Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

Bella mia - Donatella Di Pietrantonio

   Molto bello questo libro in cui si parla del terremoto dell'Aquila e delle macerie che ha lasciato, non solo nel senso letterale del termine tra le case e nel paese, ma delle macerie lasciate nei cuori dei sopravvissuti.
Ferite che difficilmente si rimargineranno, ferite che potranno essere curate solo dalla potenza dei sentimenti e dal cuore delle persone che riusciranno a rialzarsi e a far fronte alla perdita di tutto o parte della loro vita, ferite laceranti per aver perso persone care, sensi di colpa per non essere stati al posto di quella persona, per non aver potuto fare nulla per evitarlo...
Un libro carico di sentimenti, con descrizione di fatti in apparenza normali, ma pieni di amore, rabbia, senso di vuoto e smarrimento, voglia di ricominciare, famiglie distrutte a metà, famiglie già distrutte ancor prima che il sisma venisse a rompere del tutto ciò che già era incrinato....
Consigliato a chi vuole riflettere sul senso della vita e del fatto che diamo sempre tutto per scontato e vorremmo sempre di più, non accorgendoci che già abbiamo tutto, la vita e l'amore dei nostri cari su quel tutto.

Gli sdraiati - Michele Serra

I figli che la voce narrante descrive appartengono ad una generazione in decadenza rappresentata in una sorta di feticismo degli oggetti: zaini bituminosi, scarpe che sono scafi di gomma, grovigli iperconnessi di apparecchi tecnologici sempre accesi. Piccoli mondi tutti uguali e su misura in cui trascuratezza e idolatria convivono pacificamente e inspiegabilmente.

Trovi l'intera recensione sul mio blog https://lesereneredellasere.myblog.it/gli-sdraiati-di-michele-serra/

Storia della mia ansia - Daria Bignardi

   A volte sono restia a leggere libri scritti da personaggi televisivi, ho come una sorta di pregiudizio verso una persona che reputo brava nel suo mestiere e che poi si mette a scrivere.
Invece mi devo ricredere, questo libro è molto bello, ben scritto e si legge in modo scorrevole e veloce.
Quasi veloce come la malattia che irrompe nella vita della protagonista, senza chiedere permesso, come avviene nella vita reale, in cui uno fa mille progetti e arriva qualcosa che spiazza e travolge tutto.
Ci si immedesima nel personaggio, si piange, si soffre si combatte con lei, ci si scontra col marito e i figli, ci si innamora di persone in cura con lei, ci si demoralizza, ci si perde e ci si ritrova.
Libro carico di emozioni vissute o sognate, consigliatissimo e per niente banale o melenso.

La distrazione di Dio - Alessio Cuffaro

Da padre a figlio, da imprenditore a suonatore di strada, da uomo a donna, Francesco passa senza preavviso da una vita all’altra e in ognuna deve trovare il modo per viverla. E sin dalla prima sa che l’unica carta che può giocarsi è portare con sé quel bagaglio fatto di tutto di ciò che è stato e delle possibilità che ogni nuova vita gli può offrire.
Più che una catena di reincarnazioni, quella di Francesco Cassini è la storia di un uomo che improvvisamente e ripetutamente si ritrova in corpi non suoi e in vite che non gli appartengono ma, cercando di fare tesoro della memoria di quel che è stato precedentemente, prova a reinventarsi e a viverle.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/la-distrazione-di-dio-di-alessio-cuffaro/

La bella e la bestia - adattamento di Vanessa Rubio-Barreau

Proprio come il film, questo libro risulta approssimativo, sbrigativo e superficiale. Lo avevo preso in prestito proprio perché ho sperato che avrebbero "approfondito" ciò che si è visto nella pellicola, e invece è una mera trasposizione della sceneggiatura in formato letterario.
E con ciò. conserva anche tutti i difetti del film che, seppur parta da un'idea buona, approfondisce molto poco il tutto, sia la psicologia dei personaggi e il loro sviluppo, che risulta forzatissimo per quanto repentino e veloce, che la trama.
Un vero peccato.

