller, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 2
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Albert ha diciannove anni, è cresciuto in un orfanotrofio e non ha mai conosciuto la madre. Per tutta la vita ha dovuto assistere il padre, Fred, che è come un bambino intrappolato nel corpo di un adulto, trascorre il tempo leggendo enciclopedie, contando le auto verdi che passano per strada ed è conosciuto come l’eroe di un tragico incidente d’autobus. Quando a Fred vengono diagnosticati solo pochi mesi di vita, per Albert inizia una vera e propria corsa contro il tempo perché sa che quell’uomo perso in un mondo tutto suo è l’unico a poterlo aiutare nella ricerca del proprio passato. Comincia così un viaggio avventuroso e commovente in compagnia di personaggi memorabili che li porterà in un’epoca lontana, fino a una notte di agosto del 1912 e alla storia di un amore proibito... Quasi tutto velocissimo è una saga famigliare luminosa e drammatica, un travolgente road novel ambientato nelle alte terre alpine dal quale è impossibile separarsi. Due adorabili eroi ci conducono in un tempo pieno di possibilità e ombre, amori, misteri e viaggi, in luoghi e cittadine immerse nelle atmosfere di antiche fiabe.

La poesia degli istanti mancati
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Piccinino, Emanuele

La poesia degli istanti mancati / Emanuele Piccinino

Milano : DeA Planeta, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Basta un istante perché Beatrice mandi tutto all'aria. Venticinque anni e tanti, troppi sogni, non ha alcuna intenzione di seguire la strada che qualcun altro ha tracciato per lei. La laurea, il lavoro, il matrimonio. Beatrice non è fatta così. A lei piace perdersi nelle parole di una canzone, guardare la pioggia fuori dal finestrino di un tram, e fantasticare sul poeta misterioso che ricopre i muri di Torino con le sue opere. Ecco perché decide di lasciare l'università, cancellando in un attimo tutti i progetti per il futuro che ha condiviso con Daniele, il fidanzato di sempre. Quasi per caso accetta un lavoro come babysitter: la signora Mattei è disposta a pagarla molto bene, e poi Samuele, sei anni e uno sguardo ingenuo sul mondo, la conquista immediatamente. Samuele però non è l'unico figlio dei Mattei: c'è anche Federico, che dietro al carattere scontroso e agli occhi magnetici sembra nascondere un universo pieno di mistero. Un universo a cui Beatrice sente di appartenere. E così basta un istante perché cambi tutto, di nuovo. Beatrice si trova costretta a guardarsi dentro e a fare una scelta. Perché, a volte, bisogna trovare il coraggio di amare un po' di meno, per amare un po' di più.

Moro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Calabrò, Maria Antonietta - Fioroni, Giuseppe

Moro : il caso non è chiuso : la verità non detta / M. Antonietta Calabrò, Giuseppe Fioroni

2. ed.

Torino : Lindau, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Tutto quello che la gente sa sul cosiddetto «caso Moro» si basa in gran parte su una ricostruzione dei fatti frutto di un compromesso volto a formulare una «verità accettabile» sia per gli apparati dello Stato italiano, sia per gli stessi brigatisti. Le verità finora «non dette» emergono invece da quattro anni di lavoro della Commissione parlamentare d'inchiesta Moro 2 che ha chiuso i suoi lavori nel dicembre 2018. Migliaia di documenti desecretati dagli archivi dei servizi segreti italiani, nuove prove della Polizia scientifica e dei RIS dei Carabinieri, centinaia di nuove testimonianze, permettono finalmente di «ristrutturare il campo della conoscenza» di questo grande delitto della storia italiana, paragonabile, nell'età contemporanea, solo al caso Matteotti. Una sterminata serie di nuovi elementi (non teorie cospirative) permettono di dare «una nuova forma» agli avvenimenti dei 55 giorni del sequestro e a quello che finora ne sapevamo e fanno emergere uno scenario internazionale del delitto (dal Cile al Nicaragua) che i brigatisti hanno sempre negato. Il Muro di Berlino, ai tempi del rapimento di Moro ancora solidamente in piedi, si era trasformato in Italia in un muro di specchi che ha impedito di vedere la più grande operazione «segreta» concepita nel corso della Guerra Fredda. Ma ecco qualche esempio di quanto si è accertato. Almeno due terroristi della Rote Armee Fraktion, la formazione terroristica tedesca gestita dalla Stasi (il servizio segreto della Germania Est), erano in via Fani. Un insolito caffè, posto all'angolo della strada dove avvenne l'agguato, era al centro di un vasto traffico d'armi con il Medio Oriente e con la criminalità organizzata. La prima prigione di Moro era nell'attico di una palazzina dello Ior, la banca vaticana. Secondo le nuove perizie, l'omicidio ben difficilmente è potuto avvenire nel box di via Montalcini 8 così com'era nel 1978. Invece, secondo convergenti testimonianze, Moro fu ucciso nei pressi di via Caetani, in «una cantina di un'ambasciata che adesso lì non c'è più». Fu un imprenditore israeliano che fornì i 10 miliardi del riscatto consegnati a Paolo VI. Le fazioni palestinesi giocarono un pesante ruolo nella trattativa, e il principale protagonista di essa venne ucciso a Berlino Est. Durante il sequestro passarono alle BR documenti top secret della NATO. Quanto basta, evidentemente, per delineare un contesto nuovo e sconcertante.

