Libri per adulti dedicati alla testimonianza di chi vive e affronta quotidianamente la propria disabilità  

Trovati 33 documenti.

Lotta e sorridi
0 0 0
Libri Moderni

Fedeli, Francesca

Lotta e sorridi / Francesca Fedeli ; prefazione di Saturnino ; postfazione di Giacomo Rizzolatti

[S.l.] : Sperling & Kupfer, 2015

  • Copie totali: 15
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Quattro anni fa ho ricevuto un colpo. Mario, mio figlio appena nato, aveva subito un ictus. Mentre era in grembo? Durante il parto? Non lo so ancora: accade a due o tre bambini su mille, e tutti riportano danni al cervello. Nel suo caso, il quaranta per cento dell'emisfero destro era bruciato, probabilmente il lato sinistro del suo corpo sarebbe rimasto paralizzato. Le statistiche, ormai l'ho capito, sono così: ti dicono solo quello che non puoi fare. Quello che si può fare l'abbiamo scoperto un po' per volta: tanta fisioterapia, a casa e in ospedale, e un programma sperimentale per l'attivazione dei neuroni specchio. Ma non bastava. Perché Mario non guardava gli esercizi, guardava noi genitori, così concentrati a insegnargli l'autonomia che ci eravamo dimenticati di trasmettergli la gioia di vivere. Allora abbiamo cambiato prospettiva: se volevamo il meglio da nostro figlio, dovevamo dare il meglio di noi. Abbiamo ripreso a fare con lui le cose belle che ci piacevano prima: viaggiare, ascoltare musica, leggere, frequentare gli amici. E lui, passo a passo, letteralmente, si è messo in piedi ed è diventato il bambino sorridente che è oggi. La nostra storia non è un miracolo o una favola: è un esempio di quello che curiosità, coraggio, amore e scienza possono fare. Per questo ho voluto raccontarla in un libro, come io e mio marito l'abbiamo raccontata al TED Global del 2013, e da lì ha fatto il giro del mondo. Prefazione di Saturnino. Postfazione di Giacomo Rizzolatti.

La mia vita con Fabio
0 0 0
Libri Moderni

Pugliarello, Francesco

La mia vita con Fabio / Francesco Pugliarello

Perugia : Ali&no, 2013

  • Copie totali: 5
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Questo libro, oltre a rivelare una svolta interiore, non si accontenta di essere uno strumento di autoanalisi ma vuole farsi portavoce di una rivoluzione amropologico-culturale incentrata sul riconoscimento del disabile come persona. Dal momento che le abilità dei soggetti down non hanno a che fare con la pura logica, ne possono essere misurate con i comuni metri di valutazione, essi sono considerati, a torto, degli incapaci. Vorrei invece aprire gli occhi e la niente alla conoscenza di queste persone meravigliose elle ragionano con il cuore per arrivare al cuore, e la cui difficolta di gestione e spesso dovuta a ignoranza sulla sindrome di Down e sulla cultura della diversità.Oggi mio tìglio Fabio ha 35 anni, lavora in un'azienda di alta moda maschile ed e inserito nella vita sociale della citta in cui vìviamo. Nella seconda parte del libro sono raccolti saggi, poesie e testimonianze di chi ha conosciuto da vicino la vita di 1 abio e della nostra famiglia, comprese interviste, articoli di giornale e testi degli specialisti che l'hanno seguito in questi anni.Mi auguro che questo libro rappresenti per chi legge l'occasione per comprendere che la disabilita è simìnimo di ricchezza cui attingere a piene mani.

Lo zaino di Emma
0 0 0
Libri Moderni

Fuga, Martina

Lo zaino di Emma / Martina Fuga

Milano : Mondadori, 2014

  • Copie totali: 24
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Martina Fuga, mamma di una bimba con sindrome di Down, racconta la sua storia di vita possibile. Ricordi, episodi, riflessioni - narrati in una prosa asciutta ed essenziale - delineano il suo percorso di accoglienza della disabilità della figlia intrapreso tra difficoltà e successi quasi dieci anni fa. Lontano da intenti buonisti, spietato come la verità impone, Lo zaino di Emma racconta lo straordinario rapporto che lega una madre a una figlia e offre spunti di riflessione a chiunque si interroghi sul senso vero della vita.