Luna - Julie Anne Peters

Ho presto in prestito questo libro incuriosita dal tema della transessualità e perché volevo immergermi, seppur approssimativamente, in ciò che vive una persona transessuale, ovvero una persona nata nel corpo sbagliato.
Peccato che tutte le potenzialità questo libro se giochi sin dal principio, mettendoci come protagonista del libro, nonché voce narrante, la sorella di Luna/Liam. Quindi tutto ciò ci viene narrato dalla sua persona e tutto ciò che vive Luna, in realtà lo veniamo a sapere da Regan, la sorella. Per non parlare di doverci sorbire interi capitoli dove lei sola è la protagonista, con le turbe mentali di ogni adolescente, cosa che avrei volentieri evitato.
Aggiungo il fatto che questa ragazza è fastidiosa almeno quanto la sensazione della sabbia nelle mutande, perdonate il termine. Il solito cliché della ragazza sfigata, invisibile, imbranata... alla quale capitano un guaio dietro l'altro. E poi, improvvisamente, un fighetto della scuola si interessa a lei e i suoi ormoni vanno in palla e non ci capisce proprio niente diventando più demente del solito. Che novità, eh?
In sintesi avrei preferito un'introspezione maggiore del personaggio di Liam/Luna, conoscere molto più a fondo le sue sensazioni, il suo disagio, la sua sofferenza e la sua lotta interiore, e lasciare da parte la sorella che offre ben poco di interessante.
Non tutto il libro è da buttare, ci sono dei momenti più seri e tendenzialmente profondi, momenti dove la sorella si sente "intrappolata" da questo segreto che limita anche la sua di vita, e sono gli unici momenti dove sono riuscita un minimo a immedesimarmi in lei e a non farmela stare sulle scatole, ma è davvero molto poco rispetto al potenziale del tema e a ciò che poteva venir narrato.

La lettrice scomparsa - Fabio Stassi

Convinto che consigliare il libro giusto al momento giusto, sia una nuova professione dell'ascolto da annoverare tra quelle che aiutano le persone a risolvere i loro conflitti e ad operare delle scelte, Vince Corso, comincia a ricevere qualche cliente che, tra il disperato e il curioso, chiede un appuntamento. Nel frattempo a sole due settimane dal trasferimento nel condominio di Via Merulana, vengono avviate le indagini sulla sparizione di un'anziana vicina di casa, la signora Parodi. Vince l'ha incontrata solo due volte sul pianerottolo, ma potrebbe essere stato l'ultima persona ad averla vista.
Tra una seduta e l'altra con donne arrabbiate, tradite e irrimediabilmente deluse da sé e dagli altri, che cercano rifugio nella letteratura, Vince legge, scrive cartoline, ascolta musica e raccoglie indizi sulla signora Parodi. Pur conoscendone solo il cognome e non avendo mai scambiato con lei una parola, Vince inizia a considerarla parte del suo sistema di catalogazione e si mette a riempire anche per lei la stessa scheda che compila per i personaggi dei romanzi che lo colpiscono di più.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/la-lettrice-scomparsa-di-fabio-stassi/

L'inventore di se stesso - Enrico Palandri

La voce narrante è di Giorgio il figlio di Gregorio Licudis, fermamente convinto, con il matrimonio e la nascita del primo figlio, di aver tracciato finalmente un confine fra sé e un padre eccessivo ed insicuro. In realtà quella nascita e quel nome diventano il punto di partenza e di non ritorno di un viaggio che il figlio intraprende alla ricerca delle origini della famiglia paterna.
Le stesse origini di cui in passato ha sempre avuto da entrambi i genitori una versione forzatamente troppo vaga ed evasiva. Un bagaglio di interrogativi che sembrava ormai abbandonato finché non si ripropone chiuso in una lettera che Gregorio Licudis consegna al figlio, una busta che diventa un amuleto da portare sempre con sé.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/linventore-di-se-stesso-di-enrico-palandri/

Sorelle d'estate - Judy Blume

Un bellissimo romanzo d'iniziazione. La protagonista parte 12enne e il libro si conclude con lei 30enne, in particolar modo viene esplorata la fase adolescenziale, con molta attenzione posta sulla scoperta della propria sfera sessuale e dei propri desideri.
Un rapporto particolare fra due amiche che decidono di trascorrere le loro estati insieme, ma con gli anni e la crescita i rapporti non sono più cosi semplici come una volta, subentrano altre persone, subentrano problemi, responsabilità... I rapporti mutano, i segreti vengono a galla e incrinano il rapporto. Le divergenze si fanno sempre più grandi. A volte le strade si possono dividere ma non è detto che quel legame cessi di esistere.
Un romanzo che fa venire nostalgia dei tempi passati e dei rapporti passati. Malinconico sotto molti aspetti ma d'altronde la vita questo è: un continuo cambiamento interiore e non.
Il linguaggio è elementare, scorrevolissimo.