Fa le puzze?
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Caruso, Nick - Rabaiotti, Dani

Fa le puzze? / Nick Caruso & Dani Rabaiotti ; illustrazioni di Ethan Kocak ; traduzione di Francesca Crescentini

Milano : Vallardi, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: La storia di questo libro comincia con una domanda innocente. Il fratello della zoologa inglese Dani Rabaiotti le chiede: «I serpenti scoreggiano?». La questione, girata su Twitter a un amico scienziato, riceve una laconica risposta: «Ahimè... sì». Da quel momento, centinaia di animalisti e zoologi hanno cominciato a porre domande e offrire risposte online sulla flatulenza animale. Sull'onda di questo fenomeno, e dalla determinazione e passione di due scienziati anglosassoni, è nato "Fa le puzze?": un contributo alla «flatologia», rigoroso ma divertente, che colma una lacuna nel campo della divulgazione scientifica. Con questo libro imparerete a conoscere abitudini e curiosità sugli animali più diversi: dagli unicorni ai pesciolini, dalle salamandre ai bradipi. Un testo che offre una panoramica accurata su uno dei più grandi - e imbarazzanti - misteri del mondo che ci circonda.

Lo sbiancamento dell'anima
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tanica, Rocco

Lo sbiancamento dell'anima / Rocco Tanica

Milano : Mondadori, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Lo sbiancamento dell'anima" è il racconto di 55 anni e altrettanti episodi della vita di Rocco Tanica, musicista e autore milanese. Inizia nel 1985, nello Stato della California. Torna a Milano negli anni '70. Passa più volte per la Scandinavia, una volta per Cervia, il Costa Rica e altri luoghi. Attraversa decenni e ricordi con l'andamento di una colonna sonora bizzarra: George Martin, Roberto Vecchioni, i Police, Massimo Ranieri, Christoph Willibald Gluck e gli Elio e le Storie Tese, formazione che per trentacinque anni ha dato asilo al giovane evaso dal Conservatorio Giuseppe Verdi. Gli ingredienti del racconto sono i soliti: improvvisazioni jazz nel Far West, telegiornali dedicati alle donne nude, concorsi di bellezza, un funerale atipico, incontri memorabili su set televisivi o nella bassa trevigiana. Fanno da intermezzo ai capitoli dodici storie inventate di sana pianta. Argomenti: le corse clandestine, il Mossad, una velata critica a Dio, una commedia in un atto e altri.È lettura consigliata a chi già conosce Rocco Tanica, per avere conferma o smentita di quella cosa che si dice in giro. È altresì consigliata a chi non lo conosce e non dà importanza a quella cosa, perché comunque è un libro con dei contenuti.

Morale per disobbedienti
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Serres, Michel

Morale per disobbedienti / Michel Serres ; traduzione di Chiara Tartarini

Torino : Bollati Boringhieri, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Che cosa ci fa una giraffa a Parigi davanti all'Eliseo? E perché il primo ministro Pompidou urla al telefono contro il direttore dell'École normale? Ce lo racconta Michel Serres in questo suo ultimo libro, insieme a tanti altri scherzi che, da bravo rompiscatole, sí è divertito a fare per tutta la vita: le battaglie con i cuscini contro i sorveglianti del collegio, da studente; le feste fino a tarda notte sui transatlantici, da ufficiale di marina; lo scompiglio caotico durante i corsi di filosofia, da professore. A ottantotto anni Michel Serres ci ha lasciati, ma prima di andarsene ci ha regalato questo libro-testamento, nel quale si addentra «in punta di piedi nel territorio esotico della morale», scegliendo di celebrare non la filosofia, né il sapere scientifico e tecnico - che pure lo hanno reso una delle menti più stimate e apprezzate dell'ultimo secolo in Francia - ma la burla. Lo scherzo e l'impertinenza, infatti, sono stati per Serres la prima vera esperienza sociale e politica, il primo atto di disobbedienza. Da questi, racconta, ha imparato a prendersi gioco delle gerarchie e a preferire l'obbedienza alla verità delle cose, «leali e dure, che hanno in sé le proprie leggi». Da bravo nonno, Serres sceglie di celebrare la risata dolce che, sola, è in grado di renderci umani, e l'umiltà anticonformista di chi sa prendersi poco sul serio, è capace di provare empatia e sa mettersi nei panni di chi è ferito e in difficoltà. Perché sono gli umili e i modesti a possedere «l'intelligenza coraggiosa che si inchina di fronte alla verità piena e alla bellezza del mondo». "Morale per disobbedienti" è il saggio e bonario libro d'addio di un grande filosofo, che ha saputo guardare con profondo rispetto e incrollabile ottimismo al mondo digitale dei suoi nipoti in Non è un mondo per vecchi, invitandoli sempre e comunque a coltivare quella spinta tutta umana che chiamiamo utopia.