Ti seguirò fuori dall'acqua
5 0 0
Libri Moderni

Fani, Dario

Ti seguirò fuori dall'acqua / Dario Fani

Milano : Salani, 2015

  • Copie totali: 31
  • A prestito: 4
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In questo libro racconto i primi tre mesi di vita con mio figlio, fra incubatrici, fili, sonde e luci artificiali. Un bimbo prematuro e inatteso. È lì che si è deciso cosa sarebbe stato della sua e della mia vita. Se una disgrazia o un'avventura. Francesco è nato con la sindrome di Down. Davanti al vetro della neonatologia ho cominciato un lungo, appassionato, rabbioso dialogo con lui, colpevole di non corrispondere alle mie aspettative. Prima di lui, ero un uomo di velocità. Ottenevo successi facilmente. Consideravo il dolore l'espressione materiale della sconfitta e dell'infelicità. Attraverso di lui ho capito tante cose. Le sue iniziali difficoltà mi hanno aperto il cuore e insegnato la modestia e il rispetto per ogni creatura. Intendo dire che, se io ho messo al mondo mio figlio, lui per certo, attraverso la prova che ha accompagnato la sua nascita, mi ha rimesso nel mondo della vita. Una vita lenta ma senza paura. L'unica vita che ha un senso vivere, per quanto banale tutto questo possa apparire ai più. E grazie a lui ho capito forse la cosa fondamentale: che la sindrome di Down non è una malattia, ma una particolare condizione genetica. Diventare padre di una fragilità mi ha obbligato a un cambiamento. Sono stato costretto ad appropriarmi di una ricchezza d'umanità che non mi sarà mai più tolta.

In ascolto
0 0 0
Libri Moderni

Merker, Hannah

In ascolto : modi di sentire in un mondo silenzioso / Hannah Merker ; traduzione di Paolo Lagorio

Milano : Corbaccio, 2000

  • Copie totali: 11
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: L'autrice, rimasta vittima di una brutta caduta sulla neve, perde l'udito all'età di 39 anni. Il libro è la storia della sua esperienza ma anche un affascinante esame di che cosa significhi sentire e di che cosa sia un mondo improvvisamente immerso nel silenzio. E' una ricerca e una meditazione sull'importanza del suono nella vita delle creature di questo pianeta, una riflessione autobiografica sull'essenza e la consapevolezza del linguaggio, dell'acustica, della comunicazione e della comprensione da parte di una persona che vive in un mondo silenzioso e ha scoperto il suono del silenzio.

La ragazza porcospino
0 0 0
Libri Moderni

Rohde, Katja

La ragazza porcospino : autobiografia di un'autistica / Katja Rohde ; traduzione di Lucia Corradini

Milano : Corbaccio, 2001

  • Copie totali: 46
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: In questo libro Katja Rohde racconta il suo tragico destino, le sue pulsioni, i suoi sogni, con grande sincerità. Katja è autistica nella forma più grave: prigioniera di un corpo ribelle, incapace di vestirsi, di parlare, di scrivere e soggetta a terribili crisi aggressive. Per 23 anni è stata considerata una ritardata mnetale, fino a quando un'educatrice sperimenta con lei un nuovo metodo che consiste nel sostenere le braccia dei malati in modo che possano indicare le lettere dell'alfabeto su un pannello e così esprimersi. Si scopre così che Katja è superdotata, ha imparato a leggere e scrivere numerose lingue e ha una memoria fotografica prodigiosa. Ben presto, oltre a frequentare il liceo comincia, con l'aiuto della madre, a scrivere la propria autobiografia.

