Community » Forum » Recensioni

A cosa servono i desideri
1 1 0
Volo, Fabio

A cosa servono i desideri

Milano : Mondadori, 2016

  • Copie totali: 45
  • A prestito: 16
  • Prenotazioni: 0

Abstract: Forse i desideri non sono una cosa da realizzare, una meta da raggiungere, ma il carburante per metterci in moto. Le citazioni, le domande, i pensieri che mi hanno aiutato.

186 Visite, 1 Messaggi
SERENA GRANATA
15 posts

Una delusione.
Il testo altro non è che un patchwork di citazioni che vanno da Camus, Einstein, Kurt Cobain a Dante Alighieri e altri, malamente legate tra loro da riflessioni di Fabio Volo su desideri e sogni per intraprendere la propria strada. Così è l'incipit e così il finale, in mezzo ci stanno tante pagine bianche in cui domina una riga: una domanda. Una raccolta di domande che Fabio Volo trova in un suo vecchio taccuino di appunti e su cui prova a riflettere di nuovo oggi. Ed è, penso, un invito ad ognuno di noi a porsi gli stessi quesiti (le cose per cui sono grato alla vita, cosa temo di più, ecc.).
Un brainstorming autobiografico? Uno spunto per un bilancio personale?
Ho letto diversi libri di Volo e l'ho sempre apprezzato, soprattutto da "Il tempo che vorrei" in poi. Le sue storie sono vere, i personaggi sembrano persone che incontriamo tutti i giorni, la sua introspezione è palpabile e immediata. C'è sempre un sottofondo di speranza e di sogno, anche nei momenti più difficili.
Mi aspettavo di trovare in questo libro una sorta di autobiografia in cui raccontasse dei suoi desideri, come li ha realizzati, quali le difficoltà, le risorse e le prospettive.
E' un libro che manca di struttura. Il contenuto potrebbe anche avere una sua intensità e forza, se fosse un racconto e non un semplice taglia e incolla di appunti di tanti anni fa.

Segui il mio blog su http://lesereneredellasere.myblog.it/

  • «
  • 1
  • »

323 Messaggi in 310 Discussioni di 99 utenti

Attualmente online: Ci sono 2 utenti online