Tu non ci credere mai
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Marchi, Alessandro

Tu non ci credere mai / Alessandro Marchi

Milano : Libromania, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Anni Trenta. I cicli della terra segnano il tempo al Querceto: poche case sparse, piccoli fazzoletti di terra buona ma dura da coltivare sulle pendici di Monte Sole. Aldo Marchi cresce in quel piccolo mondo tra fatiche nei campi, feste e riti contadini, ma a renderlo felice sono le passeggiate solitarie e senza meta nei boschi che ricoprono quel tratto di Appennino tosco-emiliano. Aldo è taciturno come il padre, ha uno spirito libero che lo rende diverso dai fratelli e fa storcere il naso persino a sua madre. Giovane contadino, vive anni drammatici della storia del Novecento: è soldato nell'esercito italiano in Africa, lotta per la sopravvivenza tra bombardamenti e stragi lungo la linea Gotica durante la Seconda guerra mondiale, nel dopoguerra trova un nemico ancora più grande nei medici che trattano come malattia mentale la sua epilessia. In mezzo alle avversità, brilla sempre la luce dell'amore per Carolina e per i loro figli. Un amore incontaminato che, pur tra sofferenze e delusioni, nutre le sue speranze per il futuro e la sua capacità di resistere all'ignoranza e ai pregiudizi che lo circondano.

La verità dell'acqua
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Battistella, Francesca

La verità dell'acqua / Francesca Battistella

Napoli : Scrittura & scritture, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Gozzano 2017. Giuseppe, giovane agente immobiliare, è felice per la buona riuscita della vendita di un'antica dimora abbandonata da anni, di ombrosa bellezza e affacciata sul lago d'Orta. Durante i lavori di ristrutturazione, da quella villa sembra riemergere un vecchio episodio di cronaca nera: la scomparsa, trent'anni prima, della giovane Lucia e del cognato Corrado, operaio della fabbrica tessile Bemberg. In paese pare che tutti abbiano dimenticato in fretta. Giuseppe, curioso per natura, cerca di scoprirne di più. Da novello investigatore scava nel passato, negli articoli dei giornali dell'epoca, fa domande sugli scomparsi, ma trova solo reticenza o fantasiose ipotesi. E come nei cruciverba che lui ama tanto risolvere, questa volta gli incroci non combaciano. Francesca Battistella, abile tessitrice di un doppio filo narrativo, quello dell'operosa Gozzano anni Ottanta e quello dei giorni nostri, ricama un caleidoscopio di personaggi, ironici, oscuri, belli o tenebrosi, ma tutti tremendamente umani, incastonandole loro storie tra i luoghi del Cusio e nelle suggestive ville che come tanti occhi guardano sulla vastità del lago, in apparenza placido e calmo.

I palazzi del potere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

D'Orta, Carlo

I palazzi del potere : manuale turistico-istituzionale per i cittadini italiani / Carlo D'Orta e Vito Tenore

Roma : Anicia, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: "Entrare all'interno dei Palazzi del Potere, scoprirne i segreti, le storie e gli aneddoti. Il Potere visto con gli occhi dell'arte e dell'architettura. Una passeggiata culturale tra le istituzioni del nostro Stato". Questo libro è un sasso nello stagno... per ammirare il bello, lottare e ripartire! Si rivolge ai cittadini d'Italia che hanno voglia di conoscere e amare il proprio Paese. Per tutti. Consigliato a chi si interessa di Storia dell'arte, architettura o semplicemente chi vuole conoscere meglio le nostre istituzioni.

Noi abbiamo futuro
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Ferrari, Michele

Noi abbiamo futuro : undici adolescenti e un ApeRadio per salvare il pianeta / Michele Ferrari

Milano : Marcos y Marcos, 2019

  • Non prenotabile
  • Copie totali: 1
  • In prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Hanno sognato di attraversare l'Europa in Ape Piaggio. Partire un mattino e via, lungo stradine secondarie, su e giù per le Alpi, e un giorno parcheggiare un vecchio Ape ansimante proprio davanti al parlamento di Stoccolma. A Radioimmaginaria non si sogna soltanto. La radio degli adolescenti ha cinquanta antenne in tutto il mondo, la sua voce è forte e chiara. E la voce di chi non ha ancora vent'anni, e sa che il mondo deve essere suo e va raccontato a tutti. Gli 'Spicchi' di Radioimmaginaria hanno trovato un vecchio Ape in Sicilia e l'hanno fatto viaggiare fino a Castel Guelfo, in Emilia. Poi l'hanno trasformato in ApeRadio, la più tenera delle loro tante postazioni mobili, l'hanno guardato e gli hanno detto: "Dài, bestione, sei uno di noi, adesso portaci lassù. Noi vogliamo arrivare a Stoccolma, guardare in faccia l'Europa, chilometro dopo chilometro, a quaranta all'ora. Non ci spaventa la fatica, non ci spaventano le difficoltà". Il 23 agosto 2o19, anniversario del primo sciopero per il clima, c'eravamo anche noi, lì, in quella piazza, sotto la pioggia, con migliaia e migliaia di ragazzi come noi, a dire "noi abbiamo futuro".