Guardami negli occhi
0 0 0
Libri Moderni

Robison, John Elder

Guardami negli occhi / John Elder Robison ; prefazione di Augusten Burroughs

Milano : Sperling & Kupfer, 2009

  • Copie totali: 27
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: John Elder è un ragazzino come tanti, che più di ogni altra cosa desidera fare nuove amicizie. Peccato che i suoi comportamenti siano spesso considerati bizzarri: se ne esce con frasi fuori luogo, smonta e rimonta in continuazione apparecchi elettrici, scava buche profonde due metri (e poi ci sotterra il fratellino...) e, soprattutto, evita accuratamente di guardare le persone negli occhi. Così viene ripreso dagli adulti, deriso dai coetanei e tenuto a distanza da quasi tutti. La madre, una casalinga paranoica con manie di persecuzione, non gli è certo di aiuto. Tantomeno il padre, il più delle volte troppo ubriaco per accorgersi dei problemi d'integrazione del figlio. Ma se per John le convenzioni sociali degli uomini, i cosiddetti normali, sono enigmatiche e fonte di umiliazioni plateali, le macchine e i circuiti elettrici non hanno alcun segreto. Spinto dagli eventi a una vita solitaria, smontando radio e motori John scopre la sua genialità, che gli assicura una serie di successi professionali inaspettati: dalle tournée con i KISS, per i quali crea la leggendaria chitarra fumante, alla folgorante carriera in un'azienda di giochi elettronici, fino alla creazione di un'importante ditta che ripara auto di lusso. È soltanto a quarant'anni che un medico illuminato gli rivela che la sua stranezza ha un nome: si chiama sindrome di Asperger. E questa notizia trasforma il modo in cui John vede se stesso e il mondo.

Amore come inverno
0 0 0
Libri Moderni

Barillari, Rosa

Amore come inverno : innamorarsi di una persona Asperger / Rosa Barillari

Trento : Erickson, 2010

  • Copie totali: 5
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Una persona Asperger non è mai banale. Possibile innamorarsene perdutamente, ma al colpo di fulmine seguirà la scoperta di quanto la relazione possa essere complicata. Capita a tutti gli innamorati, dunque cosa c'è di così singolare da meritare un nuovo libro? Lo scoprirete sin dalle prime pagine. Intelligente, carismatico, attraente e fedele, ma con una maturità «sbilanciata», capace di ferire con innocente ingenuità, l'uomo che fa innamorare l'autrice ha molte più doti che difetti. La sua donna lo racconta, dentro una vicenda di vita nella quale poesia e sogno prendono finalmente il posto prevalente. Non siamo fatti di carriera, opportunismo e denaro a ogni costo, ma di ben altro. La storia di Amore come inverno lo dimostra. Storia che genera ottimismo nei genitori di bambini Asperger. Sapere che esistono matrimoni possibili e vite non meno piene di quelle cui sono destinati i «neurotipici» conforta chi pensa con ansia al «dopo di noi».

La bambina, il pugile, il canguro
0 0 0
Libri Moderni

Stella, Gian Antonio

La bambina, il pugile, il canguro / Gian Antonio Stella

Milano : Rizzoli, 2007

  • Copie totali: 46
  • A prestito: 3
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Quando solleva con le sue enormi mani da pugile la nipotina appena nata, il vecchio Primo esclama: A me sembra più bella di tutte le altre. Ma la piccola ha la sindrome di Down e una grave malformazione cardiaca, sua madre Valentina non si riprenderà mai dallo shock (anzi finirà col morirne) e il padre Nevio è un povero ubriacone irresponsabile. Perciò saranno i nonni Primo e Nora a prendersi cura della bimba, dopo averla chiamata Letizia: come l'allegria contagiosa che dimostra fin da neonata. Questo toccante racconto di Gian Antonio Stella, in cui le storie rocambolesche dei pugili americani diventano ninne nanne e si mescolano alle leggende marinare venete, affronta con delicata partecipazione il tema dei bambini imperfetti.

