TINA JURAN

Biografia

La libertà di pensiero è il coraggio di imbattersi nei propri demoni. (cit.)

Vedi tutti i suoi post
Vedi tutti

Ultime recensioni inserite

Illuminae - Amie Kaufman, Jay Kristoff

Partiamo dal presupposto che il punto di forza di questo libro, più che la trama, è la sua struttura. La storia non è molto diversa da tante space opera già esistenti, non apporta nulla di nuovo in tal senso. Ciò che contraddistingue questo libro, è lo stile con cui è scritto, ovvero una "raccolta di file" e trascrizioni che ci fanno capire come la storia si è svolta, passo dopo passo. L'ho trovato molto coinvolgente per questo motivo, perché il tutto appare come molto "reale", poiché non è la narrazione di un un terzo o quella in prima persona e quindi da un unico punto di vista. È una raccolta di documenti, di conversazioni, di rapporti, il che ti immerge totalmente nella lettura e da quella parvenza di oggettività e realismo fittizi e relativi.
Per il resto, è un young adult. La storia d'amore fra adolescenti è d'obbligo, e nemmeno quella è diversa da altri young adult che girano in commercio, un po' banalotta, ma dato il target, credo che possa piacere ugualmente.
Il linguaggio utilizzato è basilare, molto terra terra, comprensibile da chiunque, quindi la lettura scorre velocemente e quelle 600 pagine risultano decisamente meno "ingombranti" e pesanti di quel che appaiono.

Vita di Pi - Yann Martel

Ottimo romanzo, introspettivo, crudo, spirituale, violento e mai banale. Si inoltra nelle viscere della psiche umana quando portata a una condizione estrema dove l'istinto prevalente è quello di sopravvivenza.
È il racconto di un'avventura in mare ma soprattutto di un autoanalisi profonda, di un'acquisizione di consapevolezza e di una lotta estenuante contro tanti ostacoli, fra cui, quello peggiore: la solitudine.
È scritto in maniera scorrevole, offre numerosi spunti di riflessione e insegnamenti, specie per quanto concerne due discipline: zoologia e teologia. Ho imparato cose nuove che riguardano il legame che si può venire a creare fra esseri umani e animali selvaggi.
Questo libro è un inno alla vita, alla speranza. ("Forse è semplicemente stupida fame di vita." cit.)
Ha uno dei finali più simbolici della letteratura contemporanea. Chi ha visto il film sa già di cosa parlo, ma su carta risulta, oltre che più completo, anche di maggiore impatto.

Il Piccolo Principe - Antoine De Saint-Exupéry

Un'opera intramontabile, definito, erroneamente "libro per bambini". In realtà, come molti di noi già sanno, è molto più di questo. Leggibile da un bambino per via del linguaggio scorrevole, basilare e immediato, comprensibile del tutto solo da un adulto, e a volte neanche quello basta. Bisogna avere una certa predisposizione, e tanta voglia di arrivare ai numerosi concetti esposti, e soprattutto va letto, oltre che con il raziocinio, con il cuore. È un libro che viaggia su più strutture/livelli, infarcito di allegorie, di riflessioni sulla vita e sulla società. Libro che mette in discussione le nostre priorità poiché, come lo stesso autore afferma: "L'essenziale è invisibile agli occhi".
Chiunque non l'abbia letto almeno una volta nella sua vita, si perde una gran opera di formazione e crescita, una guida per il mondo degli "adulti", e dei consigli per non perdersi in esso.
Il candore e la purezza traspaiono in ogni parola.

Vedi tutti

Ultimi post inseriti nel Forum

Nessun post ancora inserito nel Forum

I miei scaffali

Le mie ricerche salvate

Non vi sono ricerche pubbliche salvate