Includi: nessuno dei seguenti filtri
× Nomi Dickens, Charles
× Paese Germania
× Editore Lubrina <casa editrice>
× Genere Saggi
Includi: tutti i seguenti filtri
× Data 2009
× Paese Svizzera

Trovati 7 documenti.

Mostra parametri
Il debito dell'ingegnere
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Tornaghi, Eugenio

Il debito dell'ingegnere / Eugenio Tornaghi

Lugano : Todaro, 2009

Abstract: Estate 1994. Antonio Cavenago, appena laureato, deve assolvere il servizio di leva obbligatorio presso la Caserma Berghinz. Il giorno prima del suo arrivo Giorgio, un giovane soldato, si è suicidato. Dicembre 2005. Durante un incontro casuale con un ex commilitone, Antonio Cavenago si rende conto che probabilmente l'inchiesta condotta sul presunto suicidio è giunta a conclusioni sbagliate: Giorgio non si è tolto la vita. L'ingegnere, che già dodici anni prima si era trovato coinvolto nel caso, inizia una sua indagine a ritroso nel tempo. Per saldare un debito d'onore, che risale ai tempi del liceo

Nicht schon wieder Stau!
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Nicht schon wieder Stau! : hinterhältige Reisegeschichten / ausgewählt von Daniel Kampa

Zürich : Diogenes, 2009

Albero genealogico
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Bianconi, Piero

Albero genealogico : (cronache di emigranti) / Piero Bianconi

Locarno : A. Dadò, 2009

Nella città di cemento
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Valentini, Roberto

Nella città di cemento / Roberto Valentini

Lugano : Todaro, 2009

Abstract: Perché, in bilico sul tetto di un edificio in costruzione, Carlo Castelli regge una donna sospesa nel vuoto? Il giornalista deve decidere se tentare di salvarla o semplicemente lasciarla cadere. La vicenda si sviluppa come un flash back. Castelli, indagando sulla morte di un muratore romeno, si trova a dover decifrare connivenze fra il mondo dell'edilizia locale e la malavita organizzata. Le sue scoperte sembrano scontentare tutti. Castelli non demorde e, grazie anche alla creazione di un sito-blog, arriverà in fondo alla sua inchiesta, scoprendo i reali colpevoli che si celano dietro all'omicidio e non solo a quello. Ottimo vino, musica raffinata e una splendida donna nera fanno da contorno a una storia criminale ambientata nella provincia modenese, solo in apparenza tranquilla.

Musica leggera
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Garbuglia, Daniele

Musica leggera / Daniele Garbuglia

Bellinzona : Casagrande, 2009

Abstract: Un ragazzo perde il padre in un incidente stradale e si ritrova all'improvviso sospeso nel vuoto. Il vuoto invade la casa dove vive con la madre, lo insegue durante le fughe in motorino in una provincia grigia e fuori dal tempo (con un misterioso bunker che incombe sul paesaggio piatto e ricoperto di pioggia) e lo aspetta nella falegnameria dove impara il mestiere. Chi ha ucciso suo padre, spingendolo fuori strada e allontanandosi poi dalla curva come un criminale? Insieme all'esigenza di scoprire il colpevole dell'incidente, altri elementi giungono a scalfire il vuoto che lo immobilizza: il fascino di una coetanea, la storia dell'incontro e dell'innamoramento dei genitori, le avvisaglie di una nuova complicità con la madre, la macchina fotografica ereditata dal padre.

La stagione dei suicidi
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Mazzotta, Ugo

La stagione dei suicidi / Ugo Mazzotta

Lugano : Todaro, 2009

Abstract: Il suicidio di una donna senza nome e il disegno che il matto del villaggio tratteggia su una panca del commissariato sono i due elementi dai quali prende il via l'ennesima indagine del commissario Prisco. Un commissario Prisco insolitamente inquieto, che non trova pace nemmeno nelle sue passeggiate sugli Appennini abruzzesi. Con molti dubbi e difficoltà, riuscirà a scoprire le ragioni di quella morte e di altri fatti che solo a lui sembrano collegati, nonostante gli indizi portino a investigare in ambienti differenti. Non riuscirà invece a decifrare i motivi del suo disagio.

Registro dei fragili
0 0 0
Materiale linguistico moderno

Alborghetti, Fabiano

Registro dei fragili : 43 canti / Fabiano Alborghetti

Bellinzona : Casagrande, 2009

Abstract: Una madre uccide il figlio. Il fatto di cronaca diventa lo spunto per una ricerca sul campo minato della normalità. Con 43 canti che procedono a ritmo incalzante, a tratti perfino ipnotico, Alborghetti segue le persone comuni nei vari non luoghi di una provincia qualsiasi, i supermarket, le palestre, i giardinetti, per spiarne le scelte, i dialoghi, i sogni e le catastrofi.