Figlia del silenzio
0 0 0
Libri Moderni

Edwards, Kim

Figlia del silenzio / Kim Edwards

Milano : Garzanti, 2007

  • Copie totali: 142
  • A prestito: 14
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Lexington, 1964. Sulla città infuria una tempesta di neve. È notte quando Norah Henry avverte le prime doglie: è impossibile raggiungere l'ospedale e suo marito David decide di far nascere il bambino con l'aiuto di Caroline, la sua infermiera. Norah partorisce due gemelli: il maschio, nato per primo, è perfettamente sano, ma i tratti del viso della bambina rivelano immediatamente la sindrome di Down. Travolto dalla disperazione, David affida la piccola a Caroline, ordinandole di rinchiuderla in un istituto. A Norah, sedata dall'anestesia durante il parto, dice che la bambina è morta. Ma Caroline non può abbandonare la piccola Phoebe. Con un coraggio che non credeva di avere, fugge in un'altra città, determinata a prendersi cura della bambina e a conservare un segreto che solo lei e David conoscono. Un segreto che nel tempo si farà sempre più insopportabile e, come una piovra, allungherà i suoi tentacoli sulla vita di David e della sua famiglia: lui, ossessionato dal senso di colpa, ma incapace di affrontare la realtà, Norah, inconsolabile per la figlia che crede morta, e Paul, il fratellino di Phoebe, che cresce in una casa piena di dolore. Intanto Caroline vivrà con gioia l'inaspettata maternità ma dovrà affrontare anche molte difficoltà: Phoebe è vivace e sensibile ma i suoi problemi e i pregiudizi che la circondano costringeranno Caroline a combattere una dura battaglia contro il mondo. Fino al giorno in cui i destini delle due famiglie torneranno a incrociarsi.

Sono graditi visi sorridenti
0 0 0
Libri Moderni

Antonello, Franco - Antonello, Andrea

Sono graditi visi sorridenti / Franco e Andrea Antonello

Milano : Feltrinelli, 2013

  • Copie totali: 27
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 1

Abstract: Franco e Andrea Antonello sono diventati famosi, personaggi di un romanzo e spesso ospiti in tv. In questo libro si raccontano. Iniziando dalla storia di Franco prima di Andrea: dove nasce, com'è la sua famiglia, quali strade ha percorso e quali scelte ha compiuto prima di diventare un felicissimo papà di un bambino bellissimo. E continuando con quello che è successo dopo che Andrea, quel bellissimo bambino, inizia a sfuggirgli di mano, sempre più intrappolato in un misterioso vortice che solo dopo anni si capirà essere l'autismo. E se nella vita professionale Franco miete successi uno dopo l'altro, nella lotta contro quel terribile nemico sembra non esserci speranza: medici e ciarlatani, guaritori africani e maghi brasiliani, nessuno sembra poter fare niente. Ma quella non è la fine per Franco e Andrea: è solo l'inizio. Insieme scopriranno che non si deve rinunciare ai sogni e alla vita, e che le difficoltà - anche le più tremende - possono essere affrontate, cercando di attenersi alla richiesta di Andrea di avere intorno persone allegre che guardano al lato positivo della vita: Sono graditi visi sorridenti.

Io penso diverso
0 0 0
Libri Moderni

Schovanec, Josef

Io penso diverso / Josef Schovanec ; con Caroline Glorion ; traduzione di Andrea Zucchetti

