Vedi tutti

Gli ultimi messaggi del Forum

La notte ha la mia voce - Alessandra Sarchi

Il libro è diviso in tre parti. Prima c'è la terra, perché perdere l'uso delle gambe è un come cadere senza rialzarsi completamente e, stando seduti su una carrozzina, lo sguardo all'orizzonte si abbassa al livello delle maniglie delle porte ma i piedi non affondano più nella terra né possono sentirne la consistenza.
Poi c'è l'aria, forse perché l'incontro con Giovanna, la Donnagatto, l'impatto con la sua intraprendenza e sfrontatezza, svela alla protagonista come alcuni fantasmi si possano rendere più leggeri se si fanno fluttuare nell'aria sotto forma di parole ed immagini.
E infine c'è l'acqua l'unico elemento in cui si può stare a galla semplicemente lasciandosi andare.
In questo universo parallelo, con le sue leggi diverse dalla terraferma, non ho bisogno di essere sostenuta da nulla, mi fondo come ogni altro elemento con l'acqua.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/la-notte-ha-la-mia-voce-di-alessandra-sarchi/

La testa perduta di Damasceno Monteiro - Antonio Tabucchi

Gli anni Novanta sono ancora l’epoca in cui bisogna darsi un appuntamento o stare fermi in un posto e aspettare per ricevere una telefonata. Un giornalista deve arrivare il prima possibile in loco, trovare i contatti giusti, incontrare personaggi-chiave vis a vis, recuperare tutte le informazioni utili a scrivere in fretta e furia un articolo da mandare in stampa prima di sera, per una tiratura straordinaria del quotidiano.
Firmino, con una flemma che sa di indolenza, ingenuità e soggezione, da solo non prenderà grandi iniziative, agirà limitandosi a dar corso ai dictat del caporedattore, ascoltare le conoscenze di Dona Rosa e seguire i consigli che trae dalle ampollose arringhe di uno strano avvocato dei disgraziati. Tutti incontri ed elementi che si riveleranno cruciali per l’inchiesta giornalistica e per far luce e giustizia sull’omicidio di Damasceno Monteiro.

Trovi l'intera recensione sul mio blog http://lesereneredellasere.myblog.it/la-testa-perduta-di-damasceno-monteiro-di-antonio-tabucchi/

Canto della pianura - Kent Haruf

Ma che meraviglia leggere questo libro e immergersi nella cittadina immaginaria di Holt.
Personaggi descritti benissimo dal punto di vista caratteriale e fatti e vicende che sembrerebbero banali ma ricchissimi di umanità e vita vera.
Molti i temi trattati e le età dei vari protagonisti, ma uno in particolare, il bullismo, mi ha toccato proprio perché mi sta molto a cuore e perché conosco persone che si battono quotidianamente per arginare questo grave problema di triste attualità.
Si legge in una maniera tale che non vorresti mai che finisse, ma nello stesso tempo non vedi l'ora di sapere come va a finire.
Veramente bravo questo scrittore che consiglio a chi ama leggere e farsi trasportare dalla sua mano in paesi e vicende cariche di sentimenti.

Chiedo consigli per il mio giro del mondo coi libri

Buongiorno,

ho deciso di iniziare un giro del mondo attraverso i libri.

La regola che mi sono posta è che l'autore dovrebbe scrivere nella sua lingua originale (per esempio, vorrei evitare di leggere un libro di un autore vietnamita che, essendo nato o espatriato negli USA, scriva in inglese). Capisco che è una regola un po' rigida e se non troverò nulla sono pronta a soprassedere.

Così sono qui a chiedere consigli su autori del Vietnam, della Cambogia, del Laos, della Thailandia e della Birmania, così da poter "viaggiare" nei loro paesi.

Grazie in anticipo a chi vorrà aiutarmi. Ciao

PS: essendo un progetto di lettura, l'ho postato qui. Non so se è corretto...

L'odio per l'occidente - Jean Ziegler

Un libro splendido,che ti fa capire come funziona il mondo e chi sono i buoni e chi i cattivi.Da inserire nei libri che dovrebbero essere studiati nelle scuole.
Sullo stesso argomento consiglio ANNO 501 di Noam Chomshy (libro che mi ha cambiato la vita).