Milano : Rizzoli, 2013

  • Copie totali: 22
  • A prestito: 4
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Per quelli che mi incontrano la prima volta, sono stupido. Profondamente stupido. Di colpo però, quando mi capita di nominare l'autismo, alcuni cambiano completamente atteggiamento. Da idiota che ero, divento un piccolo genio. Il che, in Fin dei conti, è lo stesso, fatta eccezione per la capacità di estrarre radici tredicesime. Josef Schovanec ha la sindrome di Asperger: muto fino all'età di sei anni, è solo grazie alla determinazione dei suoi genitori che si è salvato dall'ospedale psichiatrico. La diagnosi sbagliata di un trauma psichico irreversibile ci avrebbe infatti privato per sempre di un'intelligenza fuori dal comune: il bambino che non era stato giudicato idoneo a frequentare la prima elementare, l'adolescente tanto spesso trattato come un ritardato mentale, l'uomo che fatica a dire buongiorno o a entrare in un caffè, e per il quale l'atto quotidiano più insignificante, come comprare il pane o fare una telefonata, diviene una fonte d'angoscia insostenibile, oggi ha un dottorato in filosofia, parla correntemente diverse lingue, scrive discorsi e tiene conferenze in tutto il mondo. Il suo stato di autistico, racconta in questo libro, non è però qualcosa di lontano dalla normalità (un handicap o un tratto di genialità aliena), ma una condizione quotidiana, con vantaggi e svantaggi: dall'attaccamento ad alcune passioni (lui le definisce manie o dipendenze) ai piccoli problemi di tutti i giorni.

Mio fratello rincorre i dinosauri
4 0 0
Libri Moderni

Mazzariol, Giacomo

Mio fratello rincorre i dinosauri : storia mia e di Giovanni che ha un cromosoma in più / Giacomo Mazzariol

Torino : Einaudi, 2016

  • Copie totali: 136
  • A prestito: 106
  • Prenotazioni: 3

Abstract: Hai cinque anni, due sorelle e desidereresti tanto un fratellino per fare con lui giochi da maschio. Una sera i tuoi genitori ti annunciano che lo avrai, questo fratello, e che sarà speciale. Tu sei felicissimo: speciale, per te, vuol dire "supereroe". Gli scegli pure il nome: Giovanni. Poi lui nasce, e a poco a poco capisci che sì, è diverso dagli altri, ma i superpoteri non li ha. Alla fine scopri la parola Down, e il tuo entusiasmo si trasforma in rifiuto, addirittura in vergogna. Dovrai attraversare l'adolescenza per accorgerti che la tua idea iniziale non era così sbagliata. Lasciarti travolgere dalla vitalità di Giovanni per concludere che forse, un supereroe, lui lo è davvero. E che in ogni caso è il tuo migliore amico. Con "Mio fratello rincorre i dinosauri" Giacomo Mazzariol ha scritto un romanzo di formazione in cui non ha avuto bisogno di inventare nulla. Un libro che stupisce, commuove, diverte e fa riflettere.

Nessuno in nessun luogo
0 0 0
Libri Moderni

Williams, Donna

Nessuno in nessun luogo : la straordinaria autobiografia di una ragazza autistica / Donna Williams

Roma : Armando, 2002

  • Copie totali: 6
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Dopo venticinque anni di incomprensione, e incapace di capire se stessa, Donna incontra lungo il proprio percorso, il termine 'autismo' e riconosce in esso uno specchio in grado di dare senso alla sua vita, alle sue lotte e alla sua sofferenza. Nessuno in nessun luogo è un libro provocatorio, eloquente e intenso. Donna Williams, con acutezza e profondità rare, e senza mezzi termini, compone, pagina dopo pagina l'esperienza e i vissuti psichici ed emotivi di un sé messo a dura prova da un ambiente ostile e da un'interiorità problematica.

Né giusto né sbagliato
0 0 0
Libri Moderni

Collins, Paul

Né giusto né sbagliato : avventure nell'autismo / Paul Collins

Milano : Adelphi, 2005

  • Copie totali: 41
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Il piccolo Morgan Collins ha tre anni. Parla, legge qualche parola, e passa il tempo eseguendo calcoli mentali abbastanza complicati. Ma se gli si chiede come si chiama, non risponde, e le frasi più ovvie sembrano, per lui, rompicapo insolubili. I medici parlano di solito di autismo. Ma come dimostra Paul Collins in questo affettuoso e toccante ritratto dal vero del figlio, quella parola prima che una diagnosi è la soglia d'accesso a un continente misterioso e affascinante. E quella raccontata dall'autore non una tragedia, non una storia strappalacrime, non il film della settimana. Solo la mia famiglia.

La caduta
0 0 0
Libri Moderni

Mainardi, Diogo

La caduta : i ricordi di un padre in 424 passi / Diogo Mainardi ; traduzione di Tiziano Scarpa

Torino : Einaudi, 2013

  • Copie totali: 12
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Diogo Mainardi ha scritto un libro sulla paternità, sulla felicità di essere padri e sull'amore suscitato dalla nascita di un figlio. Tito è nato tredici anni fa con una paralisi cerebrale, a causa del terribile errore di un medico, in un ospedale di Venezia. Quando la disabilità è stata diagnosticata, Diogo ha vissuto una settimana di angoscia e terrore. Poi è successo qualcosa. Sua moglie Anna è caduta inciampando in un tappeto, Tito si è messo a ridere, Diogo si è messo a ridere, Anna si è messa a ridere. La comicità slapstick era un linguaggio che capivamo tutti. Tito cade. Mia moglie cade. Io cado. Ciò che ci unisce - che ci unirà sempre - è la caduta. Diogo ha capito che Tito aveva bisogno di essere amato per quello che era, senza patetismi. Ciò che ci accomuna, disabili e abili, è la caduta come categoria dello spirito: siamo nati come esseri in bilico, ognuno instabile a modo suo. Questo libro è dunque anche un'accusa formidabile contro il cliché della normalità, contro la stupidità umana che affiora nel mondo in tempi diversi e in modi sempre nuovi, nel mito del corpo perfetto o peggio nell'eugenetica nazista. E poiché nei suoi primi anni Tito comunicava soltanto attraverso immagini, gesti, simboli e analogie, Diogo ha adattato il suo racconto al linguaggio del figlio. In un rovesciamento radicale di prospettiva, la storia universale viene letta attraverso la storia di Tito.

La voce di Carly
0 0 0
Libri Moderni

Fleischmann, Arthur - Fleischmann, Carly

La voce di Carly / Arthur e Carly Fleischmann ; traduzione di Manuela Faimali

Milano : Mondadori, 2013

  • Copie totali: 13
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: I medici danno poche speranze alla piccola Carly: all'età di due anni è affetta da una forma molto grave di autismo e non sarà mai in grado di parlare. La sua intelligenza non supererà mai quella di un bambino piccolo. La famiglia non perde le speranze e la fa seguire dai migliori terapisti eppure la bimba non dà segni di miglioramento. Poi un giorno avviene il miracolo, Carly si siede davanti alla tastiera di un computer e scrive Aiuto, male ai denti. Da quel momento la sua vita e quella di tutte le persone attorno a lei cambia completamente. Carly inizia a parlare e non smette più, dando così voce a quel mondo inaccessibile che è chiuso dentro ogni bambino autistico.

Vedere con il cuore
0 0 0
Libri Moderni

Tenberken, Sabriye

Vedere con il cuore / Sabriye Tenberken ; traduzione di Sergio Vicini

Milano : Corbaccio, 2008

  • Copie totali: 25
  • A prestito: 0
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Sabriye Tenberken ha perso la vista alle soglie dell'adolescenza, ma grazie alla sua forza di volontà, non solo ha completato gli studi laureandosi in Tibetologia dopo aver inventato un sistema per adattare il Braille al tibetano, ma riesce a vivere una vita assolutamente normale. Anzi, a dire il vero, la sua non è una vita normale, bensì straordinaria. Da anni, infatti, vive in Tibet, nei pressi di Lhasa, dove ha fondato una scuola per ragazzi non vedenti. Parla così della sua esperienza, della sua vita quotidiana, riporta le testimonianze degli allievi della scuola e racconta l'impresa eccezionale che ha compiuto nel 2004 insieme a un gruppetto dei suoi bambini e a Erik Weihenmayer, un alpinista americano non vedente: il tentativo di scalata del Lhagpa Ri, una cima di 7.045 metri sul versante settentrionale dell'Everest. Seguita da una squadra di alpinisti e da una troupe cinematografica Sabriye è arrivata fino a 6.500 metri, dove è poi rimasta bloccata dal maltempo e costretta a scendere per non mettere a repentaglio l'incolumità sua e dei bambini. Il documentario di quella impresa ha ottenuto un grande successo, , ma Sabriye e i suoi allievi hanno vinto molto di più: hanno dimostrato a se stessi e al mondo intero che non si vede solo con gli occhi.

Da grande voglio camminare
0 0 0
Libri Moderni

Digregorio, Claudia - Digregorio, Gaetano

Da grande voglio camminare : la nostra battaglia contro una malattia senza nome / Claudia e Gaetano Digregorio ; con Giuliano Foschini

Milano : Mondadori, 2015

  • Copie totali: 12
  • A prestito: 1
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Mi chiamo Claudia Digregorio. E da grande voglio camminare. Claudia ha 15 anni e vive a Santeramo, un paese in provincia di Bari. Da tre anni è costretta su una sedia a rotelle, gradualmente ha perso le forze in ogni muscolo del corpo e oggi respira soltanto grazie alla tracheotomia. Una notte di giugno del 2012, quella degli esami di terza media, l'ha colpita una malattia, forse genetica, alla quale però nessun medico al mondo è riuscito finora a dare un nome. Ma Claudia non si è arresa. E ha deciso di trasformare - con la caparbietà, le lacrime, l'ironia - la sua vita nella sua battaglia: tornare a essere una ragazza normale. Accanto a lei c'è suo padre Gaetano che, da quella notte in cui sembrava che tutto fosse finito, i medici ci dissero che lei non sarebbe mai più stata la stessa, si è messo alla caccia della bestia che ha colpito sua figlia. Ma, soprattutto, ha deciso di dedicare la sua esistenza a Claudia. E siccome lei ha fortemente voluto frequentare la scuola, come tutte le ragazze della sua età, è proprio Gaetano che ogni mattina la accompagna. La porta fin dentro la classe, aspetta che si sistemi e poi torna nella sua vecchia jeep bianca, senza però metterla in moto. Sfoglia un giornale, ascolta la radio e aspetta che le lezioni finiscano. In officina non va quasi più. Dice: Mi spiace, gli altri possono attendere. Io ho una cliente più importante. La serranda resta chiusa. Gaetano aspetta la figlia ogni giorno fuori della scuola perché può avere bisogno...

Dicono che sono Asperger
0 0 0
Libri Moderni

Cornaglia-Ferraris, Paolo

Dicono che sono Asperger / Paolo Cornaglia Ferraris

Gardolo : Erickson, 2008

  • Copie totali: 22
  • A prestito: 2
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Bizzarri? Goffì? Ingenui? Egocentrici? Irrispettosi delle regole sociali, tanto da essere considerati capricciosi e maleducati? Sono, invece, persone con disturbo di Asperger, dal nome di un pediatra viennese (Hans Asperger, 1906-1980) che per primo lo descrisse nel 1944. Ne sappiamo ancora poco, tanto che restano labili i confini tra Asperger e autismo ad alto funzionamento. Secondo la neuropsichiatria ufficiale, la sindrome di Asperger è un disturbo pervasivo dello sviluppo, e cioè una forma di autismo: idee ossessive, scarse e difficili interazioni sociali, comportamento bizzarro, interessi ristretti, goffaggine. Ma non sono rari i casi in cui il disturbo è sfumato, tanto da ingannare gli inesperti, che si convincono che ad essere disturbata sia la madre ansiosa oppure la maestra incapace. Questo libro usa un linguaggio semplice, ma con solido impianto scientifico. Privo di tecnicismi, evita i paroloni dei medici, partendo da una storia. Offre così al lettore l'opportunità di chiedersi: quanto gli somiglia il mio bambino?